autofattura per privati

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

autofattura per privati

Messaggio  GIULIO92 il Mer Feb 27, 2013 12:25 pm

Buon giorno avrei un piccolo dubbio.
Io da poco ho aperto un impianto di stoccaggio per materiali ferrosi e non ferrosi in R13 semplificata.
La domanda è dato che io nel mio impianto ogni giorno ricevo persone senza autorizzazione per il trasporto cioè sono dei semplici cittadini.
Il mio tecnico mi ha detto che posso acquistare 100 Kg annui di materiale fin qua ci siamo.
Per dichiarare questi materiali che arrivano nel mio impianto mi ha detto la commercialista che gli dobbiamo fare una semplice autofattura.
Volevo sapere se sono delle cose vere oppure c'è un altro metodo.
Grazie mille per la risposta
avatar
GIULIO92
Membro della community

Messaggi : 22
Data d'iscrizione : 02.04.12
Età : 24
Località : NAPOLI

Tornare in alto Andare in basso

Re: autofattura per privati

Messaggio  cirillo il Mer Feb 27, 2013 1:01 pm

GIULIO92 ha scritto:Buon giorno avrei un piccolo dubbio.
Io da poco ho aperto un impianto di stoccaggio per materiali ferrosi e non ferrosi in R13 semplificata.
La domanda è dato che io nel mio impianto ogni giorno ricevo persone senza autorizzazione per il trasporto cioè sono dei semplici cittadini.
Il mio tecnico mi ha detto che posso acquistare 100 Kg annui di materiale fin qua ci siamo.(?)
Per dichiarare questi materiali che arrivano nel mio impianto mi ha detto la commercialista che gli dobbiamo fare una semplice autofattura.
Volevo sapere se sono delle cose vere oppure c'è un altro metodo.
Grazie mille per la risposta
L'autorizzazione semplificata detta delle regole precise: CER, provenienza, caratteristiche del rifiuto, .....

3. RIFIUTI DI METALLI E LORO LEGHE SOTTO FORMA METALLICA NON DISPERDIBILE
3.1 Tipologia:
rifiuti di ferro, acciaio e ghisa [120102] [120101][100210] [160117] [150104] [170405] [190118][190102] [200140] [191202] e, limitatamente ai cascami di lavorazione, i rifiuti identificati dai codici [100299] e [120199].
3.1.1
Provenienza:
attività industriali, artigianali, agricole, commerciali e di servizi; lavorazione di ferro, ghisa e
acciaio, raccolta differenziata; impianti di selezione o di incenerimento di rifiuti; attività di demolizione.
3.1.2
Caratteristiche del rifiuto:
rifiuti ferrosi, di acciaio, ghisa e loro leghe anche costituiti da cadute di officina ecc....

3.2
Tipologia:

rifiuti di metalli non ferrosi o loro leghe [110599] [110501] [150104] [200140][191203] [120103] [120104] [170401] [170402] [170403] [170404] [170406] [191002] [170407] e, limitatamente ai cascami di lavorazione i rifiuti individuati dai seguenti codici [100899]
[120199]


Quindi:
1) quali CER hai in autorizzazione? Non credo ci possano essere quelli di gruppo 20.00.00
2) i materiali ferrosi e non ferrosi, portati dai "semplici cittadini", sono rifiuti urbani (CER del gruppo 20.00.00 appunto); NON sono contemplati nelle procedure semplificate e la raccolta di questi è una privativa dei Comuni;
3) a mio avviso, di questi, non ne puoi riceveve nemmeno un grammo indipendentemente da quello che ti dice il tuo tecnico (da dove saltano fuori i 100 kg/anno?) e il tuo commercialista.

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7150
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 62
Località : veneto

Tornare in alto Andare in basso

Re: autofattura per privati

Messaggio  zorba il Mer Feb 27, 2013 1:17 pm

Il CER 20.01.40 c'è, ma non può consentirti la ricezione di rifiuti metallici di provenienza domestica che, dovendo qualificarsi come "rifiuti urbani", devono essere conferiti ai centri di raccolta del servizio pubblico che operano in regime di privativa.
Se i "semplici cittadini" fanno in realtà un'attività in nero - e quindi illecita - di raccolta e trasporto di rottami metallici, stanno commettendo un reato.

Dovresti dire al tuo tecnico che, se la storiella dei 100 kg/anno l'ha dedotta da qualche versione dell'art. 193 del D.L.vo 152/06 [dove tra l'altro sarebbe riferita a tutt'altra cosa... ], bene, quella versione dell'art. 193 finora non è mai entrata in vigore ed allo stato non sappiamo se e quando mai lo sarà...
avatar
zorba
Utente Attivo

Messaggi : 370
Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: autofattura per privati

Messaggio  isamonfroni il Mer Feb 27, 2013 1:21 pm

Quoto chi mi ha preceduto...
e già che ci sei puoi dire al tuo tecnico che farà bene a cambiare mestiere, siamo proprio sotto il minimo sindacale.........per fare il tecnico dei rifiuti ovviamente.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12380
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: autofattura per privati

Messaggio  PiazzaPulita il Mer Feb 27, 2013 5:27 pm

... 2) i materiali ferrosi e non ferrosi, portati dai "semplici cittadini", sono rifiuti urbani (CER del gruppo 20.00.00 appunto); NON sono contemplati nelle procedure semplificate e la raccolta di questi è una privativa dei Comuni...

non mi ci trovo con la privativa , perchè il 5/2/98 è riferito alle "Procedure semplificate di Recupero" e per la Privativa ex art 198 TUA riporta:

...i Comuni continuano la gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo Smaltimento in regime di privativa...

dov'è che sbaglio??

avatar
PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 983
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: autofattura per privati

Messaggio  cirillo il Mer Feb 27, 2013 5:54 pm

PiazzaPulita ha scritto:dov'è che sbaglio??
Devi semplicemente leggere nel DM, da dove possono provenire i rifiuti per i quali sei autorizzato. Con le procedure semplificate, non c'è nulla da inventare e se per caso hai anche qualche CER del gruppo 20.00.00 (tranne che per i pallini di piombo dai campi di tiro a volo o poligoni, se non ricordo male), questi possono si arrivare dalla "raccolta differenziata" di RU ma è SEMPRE il servizio pubblico che semmai, in convenzione, te li consegna.
NON puoi riceverli direttamente dai privati cittadini senza essere in convenzione col Comune (non si configurerebbe "raccolta differenziata") nè, tantomeno, andar a "svuotar campane" di tua iniziativa.


Ultima modifica di cirillo il Mer Feb 27, 2013 6:05 pm, modificato 1 volta

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7150
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 62
Località : veneto

Tornare in alto Andare in basso

Re: autofattura per privati

Messaggio  Admin il Mer Feb 27, 2013 5:58 pm

a) i Comuni continuano la gestione dei rifiuti urbani (tutti)
b) e dei rifiuti assimilati avviati allo Smaltimento
in regime di privativa.

I rifiuti domestici sono urbani per definizione. Finchè esisterà questa riserva di legge non è possibile farne un business.
Mettiamoci l'anima in pace, nonostante la congiuntura economica non esaltante spinga ad iniziative pseudo-imprenditoriali in questa direzione.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6479
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: autofattura per privati

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum