Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  Gisella76 il Ven Set 19, 2014 1:42 pm

Ciao a tutti.
Un mio cliente riceve del rifiuto in ingresso (formulario + carico su registro d'impianto), lo recupera trasformandolo in MPS (scarico sul registro del CER lavorato, indicazione su excel dell'mps ottenuto) che fa uscire poi dall'impianto con DDT.
Ora ha 2 osservazioni.

La prima: quando faccio il ddt di uscita indico ad es. quantità 100 (perchè pesata), ma poi il cliente finale mi dice che sono in realtà 90 o 110, quindi oggi rettifico il ddt in base al peso riscontrato.
....Io vi chiedo: "Questa cosa vi torna?" Ha senso gestire i DDT di MPS come fossero dei formulari con peso da verificare a destino?

Seconda osservazione: Quando a destino, il peso diverge, io non solo correggo il ddt (vedi domanda precedente), ma a ritroso cambio sul registro lo scarico di lavorazione che ha determinato la creazione dell' MPS e poi a ritroso ancora, cambio ,la quantità di CER inizialmente conferito. Su quest'ultima operazione, non modifico il carico sul registro, ma integro l'eventuale quantità mancante con un carico di produzione "fittizio".
.... Io vi chiedo: "Siamo alla follia o avete esperienze in tal senso?"

Grazie
avatar
Gisella76
Utente Attivo

Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 27.08.13
Età : 41

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  Supremoanziano il Ven Set 19, 2014 2:04 pm

Non ho esperienze in tal senso, ma la logica si porrebbe questa domanda per prima cosa:
"il mio sistema di peso ha qualche cosa che non va, rispetto a quello del cliente?"
Stiamo parlando di beni, e non di rifiuti. E' come quando vado dal salumiere a chiedergli un etto di mortadella e quando vado a casa la peso e scopro che sono un etto e mezzo. Che fai? Torni al supermercato e pianti un casino?
E poi... trovo molto grave andare a modificare il registro rifiuti ( e i FIR?) solo perchè un tizio mi dice che l'MPS gli risulta pesi di più (o di meno) secondo il suo naso.
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1476
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  Gisella76 il Ven Set 19, 2014 2:05 pm

Ti ringrazio.
Lui sostiene che l'mps durante il viaggio può subire un calo peso fisiologico o incrementare se gli piove sopra ...
avatar
Gisella76
Utente Attivo

Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 27.08.13
Età : 41

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  isamonfroni il Ven Set 19, 2014 4:07 pm

Gisella76 ha scritto:
.... Io vi chiedo: "Siamo alla follia ?"

Sì!

La tua ex MPS che produci ormai è un bene non più un rifiuto pertanto eventuali discrepanze di peso vanno gestite secondo accordi commerciali e non più con la normativa sui rifiuti che pretende che i pesi combacino [ed è evidente visto che serve per dimostrare che non butti i rifiuti per strada].
Quindi che devi fare?
1) fai tarare periodicamente la tua bilancia
2) definisci "contrattualmente" con il cliente che il peso che vale è il tuo, il concetto di peso verificato a destino per beni/merci/oggetti NON ESISTE
3) astieniti dal fare tutte le correzioni amanuensi a ritroso fino ad Adamo ed Eva, come ci hai descritto, perchè se ti viene a trovare qualcuno che la pensa come me ti appioppa una sanzione.
4) prendi seriamente in considerazione il fatto che il cliente te la sta raccontando, e non mi pare proprio il caso di cascarci
5) dicci un po' di quale MPS stiamo parlando, che sono curiosa, perchè questa storia della variazione fisiologica di peso, alle condizioni climatiche del nostro paese è tecnicamente abbastanza difficile.

Il calo di peso causa clima asciutto durante il viaggio è oggettivamente sensibile e significativo se stai trasportando fanghi grondanti acqua attraverso il deserto del Sahara. Alle nostre latitudini, anche se ti fai 3/400 km (che tanto non li fa nessuno) sotto il sole, l'eventuale fango umido si asciuga pure un po' ma neanche te ne accorgi (fra l'altro il fango non è MPS)
Nell'altro senso, che si mette a trasportare cartone senza telo di copertura sotto il diluvio universale?

Supremo, se mi dici dov'è il supermercato che mi pesa (e mi fa pagare) un etto di mortadella e poi arrivo a casa ed è un etto e mezzo........ ci vengo subito a comprare!!!! Laughing

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12420
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  Supremoanziano il Ven Set 19, 2014 10:12 pm

Purtroppo era solo un esempio, e pure maldestro.
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1476
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  Gisella76 il Sab Set 20, 2014 10:27 am

[quote="isamonfroni"]
Gisella76 ha scritto:
.... Io vi chiedo: "Siamo alla follia ?"


5) dicci un po' di quale MPS stiamo parlando, che sono curiosa,  perchè questa storia della variazione fisiologica di peso, alle condizioni climatiche del nostro paese è tecnicamente abbastanza difficile.



Da un'analisi più approfondita, l'mps in questione è la carta.
In taluni casi la pesano, ma hanno comunque sostengono che a destino abbia spesso un calopeso di circa il 20%. In altri casi, invece, non pesano proprio, ma stimano.
avatar
Gisella76
Utente Attivo

Messaggi : 112
Data d'iscrizione : 27.08.13
Età : 41

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  isamonfroni il Dom Set 21, 2014 12:24 am

Gisella76 ha scritto:
Da un'analisi più approfondita, l'mps in questione è la carta.
In taluni casi la pesano, ma hanno comunque sostengono che a destino abbia spesso un calopeso di circa il 20%. In altri casi, invece, non pesano proprio, ma stimano.
[/quote]
Guarda che il 20% di calo di peso strada facendo è un po' tantino Shocked
Forse a metà strada si fermano e fanno un piccolo falò?

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12420
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  marcogio85 il Ven Mar 20, 2015 8:47 pm

Ma i rifiuti (quale è il cartone cer cat 15 o 20 o 17 o 19 a seconda dal soggetto che produce) per il trasporto necessitano cmq di prescrizioni, contenute fra l'altro nell'atto autorizzatorio, tra cui che deve essere protetto dagli agenti atmosferici... Quindi se si seguono le norme già scritte non prende acqua... Oltretutto quoto sia isa che supermonziano
avatar
marcogio85
Utente Attivo

Messaggi : 322
Data d'iscrizione : 04.02.14

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  RMP_RT il Sab Mar 21, 2015 10:25 am

isamonfroni ha scritto:
Guarda che il 20% di calo di peso strada facendo è un po' tantino Shocked
Forse a metà strada si fermano e fanno un piccolo falò?

O forse qualcuno fa il furbo con il peso dato che trattandosi di MPS e non più di rifiuto può senza incorrere in sanzioni fare tutti i magheggi che vuole a patto che gli sia permesso da contratto.
avatar
RMP_RT
Utente Attivo

Messaggi : 117
Data d'iscrizione : 13.10.14
Località : Sardegna

Tornare in alto Andare in basso

A pensar male....

Messaggio  euclione il Sab Mar 21, 2015 12:46 pm

RMP_RT ha scritto:
isamonfroni ha scritto:
Guarda che il 20% di calo di peso strada facendo è un po' tantino Shocked
Forse a metà strada si fermano e fanno un piccolo falò?

O forse qualcuno fa il furbo con il peso dato che trattandosi di MPS e non più di rifiuto può senza incorrere in sanzioni fare tutti i magheggi che vuole a patto che gli sia permesso da contratto.

----------
A pensar male....

Ma su questo caso forse non c'è nulla di misterioso. Noi sappiamo tutto (?) sui rifiuti, ma poco del commercio di macero.

Per me la questione è probabilmente legata proprio all'umidità: il macero viaggia furgonato, ma prima è stato probabilmente stoccato a lungo all'aperto. Un macero bagnato facilmente pesa un 15/20% più di un macero asciutto. Non è facile tuttavia campionarlo e misurarlo. Lo fa il destinatario, che è l'acquirente e che lo deve pagare un tanto al chilo. Il prezzo è probabilmente fissato nel contratto al netto dell'umidità. Forse per prevenire contestazioni di varia natura (anche fiscali), il destinatario registra in ingresso le quantità al netto dell'umidità, quelle che paga.

Un commerciante di macero o una cartiera potrebbero, credo, dare ampie spiegazioni.
avatar
euclione
Utente Attivo

Messaggi : 155
Data d'iscrizione : 29.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  RMP_RT il Sab Mar 21, 2015 12:52 pm

Il pensar male deriva dall'ammissione che a volte all'arrivo non pesano nemmeno ma stimano...E a mio modesto parere basare un compenso su una stima...beh è un pò approssimativo (direi furbo...per pensar male Laughing )

Certo è che chi possiede maggiori competenze in merito potrebbe fare chiarezza con una spiegazione tecnica ben provata
avatar
RMP_RT
Utente Attivo

Messaggi : 117
Data d'iscrizione : 13.10.14
Località : Sardegna

Tornare in alto Andare in basso

Re: Materia Prima seconda e variazione del peso a destino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum