Differenza tra sistri e mud?

Andare in basso

Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Jenny89 il Gio Apr 11, 2013 11:56 pm

Salve, non so se questa è la sezione giusta per la mia domanda, ma spero che possiate darmi una mano, perchè sono davvero incasinata....
devo presentare la dichiarazione sistri (o mud?) per dei clienti di uno studio commercialista in cui faccio tirocinio.... I clienti produttori di rifiuti sono due , uno ha una ferramenta e l'altro è meccanico. E' sempre stato fatto il mud, solo che io non capisco qual è la differenza tra il sistri e il mud! Entrambi hanno 3-4 dipendenti, son piccoli..e io credo che per il 2012 posso compilare il mud semplificato, cartaceo.
E avrei anche un'altra domanda, chi è libero professionista (commercialista, ingegnere, ecc) e produce rifiuti come il toner di una stampante..è tenuto alla presentazione del mud?
Grazie....
avatar
Jenny89
Nuovo Utente

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 11.04.13

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  cirillo il Ven Apr 12, 2013 12:32 am

Complimenti allo studio che affida questo incarico a un/una tircinante e se ne lava le mani.
Il bello è che poi da quei clienti si fa pure pagare.
E nel frattempo i titolari dello studio che fanno? Pregano perchè i clienti "non sospettino nulla" del fatto di essere in mano a degli incopetenti?
Se volete dare un servizio serio rivolgetevi a un consulente ambientale e voi fate il vostro mestiere.
Per fare la dichiarazione dei redditi si va da un commercialista non da un dentista; per riparare un rubinetto che perde si chiama l'idraulico non un parrucchiere; per fare le pratiche corrette in materia ambientale ed evitare sanzioni al cliente si studia, si studia molto come per tutti i mestirei del resto o ci si affida a un consulente ambientale che sa fare il suo lavoro perchè ha studiato e continua a studiare molto.
Se poi il presupposto è addirittura "devo presentare la dichiarazione sistri oppure il MUD"? vuol dire che non c'è proprio alba di cosa si sta parlando.
Qua non si tratta di non conoscere l'alfabeto o le tabelline, con una domanda così si dichiara di non saper fare neppure le aste.

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7310
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Admin il Ven Apr 12, 2013 6:55 am

Benvenuta nel Forum,

Hai tutta la mia simpatia e solidarieta'. A chi ti ha affidato con ingiustificabile leggerezza questo incarico dovresti far notare che l'omessa o incompleta dichiarazione comporta una sanzione di svariate migliaia di euro (il che vuol dire perdere il cliente).
Se dai un'occhiata alle discussioni di questa sezione potrai constatare che anche chi si occupa professionalmente di questa materia e' spesso assalito da legittimi dubbi. Questo adempimento, di per se' non complicato, richiede conoscenze di base che, stando a quanto scrivi, in questo momento dimostri di non possedere ancora.
Fai tesoro del saggio consiglio di cirillo.
E in bocca al lupo per il lavoro!
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6528
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 45

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Costy il Ven Apr 12, 2013 8:30 am

@Jenny89 ai link sottoindicati troverai delle utili informazioni ai tuoi dubbi:
http://mud.ecocerved.it/
http://www.sistriforum.com/t9429-interessante-guida-e-book-per-la-corretta-compilazione-del-mud-da-unioncamere-del-veneto?highlight=e+book
Ciao Costy
avatar
Costy
Utente Attivo

Messaggi : 547
Data d'iscrizione : 18.02.10
Età : 48
Località : Brescia

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  isamonfroni il Ven Apr 12, 2013 9:41 am

Jenny, hai tutta la nostra solidarietà.
Se poi, il numero 89 nel tuo nick indica l'anno di nascita hai anche la mia simpatia di madre.

Però, chi mi ha preceduto fin qui ha perfettamente ragione.
Ci si rivolge al commercialista per la dichiarazione dei redditi, non per la dichiarazione ambientale che presuppone conoscenza e anni di studio su materie diverse da quelle fiscali amministrative.
Penso che il titolare del tuo studio dovrebbe vergognarsi

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12599
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  sonoro il Lun Apr 15, 2013 10:37 am

Shocked
Jenny... vedo che hai scatenato l'ira dei consulenti ambientali... Mad

Per i mud che devi fare tu te la puoi cavare benissimo da sola (se i registri sono in ordine)

Vai al sito che ti hanno consigliato www.mud.ecocerved.it e avrai tutte le info necessarie.
Oppure chiama tranquillamente l'ufficio ambiente della tua CCIAA.
Ciao
avatar
sonoro
Membro della community

Messaggi : 42
Data d'iscrizione : 17.02.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  cirillo il Lun Apr 15, 2013 10:53 am

sonoro ha scritto:Vai al sito che ti hanno consigliato www.mud.ecocerved.it e avrai tutte le info necessarie.
Oppure chiama tranquillamente l'ufficio ambiente della tua CCIAA.
Ciao
ottimo consiglio sonoro; in fondo cosa gli hai detto, se non "studia"? Quello che tutte le persone che fanno con coscenza il loro lavoro fanno.
Nulla più tutto qua, senza ira, solo pretendo rispetto per il mio lavoro.
Io non so fare i 730 e non chiedo lumi in un forum di commercialisti per poterne fare 2 o 3 per arrotondare...

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7310
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Gabriele Stefani il Lun Apr 15, 2013 11:17 am

sonoro ha scritto: Shocked
Jenny... vedo che hai scatenato l'ira dei consulenti ambientali... Mad
@Jenny: meglio che metti le mani avanti con i geni del tuo studio, onde evitare che qualcuno, un domani, abbia nulla di che chiederti per eventuali errori commessi.

@sonoro, non so a quale categoria tu faccia riferimento .. ma non credo ai consulenti ambientali.

Fidati che, dopo: aver speso soldi, aver speso tempo libero, aver speso energie, esserti portato a casa problemi non tuoi per GARANTIRE un SERVIZIO ai tuoi clienti .. ti vedi puntualmente sorpassare da queste forme di concorrenza sleale .. ti incazzeresti anche tu.

Ti incazzi un po' meno quando poi, a distanza di qualche tempo, i furbi del villaggio (clienti) ti chiamano disperati perchè oggetto di contestazioni/sanzioni per errori commessi da questi consulenti "low cost": li puoi chiedere quanto vuoi, nessuno più batte ciglio (manco il super consulente, che come per magia non si fa più rintracciare).

PS: ora capisco perchè più di qualche cliente "storico" quest'anno mi ha detto di essersi affidato ad uno studio che per 25 € all inclusive gli ha fatto tutto (indipendentemente dal nr di rifiuti gestiti, e dal nr di operazioni).
Certo, avessi pure io una schiera di stagisti che poi non retribuisco, potrei anche uscire a 10 €: ma preferisco essere ricordato per la professionalità e non per la svendita.
.. e soprattutto, conscio di quello cui potrei andare incontro, quando vado a letto preferisco dormire sonni tranquilli.


_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Aurora Brancia il Lun Apr 15, 2013 1:26 pm

ilGabri ha scritto:
...
Ti incazzi un po' meno quando poi, a distanza di qualche tempo, i furbi del villaggio (clienti) ti chiamano disperati perchè oggetto di contestazioni/sanzioni per errori commessi da questi consulenti "low cost": li puoi chiedere quanto vuoi, nessuno più batte ciglio (manco il super consulente, che come per magia non si fa più rintracciare).
...

E come mi dice sempre un mio carissimo, vecchio amico e collega:
"non ti devi incazzare quando senti di gente così: se non ci fossero, mica ci pagherebbero a peso d'oro quando stanno con la m..da agli occhi ! Se si rivolgessero direttamente a noi, gli faremmo pagare il giusto, mentre così -in urgenza e con multe stratosferiche se non la galera in arrivo- possiamo agganciarci alle parcelle dei penalisti... "

In sintesi: meno male, che ci sono gli improvvisati.

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3698
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 65
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Gabriele Stefani il Lun Apr 15, 2013 3:19 pm

Aurora Brancia ha scritto:In sintesi: meno male, che ci sono gli improvvisati.
Giusto!
E anzi .. mi hai dato una validissima idea di business.
Devo associarmi con un avvocato (meglio se donna) in modo tale che:
- al triplo del costo iniziale troviamo la soluzione tecnica;
- al quadruplo del costo proponiamo anche assistenza legale;
- per non farci mancare nulla, intentiamo (ovviamente con spese anticipate a carico del cliente danneggiato) una bella causa per "circonvenzione di incapace" (il titolare di una azienda, soprattutto se piccola, mica può sapere tutto! se fosse capace, non cadrebbe nel tranello dei "consulting low coast"). Se va male il cliente si spenna ulteriormente, se va bene, rientra un po' dai costi sostenuti per l'astusta scelta iniziale.

OT: e poi noi giovani italiani siamo choosy?!? Laughing

_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Redox il Lun Apr 15, 2013 4:48 pm

isamonfroni ha scritto:Jenny, hai tutta la nostra solidarietà.
Se poi, il numero 89 nel tuo nick indica l'anno di nascita hai anche la mia simpatia di madre.

Però, chi mi ha preceduto fin qui ha perfettamente ragione.
Ci si rivolge al commercialista per la dichiarazione dei redditi, non per la dichiarazione ambientale che presuppone conoscenza e anni di studio su materie diverse da quelle fiscali amministrative.
Penso che il titolare del tuo studio dovrebbe vergognarsi

(Parlo dal lato dei produttori)
Quoto in pieno quanto detto sopra. Il problema è che queste cose le dovrebbero inculcare con lo scalpello nella mente di molti.
Prendersela con gente che non centra nulla non risolve assolutamente il problema.
Jenny hai tutta la mia solidarietà perchè pure io sono stato gettato a forza.
All'inizio, quando mi è stato affidato l'incarico di gestire la situazione dei rifiuti aziendali mi hanno spiegato come fare :
".. la vedi questa lista di codici rifiuti ? (circa 6-7 codici C.E.R) ecco...i primi 3 li carichi sul registro carico/scarico 1 volta a settimana, il resto una volta al mese...poi una volta l'anno si fa la dichiarazione..capito tutto?.."
Sono partito da questo non sapendo una benemerita mazza di diritto ambientale ne di normative. Sono un semplice operaio di 4 livello.

Senza peccare di modestia possono ritenersi fortunati che mi sia fatto alcune domande non appena vidi la vidimazione nei registri e nei formulari facendomi subito drizzare le orecchie. E' da qui che è partito tutto, mi sono documentato sulla rete il più possibile, che sinceramente per una persona ignorante come me è un bel mattone da digerire.
Sta di fatto che adesso da 7 rifiuti iniziali li ho portati a 13 facendo fare ogni anno le opportune analisi chimiche ed evitando che i lorsignori mischino 2 o più C.E.R nello stesso contenitore solo perchè gli sembrava giusto così.

Il fatto è che (parlando sempre nell'ambito dei produttori di rifiuti) non tengono nella giusta considerazione la gestione dei rifiuti industriali. Buona fede o mala fede non fa alcuna differenza. Non rispettano la normativa.
Ho avuto modo di parlare con alcuni titolari di varie aziende medie e piccole e mi è bastato capire solo da una risposta se stessero rispettando la normativa:
"la gestione dei rifiuti della tua azienda a chi l'hai affidata ?"
se la risposta era "al magazziniere" o "al ragazzo nuovo che ha appena iniziato a lavorare" si capiva benissimo che non rispettavano la normativa vigente.

Non potrò mai arrivare al livello di un consulente ambientale ma sicuramente se sento o vedo il titolare o i vari capi reparto fare una castronata glielo faccio notare senza peli sulla lingua al costo di rischiare di essere buttato fuori perchè creo problemi.
Preferisco essere buttato fuori che ritrovarmi una condanna penale sul groppone, anche se non ho ovviamente una delega scritta che comporterebbe maggiori responsabilità ma anche all'aumento di stipendio, cosa che è da escludere a priori qui da me.

Ci vorrebbe un D/L che obbligasse tutti ad affidare la gestione dei rifiuti a persone competenti con tanto di certificazione alla mano come i consulenti ambientali o persone preposte a fare questo incarico. Non al primo disgraziato (come me) che non sa una benemerita mazza su tutta la questione.

Unica nota positiva personale è il fatto di essermi fatto un piccolo bagaglio culturale in ambito di rifiuti che può solo giovare al desiderio di conoscere e apprendere cose nuove dalla vita nonostante la mia veneranda età Rolling Eyes


Redox
Utente Attivo

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 03.11.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  cirillo il Lun Apr 15, 2013 5:19 pm

Redox ha scritto:Sono partito da questo non sapendo una benemerita mazza di diritto ambientale ne di normative. Sono un semplice operaio di 4 livello........... mi sono documentato sulla rete il più possibile, che sinceramente per una persona ignorante come me è un bel mattone da digerire.
Sta di fatto che adesso da 7 rifiuti iniziali li ho portati a 13 facendo fare ogni anno le opportune analisi chimiche ed evitando che i lorsignori mischino 2 o più C.E.R nello stesso contenitore solo perchè gli sembrava giusto così.
Ci vorrebbe un D/L che obbligasse tutti ad affidare la gestione dei rifiuti a persone competenti con tanto di certificazione alla mano come i consulenti ambientali o persone preposte a fare questo incarico. Non al primo disgraziato (come me) che non sa una benemerita mazza su tutta la questione.

Unica nota positiva personale è il fatto di essermi fatto un piccolo bagaglio culturale in ambito di rifiuti che può solo giovare al desiderio di conoscere e apprendere cose nuove dalla vita nonostante la mia veneranda età Rolling Eyes
E' esatto Redox, proprio questo dicevo, studiare e non "fregarsene" non è colpa di Jenny poverina ma di quell'emerito ...... del titolare dello studio.
Poi per quando riguarda da tua "veneranda età" beh, concedimi un sorriso (forse un sorriso amaro da parte mia) se considero che ho iniziato a occuparmi di ambiente quando soffiavi sulla tua terza candelina. Era il 1979 e usciva la legge nr. 650 sugli scarichi delle acque, la cosiddetta "Merli bis". Azz, a proposito di acque, ne son passate sotto i ponti.... Very Happy

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7310
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Redox il Lun Apr 15, 2013 5:34 pm

cirillo ha scritto:
Redox ha scritto:Sono partito da questo non sapendo una benemerita mazza di diritto ambientale ne di normative. Sono un semplice operaio di 4 livello........... mi sono documentato sulla rete il più possibile, che sinceramente per una persona ignorante come me è un bel mattone da digerire.
Sta di fatto che adesso da 7 rifiuti iniziali li ho portati a 13 facendo fare ogni anno le opportune analisi chimiche ed evitando che i lorsignori mischino 2 o più C.E.R nello stesso contenitore solo perchè gli sembrava giusto così.
Ci vorrebbe un D/L che obbligasse tutti ad affidare la gestione dei rifiuti a persone competenti con tanto di certificazione alla mano come i consulenti ambientali o persone preposte a fare questo incarico. Non al primo disgraziato (come me) che non sa una benemerita mazza su tutta la questione.

Unica nota positiva personale è il fatto di essermi fatto un piccolo bagaglio culturale in ambito di rifiuti che può solo giovare al desiderio di conoscere e apprendere cose nuove dalla vita nonostante la mia veneranda età Rolling Eyes
E' esatto Redox, proprio questo dicevo, studiare e non "fregarsene" non è colpa di Jenny poverina ma di quell'emerito ...... del titolare dello studio.
Poi per quando riguarda da tua "veneranda età" beh, concedimi un sorriso (forse un sorriso amaro da parte mia) se considero che ho iniziato a occuparmi di ambiente quando soffiavi sulla tua terza candelina. Era il 1979 e usciva la legge nr. 650 sugli scarichi delle acque, la cosiddetta "Merli bis". Azz, a proposito di acque, ne son passate sotto i ponti.... Very Happy

Ma ci mancherebbe Smile
lo dico perchè è già la seconda volta che mi becco dal ragazzino di turno col motorino che mi taglia la strada un bel " vaffa* vecchio di M*". Mad

Comunque seriamente è una cosa scandalosa. Se avessi voce in capitolo obbligherei persone competenti a fare queste mansioni.
Il bello è che dopo una relazione di 35 pagine con dati, normative e considerazioni su cosa fare o non fare e con tanto di finale al titolare della mia azienda "..detto questo le chiedo cortesemente di rimuovermi da questo incarico perchè non sono la persona adatta a fare questo e non dovrebbe rientrare nelle mie mansioni dato che sono un semplice operaio.."
la risposta è stata ".. ma neanche per sogno, è il tuo lavoro e si può vedere che <<sai le cose> confused. Non ho nessuna intenzione di dare l'incarico ad altri anche perchè non hanno il tuo bagaglio conoscitivo sulla questione. Discorso chiuso..."

Bagaglio conoscitivo un par de......



Redox
Utente Attivo

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 03.11.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  isamonfroni il Lun Apr 15, 2013 8:08 pm

Caro Redox, non ho quotato tutto il tuo lungo intervento ma ti faccio i complimenti per ogni parola che hai scritto. clap clap

Sei partito da semplice operaio e, sacrificando il tuo tempo,ma con passione e amore per il tuo lavoro, hai studiato e ti sei documentato come meglio hai potuto.
Certo, sicuramente ti sei approfondito di più la parte che ti riguarda più direttamente,tralasciandone, magari, altre, ma............ci mancherebbe altro! Very Happy

Anch'io, come Cirillo, sorrido un po' per la veneranda età......... Very Happy

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12599
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Differenza tra sistri e mud?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum