Ultimi argomenti
» Annalaura
Da cirillo Ieri alle 3:00 pm

» INTERMEDIARIO CON DETENZIONE
Da cirillo Ieri alle 2:53 pm

» Prefisso Alfabetico di Serie
Da cirillo Lun Ago 21, 2017 11:04 pm

» Errore formulario: responsabilita' impianto di destino
Da cirillo Lun Ago 21, 2017 10:40 am

» Classificazione rifiuti ecotossici
Da lore68 Gio Ago 17, 2017 10:08 am

» Termovalorizzatore PERCHÉ?
Da lore68 Mer Ago 16, 2017 2:11 pm

» ADR e sanzioni
Da pablISTRI Sab Ago 12, 2017 12:22 pm

» Deposito Temporaneo e sanzioni
Da pablISTRI Ven Ago 11, 2017 4:18 pm

» Terre e rocce da scavo, la nuova disciplina
Da Aurora Brancia Gio Ago 10, 2017 5:22 pm

» formulario dubbi: numero di registro e annotazioni
Da ilmonty Gio Ago 10, 2017 12:23 pm


DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Mer Mar 18, 2015 12:27 pm

DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA
ROMA, LUNEDI' 23 MARZO 2015
SALA ZUCCARI - SENATO DELLA REPUBBLICA, VIA DELLA DOGANA VECCHIA, 29 - ORE 10.30 - 19.00

Ci andrò.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  homer il Mer Mar 18, 2015 1:22 pm

... interessante, dovremmo intervenire in massa e spiegare a qui signori qualcosa.
Si dice che l'On. in questione sia colui che ha inserito il "pizzino" con le disposizioni sulla classificazione dei rifiuti nel decreto competitività, Lui sostiene di no ....
io non so.
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 655
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  isamonfroni il Mer Mar 18, 2015 1:45 pm

homer ha scritto:... interessante, dovremmo intervenire in massa e spiegare a qui signori qualcosa.
Si dice che l'On. in questione sia colui che ha inserito il "pizzino" con le disposizioni sulla classificazione dei rifiuti nel decreto competitività, Lui sostiene di no ....
io non so.

Cavoli lunedì ho un impegno inderogabile all'aquila, però se tu ci vai ti delego fin d'ora a spiegargli qualcosa pure da parte mia Shocked
Per quel che potevo fare io ad un senatore l'ho spiegato (e infatti ha votato contro).

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12365
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Mar 18, 2015 3:03 pm

e va bene...
io pure lunedì sono già "affittata", ma se riesco a sganciarmi parola mia che ci vado io, e glielo spiego io a tutto il pubblico quali siano le "criticità" di quella ca@ata.  
Anche a nome vostro, of course, se gradite.

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3613
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  isamonfroni il Mer Mar 18, 2015 3:38 pm

Aurora Brancia ha scritto:e va bene...
io pure lunedì sono già "affittata", ma se riesco a sganciarmi parola mia che ci vado io, e glielo spiego io a tutto il pubblico quali siano le "criticità" di quella ca@ata.  
Anche a nome vostro, of course, se gradite.

La delega la vuoi in carta semplice o legale? Twisted Evil

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12365
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Mer Mar 18, 2015 4:23 pm

Leggendo il programma (fittissimo) mi pare di capire che non sia previsto un dibattito con il pubblico.
Però finalmente incontro Aurora!
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  isamonfroni il Mer Mar 18, 2015 6:58 pm

Admin ha scritto:Leggendo il programma (fittissimo) mi pare di capire che non sia previsto un dibattito con il pubblico.
Però finalmente incontro Aurora!

E' sufficiente che ci lascino il "battito" magari con un nodoso ramo d'olivo

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12365
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Mar 18, 2015 9:08 pm

Admin ha scritto:Leggendo il programma (fittissimo) mi pare di capire che non sia previsto un dibattito con il pubblico.
Però finalmente incontro Aurora!
Ahimè, admin, non sono assolutamente riuscita a "sganciarmi", anzi adesso addirittura quella che doveva essere una presenza "di rappresentanza" -per cui avevo già cooptato a forza un altro rappresentante del direttivo della mia associazione- mi è diventata 40 minuti di intervento, e devo pure prepararmi le slides!
Per fortuna, non avevo ancora preso il biglietto del treno.

Però, se ci tieni tanto a conoscermi, vieni tu a sentire me, di certo ti intossichi di meno Smile
se lo preferisci, ti mando la locandina, che me l'è appena venuta a portare di persona il mio amichetto prof -"capasciacqua" almeno quanto me- che ha voluto sta cosa?

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3613
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  oasi1970 il Gio Mar 19, 2015 3:52 pm

Admin ha scritto:Leggendo il programma (fittissimo) mi pare di capire che non sia previsto un dibattito con il pubblico.
Però finalmente incontro Aurora!
Admin una domanda: come avviene l'accesso al convegno? accesso libero, ad invito, ci si deve registrare da qualche parte...

grazie
avatar
oasi1970
Utente Attivo

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 12.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Gio Mar 19, 2015 4:17 pm

oasi1970 ha scritto:
Admin ha scritto:Leggendo il programma (fittissimo) mi pare di capire che non sia previsto un dibattito con il pubblico.
Però finalmente incontro Aurora!
Admin una domanda: come avviene l'accesso al convegno? accesso libero, ad invito, ci si deve registrare da qualche parte...

grazie
Accesso libero fino ad esaurimento posti.
Per i maschietti obbligo di giacca e cravatta.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Lun Mar 23, 2015 5:08 pm

Oggi ho scoperto che i NOE sono 500 e che il personale delle ARPA ammonta a 10.000 unita'.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  PiazzaPulita il Lun Mar 23, 2015 9:50 pm

il commento di Confindustria:

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2015-03-23/panucci-ddl-ecoreati-rivedere-norma-ravvedimento-operoso-154321.shtml?uuid=ABgRdkDD
avatar
PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 980
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  homer il Lun Mar 23, 2015 11:40 pm

ho sentito solo la mattina.
E' una bella vittoria dell'ambientalismo italiano, quello peggiore.
Tanta fretta di approvarlo così com'è, poi si faranno gli aggiustamenti del caso!
ed intento sequestri, chiusure di impianti ed aziende immotivate, prime pagine di giornali........
leggete il testo del DDl: già il primo articolo la dice lunga " ..... compromissione o deterioramento significativi e misurabili".........
"........ il popolo aspetta questa norma da più di venti anni"

Se passa così avremo tanto lavoro per i consulenti tecnici
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 655
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Mar Mar 24, 2015 10:53 am

homer ha scritto:ho sentito solo la mattina.
Io c'ero anche nel pomeriggio e, passando dall'analisi politica a quella tecnica, la musica è cambiata.
I magistrati hanno evidenziato tutte le criticità di un testo che andrebbe sicuramente emendato.
Tuttavia serpeggia la paura che la legge possa poi non essere più approvata, solo uno di loro ha avuto la franchezza di affermare che un ulteriore passaggio parlamentare sarebbe auspicabile, correggendo il testo in terza lettura alla Camera. Abbiamo aspettato venti anni, aspetteremo qualche altro mese.
Farlo dopo sarà certamente più complicato.
Purtroppo era assente la controparte ministeriale.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Aurora Brancia il Mar Mar 24, 2015 4:32 pm

personalmente, leggere espressioni come "criticità del testo" relativamente a quella sublime ca@ata mi scatena crisi di ilarità inarrestabile.

Mia previsione è che si traccheggerà in tutti i modi sino alle regionali... poi magari avremo degli "emendamenti".
Ma, sempre personamente parlando, lì c'è una sola cosa da fare: ritirarlo e basta. Sono assolutamente contraria all'introduzione di un nuovo titolo per i soli reati c.d. ambientali, figuriamoci poi così allucinante come criterio del diritto, esattamente come sono contraria all'introduzione del c.d. "omicidio stradale".
Abbiamo già il preterintenzionale, art. 584 CP, che prevede da 10 a 19 anni, aumentabili sino alla metà per le aggravanti, basta cambiare giusto 1 parola al 584 (da "atti diretti a" in "atti idonei a" ed estendere la fattispecie del 585, per evitare che ci sia un massimo di pena a soli 5 anni.
Detto fra di noi, io aggiungerei entrambi i codicilli relativi alla conduzione di veicoli ed alla inosservanza dell'antinfortunistica sul lavoro -previsti nel 589- anche al 585...


_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3613
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  zorba il Mar Mar 24, 2015 5:33 pm

Non vorrei che sfuggisse una “singolare” coincidenza... Rolling Eyes

Mentre sono ancora in discussione alla Camera le future norme relative all'introduzione dei nuovi delitti ambientali nel codice penale, sono già state pubblicate in G.U. - ed entreranno in vigore il prossimo 2 aprile – le “Disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto” di cui al D.L.vo 16 marzo 2015, n. 28, il cui art. 1 prevede l'introduzione di un nuovo art. 131-bis nel codice penale, che dispone:
Nei reati  per  i  quali  e'  prevista  la  pena
detentiva non superiore nel massimo a cinque  anni,  ovvero  la  pena
pecuniaria, sola o congiunta alla predetta pena,  la  punibilita'  e'
esclusa
quando, per le modalita' della condotta e per l'esiguita' del
danno o del pericolo, valutate  ai  sensi  dell'articolo  133,  primo
comma, l'offesa e' di particolare tenuita' e il comportamento risulta
non abituale.
 L'offesa non puo' essere ritenuta di particolare tenuita', ai sensi
del primo comma, quando  l'autore  ha  agito  per  motivi  abietti  o
futili, o con crudelta', anche in danno di animali,  o  ha  adoperato
sevizie o, ancora, ha profittato delle condizioni di minorata  difesa
della vittima, anche in  riferimento  all'eta'  della  stessa  ovvero
quando la condotta ha  cagionato  o  da  essa  sono  derivate,  quali
conseguenze non volute, la morte  o  le  lesioni  gravissime  di  una
persona.
 Il comportamento e' abituale nel caso in  cui  l'autore  sia  stato
dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza  ovvero
abbia commesso piu' reati  della  stessa  indole,  anche  se  ciascun
fatto, isolatamente considerato, sia di particolare tenuita', nonche'
nel caso in cui si tratti di reati che abbiano  ad  oggetto  condotte
plurime, abituali e reiterate.
 [...]
In parole povere: TUTTI I REATI che rientrano nella suddetta soglia di pena dovranno essere archiviati con sentenza di “non doversi procedere”, a meno che NON SI DIMOSTRI processualmente che l'autore del fatto abbia agito  per motivi abietti o futili o con crudeltà, o adoperando sevizie, o approfittando delle condizioni di “minorata difesa” della vittima, o procurando la morte o lesioni gravissime di una persona, oppure che sia un delinquente abituale o recidivo specifico, oppure che il danno o il pericolo arrecati non siano “esigui”.

Lascio a voi il piacere di scoprire quanti sono i reati ambientali che rientrano in quella fascia di pena (pena detentiva non superiore nel massimo a 5 anni ovvero pena pecuniaria di qualunque entità, solo o congiunta ad una pena detentiva  non superiore nel massimo a 5 anni).... e quanti di loro finiranno in fanteria... Shocked
avatar
zorba
Utente Attivo

Messaggi : 370
Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Mar 25, 2015 1:15 am

sto decreto legislativo, approcciato così (poi, me lo studio con comodo...) mi ricorda tantissimo "E' cosa 'e nient...", di eduardo de filippo.

https://www.youtube.com/watch?v=NZwJBZtvTsg

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3613
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Mer Mar 25, 2015 9:49 am

zorba ha scritto:Non vorrei che sfuggisse una “singolare” coincidenza... Rolling Eyes

Mentre sono ancora in discussione alla Camera le future norme relative all'introduzione dei nuovi delitti ambientali nel codice penale, sono già state pubblicate in G.U. - ed entreranno in vigore il prossimo 2 aprile – le “Disposizioni in materia di non punibilità per particolare tenuità del fatto” di cui al D.L.vo 16 marzo 2015, n. 28, il cui art. 1 prevede l'introduzione di un nuovo art. 131-bis nel codice penale, che dispone:
Nei reati  per  i  quali  e'  prevista  la  pena
detentiva non superiore nel massimo a cinque  anni,  ovvero  la  pena
pecuniaria, sola o congiunta alla predetta pena,  la  punibilita'  e'
esclusa
quando, per le modalita' della condotta e per l'esiguita' del
danno o del pericolo, valutate  ai  sensi  dell'articolo  133,  primo
comma, l'offesa e' di particolare tenuita' e il comportamento risulta
non abituale.
 L'offesa non puo' essere ritenuta di particolare tenuita', ai sensi
del primo comma, quando  l'autore  ha  agito  per  motivi  abietti  o
futili, o con crudelta', anche in danno di animali,  o  ha  adoperato
sevizie o, ancora, ha profittato delle condizioni di minorata  difesa
della vittima, anche in  riferimento  all'eta'  della  stessa  ovvero
quando la condotta ha  cagionato  o  da  essa  sono  derivate,  quali
conseguenze non volute, la morte  o  le  lesioni  gravissime  di  una
persona.
 Il comportamento e' abituale nel caso in  cui  l'autore  sia  stato
dichiarato delinquente abituale, professionale o per tendenza  ovvero
abbia commesso piu' reati  della  stessa  indole,  anche  se  ciascun
fatto, isolatamente considerato, sia di particolare tenuita', nonche'
nel caso in cui si tratti di reati che abbiano  ad  oggetto  condotte
plurime, abituali e reiterate.
 [...]
In parole povere: TUTTI I REATI che rientrano nella suddetta soglia di pena dovranno essere archiviati con sentenza di “non doversi procedere”, a meno che NON SI DIMOSTRI processualmente che l'autore del fatto abbia agito  per motivi abietti o futili o con crudeltà, o adoperando sevizie, o approfittando delle condizioni di “minorata difesa” della vittima, o procurando la morte o lesioni gravissime di una persona, oppure che sia un delinquente abituale o recidivo specifico, oppure che il danno o il pericolo arrecati non siano “esigui”.

Lascio a voi il piacere di scoprire quanti sono i reati ambientali che rientrano in quella fascia di pena (pena detentiva non superiore nel massimo a 5 anni ovvero pena pecuniaria di qualunque entità, solo o congiunta ad una pena detentiva  non superiore nel massimo a 5 anni).... e quanti di loro finiranno in fanteria... Shocked
E' vero ed e' emerso nel convegno.
Inutile dire che i relatori della legge hanno affermato che per le fattispecie in esame non si potrebbe mai ricorrere all'istituto della "tenuità del fatto".


Ultima modifica di Admin il Mer Mar 25, 2015 9:54 am, modificato 1 volta
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Mer Mar 25, 2015 9:52 am

Il podcast dell'evento: http://www.radioradicale.it/scheda/436954/convegno-delitti-contro-lambiente-prospettive-di-una-riforma-attesa
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  zorba il Mer Mar 25, 2015 10:48 am

Admin ha scritto:Inutile dire che i relatori della legge hanno affermato che per le fattispecie in esame non si potrebbe mai ricorrere all'istituto della "tenuità del fatto".
E allora siamo tranquilli... Wink
A parte il fatto che il nuovo art. 131-bis del codice penale prende in considerazione il presupposto che possano esistere fatti di particolare tenuità che però - chissà perché... - la legge attuale punisce con una pena detentiva fino a cinque anni (e non so a voi, ma a me già questo pare un bellissimo ossimoro giuridico...), e che gli artt. 137-256-279 del TUA (tanto per citare tre esempi classici in materia ambientale) sono puniti rispettivamente con una pena detentiva che  raggiunge al massimo tre-tre-due anni e quindi rientrano proprio tutti in quella fascia, sarebbe interessante sapere in base a quali elementi oggettivi si misurerà ad esempio "l'esiguità" del danno o del pericolo arrecato...
Eh sì, perchè una volta esisteva un concetto che si chiamava "certezza del diritto". bounce
Perché qui non parliamo più di una giusta valutazione della pena tra un minimo ed un massimo edittale, che il giudice compie da sempre sulla base di circostanze oggettive e soggettive determinate dalla legge. No, qui parliamo proprio di "non punibilità" tout court!
A questo punto, tra l'essere imputato di una fattispecie penale oppure di una fattispecie amministrativa, uno potrebbe preferire di esserlo in sede penale! Lì, con il giochino della "particolare tenuità del fatto", ci sarebbero buona probabilità di cavarsela con la "non punibilità"!
avatar
zorba
Utente Attivo

Messaggi : 370
Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Supremoanziano il Mer Mar 25, 2015 12:07 pm

Quoto assolutamente.
Ma qual'è la cosa più sconcertante?
Che tra le mille porcate compiute (o in procinto di compiere) da Renzie, questa non avrà nemmeno due righe due sui giornali...Evil or Very Mad Evil or Very Mad
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1474
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Mar 25, 2015 2:26 pm

zorba ha scritto:... sarebbe interessante sapere in base a quali elementi oggettivi si misurerà ad esempio "l'esiguità" del danno o del pericolo arrecato...
Twisted Evil Carissimo zorba kiss ma è semplice: con gli stessi elementi oggettivi utilizzati per stabilire se c'è stata una compromissione o un deterioramento rilevante
art. 452 -bis C.P. ha scritto:1) dello stato del suolo, del sottosuolo, delle acque o dell’aria;
2) dell’ecosistema, della biodiversità, anche agraria, della flora o della fauna selvatica.

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3613
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Admin il Mer Mag 06, 2015 10:31 am

Approvata con modifiche alla Camera
Presenti  406   
   Votanti  372   
   Astenuti   34   
   Maggioranza  187   
    Hanno votato sì  353    
    Hanno votato no  19.

Ritorna al Senato per la quarta lettura.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6476
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Mag 06, 2015 11:10 am

Sperando che -una volta ben letta- la straccino, perdonatemi  una tantum una citazione tratta da wikipedia e un'altra a mio avviso correlata ma squisitamente filosofica:
da wiki:

Alle elezioni politiche dell'aprile 1924, grazie alla "legge Acerbo", una nuova legge elettorale con premio di maggioranza voluta da Mussolini allo scopo di assicurare al PNF una forte maggioranza parlamentare, e all'impiego di "liste civetta", volte a drenare ulteriori voti, il PNF ottenne una netta maggioranza

Segnalo che Giovan Battista Vico, non a caso napoletano come lo sono io, sosteneva che la storia umana denota un periodico quanto ripetersi di tre età (quella degli dei, quella degli eroi e quella degli uomini), peraltro di durata variabile, e questo susseguirsi ciclico è diventato noto come "teoria dei corsi e ricorsi storici".

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3613
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Supremoanziano il Mer Mag 06, 2015 3:21 pm

Aurora Brancia ha scritto:Sperando che -una volta ben letta- la straccino, perdonatemi  una tantum una citazione tratta da wikipedia e un'altra a mio avviso correlata ma squisitamente filosofica:
da wiki:

Alle elezioni politiche dell'aprile 1924, grazie alla "legge Acerbo", una nuova legge elettorale con premio di maggioranza voluta da Mussolini allo scopo di assicurare al PNF una forte maggioranza parlamentare, e all'impiego di "liste civetta", volte a drenare ulteriori voti, il PNF ottenne una netta maggioranza

Segnalo che Giovan Battista Vico, non a caso napoletano come lo sono io, sosteneva che la storia umana denota un periodico quanto ripetersi di tre età (quella degli dei, quella degli eroi e quella degli uomini), peraltro di durata variabile, e questo susseguirsi ciclico è diventato noto come "teoria dei corsi e ricorsi storici".

E cara Aurora, di controcito (si può dire?):
Ogni popolo ha il governo che si merita - Aristotele nel "Politica"
avatar
Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1474
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Tornare in alto Andare in basso

Re: DELITTI CONTRO L'AMBIENTE - PROSPETTIVE DI UNA RIFORMA ATTESA

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum