Ultimi argomenti
» OPERAZIONI DI RECUPERO R. E M.P.S.
Da isamonfroni Sab Feb 18, 2017 7:19 pm

» Richiedo i vostri consigli
Da Dernullo Sab Feb 18, 2017 7:10 pm

» 170504 da r13 a r10
Da Reczam Sab Feb 18, 2017 12:25 pm

» Rifiuti sanitari carico e scarico
Da beltrale Sab Feb 18, 2017 12:21 pm

» sam1956
Da sam1956 Ven Feb 17, 2017 12:05 am

» Registro C/S tenuto tramite strumenti informatici
Da waste_bs Gio Feb 16, 2017 10:59 am

» Le percentuali sulla raccolta differenziata
Da Admin Mer Feb 15, 2017 11:41 pm

» Trasporto rifiuti non pericolosi con categoria 5???
Da ecossrl Mer Feb 15, 2017 3:12 pm

» SISTRI E TAR
Da JohnGalt Mer Feb 15, 2017 11:35 am

» trasporto rifiuto liquido in ADR: riempimento cisterna
Da Enrico Mar Feb 14, 2017 6:51 pm


Ferrante, Fioroni: occorre una proroga per il Sistri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Ferrante, Fioroni: occorre una proroga per il Sistri

Messaggio  Admin il Gio Set 23, 2010 11:56 am

“Il nuovo Sistema informatico di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) come si temeva rischia di non migliorare la trasparenza sul flusso dei rifiuti e di non essere utile come dovrebbe alla lotta dei traffici illeciti. Mancano pochi giorni all’entrata in vigore del sistema, ma la consegna delle chiavette Usb e dei dispositivi di localizzazione satellitare dei mezzi di trasporto, che doveva essere effettuata entro la metà di settembre, è ben lontana dall’essere completata. Occorre un intervento del ministro Prestigiacomo per prorogare l’entrata in vigore del SISTRI in modo da risolvere le criticità del sistema”.

Lo dichiarano i senatori del Pd Francesco Ferrante e Anna Rita Fioroni, che hanno presentato al Ministro dell’Ambiente un’interrogazione parlamentare in merito.

“Pare molto difficile – continuano gli esponenti del Pd - che le aziende possano rispettare la data del primo ottobre quale termine dell’entrata in vigore del SISTRI, a causa di una serie di difficoltà che abbiamo già avuto modo di evidenziare nei mesi scorsi.Oltre allo stato di avanzamento della distribuzione delle apparecchiature informatiche, il sistema ha evidenziato problematiche tecniche, rese ancor più impegnative per la mancanza di formazione per gli operatori”.

“Si rende dunque obbligatoria una proroga, affinchè non ricadano sulle spalle degli imprenditori onesti del settore le criticità emerse e in modo da evitare e contrastare una possibile infiltrazione, tra le maglie di queste difficoltà, delle ecomafie” – concludono Fioroni e Ferrante.


Fonte: http://www.francescoferrante.it/?p=902


Admin
Amministratore

Messaggi : 6412
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum