[TOP] Consulente ADR

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

[TOP] Consulente ADR

Messaggio  Greta1978 il Mer Lug 06, 2011 5:46 pm

Promemoria primo messaggio :


Il Consulente ADR (anche detto DGSA “dangerous goods safety advisor) è il consulente per la sicurezza dei trasporti di merci pericolose su strada, per ferrovia o per via navigabile interna.
La figura del Consulente ADR è stata introdotta nel nostro ordinamento giuridico dal Decreto Legislativo del 04 febbraio2000 nr.40 (Gazzetta Ufficiale numero 52 del 03/03/2000), ora sostituito (quasi interamente) dal Decreto Legislativo nr.35 del 27 gennaio 2010 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell'11 marzo 2010, n.58).
Il consulente deve sostenere un esame presso uno degli uffici provinciali del ministero dei Trasporti (ex M.C.T.C), a seguito del quale viene rilasciato un certificato attestante l'idoneità del candidato a svolgere le mansioni del consulente. Il certificato ha validità 5 anni ed è valido in ogni paese facente parte dell'Unione Europea. Alla scadenza, il certificato viene rinnovato per altri cinque anni previo superamento di un esame da effettuarsi durante l’anno precedente la scadenza.
La figura di consulente può essere svolta dal capo dell’impresa, da una persona interna o da una persona esterna all’impresa.
Il DGSA viene nominato dal legale rappresentante dell'impresa la cui attività comporta trasporti di merci pericolose, oppure operazioni di imballaggio, di carico, di riempimento o di scarico, connesse a tali trasporti.
La nomina va inviata entro 15 giorni all'ufficio periferico del Dipartimento per il trasporto, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti competente in relazione al luogo in cui ha sede l'impresa.
NOTA: La comunicazione della nomina del Consulente da parte dell'impresa con più sedi operative deve essere inviata a ciascun UMC (Ufficio Motorizzazione Civile) nella cui circoscrizione è presente una sede operativa. Non va fatta una comunicazione cumulativa in caso di più sedi nella stessa circoscrizione ma una comunicazione distinta per ogni sede.
Entro sessanta giorni dalla nomina il consulente, dopo una verifica delle prassi e procedure utilizzate in azienda, redige una relazione nella quale indica le eventuali modifiche necessarie per l'osservanza delle norme in materia di trasporto, carico e scarico di merci pericolose, e per lo svolgimento dell'attività dell'impresa in condizioni ottimali di sicurezza.
In seguito, la relazione è redatta annualmente e, comunque, ogni qualvolta intervengano eventi modificativi delle prassi e procedure poste alla base della relazione stessa, ovvero delle norme in materia di trasporto, carico e scarico di merci pericolose, ed e' consegnata al legale rappresentante dell'impresa.
La Circolare del Ministero dei Trasporti, Prot. n. 10898 DIV 3/E del 05 aprile 2011, sposta il termine del 31.12 (precedentemente fissato dal D.Lgs.40 sopra citato), fissando “entro il mese di febbraio dell’anno successivo” l’obbligo di consegna della relazione annuale.
Le relazioni vanno conservate dal legale rappresentante per 5 anni.
Il Consulente è tenuto a redigere la relazione d’incidente nei casi previsti (*). In questo caso essa è trasmessa entro quarantacinque giorni dal verificarsi dell'incidente medesimo al legale rappresentante dell'impresa e per il tramite degli uffici periferici del Dipartimento per il trasporto, la navigazione ed i sistemi informativi e statistici del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti al medesimo Dipartimento ed al Ministero dell'interno - Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile.
I compiti del Consulente sono ben descritti al paragrafo 1.8.3. dell’ADR (oggi è in vigore l’edizione 2011).
Le funzioni principali sono:
- verificare l’osservanza delle disposizioni in materia di trasporto di merci pericolose
- consigliare l’impresa nelle operazioni relative al trasporto di merci pericolose
- redigere la relazione annuale
Inoltre, tra le altre cose, deve verificare le procedure e le prassi dell’impresa relative alle attività inerenti il trasporto di merci pericolose (es. identificazioni delle merci, valutazione dei mezzi di trasporto in acquisto, verifica delle attrezzature usate…), deve verificare che il personale interessato (sia per le operazioni di c/s, sia per la redazione dei documenti, in generale per tutte le attività che riguardano le merci pericolose) sia in possesso di adeguata formazione e che questa sia registrata. Deve analizzare gli incidenti e redigerne la relazione (nei casi previsti*), oltre a dare indicazioni per evitare il ripetersi degli incidenti. Deve verificare la presa in conto delle disposizioni legislative e dei requisiti specifici relativi al trasporto di merci pericolose per quanto concerne la scelta e l’utilizzo di subfornitori o altri operatori, deve verificare la presenza ed il rispetto di appropriate procedure e istruzioni. Deve verificare infine l’esistenza del piano di security nei casi previsti.
(*) I casi che impongono la relazione d’incidente sono definiti al par. 1.8.5.3 dell’ADR.
Esenzione dalla nomina del consulente ADR:
- per imprese le cui attività riguardino quantità limitate per unità di trasporto inferiori ai limiti definiti al 1.1.3.6 e 1.7.1.4, e 3.3, 3.4, 3.5;
- per imprese che non effettuano a titolo di attività principale o accessoria, trasporti di merci pericolose od operazioni di carico/scarico connesse a tali trasporti, ma che effettuano occasionalmente trasporti nazionali di merci pericolose, od operazioni di carico/scarico connesse a tali trasporti che presentano un grado di pericolosità o un rischio di inquinamento minimi.
avatar
Greta1978
Moderatrice

Messaggi : 4674
Data d'iscrizione : 01.12.10
Età : 38

Tornare in alto Andare in basso


Sanzioni

Messaggio  AlessandroC il Mar Giu 13, 2017 12:02 pm

Salve, quali sono i rischi e le possibili sanzioni per un consulente ADR?
avatar
AlessandroC
Nuovo Utente

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 13.06.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: [TOP] Consulente ADR

Messaggio  benassaisergio il Mar Giu 13, 2017 5:29 pm

Articoli 11 e 12 del DLgs 35/2010
avatar
benassaisergio
Utente Attivo

Messaggi : 639
Data d'iscrizione : 29.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: [TOP] Consulente ADR

Messaggio  AlessandroC il Gio Giu 15, 2017 12:31 pm

benassaisergio ha scritto:Articoli 11 e 12 del DLgs 35/2010


ok perfetto questi sono gli obblighi e li conoscevo già, ma se il consulente sbaglia nella relazione o omette delle cose o indica un imballaggio errato e via dicendo... le sanzioni sono a carico dell'impresa o del consulente?
avatar
AlessandroC
Nuovo Utente

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 13.06.17

Tornare in alto Andare in basso

Re: [TOP] Consulente ADR

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum