Clini puo' prorogare ad ottobre l'entrata in operativita' del Sistri?

Andare in basso

220313

Messaggio 

Clini puo' prorogare ad ottobre l'entrata in operativita' del Sistri?




Chiedo un parere agli utenti maggiormente versati in tecnica legislativa:

Leggo, nell’art. 52 del DL del 2012: 1. Allo scopo di procedere, ai sensi degli articoli 21-bis, 21-ter, 21-quater, e 21-quinques della  legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche ed  integrazioni, alle ulteriori  verifiche amministrative e funzionali del Sistema di controllo dellaTracciabilità dei Rifiuti (SISTRI) di cui all’articolo  188-bis, comma 1, lettera a) del decreto legislativon. 152 del 2006 resesi necessarie anche a seguito delle attivita’ poste in essere ai sensi dell’articolo 6, comma 2, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito  con  modificazioni  in  legge  14  settembre, n. 148 e successive modifiche  ed integrazioni,  il  termine di entrata in operatività del Sistema SISTRI, gia’ fissato dall’articolo 12, comma 2 del decreto ministeriale 17 dicembre 2009 e prorogato,  da ultimo, con l’articolo 6, comma  2, del già richiamato  decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138  e  con  l’articolo  13,  comma 3 e 3-bis del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, è sospeso fino al compimento delle anzidette verifiche e comunque non oltre il 30 giugno  2013, unitamente ad ogni adempimento informatico relativo al  SISTRI da parte  dei soggetti di cui all’articolo 188-ter del decreto legislativo n. 152/2006, fermo  restando,  in ogni caso, che essi rimangono comunque tenuti agli adempimenti di cui agli articoli 190 e
193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e all’osservanzadella relativa disciplina,   anche sanzionatoria, vigente antecedentemente all’entrata in vigore del decreto legislativo del 3 dicembre 2010, n. 205.

2. Con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare è fissato il nuovo termine per l’entrata in di operatività del Sistema SISTRI e, sino a tale termine, sono  sospesi gli effetti del contratto stipulato tra il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare e la SELEX – SE.MA in data 14 dicembre 2009, come integrato da atto stipulato tra le medesime parti in data 10 novembre  2010 e sono conseguentemente inesigibili le relative prestazioni; è altresì sospeso il pagamento dei contributi dovuti dagli utenti per l’anno 2012“.


Per come la leggo, il decreto ministeriale puo' eventualmente anticipare il termine di entrata in operativita', ma non posticiparlo. A mio parere, quel termine puo' essere differito solo con norma di rango primario.
Peraltro, le verifiche di DigitPA hanno dato esito positivo come si legge in premessa alla bozza in circolazione.
Magari mi sbaglio, non e' il mio pane.

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6528
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 45

Torna in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Clini puo' prorogare ad ottobre l'entrata in operativita' del Sistri? :: Commenti

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 4:00 pm  isamonfroni

CONSIDERATO che l’articolo 52, commi 1 e 2, del citato decreto legge n. 83 del
2012 ha sospeso fino al 30 giugno 2013 il termine di operatività del SISTRI <allo
scopo di procedere, ai sensi degli articoli 21bis, 21ter, 21quater, e 21quinquies
della legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche ed integrazioni, alle
ulteriori verifiche amministrative e funzionali > e prevede che il Ministro
dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare fissa con decreto
<il nuovo
termine per l'entrata in operatività del Sistema SISTRI ....>;

questo è uno dei vari "considerato" della bozza di decreto.

Poi si sono inventati la genialata del "riallineamento" dei dati con decorrenza dal 30 aprile, quindi tecnicamente rimane "nei tempi"

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 4:09 pm  Admin

Non ho letto attentamente la bozza: la data da cui avviene il primo riallineamento (produttori di rifiuti pericolosi >10 dip. + gestori rifiuti pericolosi) sarebbe l'entrata in operativita'?
Dunque, tecnicamente, questo DM non starebbe prorogando i termini ma li starebbe anticipando (dal 30 giugno al 30 aprile)?

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 4:26 pm  Admin

L'ho riletto: l'art. 1 sposta al 1 ottobre 2013 (ed al 3 aprile 2014) il "termine di operativita' iniziale".
Piu' chiaro di cosi'...


Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 4:27 pm  isamonfroni

Pe la verità l'entrata in operatività per questi soggetti sarebbe il 1 ottobre (e quindi proroga), però in tutte le premesse del decreto si dilungano a dire quanto sia indispensabile "riallinearsi"

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 4:29 pm  riger

La cosa non quadra....
Di primo acchito, mi è venuto da pensare che la sospensione finisse al 30/04 anziché al 30/06, per stare nel DLgs e riprendere il contratto con selex, e l'operatività a questo punto era cosa a parte per la quale il MATTM aveva ampio margine dato dal comma 2 del DLgs.
Poi, rileggendo l'art. 52, risulta chiaro che:
- "il termine di entrata in operatività del Sistema SISTRI [...] è sospeso [...] non oltre il 30 giugno 2013"
e
- "con decreto del Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare è fissato il nuovo termine per l’entrata in di operatività del Sistema SISTRI e, sino a tale termine, sono sospesi gli effetti del contratto"

pertanto secondo me un DM che dice che "il termine iniziale di operatività del SISTRI è fissato al 1 ottobre 2013" o 3 marzo 2014 non ha grande valore...

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 4:31 pm  zorba

Sotto il profilo della c.d. “ingegneria legislativa”, tutto il progetto-Sistri è stato condotto con modalità che definire approssimate ed improvvisate è dir poco…

Adesso però ci troviamo a commentare solo un comunicato stampa che annuncia la firma di un decreto da parte del Ministro dell’Ambiente ed il cui contenuto effettivo ancora non è stato pubblicato se non come “schema di decreto”.
Io aspetterei la pubblicazione in G.U. per le valutazioni più approfondite.

OT
Dallo schema di decreto:
CONSIDERATO che l’articolo 52, commi 1 e 2, del citato decreto legge n. 83 del 2012 ha sospeso fino al 30 giugno 2013 il termine di operatività del SISTRI <allo scopo di procedere, ai sensi degli articoli 21bis, 21ter, 21quater, e 21quinquies della legge 7 agosto 1990, n. 241 e successive modifiche ed integrazioni, alle ulteriori verifiche amministrative e funzionali > e prevede che il Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare fissa con decreto <il nuovo termine per l'entrata in operatività del Sistema SISTRI ....>;
Povera lingua italiana: anche chi scrive le bozze dei decreti ha perso l’uso del congiuntivo… Sad
Fine OT

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 4:38 pm  isamonfroni

zorba ha scritto: Povera lingua italiana: anche chi scrive le bozze dei decreti ha perso l’uso del congiuntivo… Sad
clap clap

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 5:12 pm  Admin

Io aspetterei la pubblicazione in G.U. per le valutazioni più approfondite.
Concordo. Le perplessita', tuttavia, attengono all'inidoneita' del decreto ministeriale come strumento per prorogare quella data.
Poi, come giustamente ricordato, in tema di Sistri si e' visto di peggio...

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 5:18 pm  Aurora Brancia

... (sempre in parziale OT) e come dico spesso al mio nipotello 9enne che incredibilmente si sta appassionando all'analisi grammaticale, le regole grammaticali servono a capirsi quando si parla, ma soprattutto quando si scrive Smile

Se non conoscono la grammatica, come possiamo sperare che siano in grado di saper eseguire delle scelte ben più complicate e complesse del modo e tempo verbale giusto o della conformità di numero e genere tra sostantivo, aggettivo e verbo?

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 6:23 pm  gericho

...parte il 30 aprile 2013! Rolling Eyes

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Mar 22, 2013 6:38 pm  zorba

Admin ha scritto:Le perplessita', tuttavia, attengono all'inidoneita' del decreto ministeriale come strumento per prorogare quella data.
Poi, come giustamente ricordato, in tema di Sistri si e' visto di peggio...
Il problema, secondo me, non sta tanto nella questione se il Ministro poteva o meno prorogare ad ottobre l'entrata in operatività del Sistri; alla fine, infatti, potrebbero dire:
  • in assenza di ulteriori provvedimenti, il termine di entrata in operatività del Sistema SISTRI sarebbe stato sospeso fino al compimento delle verifiche e comunque non oltre il 30 giugno 2013 (cioè: se tutto tace, si riparte il 1° luglio 2013)
  • il comma 2 dell'art. 52, però, nel prevedere che il Ministero debba fissare con decreto il nuovo termine per l’entrata in operatività del Sistema SISTRI, non fa alcun riferimento al fatto che tale nuovo termine dovrà in ogni caso non essere successivo al 30 giugno 2013...

Sotto il profilo applicativo e giuridico, mi pare più grave il pasticcio che si andrebbe a determinare con un'entrata in operatività del Sistri differenziata nel tempo: non dimentichiamo che le disposizioni dell'art. 16 del D.L.vo 205/10 entrano in vigore "a decorrere dal giorno successivo alla scadenza del termine di cui all'articolo 12, comma 2 del decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare in data 17 dicembre 2009, pubblicato nel S.O. alla Gazzetta Ufficiale n. 9 del 13 gennaio 2010, e successive modificazioni".

Quindi, se fosse effettivamente pubblicato lo schema di decreto annunciato e non dovessero intervenire anche modifiche legislative sul TUA, a partire dal 1° ottobre 2013 che cosa avremmo? Un doppio binario? Alcuni articoli (188-bis e 188-ter) in vigore per qualcuno e per altri no? Due versioni dei medesimi articoli (188, 189, 190 e 193) contemporaneamente in vigore?

Sotto questo punto di vista, il comma unico dell'art. 3 dello schema di decreto (che per fortuna si intitola "regime transitorio") è proprio geniale!!!
Fino alla scadenza del termine di trenta giorni dalla data di operatività del
SISTRI prevista dal presente decreto per le diverse categorie di enti o imprese,
continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 190 e
193 del Decreto Legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 4:35 pm  Admin

Vero.
Senza contare che esisterebbe la possibilita' di aderire volontariamente al sistema prima del 3 marzo. Tradotto, significa poter scegliere la versione della legge che si preferisce.
Infine, stando alla bozza, si sarebbero inventati il "triplo binario".
- rifiuti pericolosi: Sistri + cartaceo (ma solo per i primi 30 giorni)
- rifiuti non pericolosi: cartaceo (fino al 3 marzo)

Fatemi scendere...

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 5:20 pm  zorba

Admin ha scritto:
Infine, stando alla bozza, si sarebbero inventati il "triplo binario".
- rifiuti pericolosi: Sistri + cartaceo (ma solo per i primi 30 giorni)
- rifiuti non pericolosi: cartaceo (fino al 3 marzo)
E' ancora peggio!
Se le intenzione del Ministero erano di introdurre un regime transitorio "Sistri + cartaceo" per i primi 30 giorni (periodo in cui - come direbbe l'art. 3 dello schema di decreto - "per le diverse categorie di enti o imprese, continuano ad applicarsi gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 190 e 193"), bisognerebbe ricordare che con l'entrata in operatività del Sistri gli artt. 190 e 193, così come li conosciamo ora, sarebbero sostituiti dai "nuovi" artt. 190 e 193.
Negli artt. 190 e 193 che a quel punto sarebbero in vigore, però, pare difficile individuare "adempimenti e obblighi" per i produttori iniziali di rifiuti speciali pericolosi con più di dieci dipendenti e per gli enti e le imprese che gestiscono rifiuti speciali pericolosi...

Geniale, veramente.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Mar 23, 2013 5:40 pm  zorba

La questione quindi diventa: può un DM modificare un decreto legislativo, estendendo adempimenti e obblighi degli artt. 190 e 193 del D.L.vo 152/06 anche a soggetti che la norma di legge in quel momento vigente non prevede, oppure "ritardando" l'entrata in vigore di norme che un'altra norma di legge (l'art. 16 del D.L.vo 205/10) aveva stabilito?

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Dom Mar 24, 2013 12:33 am  Aurora Brancia

zorba ha scritto:La questione quindi diventa: può un DM modificare un decreto legislativo, estendendo adempimenti e obblighi degli artt. 190 e 193 del D.L.vo 152/06 anche a soggetti che la norma di legge in quel momento vigente non prevede, oppure "ritardando" l'entrata in vigore di norme che un'altra norma di legge (l'art. 16 del D.L.vo 205/10) aveva stabilito?
Per quel pochissimo che so sulla "gerarchia delle norme", la risposta è una sola: NO.
Ci vorrebbe un'anima gentile che, qualora esca davvero un coso così congegnato. si alzi e dica "non si può fare".

E Evil or Very Mad non guardate dalla mia parte... Non sono nessuno, e se pure lo faccio non serve perchè come sempre non mi si fila un cane sperso.

Torna in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum