SistriForum - Il social network italiano sui rifiuti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» www.rentri.gov.it
Da Input Gio Lug 11, 2024 4:12 pm

» Riferimenti operazioni di carico
Da Paolo UD Gio Lug 04, 2024 10:46 am

» mancate indizioni commissioni sezioni regionali
Da tfrab Mer Lug 03, 2024 2:04 pm

» adr macchinari contenenti olio
Da massimilianom Gio Giu 13, 2024 12:44 pm

» Annulla e sostituisci
Da Transporter Mar Giu 11, 2024 10:48 am

» registri per rifiuti da manutenzione
Da ambieco Mar Giu 04, 2024 1:47 pm

» Schede MG
Da Paolo UD Lun Mag 27, 2024 9:17 am

» esenzione nomina consulente ADR - numero di operazioni
Da lotus1 Mer Mag 15, 2024 3:35 pm

» multimodal - quantità totale
Da lotus1 Lun Mag 13, 2024 10:16 am

» Sul registro di Intermediaizone (modello B) va indicato il progressivo di registrazione?
Da tfrab Mar Apr 16, 2024 1:32 pm


DL 121/11: quale entità delle sanzioni?

3 partecipanti

Andare in basso

DL 121/11: quale entità delle sanzioni? Empty DL 121/11: quale entità delle sanzioni?

Messaggio  ambieco Mer Ago 24, 2011 11:23 am

Scusate l' ignoranza ma qualcuno sa spiegarmi cosa si intende con il termine O meglio a cosa corrisponde : "quote" Insertito nell' art. 2 del DL 121/11 sotto la voce reati ambientali, quando si parla di sanzione pecuniaria da 200 a 300 quote e via di questo passo...
Uno che dovesse incorrere in questo reato alla fine quanta deve pagare ( penso al deposito temporaneo - discarica abusiva !!!!)
GRAZIE
ambieco
ambieco
Utente Attivo

Messaggi : 109
Data d'iscrizione : 28.06.10
Età : 60
Località : milano

Torna in alto Andare in basso

DL 121/11: quale entità delle sanzioni? Empty Re: DL 121/11: quale entità delle sanzioni?

Messaggio  cirillo Mer Ago 24, 2011 11:46 am

La "quota" non è un valore "predefinito".
Viene stabilito in base ad una serie di considerazioni, fatte dal Giudice, sulle dimensioni/capacità economiche/ecc... dell'azienda.
Pertanto, a parità di gravità del reato, la quota varia se sei un Calzolaio piuttosto che la FIAT.
La cosa che non mi convince è che, essendo una discrezione del Giudice, in territori diversi, a parità di gravità del reato e a parità di caratteristiche di chi il reato ha commesso, cambiando il Giudice possa cambiare il valore della quota.
cirillo
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7404
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 68
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

DL 121/11: quale entità delle sanzioni? Empty Re: DL 121/11: quale entità delle sanzioni?

Messaggio  isamonfroni Mer Ago 24, 2011 2:49 pm

Quoto Cirillo sul fatto che la discrezionalità della "quota" lasciata al Giudice possa ingenerare disparità di trattamento da un tribunale all'altro, anche se tale discrezionalità è limitata da una serie di parametri attraverso i quali il Giudice è tenuto a muoversi.
Vorrei però ricordare che le sanzioni "in quote" di cui si parla del d.lgs.121/2011 riguardano le sanzioni associate alla responsabilità penale della "persona giuridica" (l'azienda) di cui al d.lgs 231/2001.
Tali sanzioni colpiscono l'azienda i cui amministratori si rendano responsabili di eventuali illeciti, in aggiunta alle normali sanzioni penali previste dal ns. ordinamento in capo al trasgressore fisico (il rappresentante legale) a meno che l'azienda non dimostri di essere in possesso di un modello di organizzazione e gestione conforme ai criteri di cui al d.lgs. 231/2001, che possa essere considerato esimente.
Nel caso dei reati ambientali le sanzioni penali a carico del Rappresentante legale sono quelle previste dal TUA (ammenda o arresto a seconda dei casi).
Eventualmente l'azienda potrebbe essere colpita dalle sanzioni "in quote" di cui al d.lgs.231/2001, come modificato dal d.lgs.121/2011, se non può dimostrare di possedere e applicare un modello di organizzazione e gestione esimente (nel caso dei reati ambientali un buon modello potrebbe essere il possesso di certificazione ISO 14001 o EMAS).
Il d.lgs. 231/2001, di cui il 121/2011 è soltanto un estensione del campo di applicazione, definisce ed individua una serie di reati penali per i quali viene chiamata a rispondere l'intera azienda e non soltanto l'amministratore (ricordiamo che secondo il ns.ordinamento la responsabilità penale è personale). Questo è stato fatto per colpire quelle aziende che volendosi comportare illecitamente nominano amministratori di comodo (il nonno o similari) e, in caso di guai con la giustizia, lasciano il vecchietto al suo destino e continuano con un nuovo amministratore.
Teoricamente ora, se non dimostrano di aver fatto tutto il possibile per evitare l'illecito (il famoso modello di organizzazione e gestione), corrono gli stessi rischi del nonnetto, cioè non possono più lavorare oltre al pagamento delle sanzioni pecuniarie.

_________________
Un [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] vale più di mille parole!
Ma, a volte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12744
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 66
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

DL 121/11: quale entità delle sanzioni? Empty Re: DL 121/11: quale entità delle sanzioni?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.