Ultimi argomenti
» DPI e Coronavirus
Da cescal64 Ieri alle 3:22 pm

» Invio IV copie
Da Spigola Ieri alle 12:45 pm

» apparecchiature: tipologia 5.16 o 5.19
Da urgada Ven Mar 27, 2020 1:28 pm

» ... e le altre scadenze di fine aprile 2020?
Da cescal64 Gio Mar 26, 2020 6:54 pm

» Certificati formazione ADR e controlli cisterne e e veicoli
Da benassaisergio Gio Mar 26, 2020 3:37 pm

» MUD - Domanda da Newbie
Da isamonfroni Gio Mar 26, 2020 12:40 pm

» Relazione ADR: rinvio termine per COVID-19 D. Legge 17 marzo 2020 n. 18
Da Enrico Mer Mar 25, 2020 1:01 pm

» MUD 2020 Ospedali e ASL
Da sarabai Mer Mar 18, 2020 11:32 am

» Emissioni in atmosfera ed AUA
Da achab76 Lun Mar 16, 2020 5:12 pm

» Classificazione Kit elementi in plastica
Da Aurora Brancia Lun Mar 09, 2020 11:13 am


Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  Enrico F. il Gio Lug 28, 2011 4:22 pm

Bel dilemma!! Ho un pericoloso per provenienza che nelle ultime analisi..non è pericoloso.

Premesso che non ci penso nemmeno a declassificarlo, mi resta il dubbio dell'assegnazione delle H.

Uso quelle delle serie storiche?
Enrico F.
Enrico F.
Membro della community

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 02.08.10
Età : 43
Località : Sesto S.G.

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  isamonfroni il Gio Lug 28, 2011 5:36 pm

Così finalmente si conferma la mia teoria che il pericoloso per provenienza è una bella cavolata.............

Siccome immagino che sia un rifiuto con un CER solo (che scema se no non sarebbe pericoloso a prescindere..........Embarassed ), e se dici che dalle analisi non risulta pericoloso, dovresti essere in possesso di un certificato analitico che ti consenta di escludere TUTTE le H.

In tal caso potresti mettere sul formulario CER XX.XX.XX* - caratteristiche di pericolo = nessuna

Siccome però credo non sia possibile escluderle proprio tutte e per evitare rogne.......mettici quelle delle serie storiche anche perchè mi sa che anche questo è un rifiuto variabile come quello dell'altro post o no?

Ciao

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12733
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 62
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  homer il Gio Lug 28, 2011 7:07 pm

Concordo con Isa: per me il CER è una schifezza insulsa, peggio c'è solo il sistri.

In questi casi, tutt'altro che rari, io scrivo (timbro e firmo) una frase del genere: " in base agli esiti analitici il rifiuto non presenta nessuna proprietà/sostanza pericolosa che determini l'assegnazione di una caratteristica di pericolo di cui all'allegato I al d. lgs 152/06, essendo però il rifiuto chiaramente individuato nel CER al codice xxxxxx, come pericoloso per provenienza, se ne conferma la classificazione come rifiuto pericoloso; è pertanto necessaria l'attribuzione di una caratteristica di pericolo per la completa conformità alle disposizioni vigenti in tema di registri e formulari, quindi si attribuisce H.... Si precisa che al rifiuto non sono attribuibili frasi di rischio ai sensi della vigente disciplina in tema di classificazione delle sostanze pericolose."

Ci possono essere diverse modalità per scrivere quanto sopra, ma si deve avere ben presente sia la definizione di rifiuto pericoloso, sia le ricadute delle attribuzioni delle H su sicurezza sul lavoro, etichettatura, in parte sull'ADR, sia le "capacità di lettura" di tanti controllori e non solo.
Attribuisco la H più "vicina" in base alle concentrazioni riscontrate, quindi dipende da rifiuto a rifiuto, comunque spiegando perchè è la più vicina.
Sono stato chiaro?
homer
homer
Utente Attivo

Messaggi : 709
Data d'iscrizione : 24.07.10

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  vaghestelledellorsa il Gio Lug 28, 2011 7:16 pm

Enrico F. ha scritto:Bel dilemma!! Ho un pericoloso per provenienza che nelle ultime analisi..non è pericoloso.
quale cer ?

Enrico F. ha scritto:Uso quelle delle serie storiche?
Ma'l ghè mia 'talian ches'chi Embarassed
vaghestelledellorsa
vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 1148
Data d'iscrizione : 27.02.10

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  Enrico F. il Ven Lug 29, 2011 9:17 am

homer ha scritto:Concordo con Isa: per me il CER è una schifezza insulsa, peggio c'è solo il sistri.

In questi casi, tutt'altro che rari, io scrivo (timbro e firmo) una frase del genere: " in base agli esiti analitici il rifiuto non presenta nessuna proprietà/sostanza pericolosa che determini l'assegnazione di una caratteristica di pericolo di cui all'allegato I al d. lgs 152/06, essendo però il rifiuto chiaramente individuato nel CER al codice xxxxxx, come pericoloso per provenienza, se ne conferma la classificazione come rifiuto pericoloso; è pertanto necessaria l'attribuzione di una caratteristica di pericolo per la completa conformità alle disposizioni vigenti in tema di registri e formulari, quindi si attribuisce H.... Si precisa che al rifiuto non sono attribuibili frasi di rischio ai sensi della vigente disciplina in tema di classificazione delle sostanze pericolose."

Ci possono essere diverse modalità per scrivere quanto sopra, ma si deve avere ben presente sia la definizione di rifiuto pericoloso, sia le ricadute delle attribuzioni delle H su sicurezza sul lavoro, etichettatura, in parte sull'ADR, sia le "capacità di lettura" di tanti controllori e non solo.
Attribuisco la H più "vicina" in base alle concentrazioni riscontrate, quindi dipende da rifiuto a rifiuto, comunque spiegando perchè è la più vicina.
Sono stato chiaro?

Assolutamente. E concordo.
Enrico F.
Enrico F.
Membro della community

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 02.08.10
Età : 43
Località : Sesto S.G.

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  Enrico F. il Ven Lug 29, 2011 9:17 am

vaghestelledellorsa ha scritto:
Enrico F. ha scritto:Bel dilemma!! Ho un pericoloso per provenienza che nelle ultime analisi..non è pericoloso.
quale cer ?

Cambia qualcosa?

Enrico F. ha scritto:Uso quelle delle serie storiche?
Ma'l ghè mia 'talian ches'chi Embarassed

Eh?
Enrico F.
Enrico F.
Membro della community

Messaggi : 36
Data d'iscrizione : 02.08.10
Età : 43
Località : Sesto S.G.

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  paopao il Ven Lug 29, 2011 9:24 am

io dissento un poco : mi sono trovata anche io a far analizzare un rifiuto pericoloso con asterisco ed il laboratorio mi ha scritto sul certificato la medesima frase cioè pericoloso per provenienza e nessuna H.
Quando ho provato ad inserirlo in carico sul Sistri, non c'è stato verso di inserirlo senza H : per lui se è pericoloso almeno una H deve averla.
Sono stata costretta a tornare dal laboratorio e chiedere che mi facessero un certificato con almeno una H di pericolo.

Inoltre alcuni mi hanno detto che è proprio un errore passibile di multe inserire delle H che non compaiono nell'analisi.
paopao
paopao
Utente Attivo

Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 31.01.11

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  CJM il Ven Lug 29, 2011 9:31 am

paopao ha scritto:io dissento un poco : mi sono trovata anche io a far analizzare un rifiuto pericoloso con asterisco ed il laboratorio mi ha scritto sul certificato la medesima frase cioè pericoloso per provenienza e nessuna H.
Quando ho provato ad inserirlo in carico sul Sistri, non c'è stato verso di inserirlo senza H : per lui se è pericoloso almeno una H deve averla.
Sono stata costretta a tornare dal laboratorio e chiedere che mi facessero un certificato con almeno una H di pericolo.

Inoltre alcuni mi hanno detto che è proprio un errore passibile di multe inserire delle H che non compaiono nell'analisi.

non capisco da cosa dissenti : sia isamonforni che homer hanno scritto che è necessario attribuire una H anche se il rifiuto risulta non pericoloso con CER da pericoloso
la prima inserendo le serie storiche, il secondo che timbra e firma spiegando le motivazioni (un grande!)
quindi?
CJM
CJM
Utente Attivo

Messaggi : 5477
Data d'iscrizione : 19.10.10

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  paopao il Ven Lug 29, 2011 9:35 am

Volevo dire che , come ho scritto in fondo, bisogna riportare le H scritte sul certificato per non rischiare multe .
L'unico modo per riuscirci è tornare dal laboratorio e chiedere che stampino un certificato con almeno una H , poi indicare quella.
paopao
paopao
Utente Attivo

Messaggi : 88
Data d'iscrizione : 31.01.11

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  isamonfroni il Ven Lug 29, 2011 11:47 am

homer ha scritto:Concordo con Isa: per me il CER è una schifezza insulsa, peggio c'è solo il sistri.

In questi casi, tutt'altro che rari, io scrivo (timbro e firmo) una frase del genere: " in base agli esiti analitici il rifiuto non presenta nessuna proprietà/sostanza pericolosa che determini l'assegnazione di una caratteristica di pericolo di cui all'allegato I al d. lgs 152/06, essendo però il rifiuto chiaramente individuato nel CER al codice xxxxxx, come pericoloso per provenienza, se ne conferma la classificazione come rifiuto pericoloso; è pertanto necessaria l'attribuzione di una caratteristica di pericolo per la completa conformità alle disposizioni vigenti in tema di registri e formulari, quindi si attribuisce H.... Si precisa che al rifiuto non sono attribuibili frasi di rischio ai sensi della vigente disciplina in tema di classificazione delle sostanze pericolose."

Ci possono essere diverse modalità per scrivere quanto sopra, ma si deve avere ben presente sia la definizione di rifiuto pericoloso, sia le ricadute delle attribuzioni delle H su sicurezza sul lavoro, etichettatura, in parte sull'ADR, sia le "capacità di lettura" di tanti controllori e non solo.
Attribuisco la H più "vicina" in base alle concentrazioni riscontrate, quindi dipende da rifiuto a rifiuto, comunque spiegando perchè è la più vicina.
Sono stato chiaro?



Homer la dicitura che ti sei inventato mi piace un casino........Very Happy Very Happy

Il concetto di "capacità di lettura" è quasi sublime, pura poesia........te lo posso rubare?

Very Happy Very Happy

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12733
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 62
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  homer il Ven Lug 29, 2011 1:05 pm

Vai tranquilla Isa!
homer
homer
Utente Attivo

Messaggi : 709
Data d'iscrizione : 24.07.10

Torna in alto Andare in basso

Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H? Empty Re: Pericoloso per provenienza..non più pericoloso. Quale H?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum