SistriForum - Il social network italiano sui rifiuti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» Scelta moduli esame RT per chi è già Rt
Da Paolo UD Lun Nov 28, 2022 10:10 am

» speditore - nomina consulente ADR2019 vs DM 4/7/00
Da clmsra Lun Nov 21, 2022 3:10 pm

» MUD produttore in categoria 8
Da the_gallas27 Ven Nov 18, 2022 11:53 am

» raee assimilabili ai domestici - installatore - gestione del rifiuto
Da x-alessandra Gio Nov 17, 2022 4:21 pm

» Disposizione speciale 375
Da lotus1 Lun Nov 07, 2022 6:29 pm

» della quantità stimata e dell'ADR2023
Da lotus1 Lun Nov 07, 2022 6:21 pm

» Trattamente in impianto R13-R12
Da VdT Lun Nov 07, 2022 1:23 pm

» SCHEMA DECRETO RENTRI
Da sarabai Mer Ott 12, 2022 12:07 am

» grafite in barre
Da Hope Mer Set 28, 2022 5:34 pm

» ViViFir - Spurghisti
Da micy1 Mer Set 28, 2022 5:18 pm


Vagoni ferroviari dismessi

3 partecipanti

Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  pastorenomade Sab Giu 25, 2011 12:42 pm

Desidero vostri pareri e, forse conforto.........

Il caso:
impresa A che intende partecipare ad una gara delle Ferrovie dello Stato che intendono dismettere un certo numero di obsoleti vagoni merci. Tale impresa A non è autorizzata al recupero/smaltimento, nè in forma semplificata nè in forma ordinaria, però il bando di gara permette anche la partecipazione di ATI (associazione temporanea di imprese) di cui almeno una sia autorizzata; per cui A decide di costituire una ATI con una impresa B che sia autorizzata e poter partecipare alla gara.
Dato che A, non autorizzata, ha un'impianto nei pressi di uno scalo ferroviario, dove arriverebbero i vagoni da demolire, nel frattempo che questi arriveranno (si parla di almeno 8-10 mesi) realizzerà l'impianto di recupero secondo quanto previsto dal DM 98 e smi e si farà autorizzare, visto che il costo del trasporto dei singoli vagoni presso l'impianto di B sarebbe esorbitante. Praticamente, useranno l'autorizzazione di B per poter partecipare e sperare di vincere la gara.

A questo punto mi chiedo: visto che l'autorizzazione richiesta sarà la "semplificata" e che il punto 5.2 dell'allegato 1 al DM 98 prevede che la tipologia di rifiuti ammessi sono "parti di mezzi mobili rotabili.........." e che la provenienza ammessa, sempre dalla voce 5.2, è da impianti autorizzati (se contengono amianto, anche ai sensi dellla legge 257/92):
1 - che codice cer ha il vagone ferroviario intero?
2 - come fa il vagone a viaggiare intero su rotaia se è un rifiuto?
3 - il dm 98 (all. 1, punto 5.2) prevede che il vagone-rifiuto giunga all'impianto di recupero già smantellato. Concordate?

Avrei altri dubbi, ma per ora può bastare..... Cool

Qualcuno ha esperienza di tale operazione?
pastorenomade
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 67
Località : Ameria-Umbria

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  isamonfroni Sab Giu 25, 2011 2:21 pm

caro Pastore ti mando in MP un quesito risolto di reteambiente che ha attinenza con la tua domanda (ovviamente con i dovuti aggiornamenti, dato che è un po' datato.


Da quanto leggo parrebbe di poter concludere che nel caso da te esposto l'impresa B (autorizzata) potrebbe effettuare lo smontaggio grossolano in cantiere avviando le varie porzioni all'impianto dell'impresa A.
Per quanto riguarda il trasporto, non credo che possa viaggiare da solo su rotaia essendo un rifiuto.....penso sia necessario procedere per lo meno con lo smantellamento del carrello e far viaggiare separatamente i carrelli e il corpo del carro mediante trasporto su gomma.

Ciao
Isa


Ultima modifica di isamonfroni il Dom Giu 26, 2011 10:05 am - modificato 1 volta.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12744
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 65
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  pastorenomade Sab Giu 25, 2011 4:34 pm

Grazie Isa.

Dunque, la risposta della Ficco confermerebbe quanto contenuto nel DM98, e cioè che, essendo il riferimento all'art. 210 (ex 28 Ronchi), per fare questa attività è richiesta l'ordinaria (art. 208).
Se così fosse, dovendosi svolgere l'attività di demolizione presso il deposito temporaneo del produttore (FF.SS.), si tratterebbe della autorizzazione di un impianto mobile (art. 208 c. 15).

Però il comma 15, che riporto, contiene una esclusione che non so come leggere: se si effettua la sola riduzione volumetrica (tale è la demolizione di un vagone merci), da cosa sono esclusi gli impianti mobili? scratch

Attualmente, dopo il periodo dell'Albo, gli impianti mobili li autorizza la provincia?


Gli impianti mobili di smaltimento o di recupero, esclusi gli impianti mobili che effettuano la disidratazione dei fanghi generati da impianti di depurazione e reimmettono l'acqua in testa al processo depurativo presso il quale operano, ad esclusione della sola riduzione volumetrica e separazione delle frazioni estranee, sono autorizzati, in via definitiva, dalla regione ove l'interessato ha la sede legale o la società straniera proprietaria dell'impianto ha la sede di rappresentanza. Per lo svolgimento delle singole campagne di attività sul territorio nazionale, l'interessato, almeno sessanta giorni prima dell'installazione dell'impianto, deve comunicare alla regione nel cui territorio si trova il sito prescelto le specifiche dettagliate relative alla campagna di attività, allegando l'autorizzazione di cui al comma 1 e l'iscrizione all'Albo nazionale gestori ambientali, nonché l'ulteriore documentazione richiesta. La regione può adottare prescrizioni integrative oppure può vietare l'attività con provvedimento motivato qualora lo svolgimento della stessa nello specifico sito non sia compatibile con la tutela dell'ambiente o della salute pubblica.

pastorenomade
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 67
Località : Ameria-Umbria

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  isamonfroni Sab Giu 25, 2011 6:06 pm

Gli impianti mobili sono autorizzati dallo stesso Ente che autorizza gli impianti fissi (regione o Provincia in base all'ordinamento regionale che definisce le deleghe).

Comunque con la sola riduzione volumetrica non si richiede più l'autorizzazione.
Ti mando un altro quesito risolto che lo chiarisce.



Ultima modifica di isamonfroni il Dom Giu 26, 2011 10:07 am - modificato 1 volta.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12744
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 65
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  pastorenomade Sab Giu 25, 2011 7:59 pm

.......e secondo te i rifiuti derivanti dalla riduzione volumetrica sono dei 19xxxx?
pastorenomade
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 67
Località : Ameria-Umbria

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  isamonfroni Dom Giu 26, 2011 10:20 am

pastorenomade ha scritto:.......e secondo te i rifiuti derivanti dalla riduzione volumetrica sono dei 19xxxx?

Secondo me no, considerando che sono parti di mezzi mobili rotabili e che derivano da un operazione di smantellamento che, non richiedendo autorizzazione, non dovrebbe configurarsi come gestione dei rifiuti.
Bisognerà poi però sentire che ne pensano i controllori....che su questo argomento hanno spesso interpretazioni un tantino integraliste............

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12744
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 65
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  pastorenomade Dom Giu 26, 2011 7:03 pm

Grazie ancora Isa!

Però ancora non capisco una cosa..................magari fosse solo una! Diciamo una delle tante.

Il punto 5.2 dell'allegato al dm98 regolamenta l'attività di recupero dei rifiuti metallici derivanti dalla messa in sicurezza dei mezzi rotabili ed elenca i cer derivanti da tale operazione. La messa in sicurezza può essere svolta solo in impianti autorizzati in ordinaria.
Come è possibile che da un impianto di smantellamento vagoni soggetto all'ordinaria si generino cer che non sono 19xxxx ma 16xxxx? scratch
pastorenomade
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 751
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 67
Località : Ameria-Umbria

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  Hope Lun Giu 27, 2011 11:36 pm

Se assimiliamo un vagone ad un veicolo fuori uso (CER 160104*) vediamo che il relativo MUD VEICOLI scheda AUT prevede una serie di rifiuti della famiglia dei 13xxxx (fluidi ) e 16xxxx, considerandoli a mio avviso come prodotti iniziali (di una messa in sicurezza)
I CER della famiglia 19xxxx non derivano da una produzione “iniziale” ma da un trattamento di altri rifiuti (come ad esempio un trattamento meccanico del rifiuto: 191212)
Hope
Hope
Utente Attivo

Messaggi : 568
Data d'iscrizione : 16.02.10

Torna in alto Andare in basso

Vagoni ferroviari dismessi Empty Re: Vagoni ferroviari dismessi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.