SistriForum - Il social network italiano sui rifiuti
Vuoi reagire a questo messaggio? Crea un account in pochi click o accedi per continuare.
Ultimi argomenti attivi
» MUD unità locale si o no?
Da magonero Ieri alle 7:28 pm

» ViViFir - Spurghisti
Da magonero Ieri alle 7:27 pm

» tanica non omologata, nessuna ds per la merce. mi sfugge qualcosa?
Da tfrab Gio Giu 30, 2022 10:56 am

» 1.3.2.3 Formazione in materia di sicurezza
Da lotus1 Mar Giu 21, 2022 4:48 pm

» sottoprodotto e combustione
Da lotus1 Lun Mag 30, 2022 11:20 am

» Rifiuti sanitari rischio infettivo liquidi
Da tfrab Mar Mag 24, 2022 2:31 pm

» AUTORIZZAZIONE AL TRASPORTO CER PER SCARRABILI
Da Paolo UD Ven Mag 13, 2022 3:40 pm

» art. 193-bis: INTERMODALE: un passo in avanti o 2 indietro ?
Da vaghestelledellorsa Sab Mag 07, 2022 7:11 pm

» RENTRI
Da sarabai Ven Mag 06, 2022 9:09 am

» Classi di pericolosità RAEE
Da tfrab Mar Mag 03, 2022 4:19 pm


e i rifiuti degl uffici

2 partecipanti

Andare in basso

e i rifiuti degl uffici Empty e i rifiuti degl uffici

Messaggio  kajetano Sab Ott 16, 2010 9:18 am

un saluto a tutti
cosa ne pensate?
una azienda che gestisce il servizio di acqua luce e gas regolarmente iscritta al SISTRI produce anche rifiuti che derivano dalla attività degli uffici che sono toner...cartucce stampanti...pile....carta e piccoli imballaggi dal regolamento comunale questi rifiuti si possono smaltire o nei cassonetti della differenziata o nella isola ecologica del comune
perciò si deduce che per questi rifiuti non sia necessaria LA REGISTRAZIONE DI CARICO E SUCCESSIVA MOVIMENTAZONE per il sistema SISTRI mentre per gli altri riiuti derivanti dalle ttività di manutenzione e produzione i rifiuti prodotti entrano nel sistema SISTRI
kajetano
kajetano
Utente Attivo

Messaggi : 76
Data d'iscrizione : 07.10.10

Torna in alto Andare in basso

e i rifiuti degl uffici Empty Re: e i rifiuti degl uffici

Messaggio  Admin Lun Ott 18, 2010 12:26 am

Un paio di precisazioni:

1) E' facoltà dei Comuni assimilare agli urbani solo i rifiuti speciali non pericolosi. Dunque i rifiuti speciali pericolosi restano tali (art. 198, c.2, lett. g - "l'assimilazione, per qualità e quantità, dei rifiuti speciali non pericolosi ai rifiuti urbani, secondo i criteri di cui all'articolo 195, comma 2, lettera e), ferme restando le definizioni di cui all'articolo 184, comma 2, lettere c) e d)")
2) I RAEE sono disciplinati da una normativa speciale. Non è ancora chiaro se ricadono nell'ambito di applicazione del Sistri.
Admin
Admin
Amministratore

Messaggi : 6586
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 49

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi in questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum.