"Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

"Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  Admin il Gio Ago 22, 2013 8:48 am

Promemoria primo messaggio :

Come anticipato dai ministri Orlando e Zanonato, è in arrivo un decreto legge che conterrà, tra gli altri provvedimenti, semplificazioni in materia di Sistri.
http://www.ansa.it/web/notizie/canali/energiaeambiente/istituzioni/2013/08/21/Dl-Fare-2-giu-costo-energia-revisione-Sistri-bonifiche_9183386.html

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso


Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  vaghestelledellorsa il Ven Set 06, 2013 12:53 pm

Admin ha scritto:Per le sviste non c'e' niente da fare, purtroppo.
Posso ipotizzare che vi si porra' rimedio in fase di conversione in legge, ma fin all'approvazione definitiva, che si suppone ben oltre il 1 ottobre, la confusione regnera' sovrana.
Probabilmente il MATTM se ne uscira' con qualche comunicato privo di alcun valore legale.
ecco come faranno: http://gazzette.comune.jesi.an.it/2013/206/2.htm#sthash.OSg9nLAM.dpuf
ma per ora si sono dimenticati di noi che valiamo come il 2 di bastoni con la briscola a spade

vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 999
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  Admin il Ven Set 06, 2013 1:17 pm

Allora occorre attendere l'"Errata corrige-bis"? Surprised

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  michela.b il Mar Set 10, 2013 11:00 am

ho scritto la seguente mail al sistri, spero in una risposta. se x caso ce l'avete già voi, meglio ancora.
"un produttore di rifiuti speciali non pericolosi con più di 10 dipendenti nel lontano 2010 si era iscritto al sistri perché obbligato dalla legge. Data l’evoluzione normativa sembra che oggi non sia più obbligato all’iscrizione. Pertanto, qualora  non volesse aderire su base volontaria, può cancellarsi e restituire i dispositivi?"

michela.b
Utente Attivo

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 11.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  Supremoanziano il Mar Set 10, 2013 11:57 am

Così, tanto per vedere se c'è una reazione, avrei chiesto anche la restituzione della somma versata come "contributo Sistri"...

Supremoanziano
Utente Attivo

Messaggi : 1446
Data d'iscrizione : 06.04.11
Località : Casa di riposo

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  CROCIDOLITE il Mar Set 10, 2013 2:57 pm

Senza parole


http://www.lavoroeambiente.it/Focus.aspx?id=8230

CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  PiazzaPulita il Mar Set 10, 2013 3:10 pm

anche Realacci vuole avere risposte:

http://www.ilvelino.it/it/article/sistri-realacci-ministero-ambiente-risponde-venerdi-in-commissione/d586ac37-d23d-4d6f-9c7f-9d339636982a/

PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  CJM il Mar Set 10, 2013 3:36 pm

Quella degli psicologi me l'ero persa

CJM
Utente Attivo

Messaggi : 5453
Data d'iscrizione : 19.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  tfrab il Mar Set 10, 2013 3:40 pm

CJM ha scritto:Quella degli psicologi me l'ero persa
e che rifiuto pericoloso produce uno psicologo? (gli altri medici posso provare a are uno sforzo)

tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 316
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 43
Località : Centro Italia

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  CJM il Mar Set 10, 2013 3:45 pm

tfrab ha scritto:
CJM ha scritto:Quella degli psicologi me l'ero persa
e che rifiuto pericoloso produce uno psicologo? (gli altri medici posso provare a are uno sforzo)
infatti.. però se non erro nell'articoletto postato da piazza pulita ho letto psicologi... o forse sono io che ho sonno

CJM
Utente Attivo

Messaggi : 5453
Data d'iscrizione : 19.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  tfrab il Mar Set 10, 2013 3:47 pm

no, no, ho letto anch'io psicologi, o abbiamo sonno in due (può essere) oppure è una disposizione abbastanza misteriosa

tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 316
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 43
Località : Centro Italia

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  CJM il Mar Set 10, 2013 3:56 pm

tfrab ha scritto:no, no, ho letto anch'io psicologi, o abbiamo sonno in due (può essere) oppure è una disposizione abbastanza misteriosa
sinceramente mi sono messa a ridere... "il paziente classificato rifiuto speciale pericoloso" .. poi ho pensato che si siano sbagliati, forse volevano scrivere psichiatri, che effettivamente prescrivono farmaci. Comunque si vedrà

CJM
Utente Attivo

Messaggi : 5453
Data d'iscrizione : 19.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  riger il Mar Set 10, 2013 4:10 pm

CJM ha scritto:
tfrab ha scritto:no, no, ho letto anch'io psicologi, o abbiamo sonno in due (può essere) oppure è una disposizione abbastanza misteriosa
sinceramente mi sono messa a ridere... "il paziente classificato rifiuto speciale pericoloso" .. poi ho pensato che si siano sbagliati, forse volevano scrivere psichiatri, che effettivamente prescrivono farmaci. Comunque si vedrà
fossero anche psichiatri, li prescrivono, si fermano al pezzo di carta...
almeno IMHO, da cosa riescono a scrivere in gazzetta ufficiale di certo loro hanno più esperienza in campo

riger
Moderatore

Messaggi : 3876
Data d'iscrizione : 15.07.10
Età : 35
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  isamonfroni il Mar Set 10, 2013 4:17 pm

CJM ha scritto:
tfrab ha scritto:no, no, ho letto anch'io psicologi, o abbiamo sonno in due (può essere) oppure è una disposizione abbastanza misteriosa
sinceramente mi sono messa a ridere... "il paziente classificato rifiuto speciale pericoloso" .. poi ho pensato che si siano sbagliati, forse volevano scrivere psichiatri, che effettivamente prescrivono farmaci. Comunque si vedrà
Ragazzi, prima di tutto è un articolo di giornale e i giornalisti sappiamo che sono sempre eccezzzionali (il numero delle z NON è un errore).

In ogni caso certi pazienti dopo il trattamento sono ridotti uno straccio = diventano rifiuto = rifiuto pericoloso ["dentro" abbiamo un sacco di metalli pesanti, lo stomaco è a pH estremo, molte parti di noi non sono facilmente biodegradabili, siamo pieni di idrocarburi (ciccia) ecc.. ecc.., se poi uno ha i denti finti o qualche protesi è fatta.......]

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!

isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12090
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  CJM il Mar Set 10, 2013 4:18 pm

hai assolutamente ragione riger
era per "inventarsi una possibilità"
... comunque si vedrà

@isa Very Happy 

CJM
Utente Attivo

Messaggi : 5453
Data d'iscrizione : 19.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  michela.b il Mer Set 11, 2013 3:25 pm

Supremoanziano ha scritto:Così, tanto per vedere se c'è una reazione, avrei chiesto anche la restituzione della somma versata come "contributo Sistri"...
grazie mi hai fatto rotolare dalle risate davanti al pc! Smile

michela.b
Utente Attivo

Messaggi : 69
Data d'iscrizione : 11.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  zorba il Gio Set 12, 2013 7:49 am

In tutta questa confusione sul Sistri si sono aperte molte discussioni e può darsi che questa osservazioni sia già stata fatta e mi sia sfuggita (nel qual caso chiedo venia), ma...

vi siete accorti che la versione originaria dell’art. 188-ter diceva che sono tenuti ad iscriversi al Sistri «gli  enti e le imprese produttori di rifiuti speciali pericolosi...», mentre la versione modificata in vigore dal 31 agosto parla ora genericamente di «produttori iniziali di rifiuti pericolosi», nozione nella quale rientrano anche soggetti “diversi” da enti e imprese?

Significa che tra i soggetti tenuti all’iscrizione sono compresi – ad esempio – anche gli studi professionali che producono rifiuti pericolosi?

zorba
Utente Attivo

Messaggi : 362
Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  Admin il Gio Set 12, 2013 8:07 am

Sì, era emerso in un'altra discussione e hai fatto bene a postarlo qui, dove stiamo raccogliendo tutti i dubbi.
Proprio ieri, parlando d'altro, mi è caduto l'occhio sull'art. 193, novellato dal D.Lgs 205/10 e che entrerà in vigore il 1 ottobre 2013 (e che era stato concepito per un diverso scenario di riferimento): al comma 1 si dispone l'obbligo del formulario unicamente per gli enti e le imprese che trasportano i propri rifiuti non pericolosi ai sensi dell'art. 212, c.8.
Cosa ne pensate?

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  zorba il Gio Set 12, 2013 8:30 am

Admin ha scritto:Cosa ne pensate?
Proprio ieri, in relazione alla data di partenza del 3 marzo 2014 per i trasportatori di rifiuti pericolosi ex art. 212/8° comma, tu stesso avevi giustamente scritto così in un altro topic:
Admin ha scritto:Io credo che l'intenzione del ministero fosse quella, però anche in questo caso (come è accaduto per i rifiuti urbani pericolosi) avrebbero potuto scriverlo meglio.
La Corte di Giustizia europea con la sentenza 9 giugno 2005 (C-207/03), fornisce una interpretazione precisa della locuzione “trasporto a titolo professionale” dichiarando che “la nozione di trasporto di rifiuti a titolo professionale contenuta nell'articolo 12 si riferisce non solo a coloro che trasportano, nell'esercizio della loro attività professionale di trasportatori, rifiuti prodotti da terzi, ma anche a coloro che, pur non esercitando la professione di trasportatori, nondimeno trasportino nell'ambito della loro attività professionale rifiuti da essi stessi prodotti”.
E dovremmo saperlo bene, essendo incappati in una procedura d'infrazione.
La "nuova" versione dell'art. 193, effettivamente pensata per tutt'altro scenario [oddio, "pensata"... Crying or Very sad  ], sembra ora tagliata su misura per una data di partenza del 1° ottobre anche per i trasportatori di rifiuti pericolosi ex art. 212/8° comma.

zorba
Utente Attivo

Messaggi : 362
Data d'iscrizione : 01.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Trasportatori professionali e comma 8

Messaggio  euclione il Gio Set 12, 2013 11:30 pm

Admin ha scritto: La Corte di Giustizia europea con la sentenza 9 giugno 2005 (C-207/03), fornisce una interpretazione precisa della locuzione “trasporto a titolo professionale” dichiarando che “la nozione di trasporto di rifiuti a titolo professionale contenuta nell'articolo 12 si riferisce non solo a coloro che trasportano, nell'esercizio della loro attività professionale di trasportatori, rifiuti prodotti da terzi, ma anche a coloro che, pur non esercitando la professione di trasportatori, nondimeno trasportino nell'ambito della loro attività professionale rifiuti da essi stessi prodotti”.

Tutto vero. Infatti abbiamo registrato anche i trasportatori in conto proprio, come dispone la direttiva. Quindi a livello di normativa comunitaria siamo a posto. Ma qui parliamo di normativa nazionale, sulla quale la Corte europea non ha giurisdizione. Non conosco obblighi comunitari di adottare la nomenclatura UE nella normativa nazionale estranea alla direttiva. Non vedo quindi perchè Bruxelles dovrebbe aprire una procedura di infrazione se esentiamo dal Sistri i trasportatori in conto proprio del comma 8, che sono regolarmente registrati. In base a quale articolo della direttiva? E' una decisione solo italiana. Sbaglio? A me sembra che ci facciamo del male da soli.

euclione
Utente Attivo

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 29.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  Admin il Ven Set 13, 2013 7:36 am

euclione ha scritto:Admin ha scritto: La Corte di Giustizia europea con la sentenza 9 giugno 2005 (C-207/03), fornisce una interpretazione precisa della locuzione “trasporto a titolo professionale” dichiarando che “la nozione di trasporto di rifiuti a titolo professionale contenuta nell'articolo 12 si riferisce non solo a coloro che trasportano, nell'esercizio della loro attività professionale di trasportatori, rifiuti prodotti da terzi, ma anche a coloro che, pur non esercitando la professione di trasportatori, nondimeno trasportino nell'ambito della loro attività professionale rifiuti da essi stessi prodotti”.

Tutto vero. Infatti abbiamo registrato anche i trasportatori in conto proprio, come dispone la direttiva. Quindi a livello di normativa comunitaria siamo a posto. Ma qui parliamo di normativa nazionale, sulla quale la Corte europea non ha giurisdizione. Non conosco obblighi comunitari di adottare la nomenclatura UE nella normativa nazionale estranea alla direttiva. Non vedo quindi perchè Bruxelles dovrebbe aprire una procedura di infrazione se esentiamo dal Sistri i trasportatori in conto proprio del comma 8, che sono regolarmente registrati. In base a quale articolo della direttiva? E' una decisione solo italiana. Sbaglio? A me sembra che ci facciamo del male da soli.
Evidentemente mi sono espresso male.
Non mi pare di aver detto che bisogna estendere il Sistri anche ai trasportatori conto proprio di rifiuti non pericolosi (e ci mancherebbe altro!).
Il punto è: se il legislatore voleva escluderli (cosa buona e giusta) avrebbe dovuto scrivere che sono tenuti ad aderire i trasportatori di cui all'art. 212, c.5 e non, genericamente, i trasportatori professionali, perchè in tal modo l'equivoco si genera eccome!
Con la dizione "trasportatori professionali" si intendono anche i trasportatori in conto proprio che....ecc.
Tutto qui.

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  sviluppo il Ven Set 13, 2013 5:52 pm

Ma oggi ci doveva essere l'interrogazione di Realacci al ministro Orlando in merito al Sistri...si sa nulla?

sviluppo
Utente Attivo

Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 08.03.10
Età : 31
Località : Mercato San Severino

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  supercarlo73 il Ven Set 13, 2013 5:53 pm

Confindustria sta inoltrando una serie di richieste al MATTM affinchè pubblichi una circolare per chiarire i maggiori dubbi, tra questi anche quello relativo a cosa si intende (o si voleva intendere) per trasportatori professionali (se inclusi o esclusi quelli ex art. 212 comma 8, anche a fronte della sentenza della Corte Europea). Come nota alla richiesta, viene anche evidenziato che in caso affermativo i trasportatori in conto proprio di sarebbero costretti a partire il 01 Ottobre anche come produttori, considerata la gestione del registro cronologico. RELATA REFERO, dicevano i nostri padri.
ciao

supercarlo73
Nuovo Utente

Messaggi : 6
Data d'iscrizione : 20.03.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  FrancescaP il Mer Set 18, 2013 7:00 pm

Buonasera a tutti,
ho un dubbio per un caso specifico. Gestore di rifiuti sanitari (dunque obbligato dal 1° ottobre) che li tratta producendo CDR (NON pericoloso) e lo invia a gestori di rifiuti non pericolosi.
Suppongo che:
- il trasportatore che porta i ROT in impianto compili la scheda SISTRI per conto dei produttori
- l'impianto la compila per la sua parte
- il rifiuto pericoloso diventa NON pericoloso (CDR)
- il CDR va in un termovalorizzatore NON obbligato al SISTRI dal 1° ottobre.
Dove finisce l'uso del SISTRI e dove ricomincia l'uso dei FIR?
Question 
Che ne pensate?
Grazie.Francesca

FrancescaP
Utente Attivo

Messaggi : 168
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 44
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  vaghestelledellorsa il Mer Set 18, 2013 7:36 pm

FrancescaP ha scritto:...Gestore di rifiuti sanitari ...
Suppongo che:
- il trasportatore che porta i ROT in impianto compili la scheda SISTRI per conto dei produttori
SI certo poichè i ROT   [rifiuti ospedalieri trattati, meglio spiegarli gli acronimi strani ! Smile  ]    sono rif pericolosi, ma il produttore compilerà anche il suo bel FIR fino ad aprile :  ne abbiamo già parlato qui  www.sistriforum.com/t9843p45-decreto-del-fare-2-revisione-del-sistri#117859

FrancescaP ha scritto:Suppongo che:
[...]
- l'impianto la compila per la sua parte
...
o per meglio dire chiude il cerchio (della IV copia putativa) con una PEC. ne abbiamo parlato qui http://www.sistriforum.com/t7820-doppio-regime-sistri-registri-c-s-e-formulario#118267

FrancescaP ha scritto:Suppongo che:
[...]
- il CDR va in un termovalorizzatore NON obbligato al SISTRI dal 1° ottobre.
per ora (ma solo per i rif non pericolosi)  non obbligato nemmeno dal 03.03.2014 bounce

vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 999
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Confindustria e Rete imprese italia in audizione al Senato sul Sistri

Messaggio  euclione il Dom Set 22, 2013 11:16 am

supercarlo73 ha scritto:Confindustria sta inoltrando una serie di richieste al MATTM affinchè pubblichi una circolare per chiarire i maggiori dubbi, tra questi anche quello relativo a cosa si intende (o si voleva intendere) per trasportatori professionali (se inclusi o esclusi quelli ex art. 212 comma 8, anche a fronte della sentenza della Corte Europea). Come nota alla richiesta, viene anche evidenziato che in caso affermativo i trasportatori in conto proprio di sarebbero costretti a partire il 01 Ottobre anche come produttori, considerata la gestione del registro cronologico. RELATA REFERO, dicevano i nostri padri.
ciao
----------------------------
Confindustria ha indicato alle sue associazioni che, in assenza di istruzioni ministeriali, al primo ottobre potrebbero partire solo le imprese che hanno come codici Ateco quelli propri della gestione dei rifiuti, mantenendo al 3 marzo 2014 la partenza per gli altri. Il conto proprio, ex art. 212, comma 8 rimarrebbe fuori. Perchè no? Se Orlando vuole evitare di vessare inutilmente le aziende manifatturiere, basterebbe l'attesa circolare, che sta facendo la fine di Godot e - se e quando arriverà - sarà comunque in ritardo di almeno un mese. Il collaudo si può ben fare senza mettere in mezzo i produttori.

Aggiungo che nei giorni scorsi Confindustria e Rete imprese Italia sono andate in audizione alla Commissione Ambiente del Senato. Il testo delle audizioni è disponibile sul sito del Senato. Vala la pena di leggersele:

http://www.senato.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/documento_evento_procedura_commissione/files/000/000/433/Confindustria.pdf
http://www.senato.it/application/xmanager/projects/leg17/attachments/documento_evento_procedura_commissione/files/000/000/432/R.ETE._Imprese_Italia_-_testo_audizione_18_settembre_2013.pdf

euclione
Utente Attivo

Messaggi : 131
Data d'iscrizione : 29.02.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: "Decreto del fare 2": revisione del Sistri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 7:39 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum