Ultimi argomenti
» vasca interrata
Da rao_gpp Ieri alle 2:22 am

» Incidente Borgo Panigale
Da valterb Mer Ago 15, 2018 1:22 pm

» centro di raccolta e sanzioni
Da Admin Ven Ago 10, 2018 6:09 pm

» Un po' di storia...
Da Admin Gio Ago 09, 2018 3:54 pm

» Fatturazione in rapporto di intermediazione rifiuti
Da Paolo UD Mer Ago 08, 2018 10:12 am

» SISTRI 2.0 ?
Da fabiodafirenze Mar Ago 07, 2018 6:05 pm

» Smaltimento fusti ferro
Da Admin Dom Ago 05, 2018 2:34 pm

» Punto vendita AEE e obbligo schedario
Da marcogio85 Dom Ago 05, 2018 2:12 pm

» 170904, 170107 (macerie) dal 1° giugno
Da Claudia00 Mer Ago 01, 2018 8:59 pm

» Tempo a disposizione per la classificazione del rifiuto dopo la sua produzione
Da magonero Mar Lug 31, 2018 9:05 pm


alimenti esplosivi

Andare in basso

alimenti esplosivi

Messaggio  tfrab il Lun Nov 20, 2017 4:19 pm

mi trovo una richiesta di smaltimento di alcuni rifiuti da parte di un cliente. il produttore, bontà sua, li ha classificati pericolosi, addirittura esplosivi.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

ora, non metto in dubbio che, in determinate condizioni, si verifichi quanto asserisce il laboratorio, ma per zuccheri e farina di mais il giudizio del certificato mi pare fuori dal dettato del 1357, oltre che contrario a un elementare buon senso.

commenti?
avatar
tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 44
Località : Centro Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  homer il Lun Nov 20, 2017 10:19 pm

... ah, ah!!!
... da aggiungere alla collezione di "perle"

laboratorio e firmatario del certificato da radiare da tutti gli albi esistenti!
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 680
Data d'iscrizione : 24.07.10

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  isamonfroni il Mar Nov 21, 2017 11:21 am

ah beh...
affraid affraid


_________________
Un [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] vale più di mille parole!
Ma, a volte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12580
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  gianfranco bardella il Mar Nov 21, 2017 12:10 pm

OT
fiuuuuuh..io bevo il caffè amaro
avatar
gianfranco bardella
Utente Attivo

Messaggi : 269
Data d'iscrizione : 27.04.10
Età : 67
Località : provincia milano

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  isamonfroni il Mar Nov 21, 2017 12:51 pm

gianfranco bardella ha scritto:OT
fiuuuuuh..io bevo il caffè amaro

anch'io...
pensa che fortuna Rolling Eyes

_________________
Un [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] vale più di mille parole!
Ma, a volte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12580
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Nov 22, 2017 12:15 pm

questo secondo me è l'esempio di quello che si diceva (quando io andavo a scuola) degli studenti che si arrabbattano alle interrogazioni parlando per il "sentito dire sotto scuola" o al più ricordando qualcosa di quel poco di lezioni che ricordavano:idee poche, però ben confuse.

evidentemente, il laboratorista è uno che vende anche prestazioni di presunta igiene industriale, e confonde il pericolo della formazione di atmosfere "atex" con le caratteristiche di pericolo delle sostanze.

ne ricaverei la conclusione che non ha capito una ceppa di nessuna delle due questioni, e men che mai penso abbia letto il Reg. CE 1272/2008 o il Reg. CE 1357/2014, nemmeno di sfuggita: sempre che sappia che esistono.

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3685
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 65
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  isamonfroni il Mer Nov 22, 2017 1:22 pm

Aurora Brancia ha scritto:questo secondo me è l'esempio di quello che si diceva (quando io andavo a scuola) degli studenti che si arrabbattano alle interrogazioni parlando per il "sentito dire sotto scuola" o al più ricordando qualcosa di quel poco di lezioni che ricordavano:idee poche, però ben confuse.

evidentemente, il laboratorista è uno che vende anche prestazioni di presunta igiene industriale, e confonde il pericolo della formazione di atmosfere "atex" con le caratteristiche di pericolo delle sostanze.

ne ricaverei la conclusione che non ha capito una ceppa di nessuna delle due questioni, e men che mai penso abbia letto il Reg. CE 1272/2008 o il Reg. CE 1357/2014, nemmeno di sfuggita: sempre che sappia che esistono.

Però, confessa che il caffè esplosivo ti piace assai...

_________________
Un [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] vale più di mille parole!
Ma, a volte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12580
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  lore68 il Mer Nov 22, 2017 3:16 pm

tfrab ha scritto:mi trovo una richiesta di smaltimento di alcuni rifiuti da parte di un cliente. il produttore, bontà sua, li ha classificati pericolosi, addirittura esplosivi.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

ora, non metto in dubbio che, in determinate condizioni, si verifichi quanto asserisce il laboratorio, ma per zuccheri e farina di mais il giudizio del certificato mi pare fuori dal dettato del 1357, oltre che contrario a un elementare buon senso.

commenti?


ci sono casi in cui il buon senso rischia di generare problemi, questo è uno di quelli.

io conosco una ditta che produce polveri insilate destinate al pet food a partire dal sangue raccolto dai macelli, che viene bollito e poi essiccato e polverizzato. Parliamo quindi di polveri contenenti carboidrati e amminoacidi finemente polverulenti che andranno a costituire le crocchette di "fido".

Un dipendente ha rischiato la vita durante l'esplosione di uno dei silos di stoccaggio, che era provvisto solamente di filtro passivo allo sfiato silos.
Un bel dì, durante il riempimento, col caldo, la sovrapressione causata dalla scarsa efficienza del filtro passivo, e soprattutto una scintilla generata non si sa come, il silos ha fatto "il botto".
Da allora in quella ditta sono prescritti filtri aspirati su tutti gli sfiati dei silos degli stoccaggi di polveri insilate.
avatar
lore68
Membro della community

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 23.12.13
Età : 49
Località : pianeta terra, via lattea esterna, coordinate spaziotemporali assolute: ignote

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Nov 22, 2017 4:34 pm

solo le polveri inorganiche inerti non formano atmosfere esplosive nemmeno con diametri aerodinamici < 100 micron, ma giusto perchè ci vorrebbero temperature di innesco >2500°C.
tutte le polveri organiche possono formare atmosfere esplosive, a determinate condizioni di % in volume (o in peso, correlato alla densità) e con determinate temperature di innesco o di pressione relativa.
all'aperto infatti è diciamo molto improbabile che ciò si verifichi, perchè le polveri anche organiche comunque tendono a sedimentare e non è probabile che vi sia un innesco giusto nell'intervallo di esplosività in volume, mentre nei silos sono più frequenti entrambi le condizioni, e se si incrociano appunto salta tutto per aria.
Non è una caratteristica di pericolo del materiale, ma delle sue condizioni di uso.


_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3685
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 65
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  lore68 il Gio Nov 23, 2017 9:52 am

Aurora Brancia ha scritto:solo le polveri inorganiche inerti non formano atmosfere esplosive nemmeno con diametri aerodinamici < 100 micron, ma giusto perchè ci vorrebbero temperature di innesco >2500°C.
tutte le polveri organiche possono formare atmosfere esplosive, a determinate condizioni di % in volume (o in peso, correlato alla densità) e con determinate temperature di innesco o di pressione relativa.
all'aperto infatti è diciamo molto improbabile che ciò si verifichi, perchè le polveri anche organiche comunque tendono a sedimentare e non è probabile che vi sia un innesco giusto nell'intervallo di esplosività in volume, mentre nei silos sono più frequenti entrambi le condizioni, e se si incrociano appunto salta tutto per aria.
Non è una caratteristica di pericolo del materiale, ma delle sue condizioni di uso.


giustissimo

aggiungo solo un contributo sulla tendenza a sedimentare, perchè la velocità con cui avviene la caduta al suolo è funzione del diametro delle particelle (legge di stokes) e tende a zero per diametri che si rimpiccioliscono sempre più, tanto che per alcuni diametri es. le c.d. nanopolveri la sedimentazione non avverrà praticamente mai.

Ora, è chiaro che per avere una deflagrazione partendo da sacchi di zucchero vanigliato devono verificarsi contemporaneamente una serie di coincidenze che solo il destino cinico e baro può combinare, però ho voluto lo stesso entrare nella discussione perchè i commenti di ilarità collettiva che avevo letto lasciavano pensare che venisse trattata la questione come la barzelletta dei quattro elefanti in una cinquecento Rolling Eyes
avatar
lore68
Membro della community

Messaggi : 31
Data d'iscrizione : 23.12.13
Età : 49
Località : pianeta terra, via lattea esterna, coordinate spaziotemporali assolute: ignote

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  tfrab il Ven Nov 24, 2017 12:10 pm

sono d'accordissimo che ci siano problemi nel gestire certi materiali, e non sono da sottovalutare.

però rifiuto esplosivo è tutt'altra cosa, vuol dire che, se lo lasci chiuso nel suo imballaggio, basta una (più o meno) piccola perturbazione esterna e detona

vuol dire che devi allestire un trasporto in condizioni di sicurezza (e per un'esplosivo non è una passeggiata) e discutere un anno coi vigili per farti autorizzare

se un chimico iscritto all'albo non capisce questa differenza sta commettendo un errore piuttosto grossolano. poi tutti sbagliamo, e non voglio mettere nessuno all'indice, però i fatti sono questi
avatar
tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 412
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 44
Località : Centro Italia

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  isamonfroni il Dom Nov 26, 2017 10:54 am

tfrab ha scritto:sono d'accordissimo che ci siano problemi nel gestire certi materiali, e non sono da sottovalutare.

però rifiuto esplosivo è tutt'altra cosa, vuol dire che, se lo lasci chiuso nel suo imballaggio, basta una (più o meno) piccola perturbazione esterna e detona

vuol dire che devi allestire un trasporto in condizioni di sicurezza (e per un'esplosivo non è una passeggiata) e discutere un anno coi vigili per farti autorizzare

se un chimico iscritto all'albo non capisce questa differenza sta commettendo un errore piuttosto grossolano. poi tutti sbagliamo, e non voglio mettere nessuno all'indice, però i fatti sono questi

clapclap clapclap clapclap

_________________
Un [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] vale più di mille parole!
Ma, a volte [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12580
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: alimenti esplosivi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum