SistriForum - Il social network italiano sui rifiuti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Ultimi argomenti
» Rifiuti deposito temporaneo
Da espodav Lun Ago 03, 2020 4:31 pm

» Nuovo sistema tracciabilità rifiuti
Da tano2013 Lun Ago 03, 2020 12:51 pm

» accordo multilaterale M287
Da lotus1 Mer Lug 29, 2020 3:06 pm

» MPS O END OF WASTE PER FRAMMENTI DI SCHEDE ELETTRONICHE
Da Alpic Mer Lug 29, 2020 12:56 pm

» Filtri gasolio EER160107* in ADR
Da Enrico Mar Lug 28, 2020 1:42 am

» deposito temporaneo 18 mesi
Da chiale Gio Lug 23, 2020 1:20 pm

» Classificazione corrosivi classe 8
Da vaghestelledellorsa Gio Lug 23, 2020 9:46 am

» produttore,trasportatore e destinatario uguali
Da Aurora Brancia Sab Lug 18, 2020 6:42 pm

» Analisi su campioni
Da skywalker2016 Mer Lug 08, 2020 11:11 pm

» inserimento automatico dati Orso
Da urgada Lun Lug 06, 2020 7:25 pm


Registro c/s e MUD Studio Odontotecnico

Andare in basso

Registro c/s e MUD Studio Odontotecnico Empty Registro c/s e MUD Studio Odontotecnico

Messaggio  VeroLucc il Mer Gen 20, 2016 5:59 pm

Buonasera a tutti,
avrei bisogno di un parere in merito agli adempimenti in materia di rifiuti di uno Studio Odontotecnico composto da 1 lavoratore.
Lo studio non produce rifiuti sanitari ma dovrebbe avere come uniche materie particolari di cui si vuole disfarei seguenti elementi:
- gessi (per fare calchi),
- metil-metacrilato polimerizzato (che è una specie di resina e quindi non dovrebbe essere pericoloso).

In base all'art. 190, comma 1 lettera a) sono soggetti obbligati alla compilazione e tenuta dei registri di carico e scarico i produttori di rifiuti pericolosi o i produttori di rifiuti non pericolosi che però rientrano nei rifiuti speciali di cui alle lettere c) e d) del comma 3 dell'art. 184. Le lettere suddette riguardano lavorazioni industriali e artigianali. L'attività in oggetto (odontotecnica) potrebbe rientrare in attività artigianale?
Se così fosse allora rientrerebbero nella compilazione del registro di carico/scarico, se così non fosse i rifiuti che produce potrebbero essere rifiuti speciali provenienti da attività sanitarie. In quest'ultimo caso è possibile siano rifiuti sanitari assimilabili ad urbani?
In base all'art. 2, comma 1 lettera g) rientrano sicuramente tra rifiuti sanitari assimilabili ad urbani i gessi ortopedici e quindi uno dei due elementi di cui vogliamo disfarsi ma è possibile considerare come rifiuti sanitari assimilabili ad urbani anche il metil-metacrilato polimerizzato?

Fatemi sapere Smile

Grazie in anticipo per la risposta!
VeroLucc
VeroLucc
Nuovo Utente

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 20.01.16
Età : 34

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum