codice CER x scarti alimentari da magazzino

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Mar Mar 19, 2013 5:51 pm

Buonasera a tutti...
un'azienda che si occupa di distribuzione automatica di alimenti e bevande
scadono in magazzino prodotti diversi poiché invenduti (caffè in cialde o grani, merendine, yogurt, lattine e bottigliette in pet).
La suddetta azienda non produce nulla di tutto ciò ma fa solo commercio.
Nell'individuare il cer appropriato non esiste un codice "prodotti scaduti o avariati da magazzino", non si può nemmeno pensare di sballare le merci e suddividerle. Tantomeno è possibile applicare cer diversi per ciascun prodotto.

Qual'è il codice più appropriato secondo voi?

02.03.04 sono scarti che contemplano solo caffè e tè
02.06.01 contemplano solo merendine
Non posso dividerli (e poi yogurt, lattine e pet che fine fanno?!)
potrei usare il 16.03.06 ????

Sembra una cavolata ma un vostro parere potrebbe essere davvero utile.
Grazie
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  cirillo il Mar Mar 19, 2013 9:17 pm

hai provato a leggere per benino il piano HACCP cosa prevede? perchè se non prevede nulla è il caso che chi l'ha redatto ci faccia sopra un pensierino e anche voi fateci sopra un pensierino per capire se è il caso di farlo integrare allo stesso consulente o a un'altro... visto che il primo non ci aveva pensato.

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7302
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Mer Mar 20, 2013 9:22 am

cirillo ha scritto:hai provato a leggere per benino il piano HACCP cosa prevede? perchè se non prevede nulla è il caso che chi l'ha redatto ci faccia sopra un pensierino e anche voi fateci sopra un pensierino per capire se è il caso di farlo integrare allo stesso consulente o a un'altro... visto che il primo non ci aveva pensato.

I prodotti "non conformi" vengono segregati in un'area apposita per poi gestirli, ma ovviamente non parla di codici cer.
generalmente quando si tratta di scarti alimentari il cer comunemente utilizzato è 02.03.04 ma sinceramente non mi sembra molto corretto.

Non è assegnabile nessun cer dei capitoli da 01 a 12, da 17 a 20 nè i capitoli 13, 14 e 15.

avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  cirillo il Mer Mar 20, 2013 10:20 am

harl ha scritto: generalmente quando si tratta di scarti alimentari il cer comunemente utilizzato è 02.03.04 ma sinceramente non mi sembra molto corretto.
in effetti i capitoli 02.02 e 02.03 sono relativi alla "preparazione, trattamento e produzione" di alcuni prodotti alimentari e non li vedo corretti nemmeno io
harl ha scritto:Non è assegnabile nessun cer dei capitoli da 01 a 12, da 17 a 20 nè i capitoli 13, 14 e 15.
...conseguentemente? avendo fatto il percorso come dettato dall'allegato "D" non resta che il capitolo 16.00.00 e quindi, come da te proposto opterei anch'io per il 16.03.06

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7302
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Mer Mar 20, 2013 2:39 pm

ti ringrazio mi serviva la tua conferma come supporto morale e psicologico, non si è mai tranquilli in questo settore!
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  cirillo il Mer Mar 20, 2013 2:41 pm

harl ha scritto:ti ringrazio mi serviva la tua conferma come supporto morale e psicologico, non si è mai tranquilli in questo settore!
già, e nemmeno ora.. Very Happy Ok


Ultima modifica di cirillo il Gio Mar 21, 2013 12:30 am, modificato 1 volta

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7302
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  alessiog il Mer Mar 20, 2013 11:33 pm

Buonasera, mi inserisco nella discussione dato che mi è capitato di rimanere così Rolling Eyes dinanzi ad una simile situazione.
Il 16 03 06 penso possa essere appropriato, ma secondo voi il 20 03 01 potrebbe essere un'alternativa valida?

La provenienza del capitolo 20 dice "Rifiuti urbani (rifiuti domestici e assimilabili prodotti da attività commerciali e industriali nonché dalle istituzioni)" Trattandosi di cibo scaduto al pari dei rifiuti domestici, come quello che potrebbero capitare nei nostri frigoriferi o nelle dispense e che noi poi gettiamo nei cassonetti, non pensate possa essere classificato con tale CER ? Rolling Eyes
avatar
alessiog
Utente Attivo

Messaggi : 96
Data d'iscrizione : 05.12.11
Età : 38
Località : Siracusa

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  cirillo il Gio Mar 21, 2013 12:33 am

alessiog ha scritto:Buonasera, mi inserisco nella discussione dato che mi è capitato di rimanere così Rolling Eyes dinanzi ad una simile situazione.
Il 16 03 06 penso possa essere appropriato, ma secondo voi il 20 03 01 potrebbe essere un'alternativa valida?

La provenienza del capitolo 20 dice "Rifiuti urbani (rifiuti domestici e assimilabili prodotti da attività commerciali e industriali nonché dalle istituzioni)" Trattandosi di cibo scaduto al pari dei rifiuti domestici, come quello che potrebbero capitare nei nostri frigoriferi o nelle dispense e che noi poi gettiamo nei cassonetti, non pensate possa essere classificato con tale CER ? Rolling Eyes
certo, potrebbe, si tratta solo di trovare chi lo porta via con quel codice...
Ritengo che sia adeguato per chi effettua il servizio pubblico; lo ritira dal commerciante senza alcun FIR (in questo caso non serve) e se lo prende in carico con quel codice.
Ma se il supermercato non ha questa possibilità e lo deve per forza conferire mediante un trasportatore in cat. 4... trovarlo che possa vere quel CER.

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7302
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Gio Mar 21, 2013 12:23 pm

cirillo ha scritto:
alessiog ha scritto:Buonasera, mi inserisco nella discussione dato che mi è capitato di rimanere così Rolling Eyes dinanzi ad una simile situazione.
Il 16 03 06 penso possa essere appropriato, ma secondo voi il 20 03 01 potrebbe essere un'alternativa valida?

La provenienza del capitolo 20 dice "Rifiuti urbani (rifiuti domestici e assimilabili prodotti da attività commerciali e industriali nonché dalle istituzioni)" Trattandosi di cibo scaduto al pari dei rifiuti domestici, come quello che potrebbero capitare nei nostri frigoriferi o nelle dispense e che noi poi gettiamo nei cassonetti, non pensate possa essere classificato con tale CER ? Rolling Eyes
certo, potrebbe, si tratta solo di trovare chi lo porta via con quel codice...
Ritengo che sia adeguato per chi effettua il servizio pubblico; lo ritira dal commerciante senza alcun FIR (in questo caso non serve) e se lo prende in carico con quel codice.
Ma se il supermercato non ha questa possibilità e lo deve per forza conferire mediante un trasportatore in cat. 4... trovarlo che possa vere quel CER.

confermo la difficoltà nel trovare un trasportatore che abbia quel cer.
Non sono poi convinto che il cer 20.03.01 "rifiuti urbani non differenziati" sia la caratterizzazione più corretta per scarti alimentari, sebbene imballati
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  alessiog il Gio Mar 21, 2013 2:47 pm

Cia Harl,
io penso che trovare un trasportatore con quel CER non è poi così difficile...il problema sta nella caratterizzazione dei rifiuti.. Secondo me per gli alimenti potrebbe andare, specialmente se parliamo di pasta,biscotti,merendine etc etc. Il detentore li deve smaltire così come sono, con gli imballi senza effettuare nessuna operazione, anche a volerla fare per separare gli imballi e ottenere 15 01 01 o 15 01 02 ma quanto gli costa?! E poi non sono convinto che tale operazione si possa fare, dato che potrebbe essere intesa come una operazione di pretrattamento anche se fatta nel deposito temporaneo.... A mio avviso quindi 20 03 01 ci potrebbe stare dato che il 20 è previsto anche nelle attività commerciali nelle quali si forminio rifiuti domestici e assimilabili...
avatar
alessiog
Utente Attivo

Messaggi : 96
Data d'iscrizione : 05.12.11
Età : 38
Località : Siracusa

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Gio Mar 21, 2013 4:03 pm

alessiog ha scritto:Cia Harl,
io penso che trovare un trasportatore con quel CER non è poi così difficile...il problema sta nella caratterizzazione dei rifiuti.. Secondo me per gli alimenti potrebbe andare, specialmente se parliamo di pasta,biscotti,merendine etc etc. Il detentore li deve smaltire così come sono, con gli imballi senza effettuare nessuna operazione, anche a volerla fare per separare gli imballi e ottenere 15 01 01 o 15 01 02 ma quanto gli costa?! E poi non sono convinto che tale operazione si possa fare, dato che potrebbe essere intesa come una operazione di pretrattamento anche se fatta nel deposito temporaneo.... A mio avviso quindi 20 03 01 ci potrebbe stare dato che il 20 è previsto anche nelle attività commerciali nelle quali si forminio rifiuti domestici e assimilabili...
ma non è un peccato mandare in discarica questi materiali quando potrebbero essere recuperati?!?
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  Aurora Brancia il Gio Mar 21, 2013 4:25 pm

harl ha scritto:
ma non è un peccato mandare in discarica questi materiali quando potrebbero essere recuperati?!?
Discarica? non esistono più da tempo, in tutto il resto d'eruopa, le discariche per rifiuti domestici urbani "alimentari". Infatti, non è nemmeno stato previsto il relativo CER, perchè come tu ricordo
Se il programma HACCP di gestione scorte avesse funzionato, ora non avreste questo problema, e di questi tempi sarebbe bastato fare come molti supermercati ma anche negozianti al dettaglio che pur di non spendere soldi di smaltimento mettono l'offerta -anche a meno del prezzo di acquisto- sui prodotti che scadono entro le 24-48 h.
Infatti, le scorte sono state comunque pagate, e se già si riesce a recuperare anche parte del costo è certo meglio che pagare per comperare e poi pagare di nuovo per smaltire.
Se il programma di gestione scorte fosse stato predisposto ed osservato da chi di competenza, si poteva anche segnalare la possibilità di farne "gentile omaggio" ad esempio alla Caritas, che ogni giorno si trova a dover arrabbattare qualche piatto caldo a centinaia di persone, ma anche solo alla locale parrocchia o altre associazioni di assistenza ai poveri. Il che, con DdT alla mano e relativa fatturadi dettaglio a costo 0, consente anche di stornare il resto dei costi non copeerti da vendita come "sofferenza", ovvero come sopravvenienza passiva.

In sintesi: Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3690
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 65
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  isamonfroni il Gio Mar 21, 2013 4:31 pm

Vado assolutamente OT

se i prodotti alimentari di cui parliamo (bibite, merendine, tortine varie ecc...) si presentano in buono stato di conservazione (tradotto non sono parzialmente assaggiate dai topi), mangiatevele e bevetevele.....
Le cd "conserve" scadono quasi esclusivamente per motivi normativi, non microbiologici.
Infatti, se avessero dovuto "andare a male" , lo avrebbero fatto subito, nel giro di 6/7 giorni, e non avrebbero avuto alcun bisogno di aspettare i 18/24/36 mesi della scadenza.
Certo le merendine non saranno proprio fragranti "pronto forno", ma tanto non lo sono neppure quando sono "nuove".

Fine OT

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12585
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Gio Mar 21, 2013 5:46 pm

Aurora Brancia ha scritto:
harl ha scritto:
ma non è un peccato mandare in discarica questi materiali quando potrebbero essere recuperati?!?
Discarica? non esistono più da tempo, in tutto il resto d'eruopa, le discariche per rifiuti domestici urbani "alimentari". Infatti, non è nemmeno stato previsto il relativo CER, perchè come tu ricordo
Se il programma HACCP di gestione scorte avesse funzionato, ora non avreste questo problema, e di questi tempi sarebbe bastato fare come molti supermercati ma anche negozianti al dettaglio che pur di non spendere soldi di smaltimento mettono l'offerta -anche a meno del prezzo di acquisto- sui prodotti che scadono entro le 24-48 h.
Infatti, le scorte sono state comunque pagate, e se già si riesce a recuperare anche parte del costo è certo meglio che pagare per comperare e poi pagare di nuovo per smaltire.
Se il programma di gestione scorte fosse stato predisposto ed osservato da chi di competenza, si poteva anche segnalare la possibilità di farne "gentile omaggio" ad esempio alla Caritas, che ogni giorno si trova a dover arrabbattare qualche piatto caldo a centinaia di persone, ma anche solo alla locale parrocchia o altre associazioni di assistenza ai poveri. Il che, con DdT alla mano e relativa fatturadi dettaglio a costo 0, consente anche di stornare il resto dei costi non copeerti da vendita come "sofferenza", ovvero come sopravvenienza passiva.

In sintesi: Chi è causa del suo mal, pianga se stesso.

Non prendo la risposta come aggressiva, ma devo ammettere che mi frena un po'.
Ho aperto io la discussione ed è evidente che il parere di tutti è importante.
La materia mi sta a cuore e voglio capire meglio l'argomento...
Ho 29 anni, sono un dipendente e mi occupo di ambiente e sicurezza.
Non sono proprio alle prime armi ma ritengo che il confronto sia l'unico modo per migliorare. In tutto. Ho proposto la discussione proprio per avere un confronto con tutti voi, in quanto tali rifiuti vengono già gestiti ed indipendentemente dai modi ho il piacere di notare che le cose interessanti escono fuori.

Il programma di gestione scorte forse non c'è.
Il "gentile omaggio" alla clientela e alle parrocchie viene fatto e non c'è scritto da nessuna parte. Ovviamente questo non riguarda i prodotti scaduti, questi sono rifiuti e come tali vengono gestiti. La realtà territoriale non rende semplice evitare lo scaduto.
Il caffè in cialde o grani (non necessariamente scaduto.. magari con l'imballaggio danneggiato o che abbia perso aroma per qualsivoglia motivo) qualora non sia più conforme per la somministrazione non c'è altro modo per gestirlo al di fuori del rifiuto.
Che sia caffè, thè, merendina, yogurt, tramezzino, pet o lattina qualsiasi prodotto che debba uscire da magazzino come rifiuto "alimentare" ritengo possa essere corretto che abbia lo stesso codice cer, ma vi chiedo conferma.
Inoltre
il cer 20.03.01 con decrizione "rifiuti urbani non differenziati" -ammetto l'ignoranza- inizialmente avevo pensato riguardasse proprio ciò che non posso differenziare, tipo il cestino sotto la scrivania!

Lieto di proseguire il confronto vi auguro una buona serata
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  Aurora Brancia il Gio Mar 21, 2013 9:09 pm

harl ha scritto:

Non prendo la risposta come aggressiva, ma devo ammettere che mi frena un po'.
Ho aperto io la discussione ed è evidente che il parere di tutti è importante.
La materia mi sta a cuore e voglio capire meglio l'argomento...
Ho 29 anni, sono un dipendente e mi occupo di ambiente e sicurezza.
Innazi tutto, ummammamia, mi sono mangiata un pezzo: avevo scritto "perchè come tu ricordi (non con la O finale) il CER adatto non è proprio previsto". ecco che succede a dare l'invio senza l'anteprima Smile

E veniamo a noi: la risposta non era, non è, nè sarà aggressiva, e non vedo motivi per cui dovrebbe o potrebbe esserlo. Ho cercato di segnalare che un consulente HACCP , anche se il nome non è più quello "corretto", deve prevedere anche la gestione degli scarti. E chiamiamoli intanto scarti, poi passeremo a cosa possiamo invece definire rifiuti.
Se il negoziante di prodotti alimentari confezionati si vede arrivare, faccio un esempio, uno scatolone di cartone con dentro tot pacchi di pasta e lo scatolone è ammaccato/rotto su un fianco e si vede che si è rotta anche una confezione, può/deve rifiutare la consegna e contestare: poi, se la piangono il grossista ed il trasportatore. Parimenti, se si accorge che si è rotta la busta del mezzo chilo di pasta, al più può portarselo a casa ma non certo "commercializzarlo". E questo è nella corretta gestione dei prodotti alimentari confezionati, fasi "accettazione merce" e "stoccaggio merce" .
Ora, lungi da me voler dare suggerimenti Wink , racconto un episodio che mi è successo e che ricordo come fosse ieri, anche se sono passati tanti anni.
Ora di pranzo già passata, interno piccola salumeria di periferia, entro ed attendo il mio turno per farmi fare il panino "mozzarella e prosciutto", che da noi è istituzionale, primache chiuda. Davanti a me c'è solo una vecchina, ma vecchina proprio credo 80enne, e il salumaio, il mitico Don Biagino, che sta dicendo "professoressa, se vi posso chiedere una cortesia... tengo due scatolette di tonno al naturale che sono cadute e si sono ammaccate, e pure sta busta di caffè kosé si è schiattata e ha perso il vuoto. Se le tengo qua e entrano i vigili mi fanno una multa così... non è che ve le potete mettere voi nella borsa, e io nella busta vi metto solo il panino e il latte con lo scontrino? Nella borsa non vi guardano, e semmai voi glielo dite che sono le vostre... " e la signora, curva ma garbatissima, dignitosamente vestita con un cappottino però liso per gli anni, risponde sospirando "e ma Biagino caro, possibile che tu quasi ogni giorno fai qualche guaio? ma perchè non aspetti quando c'è anche tua moglie pe sistemare ?" e biagino di contro "professoressa, e quella margherita tiene l'ernia al disco, se mi faccio aiutare si blocca e addio aiuto in bottega...jamm, pufessoré, e faciteme 'a cortesia..." . La Vecchina si gira, mi vede, e propone a biagino di fare almeno metà a lei e metà a me, ed io, presa da vivace intuizione, faccio vedere che sono senza borsa e che "ho avuto il permesso solo di scendere a farmi la colazione, se quando torno in ufficio mi vedono con una busta della spesa APRITI CIELO !" (contando sul fatto che la vecchina non potesse sapere che ero io, il capo...) e insomma, la vecchina acconsente e mette in borsa caffè e buatte di tonno, ringrazia biagino, paga pane e latte, si prende la busta ed esce.
Biagino, poi, mentre mi preparava il panino mi raccontò che la vecchina era stata la sua professoressa di italiano alle medie, ormai vedova viveva da sola in una casa ormai anche troppo grande lì vicino, e siccome la sua pensione d'annata con gli anni e l'euro era diventata poco più di niente ma per orgoglio non voleva andare a stare con le figlie praticamente non ce la faceva nemmeno a comperarsi da mangiare. E quindi su suggerimento del parroco della chiesa di fronte si erano inventati questo éscamotage per farle accettare qualcosa; una volta era una buatta ammaccata, una volta la busta di pasta che ne era anche caduta un po', una volta la bottiglia dell'olio che si era aperta e ci avevano anche mezzo un quarto d'ora a lavarlo da terra quello sversato, la margarina o il burro che se n'era staccato un pezzo dell'incarto strusciando contro le assicelle del frigorifero e però proprio ieri quello per casa me lo sono portato e l'ho anche aperto, un'altra volta era il monovasetto di yogurt che unragazzino l'aveva mezzo aperto mala mamma non glielo voleva comperare ... Insomma, riuscivano a farle accettare del cibo senza che lei dovesse chiederlo (cosa che non avrebbe mai fatto, come aveva detto al parroco chiedendo se per quel peccato d'orgoglio il Grande Biologo l'avrebbe punita), nè che la si potesse mortificare in alcun modo. Ed anche il "verdummaro ambulante abusivo" nel vicolo di fronte, che teneva il deposito ancora più abusivo nel palazzo dove abitava la vecchina, faceva lo stesso: tutte le mattine o quasi andava a proporle se le avessero potuto far comodo quelle due mele un po' toccate, o quelle melanzane di ieri che si erano "arrugnute" (= un po' seccate) per il caldo o quella sacchetta di patate che si era spersa dietro alle cassette e stavano fiorendo. E per non "regalargliele", si faceva dare quei 50-60 centesimi, ma anche a volte 1 euro sano!

Certo, un gioco delle parti, ma molto ben giocato

Se ci penso, mi vengono ancora le lacrimone agli occhi, e a volte pensando alla mia pensione, sempre che ci arrivo da viva e me la facciano prendere, mi chiedo se io troverò mai un Don Biagino.
Ora se tu dici che i gentili omaggi vengono già fatti, che si cerchi di farli appunto con i prodotti a scadenza ravvicinata, e addirittura io propongo un "fuori tutto a metà prezzo" ma anche con sconto 80% sulle confezioni non totalmente distrutte.
La Gabanelli, a Report, ha raccontato come questo sia perfettamente normale in tutto il resto d'europa ,e che alcuni grossi punti di distribuzione stanno adottando questo metodo anche per attirare clientela, specie con i tempi bui e le vacche magrissime cui assistiamo da ormai quasi 5 anni.
Al massimo, in questo modo, alla fine di ogni giornata, potrete avere davvero solo il raccolto da terra dalle confezioni che si sono rotte, che come si farebbe in casa le prendete e le mettete nell'indifferenziato urbano: un sacchetto di indifferenziato al giorno non si può certo negare a nessuno!
Giustappunto, adesso vado a cena: e mangerò ciò che mio nipote stamattina a pranzo ha avanzato Smile , dopo aver divorato una porzione pantagruelica di orecchiette con i broccoli.

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3690
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 65
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  cirillo il Ven Mar 22, 2013 12:52 am

scusate l'OT

Aurò, mentre ti leggevo sentivo di avere sul viso un sorriso, un sorriso amaro, ma sempre sorriso è, come quando si ascolta una poesia di Eduardo de Filippo.
Ma ho trovato una consolazione in tutto questo, magra consolazione se vuoi, ed è la certezza che, tra un'anziana professoressa in serie difficoltà, ma con una dignità infinita e quei disgraziati che hanno reso possibile ciò senza nemmeno pensare che queste situazioni esistano, perchè nel loro mondo non esistono, ad un certo punto interverrà quel fattore ineluttabile che ci accomuna e che rende giustizia facendoci finalmente diventare davvero tutti uguali:
'A LIVELLA
fine OT

_________________
si deficit fenum accipe stramen
avatar
cirillo
Moderatore

Messaggi : 7302
Data d'iscrizione : 24.05.11
Età : 63
Località : veneto

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  Aurora Brancia il Ven Mar 22, 2013 1:12 am

OT on - segue
cirillo ha scritto:ad un certo punto interverrà quel fattore ineluttabile che ci accomuna e che rende giustizia facendoci finalmente diventare davvero tutti uguali:[/justify]
'A LIVELLA
fine OT
ma senza alcuna fretta Wink sgratch sgratch sgratch
OT off.

_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3690
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 65
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  isamonfroni il Ven Mar 22, 2013 10:35 am

Continuiamo l'OT (ma forse ci conviene andare di là...)
Cari Cirillo e Aury vi quoto in pieno, pure lo sgratch sgratch sgratch.....

Cara Aury davvero scrivi in un modo fantastico, mai pensato alla letteratura.........?

Fine OT

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12585
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  Aurora Brancia il Ven Mar 22, 2013 10:44 am

isamonfroni ha scritto:Continuiamo l'OT (ma forse ci conviene andare di là...)
Cari Cirillo e Aury vi quoto in pieno, pure lo sgratch sgratch sgratch.....

Cara Aury davvero scrivi in un modo fantastico, mai pensato alla letteratura.........?

Fine OT
... se mi stai invitando a cambiare mestiere... Razz Razz Razz !


_________________
Adescate il nemico con la prospettiva di un vantaggio, e conquistatelo con la confusione
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3690
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 65
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  isamonfroni il Ven Mar 22, 2013 10:49 am

Aurora Brancia ha scritto:
isamonfroni ha scritto:Continuiamo l'OT (ma forse ci conviene andare di là...)
Cari Cirillo e Aury vi quoto in pieno, pure lo sgratch sgratch sgratch.....

Cara Aury davvero scrivi in un modo fantastico, mai pensato alla letteratura.........?

Fine OT
... se mi stai invitando a cambiare mestiere... Razz Razz Razz !


Assolutamente NO!!
Però tra un po' Elsa ti lascerà (forse) andare in pensione e quindi avresti del tempo libero.........

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12585
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Ven Mar 22, 2013 1:07 pm

:.)
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Ven Mar 22, 2013 1:34 pm

il messaggio è chiaro e la storia raccontata è sicuramente più profonda del termine "gentile omaggio".
Devo trovare però un sitema che permetta di gestire una situazione che si estende in lunghezza 1000 km con circa 25 sedi in italia e 1000 collaboratori.
In ogni magazzino chiunque si rende conto che lo spreco aumenta quando un cibo viene gettato piuttosto che mangiato ed in ogni realtà territoriale nessuno meglio della persone del posto sa a chi destinarli.
Senza discute in merito all'assimilabilità ai rifiuti urbani, in aziende strutturate (nel senso neutro del termine) il ddt di uscita da magazzino con causale "cassonetto comunale" non ce lo possiamo permettere! Tutta la merce in ingresso e in uscita è monitorata,i l sistema di magazzino rintraccia i lotti di merce scaduta e quella non può uscire con altri metodi se non un ddt intestato alla ditta di smaltimento.
In ogni realtà territoriale, in quegli occasionali (per sede e per numero) ritiri annuali, ci vengono attribuiti codici cer diversi, probabilmente per un fattore di comodità. Ma vista la vastità territoriale e numerica devo dare informazioni chiare e semplici a tutti gli addetti per fare le cose per bene. Credetemi se fossero tuttesedi vicine il problema non esisterebbe!
Sono ignorante in haccp cosa avreste preventivato nel piano di gestione scarti?
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  isamonfroni il Ven Mar 22, 2013 2:09 pm

harl ha scritto: l sistema di magazzino rintraccia i lotti di merce scaduta e quella non può uscire con altri metodi se non un ddt intestato alla ditta di smaltimento.

Ok Harl, a parte le battute e le divagazioni OT, nel tuo ultimo post ci sono alcune cose che meritano di essere precisate:
*) se la merce scaduta è un rifiuto e va a smaltimento viggia con FIR e non certo con DdT
*) il codice Cer del passato non può esservi stato attribuito da chicchessia perchè il produttore del rifiuto siete Voi e tocca a Voi attribuire il CER sotto la vostra responsabilità
*) se sono proprio scaduti e devono essere alienati la destinazione dovrà essere necessariamente la termodistruzione, visto che con le cibarie scadute le norme sanitarie non consentono che si facciano giochetti di recupero alla faccia della pubblica salute - (i giochetti di recupero di cui sopra li fanno lo stesso, ma qui non si può dirlo e comunque quelli che vengono beccati dai NAS vanno in galera)
*) tecnicamente i cibi scaduti di origine vegetale (che non contengono carne) se ne potrebbero anche andare a recupero tramite compostaggio, ma, logicamente prima dovrebbero passare da un impianto "autorizzato" che apre tutte le confezioni (perchè le confezioni non si compostano di solito)
*) a mio parere il CER giusto per tutti è 16.03.06 più fuori specifica di un alimento scaduto........


Circa l'HACCP e la gestione degli scarti, si potrebbero modificare le procedure di magazzino nel senso di individuare, con un sistema di tracciabilità, i "quasi scaduti" (invece degli scaduti e basta) che segnali i prodotti che hanno ancora durata residua di X tempo (dipende dalla tipologia dell'alimento: per i freschi saranno 24/48 h, per le semiconserve saranno 1/2 mesi, per le conserve saranno 3/6 mesi) imponendo azioni al raggiungimento di tale data tipo:

*)attuazione di iniziative promozionali con extra sconti, 3x2 ecc (hai presente i panettoni dopo Natale?)
*) accordi quadro con enti benefici tipo Caritas/Banco Alimentare ecc... per il ritiro di questa merce (loro se la vengono anche a prendere gratis)

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12585
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  Admin il Ven Mar 22, 2013 2:13 pm

L'argomento e' stato approfondito in questa discussione: http://www.sistriforum.com/t7024-rifiuti-alimentari-confezionati?highlight=scaduti
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6522
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 45

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  harl il Ven Mar 22, 2013 2:23 pm

isamonfroni ha scritto:
*) a mio parere il CER giusto per tutti è 16.03.06 più fuori specifica di un alimento scaduto........

isamonfroni ha scritto:
Circa l'HACCP e la gestione degli scarti, si potrebbero modificare le procedure di magazzino nel senso di individuare, con un sistema di tracciabilità, i "quasi scaduti" (invece degli scaduti e basta) che segnali i prodotti che hanno ancora durata residua di X tempo (dipende dalla tipologia dell'alimento: per i freschi saranno 24/48 h, per le semiconserve saranno 1/2 mesi, per le conserve saranno 3/6 mesi) imponendo azioni al raggiungimento di tale data tipo:

*)attuazione di iniziative promozionali con extra sconti, 3x2 ecc (hai presente i panettoni dopo Natale?)
*) accordi quadro con enti benefici tipo Caritas/Banco Alimentare ecc... per il ritiro di questa merce (loro se la vengono anche a prendere gratis)

Grazie per la conferma sul cer e i consigli davvero interessanti!
un'ultima cosa... ma che significa OT ???
avatar
harl
Utente Attivo

Messaggi : 102
Data d'iscrizione : 19.05.11

Torna in alto Andare in basso

Re: codice CER x scarti alimentari da magazzino

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum