IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Messaggio  paolone il Lun Gen 25, 2010 6:52 pm

Premettendo che sono ancora alla scoperta di questa normativa in tutte le sue sfaccettature, chiedo perdono se magari sono ripetitivo, il mio quesito è il seguente:

se una ditta che raccoglie e trasporta i propri rifiuti non pericolosi, (nella fattispecie i codici CER 170101 CEMENTO E 170302 MISCELE BITUMINOSE DIVERSE DA QUELLE DI CUI ALLA VOCE 170301), e li scarica presso la propria sede dove ha un impianto di vagliatura e miscelazione con altre materie prime vergini, secondo la nuova normativa, dovrei tenere il registro cartaceo per il trasporto, ed eseguire lo scarico dallo stesso al momento della vagliatura, per caricarlo on line....o sbaglio?
Il dubbio che mi viene è questo, una volta miscelato il rifiuto, come lo scarico? Lo scarico di volta in volta richiamando i carichi precedenti?

E poi sarà elastico il sistema? Mi spiego: se si ha la necessità di annullare una registrazione si potrà, oppure bisognera rivolgersi ai carabinieri per annullarla?
Ringrazio in anticipo tutti coloro che vogliono intervenire
avatar
paolone
Membro della community

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 22.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Messaggio  salvodes il Lun Gen 25, 2010 7:04 pm

Il dubbio che mi viene è questo, una volta miscelato il rifiuto, come lo scarico? Lo scarico di volta in volta richiamando i carichi precedenti?
Sì. Esattamente come fai oggi. Quello che non è chiaro, per me, è come il sistema gestisce le partite: le richiama in automatico (ad es. in ordine di ingresso)? Oppure posso associare io i carichi agli scarichi (che sarebbe più corretto)?

E poi sarà elastico il sistema? Mi spiego: se si ha la necessità di annullare una registrazione si potrà, oppure bisognera rivolgersi ai carabinieri per annullarla?
Per saperlo aspettiamo il manuale operativo annunciato dal Ministero. Dovrebbe garantire la medesima flessibilità dei sw gestionali in uso, altrimenti le aziende si fermano. pale

salvodes
Utente Attivo

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 18.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Messaggio  paolone il Lun Gen 25, 2010 7:17 pm

Un'altra domanda ancora, mettiamo il caso che si carichi più rifiuti di quanti ne siano indicati in autorizzazione, son previste sanzioni? O meglio, qualora si trattassero più rifiuti di quanti son previsti dall'autorizzazione dell'albo, si incorre in sanzioni? Che potere di controllo eserciteranno le forze dell'ordine?
avatar
paolone
Membro della community

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 22.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Messaggio  Admin il Lun Gen 25, 2010 7:25 pm

Premesso che le sanzioni sono già previste e possono essere irrogate anche oggi, la differenza fondamentale dovrebbe essere proprio nei controlli.
Oggi sono lenti e, a meno di un'accurata ispezione in azienda, non si arriva mai a rilevare eventuali irregolarità.
Col sistri, nelle intenzioni del legislatore, il sistema dovrebbe effettuare controlli di congruità ed evidenziare le anomalie, da approfondire poi con ispezioni mirate.
Dubito, però, che nel database sarannno caricate le quantità massime collegate alle varie autorizzazioni in modo che il sistema dia degli alert.
Anzi lo escludo proprio. Sarebbe da fantascienza!!!
E' già tutto il modo se l'Albo riuscirà a caricare le anagrafiche. Sleep
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6475
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Messaggio  paolone il Lun Gen 25, 2010 7:38 pm

Supponiamo poi che, come a noi succede una volta all'anno, si resti senza connessione internet per 5 giorni, sarà possibile effettuare le registrazioni in ritardo? Si potranno ad esempio effettuare le operazioni del 21/01/2010 il 25/01/2010?
Questa guida ministeriale la sta stampando Gutemberg? Perchè dobbiamo sempre essere gli ultimi a sapere come operare sulle leggi dei nostri governatori sapientoni? Twisted Evil
avatar
paolone
Membro della community

Messaggi : 15
Data d'iscrizione : 22.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Messaggio  salvodes il Lun Gen 25, 2010 8:01 pm

"Nel caso in cui uno dei soggetti tenuti alla compilazione della Scheda SISTRI si trovi a non disporre temporaneamente dei mezzi informatici necessari a causa di furto, perdita, distruzione o danneggiamento dei dispositivi o non funzionamento del sistema, la compilazione della scheda è effettuata, per conto di tale soggetto e su sua dichiarazione, da sottoscriversi su copia stampata della scheda, dal soggetto tenuto alla compilazione della parte precedente o successiva della scheda medesima. Nel caso di temporanea interruzione del sistema SISTRI, i soggetti tenuti alla compilazione delle schede sono tenuti ad annotare le movimentazioni dei rifiuti su un'apposita scheda SISTRI in bianco tenuta a disposizione, da scaricarsi dal sistema, e ad inserire i dati relativi alle movimentazioni di rifiuti effettuate entro le ventiquattro ore dalla ripresa del funzionamento del sistema".

Speriamo bene. Neutral

salvodes
Utente Attivo

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 18.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: IMPIANTI DI TRATTAMENTO RIFIUTI INERTI NON PERICOLOSI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum