SistriForum - Il social network italiano sui rifiuti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» grafite in barre
Da Hope Mer Set 28, 2022 5:34 pm

» ViViFir - Spurghisti
Da micy1 Mer Set 28, 2022 5:18 pm

» Software per registro carico e scarico
Da paolodap Mer Set 21, 2022 10:14 am

» Trattamente in impianto R13-R12
Da skywalker2016 Mar Set 20, 2022 8:23 am

» Informativa per il PEE 2021
Da tano2013 Mer Set 14, 2022 1:00 pm

» speditore - nomina consulente ADR2019 vs DM 4/7/00
Da lotus1 Lun Set 12, 2022 9:48 am

» Analisi su apparecchiature fuori uso
Da skywalker2016 Lun Set 12, 2022 8:06 am

» Esenzione 1.1.3.1 c)
Da marco goberti Sab Set 10, 2022 11:42 am

» stampa registro carico scarico con codice errato
Da paolodap Lun Set 05, 2022 5:18 pm

» etichetta ambientale imballaggio contaminato
Da tfrab Mer Ago 31, 2022 10:11 am


consegna saltuaria a circuito organizzato di raccolta

2 partecipanti

Andare in basso

consegna saltuaria a circuito organizzato di raccolta Empty consegna saltuaria a circuito organizzato di raccolta

Messaggio  Alessandra Paolini Dom Apr 25, 2010 6:44 pm

in merito al comma 3 dell'art.7 vorrei sapere:
1) come accertarmi che il destinatario trasportatore appartenga a un circuito organizzato di raccolta?
2) se il riferimento dei trenta chilogrammi è relativo all'ultimo anno produttivo (nei precedenti due erano 31);
3) come deve intendersi la occasionalità-saltuarietà (se ogni anno si effettuano due conferimenti semestrale e il quantitativo complessivo annuale è di 30 chili o inferiore a trenta si rientra nel conferimento saltuario?)
4) in caso di mancato obbligo di iscrizione al sistri sono sufficienti questi requisiti o incide anche il numero di dipendenti?
Alessandra Paolini
Alessandra Paolini
Nuovo Utente

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 25.04.10

Torna in alto Andare in basso

consegna saltuaria a circuito organizzato di raccolta Empty Re: consegna saltuaria a circuito organizzato di raccolta

Messaggio  VdT Lun Apr 26, 2010 12:52 pm

Alla prima domanda penso si possa rispondere chiedendo al trasportatore le sue autorizzazione tanto per cominciare.Quei trenta chilogrammi a dire il vero non so se sono da intendersi annuali o giornalieri. La saltuarietà vorrei sapere anche io come si identifica.
Il numero dei dipendenti è sempre cruciale. Infatti nella prima fascia di iscritti obbligatori c'erano anche le aziende con più di 50 dipendenti che non producevano rifiuti pericolosi. Almeno io l'ho interpretato così ma può anche essere che mi sbagli.
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1864
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 40
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.