Ultimi argomenti
» MUD 2020 ANNULLA E' SOSTITUISCE
Da Hope Ieri alle 9:13 am

» Linee guida SNPA n. 23/20: EOW e obblighi REACH/CLP
Da alexlariete Gio Mag 28, 2020 8:10 pm

» Nuovo sistema tracciabilità rifiuti
Da simon Gio Mag 28, 2020 8:38 am

» ACQUISTO DI AUTORIZZAZIONI AMBIENTALI DA ALTRE DITTE
Da achab76 Mer Mag 27, 2020 11:09 am

» DPI e Coronavirus
Da isamonfroni Mer Mag 27, 2020 11:02 am

» Quesito sui formulari
Da Zertex Mar Mag 26, 2020 3:16 pm

» Imballaggio combinato omologato
Da danytore Mar Mag 26, 2020 9:37 am

» Classificazione corrosivi classe 8
Da danytore Mar Mag 26, 2020 9:29 am

» MUD e stazioni ecologiche
Da sven23 Lun Mag 18, 2020 12:29 pm

» tassa di concessione governativa: pagamento on line
Da Hope Gio Mag 14, 2020 6:14 pm


Codici a specchio e analisi

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Andare in basso

Codici a specchio e analisi - Pagina 10 Empty Codici a specchio e analisi

Messaggio  matteorossi il Sab Mar 11, 2017 2:28 am

Promemoria primo messaggio :

Buonasera a tutti.
Chiedo scusa ai moderatori se apro l'ennesimo post sulla questione, ma volevo dare maggiore visibilità ad una questione spinosissima che è da sempre stata foriera di interpretazioni soggettive e, più recentemente, di pesanti interventi della magistratura.
Per i motivi che seguono, ritengo di tale importanza la questione che mi sembrava assurdo il non proporre una discussione al riguardo su un forum come questo.

Non più tardi di due mesi fa, nel Lazio è stata condotta un'operazione che ha portato al sequestro di numerosi impianti di gestione rifiuti e all'iscrizione al registro degli indagati di numerose società e laboratori privati, anche di elevata caratura professionale.
Le indagini sono tutt'altro dall'essere concluse e ci si attende una seconda ondata che (si dice) coinvolgerà anche aziende che non hanno i rifiuti nel loro core business, ma che semplicemente si trovano a dover classificare e smaltire rifiuti con codici a specchio.
Alla base vi sarebbe (interpretazione del CTU, fatta propria dalla procura) la contestazione della illecita "declassificazione" dei rifiuti con codice a specchio da "pericolosi" a "non pericolosi" attraverso analisi di laboratorio ritenute "insufficienti" perché relative ad una quotaparte (in peso) del rifiuto non totalmente rappresentativa dello stesso.
In sostanza, la contestazione muove dal fatto che, in base al principio di precauzione, laddove la sommatoria (in peso) delle sostanze ricercate nel rifiuto (si, parliamo dei mg/kg SS) arrivi a percentuali in peso dell'ordine del 30, 40, 50%, non si può escludere che il complemento a 100 non abbia caratteristiche di pericolosità. Quindi o arrivi a caratterizzare il 90 (?), 95 (?), 99,9 (?) % del rifiuto, oppure in base al principio di precauzione lo devi gestire come pericoloso. Nulla viene detto in merito alle supposte caratteristiche di pericolosità da attribuire a quel punto al rifiuto, visto che le analisi effettuate non ne hanno trovate.
E questo indipendentemente dal CER, dallo stato fisico del rifiuto o dal processo produttivo che lo ha generato: oggi si contestano le analisi del 191212, domani potrebbe tranquillamente toccare al 170504.
Assurdo? Tant'è che, ripeto, sono finiti sotto indagine numerosi impianti e laboratori e, in solido con essi, produttori e trasportatori, tutti sprovvisti di autorizzazione per i pericolosi.
Visti i soggetti coinvolti, la questione sta iniziando a sollevare, fuori dalle aule, un dibattito tra "pesi massimi".
Su tutti, un parere pro veritate del Presidente dell'Ordine dei Chimici di Roma

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

e la risposta di Amendola su IndustrieAmbiente

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

La mia sensazione è che questa inchiesta, vuoi perché coinvolge anche Roma, vuoi perché, ripeto, parliamo di grosse realtà impiantistiche e di grossi laboratori, segnerà il futuro della gestione dei codici a specchio su tutto il territorio nazionale. Aggiungo tra l'altro che alcuni conferitori finali, chiamati a rispondere in solido, si trovano come è normale in altre regioni.

Indipendentemente da come la pensiate al riguardo, vi invito a leggere con attenzione entrambi i documenti sopra riportati e poi magari possiamo discuterne nel merito perché sono davvero curioso di confrontarmi con voi e, a questo punto, aperto ad ogni spunto di riflessione al riguardo (con alcuni di voi lo ho già fatto di persona  Smile , ma visti i recenti sviluppi credo sia giusto avvertire per tempo tutti del temporale che potrebbe arrivare su tutto lo stivale).

Grazie e buon we
matteorossi
matteorossi
Utente Attivo

Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 28.08.15
Età : 45
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso


Codici a specchio e analisi - Pagina 10 Empty Re: Codici a specchio e analisi

Messaggio  matteorossi il Ven Feb 07, 2020 1:31 pm

A dire il vero il MATTM ha preso più volte l'iniziativa attraverso emanazione di circolari, ma queste sono risultate poi criticatissime dalla Santa Inquisizione (pareri "DEL TUTTO IRRILEVANTI" a detta della Cassazione).

Io non credo ci sia qualcuno che, in queste condizioni, possa fornire rassicurazioni sul fatto che il 191212 in uscita dai TMB sia sempre e comunque un rifiuto n.p. (cosa peraltro evidente).
matteorossi
matteorossi
Utente Attivo

Messaggi : 342
Data d'iscrizione : 28.08.15
Età : 45
Località : Roma

Torna in alto Andare in basso

Codici a specchio e analisi - Pagina 10 Empty Re: Codici a specchio e analisi

Messaggio  tfrab il Ven Feb 07, 2020 6:29 pm

matteorossi ha scritto:

Io non credo ci sia qualcuno che, in queste condizioni, possa fornire rassicurazioni sul fatto che il 191212 in uscita dai TMB sia sempre e comunque un rifiuto n.p. (cosa peraltro evidente).

il paradosso è che ci siamo incartati sui sacchetti dell'immondizia di casa, che dovrebbe essere un caso semplice.
non si può risolvere a colpi di circolari, non hanno valore di legge
bisogna che facciano delle linee guida come si deve*, e poi le richiamano nel 152. e non solo per gli urbani, almeno per i flussi principali di rifiuti

*come si deve = ascoltare gli operatori del settore, che ne sanno più di tanti al ministero
tfrab
tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 463
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 46
Località : Centro Italia

Torna in alto Andare in basso

Codici a specchio e analisi - Pagina 10 Empty Re: Codici a specchio e analisi

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 10 di 10 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum