SistriForum - Il social network italiano sui rifiuti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi clic o accedi per continuare.
Ultimi argomenti
» R12 ed EoW
Da beltrale Ieri alle 6:50 pm

» AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO CER PER SCARRABILI
Da urgada Ieri alle 6:46 pm

» sanzione per mancata identificazione cassone scarrabile
Da chris Ieri alle 1:43 pm

» d.lgs. 126/2020
Da magonero Mar Ott 20, 2020 9:12 am

» D.Lgs. 116/20 e registro c/s fino a 10 dipendenti
Da cescal64 Mar Ott 13, 2020 4:48 pm

» FIR "in format esemplare"
Da assimilabile Mar Ott 13, 2020 4:23 pm

» Muro a pietre. Riutilizzo.
Da Pulast Mar Ott 13, 2020 11:07 am

» Dlgs 166 - attestazione di avvenuto smaltimento
Da isamonfroni Ven Ott 09, 2020 8:46 pm

» art. 193-bis: INTERMODALE: un passo in avanti o 2 indietro ?
Da magonero Ven Ott 09, 2020 5:23 pm

» DLgs 116/20 e manutenzioni presso terzi
Da cescal64 Gio Ott 08, 2020 12:25 pm


Fitofarmaci e Legname

Andare in basso

Fitofarmaci e Legname Empty Fitofarmaci e Legname

Messaggio  Miblegolas il Ven Mag 13, 2011 10:30 am

Buongiorno,
come produttori di contenitori di fitofarmaci si è tenuti all'iscrizione Sistri anche se questi vengono ritirati da una società di smaltimento con cui vi è un contratto? (in questo caso basta richiedere una sola usb x l'unità locale dove vengono "prodotti" questi rifiuti visto che nella sede legale non si producono altri rifiuti pericolosi).
Per quanto riguarda la legna proveniente da potature di alberi podotta in una unità locale diversa da quella dove vi è la sede legale (che corrisponde all'abitazione del proprietario) deve figurare da qualche parte se la stessa viene utilizzata per il riscaldamento dell'abitazione del titolare (termocamino) e durante il trasporto deve essere compilato qualche formulario?
Miblegolas
Miblegolas
Nuovo Utente

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

Fitofarmaci e Legname Empty Re: Fitofarmaci e Legname

Messaggio  paolo valvo il Ven Mag 13, 2011 11:05 am

si all'iscrizione al sistri per i contenitori di fitofarmaci.
per la legna basta un ddt, mica è un rifiuto...
Laughing oppure iscrivi il termocamino come impianto di recupero energetico Laughing
paolo valvo
paolo valvo
Utente Attivo

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 44
Località : Siracusa

Torna in alto Andare in basso

Fitofarmaci e Legname Empty Re: Fitofarmaci e Legname

Messaggio  Miblegolas il Lun Mag 16, 2011 11:11 am

Tnx.. Very Happy
Miblegolas
Miblegolas
Nuovo Utente

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 11.05.11

Torna in alto Andare in basso

Fitofarmaci e Legname Empty FITOFARMACI E LEGNAME

Messaggio  Marusca Spicciani il Ven Giu 10, 2011 11:26 am

Buongiorno,
scrivo in merito alla risposta di Paolo Valvo riguardo all'iscrizione al SISTRI per gli agricoltori che producono vuoti di fitofarmaci (bonificati?).
Non c'è una esenzione dall'iscrizione al SISTRI fino alla fine del 2011? Cosa ne è dell'affidamento del rifiuto a "circuiti di raccolta". Mi sono senz'altro persa qualcosa che è cambiato a causa delle ultime novità normativ.
grazie
ciao Question
Marusca Spicciani
Marusca Spicciani
Membro della community

Messaggi : 46
Data d'iscrizione : 07.04.10
Età : 49

Torna in alto Andare in basso

Fitofarmaci e Legname Empty Re: Fitofarmaci e Legname

Messaggio  paolo valvo il Ven Giu 10, 2011 9:01 pm

DECRETO 18 febbraio 2011, n. 52
Art. 3 Iscrizione obbligatoria al SISTRI

1. Sono tenuti ad aderire al SISTRI:
a) le imprese e gli enti produttori di rifiuti speciali pericolosi,
ivi compresi quelli di cui all'articolo 212, comma 8, del decreto
legislativo 3 aprile 2006, n. 152, e successive modificazioni;
........
Art. 4 Iscrizione facoltativa al SISTRI

1. Possono aderire su base volontaria al SISTRI:
.........
d) gli imprenditori agricoli di cui all'articolo 2135 del codice
civile che producono rifiuti speciali non pericolosi;

nota:
"Art. 2135. Imprenditore agricolo
E' imprenditore agricolo chi esercita una delle
seguenti attivita': coltivazione del fondo, selvicoltura,
allevamento di animali e attivita' connesse.
Per coltivazione del fondo, per selvicoltura e per
allevamento di animali si intendono le attivita' dirette
alla cura e allo sviluppo di un ciclo biologico o di una
fase necessaria del ciclo stesso, di carattere vegetale o
animale, che utilizzano o possono utilizzare il fondo, il
bosco o le acque dolci, salmastre o marine.
Si intendono comunque connesse le attivita', esercitate
dal medesimo imprenditore agricolo, dirette alla
manipolazione, conservazione, trasformazione,
commercializzazione e valorizzazione che abbiano ad oggetto
prodotti ottenuti prevalentemente dalla coltivazione del
fondo o del bosco o dall'allevamento di animali, nonche' le
attivita' dirette alla fornitura di beni o servizi mediante
l'utilizzazione prevalente di attrezzature o risorse
dell'azienda normalmente impiegate nell'attivita' agricola
esercitata, ivi comprese le attivita' di valorizzazione del
territorio e del patrimonio rurale e forestale, ovvero di
ricezione ed ospitalita' come definite dalla legge."



quindi se bonificati, non sono rifiuti pericolosi. Resta la questione della dimostrabilità della bonifica e del conferimento ai circuiti di raccolta. Vero è, che se (molto) ben lavati non contengono sostanze pericolose o ne contengono sotto i limiti di legge, ma bisognerebbe fare delle verifiche analitiche, in mancanza delle quali trasportare dei contenitori di fitofarmaci con etichettatura di sostanze pericolose è un rischio, anche se il circuito di raccolta chiude un occhio (o tutti e due). Inoltre le acque di lavaggio bisogna smaltirle oppure utilizzarle per i successivi trattamenti sulle colture.
paolo valvo
paolo valvo
Utente Attivo

Messaggi : 328
Data d'iscrizione : 10.09.10
Età : 44
Località : Siracusa

Torna in alto Andare in basso

Fitofarmaci e Legname Empty Re: Fitofarmaci e Legname

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.