Inquadramento intermediario

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Inquadramento intermediario

Messaggio  silver il Gio Nov 11, 2010 8:52 pm

Buonasera a tutto il popolo sistriano,
Volevo chiedere una cosa; se un soggetto terzo si fa onere di pagare lo smaltimento di un produttore, questo soggetto terzo deve essere per forza messo come intermediario o può anche non figurare e prendersi lo stesso l'onere di pagare i rifiuti per il produttore a me trasportatore?
avatar
silver
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 29.07.10
Località : Padova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  marcosperandio il Gio Nov 11, 2010 9:47 pm

silver ha scritto:Buonasera a tutto il popolo sistriano,
Volevo chiedere una cosa; se un soggetto terzo si fa onere di pagare lo smaltimento di un produttore, questo soggetto terzo deve essere per forza messo come intermediario o può anche non figurare e prendersi lo stesso l'onere di pagare i rifiuti per il produttore a me trasportatore?
Non sono un esperto fiscale ma da pluriennale esperienza e da confronti anche con enti di controllo, ci deve essere una corrispondenza, una tracciabilità tra FIR e fattura.
Quindi, poichè immagino che ci sia un qualche rapporto economico tra chi ti paga ed il produttore originario, la figura del pagatore misterioso e/o generoso rientri a tutti gli effetti nella figura dell'intermediario senza detenzione.
avatar
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 49
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  silver il Gio Nov 11, 2010 11:12 pm

marcosperandio ha scritto:
silver ha scritto:Buonasera a tutto il popolo sistriano,
Volevo chiedere una cosa; se un soggetto terzo si fa onere di pagare lo smaltimento di un produttore, questo soggetto terzo deve essere per forza messo come intermediario o può anche non figurare e prendersi lo stesso l'onere di pagare i rifiuti per il produttore a me trasportatore?
Non sono un esperto fiscale ma da pluriennale esperienza e da confronti anche con enti di controllo, ci deve essere una corrispondenza, una tracciabilità tra FIR e fattura.
Quindi, poichè immagino che ci sia un qualche rapporto economico tra chi ti paga ed il produttore originario, la figura del pagatore misterioso e/o generoso rientri a tutti gli effetti nella figura dell'intermediario senza detenzione.

Nel caso specifico è un'impresa di pulizie che ha vinto un bando per lo smaltimento in diversi centri commerciali, si accollano loro il costo dello smaltimento ma non vorranno figurare come intermediari in quanto non si sono nemmeno iscritti a sistri; attualmente non essendo obbligati alla tenuta del registro C/S (correggetemi se sbaglio) non ci sono problemi anche se nel formulario figurano come intermediari, ma dopo con l'arrivo del sistri dove li inserirò poichè questi non si vogliono iscrivere....?! Very Happy bha
avatar
silver
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 29.07.10
Località : Padova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  Gimi il Ven Nov 12, 2010 9:34 am

silver ha scritto:Buonasera a tutto il popolo sistriano,
Volevo chiedere una cosa; se un soggetto terzo si fa onere di pagare lo smaltimento di un produttore, questo soggetto terzo deve essere per forza messo come intermediario o può anche non figurare e prendersi lo stesso l'onere di pagare i rifiuti per il produttore a me trasportatore?
Il fatto che una ragione sociale venga inserita nel FIR (o nel Sistri) come intermediario deve avere una base normativa di riferimento che individui l'attività di intermediario e, in base a ciò, si possa stabilire se tale impresa effettui realmente tale attività.
Nel nostro ordinamento l'unico punto di definizione dell'intermediario è l'art. 2_12 del Reg. 1013/2006 che definisce come intermediario "chiunque dispone il recupero o lo smaltimento dei rifiuti per conto di altri".

Effettuare il solo pagamento delle spese di smaltimento/recupero del rifiuto prodotto da terzi non configura attività correlata alla definizione di intermediario.
avatar
Gimi
Utente Attivo

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 05.02.10
Località : Venezia/Mestre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  marcosperandio il Ven Nov 12, 2010 10:14 am

Gimi ha scritto:
silver ha scritto:Buonasera a tutto il popolo sistriano,
Volevo chiedere una cosa; se un soggetto terzo si fa onere di pagare lo smaltimento di un produttore, questo soggetto terzo deve essere per forza messo come intermediario o può anche non figurare e prendersi lo stesso l'onere di pagare i rifiuti per il produttore a me trasportatore?
Il fatto che una ragione sociale venga inserita nel FIR (o nel Sistri) come intermediario deve avere una base normativa di riferimento che individui l'attività di intermediario e, in base a ciò, si possa stabilire se tale impresa effettui realmente tale attività.
Nel nostro ordinamento l'unico punto di definizione dell'intermediario è l'art. 2_12 del Reg. 1013/2006 che definisce come intermediario "chiunque dispone il recupero o lo smaltimento dei rifiuti per conto di altri".

Effettuare il solo pagamento delle spese di smaltimento/recupero del rifiuto prodotto da terzi non configura attività correlata alla definizione di intermediario.
Stento a credere che colui che paga non partecipi attivamente alle operazioni di pianificazione dello smaltimento e sono abbastanza sicuro che ci possano essere seri problemi fiscali in questa triangolazione.
Io mi iscriverei soprattutto per tranquillità fiscale (anche e soprattutto ai fini IVA qualora poi ci siano dei riaddebiti alla cooperativa).
avatar
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 49
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  silver il Ven Nov 12, 2010 1:40 pm

marcosperandio ha scritto:
Gimi ha scritto:
silver ha scritto:Buonasera a tutto il popolo sistriano,
Volevo chiedere una cosa; se un soggetto terzo si fa onere di pagare lo smaltimento di un produttore, questo soggetto terzo deve essere per forza messo come intermediario o può anche non figurare e prendersi lo stesso l'onere di pagare i rifiuti per il produttore a me trasportatore?
Il fatto che una ragione sociale venga inserita nel FIR (o nel Sistri) come intermediario deve avere una base normativa di riferimento che individui l'attività di intermediario e, in base a ciò, si possa stabilire se tale impresa effettui realmente tale attività.
Nel nostro ordinamento l'unico punto di definizione dell'intermediario è l'art. 2_12 del Reg. 1013/2006 che definisce come intermediario "chiunque dispone il recupero o lo smaltimento dei rifiuti per conto di altri".

Effettuare il solo pagamento delle spese di smaltimento/recupero del rifiuto prodotto da terzi non configura attività correlata alla definizione di intermediario.
Stento a credere che colui che paga non partecipi attivamente alle operazioni di pianificazione dello smaltimento e sono abbastanza sicuro che ci possano essere seri problemi fiscali in questa triangolazione.
Io mi iscriverei soprattutto per tranquillità fiscale (anche e soprattutto ai fini IVA qualora poi ci siano dei riaddebiti alla cooperativa).

Capisco tutte queste cose ma se la cooperativa non si vuole iscrivere, è solo lei sanzionabile o anche io come trasportatore?
avatar
silver
Utente Attivo

Messaggi : 118
Data d'iscrizione : 29.07.10
Località : Padova

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  Ospite il Dom Nov 28, 2010 10:30 am


"chiunque dispone il recupero o lo smaltimento dei rifiuti per conto di altri" è un intermediario.

A mio modesto parere è un intermediario a tutti gli effetti e quindi con obbligo della tenuta del registro di carico e scarico non detentori mod. B e iscrizione al Sistri. Se esiste una fatturazione e la parte in questione è menzionata nel FIR sotto la voce cessionario non si scappa. Un controllo incrociato potrebbe produrre sanzioni pesanti. Il fatto di essere una cooperativa non esenta da tali obblighi

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  fbyron il Dom Nov 28, 2010 10:55 am

silver ha scritto:Capisco tutte queste cose ma se la cooperativa non si vuole iscrivere, è solo lei sanzionabile o anche io come trasportatore?
Se il trasportatore emette fattura ad un soggetto diverso da quelli presenti nel FIR (o nella scheda Sistri), allora il trasportare è sanzionabile. Quale sanzione, però, non so...
avatar
fbyron
Utente Attivo

Messaggi : 100
Data d'iscrizione : 19.11.10
Età : 44
Località : Pescara

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  Ospite il Dom Nov 28, 2010 2:17 pm

Attualmente il trasportatore non è tenuto ad avere garanzie dall'intermediario, mi spiego visto che tuttora non esiste una iscrizione all'albo per gli intermediari come può esso ( il trasportatore ) sapere se il soggetto in questione ( l'intermediario ) effettua la tenuta di carico e scarico del registro modello B che non è assolutamente di sua pertinenza o responsabilità?? Non credo sia sanzionabile ma le rogne sorgeranno alla partenza reale del Sistri. Chi non è iscritto non potrà essere visibile nella scheda ( inquanto mai iscritto ) come intermiadiario e solo allora il trasportatore si troverà nella impossibilità di realizzare la scheda per il trasporto.

Il Sistri è stato creato anche per annullare le figure fantasma della filiera rifiuti ache se esse pagano regolarmente le tasse con tanto di fatture, ma le leggi vanno rispettate.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

intermediazione

Messaggio  Rufus il Lun Dic 13, 2010 5:57 pm

Rpa37 ha scritto:Non credo sia sanzionabile ma le rogne sorgeranno alla partenza reale del Sistri. Chi non è iscritto non potrà essere visibile nella scheda ( inquanto mai iscritto ) come intermiadiario e solo allora il trasportatore si troverà nella impossibilità di realizzare la scheda per il trasporto.
L'indicazione dell'intermediario è facoltativa, quindi la scheda si può fare lo stesso; magari indicando nelle annotazioni lo pseudo-intermediario, come avviene adesso sul FIR... Il SISTRI rimane comunque aggirabile... sulla liceità dell'operazione, comunque, quoto marcosperandio
avatar
Rufus
Membro della community

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 10.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  marcosperandio il Lun Dic 13, 2010 7:50 pm

Rufus ha scritto:
Rpa37 ha scritto:Non credo sia sanzionabile ma le rogne sorgeranno alla partenza reale del Sistri. Chi non è iscritto non potrà essere visibile nella scheda ( inquanto mai iscritto ) come intermiadiario e solo allora il trasportatore si troverà nella impossibilità di realizzare la scheda per il trasporto.
L'indicazione dell'intermediario è facoltativa, quindi la scheda si può fare lo stesso; magari indicando nelle annotazioni lo pseudo-intermediario, come avviene adesso sul FIR... Il SISTRI rimane comunque aggirabile... sulla liceità dell'operazione, comunque, quoto marcosperandio
Grazie del "quoto" io però non sono assolutamente d'accordo sulla non obbligatorietà dell'indicazione dell'intermediario.
se non lo indichi non deve esistere perchè tanto non avrebbe alcuna possibilità di compilare il suo registro su sistri.
Indicare nomi nell'annotazioni sarebbe come denunciare che tale azienda sta intermediando non avendo alcun diritto a farlo, immagino grandi sanzioni!!
ciao
avatar
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 49
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  Gimi il Lun Dic 13, 2010 11:31 pm

marcosperandio ha scritto:Stento a credere che colui che paga non partecipi attivamente alle operazioni di pianificazione dello smaltimento e sono abbastanza sicuro che ci possano essere seri problemi fiscali in questa triangolazione.
Io mi iscriverei soprattutto per tranquillità fiscale (anche e soprattutto ai fini IVA qualora poi ci siano dei riaddebiti alla cooperativa).
La tua posizione è comprensibile ma non condivisibile, quantomeno da me ed esclusivamente sotto un profilo squisitamente giuridico.

La norma, oggi 1013/2006 ma domani dal nuovo 152/2006, definisce intermediario "chiunque dispone...".
L'analisi del predicato "dispone" individua un'operazione complessa che necessita di qualcuno che dia un mandato al "chiunque" di disporre dei suoi rifiuti; il "chiunque" deve avere la cognizione di causa dei rifiuti per trovare un trasportatore ed uno smaltitore/recuperatore in grado di riceverli, nonché compensarli in nome e per conto del qualcuno.
Il solo predicato "dispone" individua quindi una specifica attività professionale che deve trovare effettiva esecuzione perché si possa definire "intermediario" chi e solo chi la esegue e non altri.

Se un altro "chiunque" si incarica della mera compensazione economica di un trasportatore e di uno smaltitore per conto di un produttore che ha operato in piena autonomia, può essere definito intermediario?


Lascio aperta la domanda in modo da dare spazio a chiunque voglia dire la sua.
Ciao
sunny
avatar
Gimi
Utente Attivo

Messaggi : 191
Data d'iscrizione : 05.02.10
Località : Venezia/Mestre

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  marcosperandio il Mar Dic 14, 2010 10:59 am

Gimi ha scritto:
marcosperandio ha scritto:Stento a credere che colui che paga non partecipi attivamente alle operazioni di pianificazione dello smaltimento e sono abbastanza sicuro che ci possano essere seri problemi fiscali in questa triangolazione.
Io mi iscriverei soprattutto per tranquillità fiscale (anche e soprattutto ai fini IVA qualora poi ci siano dei riaddebiti alla cooperativa).
La tua posizione è comprensibile ma non condivisibile, quantomeno da me ed esclusivamente sotto un profilo squisitamente giuridico.

La norma, oggi 1013/2006 ma domani dal nuovo 152/2006, definisce intermediario "chiunque dispone...".
L'analisi del predicato "dispone" individua un'operazione complessa che necessita di qualcuno che dia un mandato al "chiunque" di disporre dei suoi rifiuti; il "chiunque" deve avere la cognizione di causa dei rifiuti per trovare un trasportatore ed uno smaltitore/recuperatore in grado di riceverli, nonché compensarli in nome e per conto del qualcuno.
Il solo predicato "dispone" individua quindi una specifica attività professionale che deve trovare effettiva esecuzione perché si possa definire "intermediario" chi e solo chi la esegue e non altri.

Se un altro "chiunque" si incarica della mera compensazione economica di un trasportatore e di uno smaltitore per conto di un produttore che ha operato in piena autonomia, può essere definito intermediario?


Lascio aperta la domanda in modo da dare spazio a chiunque voglia dire la sua.
Ciao
sunny
Evidentemente non mi sono spiegato bene in quanto sono d'accordo con l'attenta analisi fatta sopra.
Non concordavo con la costruzione del servizio fatta da chi aveva posto la domanda sopra e che vedeva una cooperativa che non voleva iscriversi e lui che pagava gli smaltimenti.
Ritengo che l'intermediario debba essere figura attiva e attenta nel ciclo, non una semplice scatola creta per motivi fiscali etc, quindi la sua partecipazione e la sua iscrizione al sistri debba esserci e non possa essere sostituita da semplici annotazioni.
Ciao
avatar
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 49
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  Rufus il Mar Dic 14, 2010 3:42 pm

marcosperandio ha scritto:
Rufus ha scritto:
Rpa37 ha scritto:Non credo sia sanzionabile ma le rogne sorgeranno alla partenza reale del Sistri. Chi non è iscritto non potrà essere visibile nella scheda ( inquanto mai iscritto ) come intermiadiario e solo allora il trasportatore si troverà nella impossibilità di realizzare la scheda per il trasporto.
L'indicazione dell'intermediario è facoltativa, quindi la scheda si può fare lo stesso; magari indicando nelle annotazioni lo pseudo-intermediario, come avviene adesso sul FIR... Il SISTRI rimane comunque aggirabile... sulla liceità dell'operazione, comunque, quoto marcosperandio
Grazie del "quoto" io però non sono assolutamente d'accordo sulla non obbligatorietà dell'indicazione dell'intermediario.
se non lo indichi non deve esistere perchè tanto non avrebbe alcuna possibilità di compilare il suo registro su sistri.
Indicare nomi nell'annotazioni sarebbe come denunciare che tale azienda sta intermediando non avendo alcun diritto a farlo, immagino grandi sanzioni!!
ciao

scusate, mi ero spiegato male! intendevo che l'indicazione dell'intermediario è facoltativa, ma non nel senso che se c'è un int. è possibile non indicarlo per legge!!! Alludevo al fatto che, dal punto di vista tecnico, all'atto della compilazione di una qualunque scheda sistri, è possibile arrivare a firmare la scheda senza indicare alcun intermediario iscritto! volevo appunto ribadire che il sistema non mette paletti blindati e permette di fare operazioni non legittime!
avatar
Rufus
Membro della community

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 10.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  marcosperandio il Mar Dic 14, 2010 3:48 pm

Ormai siamo tutti fusi da sistri (io per primo).
almeno su questo siamo tutti concordi.
Ciao.
avatar
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 49
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Novità albo intermediazione

Messaggio  marcosperandio il Lun Gen 10, 2011 12:57 pm

Con deliberazione 15 dicembre 2010 sono state emanati i criteri per l'iscrizione all'albo categoria 8 intermediazione e commercio rifiuti.
Evidenzio l'ennesimo pasticcio:
L'articolo 3 fissa, per le imprese in attività, 60 giorni dall'entrata in vigore della deliberazione per l'iscrizione.
Peccato che all'articolo 4 l'efficacia delle deliberazione decorra dall'entrata in vigore del decreto sulle modalità e importi delle garanzie finanziarie, decreto la cui mancanza già bloccava attualmente l'iscrizione!
avatar
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 49
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Inquadramento intermediario

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum