Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Giamy il Gio Set 13, 2012 3:16 pm

Salve a tutti.
Avrei un chiarimento da chiedere agli esperti del settore. Dopo aver campionato e fatto analizzare un olio (olio esaurito proveniente dalla manutenzione di macchinari industriali), mi trovo davanti a un dilemma. Dalle analisi il campione è risultato non pericoloso (in base alle caratteristiche di pericolo H), ma è comunque un olio e tutte le voci del capitolo 13 risultano pericolose. Come faccio a motivare la pericolosità del mio campione?
Forse non sono stata chiara nell'esporre la domanda, perciò se avete chiarimenti da chiedere fate pure.
Grazie
avatar
Giamy
Membro della community

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 30.08.12
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  tfrab il Gio Set 13, 2012 3:21 pm

in effetti è un argomento già trattato in passato sul forum. il problema non è di immediata risoluzione, personalmente propendo per l'H15, ma se cerchi un po' negli archivi troverai pareri diversi, e interessanti
avatar
tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 44
Località : Centro Italia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Giamy il Gio Set 13, 2012 4:23 pm

ma l'H15 non lo attribuisce il laboratorio, dovrei attribuirlo io?
Grazie per la risposta,intanto cerco qualcosa negli archivi.
avatar
Giamy
Membro della community

Messaggi : 14
Data d'iscrizione : 30.08.12
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  luckyluke il Gio Set 13, 2012 5:25 pm

In realtà una scuola di pensiero (che tra l'altro condivido) opera una prima distinzione tra codici cer pericolosi " e basta", e codici cer pericolosi "specchio".
Per i primi, la pericolosità è data intrinsecamente dall'origine del rifiuto (e nel tuo caso, trattandosi di oli, come hai notato, tutta la famiglia 13 è composta da soli rifiuti pericolosi, quindi la pericolosità è "ab origine") e di conseguenza possono anche non avere classi di pericolo H derivanti da analisi chimica (che, per la caratterizzazione, non sarebbe neanche necessaria).
Per i rifiuti pericolosi "specchio" (come ad esempio il 161001*) invece, la pericolosità scaturisce SOLO da un'analisi chimica che evidenzi il superamento di uno dei limiti definiti dalla normativa, e quindi di conseguenza avrà i suoi H corrispondenti.

Comunque, se fai una ricerca nel forum, troverai molto materiale da leggere; ti consiglio in particolare i post scritti da AuroraBrancia, uno dei moderatori del forum (...spero che non si offenderanno gli altri touched ), molto preparata nel settore "laboratori e classi di pericolo".
Buona lettura.
avatar
luckyluke
Utente Attivo

Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 24.09.10
Età : 47
Località : AP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  CROCIDOLITE il Gio Set 13, 2012 6:16 pm

un olio minerale, (di questi mi sembra stiamo parlando) da lubrificazione/raffreddamento di macchinari industriali, gettato in uno specchio d'acqua crea un film impermeabile allo scambio gassoso acqua/aria, rendendo asfittico l'ambiente acquatico.

Già per questo motivo (anche senza analisi) un olio minerale è sempre pericoloso.

Come già evidenziato da Luke, tutto l'elenco dei CER, classifica gli olii pericolosi, e non solo nella cat. 13
esulano da questa classificazione solo gli olii commestibili

altri CER (es 161002 - rifiuti liquidi acquosi, diversi da quelli di cui alla voce 16 10 01) non mi paiono appropriati per il tuo rifiuto.

La classe di pericolo H la attribuisce il produttore/detentore, anche con l'ausilio dei dati provenienti da un laboratorio chimico, ma non il laboratorio stesso. Sarebbe comunque interessante verificare come e da chi è stato campionato il rifiuto, le informazioni fornite al laboratorio per la determinazione dei parametri da ricercare, quali parametri sono stati ricercati, quali metodiche sono state utilizzate e non ultima la serietà e la preparazione del laboratorio stesso.
avatar
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Aurora Brancia il Ven Set 14, 2012 12:48 am

sono particolamente affaticata e a momenti vado a dormire, ma ... che c'è scritto nella scheda di sicurezza del lubrorefrigerante nuovo? Che c'è dentro, sempre da nuovo?

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Sato il Sab Set 15, 2012 6:29 pm

CROCIDOLITE ha scritto:
Come già evidenziato da Luke, tutto l'elenco dei CER, classifica gli olii pericolosi, e non solo nella cat. 13
esulano da questa classificazione solo gli olii commestibil
ma il PCB è un olio commestibile?? Shocked
Io l'ho usato per friggere il pesce, ed ho visto che tiene bene la cottura....Non diventa mai nero....!!! Cool Cool
..Sato.. comp
avatar
Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Aurora Brancia il Dom Set 16, 2012 1:01 am

Sato ha scritto:
ma il PCB è un olio commestibile?? Shocked
Io l'ho usato per friggere il pesce, ed ho visto che tiene bene la cottura....Non diventa mai nero....!!! Cool Cool
Oh, l'olio PCB no, è quello che lo contraddistingue, : ma il tuo fegato sì, e anche con una discreta celerità. Si chiama necrosi epatica...

P.S.: fammi sapere che padella hai, che sei riuscito a scaldare un olio PCB... ma poi il piscitiello non sapeva leggermente di trasformatore?
1° DOGMA DELL'ANALISTA AMBIENTALE: se un olio è nero, PCB quasi sicuro meno dei fatidici 50 ppm, e solo se era rimasto molto incozzicato il contenitore. SE ci sono PCB (quindi, l'analisi va fatta!) significa che ce li hanno messi d'intenzione per smaltirli un po' alla volta "alla chetichella".
In quel caso, si picchia il cliente. Tanto, se è nero di certo è H7 perchè è zeppo di IPA.

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Sorte il Lun Set 24, 2012 2:40 pm

Va da se che, se è pur vero che sversare un bidone di olio lubrificante in uno stagno ha quasi sicuramente delle conseguenze sull'ambiente, è raro trovare una scheda di sicurezza che riporti chiaramente la natura ecotossica di tali prodotti (se non con formule vaghe del tipo "si presume non abbia caratteristiche...", "non sono disponibili informazioni..."). Quindi mi chiedo perchè il povero professionista della monnezza debba dedicare più risorse alla classificazione, di quante non ne abbiano dedicate i grossi produttori per il prodotto originale.
avatar
Sorte
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 06.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  CROCIDOLITE il Lun Set 24, 2012 4:30 pm

Sorte ha scritto:Va da se che, se è pur vero che sversare un bidone di olio lubrificante in uno stagno ha quasi sicuramente delle conseguenze sull'ambiente, è raro trovare una scheda di sicurezza che riporti chiaramente la natura ecotossica di tali prodotti (se non con formule vaghe del tipo "si presume non abbia caratteristiche...", "non sono disponibili informazioni..."). Quindi mi chiedo perchè il povero professionista della monnezza debba dedicare più risorse alla classificazione, di quante non ne abbiano dedicate i grossi produttori per il prodotto originale.

infatti l'onere di classificare un rifiuto spetta a colui che lo produce/detiene e non al "professionista della monnezza", il quale invece ha l'obbligo di verificare che il produttore/detentore non voglia fare il furbo.

avatar
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Sorte il Lun Set 24, 2012 4:52 pm

infatti l'onere di classificare un rifiuto spetta a colui che lo produce/detiene e non al "professionista della monnezza", il quale invece ha l'obbligo di verificare che il produttore/detentore non voglia fare il furbo.

Anche senza tirare in ballo il produttore il rifiuto (che a volte è pure scrupoloso e ti fornisce tutte le schede di sicurezza), mi riferivo al produttore delle materie prime che spesso forniscono schede di sicurezza degne delle sibille cumane per quanto riguarda chiarezza... Sad
avatar
Sorte
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 06.04.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  CROCIDOLITE il Lun Set 24, 2012 9:35 pm

La materia prima è una cosa, il rifiuto, contenente residuati quella materia prima è un'altra., ma la norativa in merito è simile (Esperti ADR potranno confermarmi).

Una scheda non chiara non è conforme alle normative vigenti.
avatar
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Classe di pericolo per... olio non pericoloso

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum