Ultimi argomenti
» apparecchiature: tipologia 5.16 o 5.19
Da urgada Ieri alle 1:28 pm

» ... e le altre scadenze di fine aprile 2020?
Da cescal64 Gio Mar 26, 2020 6:54 pm

» Certificati formazione ADR e controlli cisterne e e veicoli
Da benassaisergio Gio Mar 26, 2020 3:37 pm

» DPI e Coronavirus
Da lotus1 Gio Mar 26, 2020 2:04 pm

» MUD - Domanda da Newbie
Da isamonfroni Gio Mar 26, 2020 12:40 pm

» Relazione ADR: rinvio termine per COVID-19 D. Legge 17 marzo 2020 n. 18
Da Enrico Mer Mar 25, 2020 1:01 pm

» MUD 2020 Ospedali e ASL
Da sarabai Mer Mar 18, 2020 11:32 am

» Emissioni in atmosfera ed AUA
Da achab76 Lun Mar 16, 2020 5:12 pm

» Classificazione Kit elementi in plastica
Da Aurora Brancia Lun Mar 09, 2020 11:13 am

» Registro di carico e scarico-soggetti non obbligati
Da x-alessandra Ven Mar 06, 2020 6:15 pm


Analisi Rifiuti

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Andare in basso

Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Analisi Rifiuti

Messaggio  Luccio17 il Mer Dic 07, 2011 5:13 pm

Promemoria primo messaggio :

Vediamo se qualcuno mi può aiutare
Io da poco tempo lavoro per una ditta di trasporto e smaltimento (D15 e R13) autorizzata in regime ordinario ai sensi del art. 208 del Dlgs 152/06; ora ad un Ns. cliente (Carrozzeria) un consulente ha detto che loro sono obbligati ad effettuare le analisi su tutti i rifiuti pericolosi e non pericolosi ed a ripeterle ogni 5 anni.
Che sappia io non è così ma spero che qualcuno di voi possa darmi delle indicazioni più precise in merito.

Grazie anticipato a tutti coloro che mi saranno d'aiuto

Luccio17
Luccio17
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 29.09.10
Età : 42
Località : Avigliana

Torna in alto Andare in basso


Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Re: Analisi Rifiuti

Messaggio  CROCIDOLITE il Gio Feb 02, 2012 6:57 pm

Aurora Brancia ha scritto:Infatti, ma per quanto riguarda me e la mia ormai ex attività di laboratorio piuttosto tardi. Avendo io anche un settore di chimica clinica, quindi indagini ematocliniche oltre che tossicologiche anche se solo di igiene del lavoro quindi non convenzionata con il SSN, mi potevo avvalere senza rogne dei 18 01 06* e 18 01 07 ma so di moltissimi colleghi che facendo solo analisi "non umane" si trovavano gioco forza costretti a fare uscire gli organici divisi dagli inorganici con i codici di famiglia 07 e 06, il che ha costretto molti (tra cui diverse univ...) a tenere in lab non meno di 4-5 taniche, con le frequenti conseguenze del caso. Eppure, i codici di famiglia 18 che ho riportato prima erano stati trascodificati ancora nel 2002... Mi piacerebbe conoscere i dati mud per questi codici "nuovi" relativi al 2011, non sulle quantità che come ben ricorda Isa è poca roba, ma sul numero di laboratori che li hanno adottati. Per esempio, e mi rifaccio a crocidolite, per un lab certificato accredia cambiare la classificazione dei propri rifiuti è darsi una mazzata notevole, anche se mai come in questo caso siamo nella ricaduta non patologica della sindrome PDCA: hanno fatto il check= cambiata norma e di conseguenza innestato l'Act =questi codici nuovi sono meglio, quindi sono passati a Plan=cambiamo il modello e infine al Do=cambiato il codice dei rifiuti su FIR e registro. Sempre che il trasportatore abituale si sia fatto implementare i codici, e alla stessa bisogna abbia provveduto il conferitore finale.
Prescindendo dalla certificazione accredia, comunque, i professionisti seri non accetterebbero mai un'analisi su un rifiuto senza sapere che roba è e da dove viene fuori. Infatti, molti hanno dei moduli già predisposti con di tutto e di più, dove però all'80% delle voci indicano "n.d." per non determinato e l'aspetto è che nel rifiuto non ci sia niente...

Aurora, su nostro impianto di firenze ritiriamo da anni i 18 01 06/07 dal sanitario e 16 05 06/07/08 dai laboratori non sanitari. Non ritiriamo con il cer 07 XX XX proveniente da laboratori in quanto, a mio avviso non rientrano per "attività di produzione".
I laboratori di cui ci avvaliamo, non contemplano il "nd": se ci sono nel certificato, significa che sono stati ricercati.
CROCIDOLITE
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Torna in alto Andare in basso

Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Re: Analisi Rifiuti

Messaggio  isamonfroni il Gio Feb 02, 2012 7:09 pm

CROCIDOLITE ha scritto:
Aurora Brancia ha scritto:Infatti, ma per quanto riguarda me e la mia ormai ex attività di laboratorio piuttosto tardi. Avendo io anche un settore di chimica clinica, quindi indagini ematocliniche oltre che tossicologiche anche se solo di igiene del lavoro quindi non convenzionata con il SSN, mi potevo avvalere senza rogne dei 18 01 06* e 18 01 07 ma so di moltissimi colleghi che facendo solo analisi "non umane" si trovavano gioco forza costretti a fare uscire gli organici divisi dagli inorganici con i codici di famiglia 07 e 06, il che ha costretto molti (tra cui diverse univ...) a tenere in lab non meno di 4-5 taniche, con le frequenti conseguenze del caso. Eppure, i codici di famiglia 18 che ho riportato prima erano stati trascodificati ancora nel 2002... Mi piacerebbe conoscere i dati mud per questi codici "nuovi" relativi al 2011, non sulle quantità che come ben ricorda Isa è poca roba, ma sul numero di laboratori che li hanno adottati. Per esempio, e mi rifaccio a crocidolite, per un lab certificato accredia cambiare la classificazione dei propri rifiuti è darsi una mazzata notevole, anche se mai come in questo caso siamo nella ricaduta non patologica della sindrome PDCA: hanno fatto il check= cambiata norma e di conseguenza innestato l'Act =questi codici nuovi sono meglio, quindi sono passati a Plan=cambiamo il modello e infine al Do=cambiato il codice dei rifiuti su FIR e registro. Sempre che il trasportatore abituale si sia fatto implementare i codici, e alla stessa bisogna abbia provveduto il conferitore finale.
Prescindendo dalla certificazione accredia, comunque, i professionisti seri non accetterebbero mai un'analisi su un rifiuto senza sapere che roba è e da dove viene fuori. Infatti, molti hanno dei moduli già predisposti con di tutto e di più, dove però all'80% delle voci indicano "n.d." per non determinato e l'aspetto è che nel rifiuto non ci sia niente...

Aurora, su nostro impianto di firenze ritiriamo da anni i 18 01 06/07 dal sanitario e 16 05 06/07/08 dai laboratori non sanitari. Non ritiriamo con il cer 07 XX XX proveniente da laboratori in quanto, a mio avviso non rientrano per "attività di produzione".
I laboratori di cui ci avvaliamo, non contemplano il "nd": se ci sono nel certificato, significa che sono stati ricercati.
e direi............se un analita è stato cercato e non trovato nel RdP si scrive < al limite di rilevabilità della metodica.
E' pur vero che c'è in giro ancora qualche pirla che, in questo caso, scrive 0 ma trattasi evidentemente di chimico laureatosi col CEPU.
Quoto anche per i codici CER da lab (li ritira pure l'impianto della mia vecchia ditta)

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12732
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 62
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Re: Analisi Rifiuti

Messaggio  FrancescaP il Gio Feb 02, 2012 7:13 pm

homer ha scritto:@francesca
assolutamente rigoroso il tuo approccio, ma quanto costa?
se ti consente di escludere l'H14 e se l'H14 era l'unica caratteristica di pericolo, molto meno che smaltire le scorie come 19 01 11* invece di 19 01 12 !!!
Se invece l'H14 resta confermato (e in qualche caso è così) ti metti l'anima in pace ka e hai "buttato" 3 - 4000 euro...
FrancescaP
FrancescaP
Utente Attivo

Messaggi : 170
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 47
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Re: Analisi Rifiuti

Messaggio  Aurora Brancia il Gio Feb 02, 2012 8:45 pm

@ isa + crocidolite (ma lo sai che la crocidolite al microsopio è bellissima? ): ciò che sto cercando di fare è lasciare intendere tra le tante righe viola perchè, poi, da queste parti almeno una come me si rompe le OO e chiude tutto.
Discussioni storiche, sul tema dell'assegnazione del codice rifiuto... persino alcuni laboratori dell'ARPAC -mi fu detto- consegnavano con i codici 06 e 07, figuratevi un po' voi.

Aurora Brancia
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3817
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 67
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Re: Analisi Rifiuti

Messaggio  CROCIDOLITE il Ven Feb 03, 2012 1:07 pm

cara Aurora
l'ignoranza regna sovrana non solo nella categoria dei consulenti: il mondo dei autorizzatoricontrollorisanzionatori pollula (da pollution: contaminazione, corruzione) di incompetenti ed ignoranti (quando non peggio) e questa condizione è comune dal "Manzanarre al Reno" Italico.


(ma lo sai che la crocidolite al microsopio è bellissima? )
lo so, ... noi, cosi belli e letali ...
CROCIDOLITE
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Torna in alto Andare in basso

Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Re: Analisi Rifiuti

Messaggio  isamonfroni il Ven Feb 03, 2012 2:19 pm

CROCIDOLITE ha scritto:lo so, ... noi, cosi belli e letali ...
Vanità zero........... Very Happy

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12732
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 62
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Analisi Rifiuti - Pagina 2 Empty Re: Analisi Rifiuti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum