Ultimi argomenti
» Quegli antipaticissimi "Filtri del gasolio"
Da Giso Ieri alle 11:15 am

» Come riciclare cd e dvd
Da isamonfroni Ieri alle 10:51 am

» Dubbio su registro carico/scarico rifiuti
Da Admin Dom Lug 14, 2019 7:59 pm

» marcatura ed etichettatura colli
Da Aurora Brancia Sab Lug 13, 2019 4:55 pm

» Doppio registro C/S
Da magonero Mar Lug 09, 2019 7:38 pm

» Vidimazione formulari a modulo continuo. Novità.
Da beltrale Sab Lug 06, 2019 12:07 am

» obblighi destinatario merci in ADR
Da tfrab Gio Lug 04, 2019 10:36 am

» Il Produttore dei Rifiuti
Da rao_gpp Lun Lug 01, 2019 11:22 pm

» cat. 4bis, iscrizione al R.I. con "commercio all'ingrosso di rottami metallici senza detenzione"
Da urgada Lun Lug 01, 2019 5:57 pm

» Aggiornammento classificazione rifiuto
Da Aurora Brancia Dom Giu 30, 2019 5:57 pm


Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  l-simoni il Mar Gen 29, 2013 1:03 pm

grazie mille per la risposta!come vedi in effetti non avevo capito molto!
Comunque il mio interesse per l'argomento in questo frangente riguarda appunto uno stabilimento di stoccaggio di ferroleghe. Solo stoccaggio, nessuna trasformazione (escluse quindi vagliatura, frantumazione, ecc...).Ovviamente durante la movimentazione si provocano polveri diffuse. Per sapere quindi se lo stabilimento è soggetto ad autorizzazione devo verificare la presenza di sostanze con concentrazioni superiori di quanto indicato nell'allegato 1? in caso contrario, mi pare di capire che non è necessaria alcuna autorizzazione se non è presente un convogliamento delle polveri/emissioni.
Giusto?
Grazie mille per la competenza e collaborazione!
l-simoni
l-simoni
Membro della community

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 28.01.13

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  Aurora Brancia il Mar Gen 29, 2013 1:14 pm

l-simoni ha scritto:...Solo stoccaggio, nessuna trasformazione (escluse quindi vagliatura, frantumazione, ecc...).Ovviamente durante la movimentazione si provocano polveri diffuse.

Polveri diffuse da che, dove e come?
Non riesco a capire (ecco perchè non ricordavo, anche io!): le ferroleghe in genere non fanno polvere, infatti sono materiali massivi e non certo pulverulenti o almeno non con significative frazioni inferiori a 5 mm, a meno che non siano polveri di ferroleghe da sinterizzare: ma nessuno le terrebbe all'aperto, credo.
E, sinceramente, al momento non mi sovviene memoria di fenomeni di dispersione per consumo da attrito tra questi materiali.
Spiegami meglio !

_________________
sto ancora cercando un aforisma che mi identifichi senza confondimenti indesiderati, ma non c'è.
Aurora Brancia
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3796
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  l-simoni il Mar Gen 29, 2013 1:32 pm

Ti assicuro che i bricchetti di ferrolega,destinati alla fusione per produzione di acciai, sebbene in pezzature solide da 50/80 mm, quando vengono scaricati o movimentati producono nuvole di polveri!!! qui sta il problema: è necessaria l'autorizzazione? sicuramente la polvere è tanta e io consiglierei comunque un qualche sistema, ma essendo diffuse non saprei quale impianto consigliare. cioè convogliare e filtrare non saprei come realizzare un impianto su svariate migliaia di mq interni ed esterni! abbattere le polveri con sistemi nebulizzanti non posso in quanto è fondamentale che la ferrolega mantenga la più bassa percentuale possibile di umidità.
Sono in attesa di ricevere le risultanze della campagna di prelievo delle polveri nello stabilimento, ma credo che risulteranno sostanze comprese nell'allegato 1.
cosa ne pensi? Grazie!

l-simoni
l-simoni
Membro della community

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 28.01.13

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  Aurora Brancia il Mar Gen 29, 2013 2:43 pm

Adesso sono costretta ad andare in OT, o meglio come direbbe zorba in Off Forum, spero gli altri mi perdonino ma ritengo che la domanda meriti attenzione.
Allora, in lavorazioni come quelle (adesso, ho capito anche io Smile ! ) il problema normativo più serio che si pone non sono certo le emissioni diffuse intese come potenziale danno ambientale, bensì le polveri respirate dagli operatori in quanto sicurissimo rischio professionale. Ora, come di certo sai le ferroleghe NON si scompongono meccanicamente in atomi o molecole dei singoli elementi da cui sono composte e quindi le polveri saranno pericolose se formate da materiali con caratteristiche di pericolosità per la salute umana, oppure no. C'è poi da considerare, e forse quello potrebbe rivelarsi una rogna, che siano rimaste sulla superficie esterna di essi particelle degli stampi, o anime, e ricordo di aver studiato circa 30 anni fa che c'era a seria possibilità di trovarci della Silice Libera Cristallina.
Detto ciò, i limiti delle polveri respirabili - ossia quelle con diametro aerodinamico < 4 micrometri - per i materiali "non altrimenti classificati" nel senso di tossicologicamente inerti sono di soli 3 mg/mc sulla media delle 8 ore, molto ma molto più bassi per polveri di metalli tossicologicamente attivi e per la SLC. Ah, e il limite per la frazione toracica ovvero quella con diametro aerodinamico < 10 micrometri, è a 10 mg/mc, sempre per le PNOC (da ACGIH, Particulate Non Otherwise Classified). La compartimentazione e realizzazione di sistemi di captazione e convogliamento è quindi subordinata alla tutela della salute degli operatori, tenuto presente che a parte la logica anche la legge, segnatamente nel caso il D.Lgs. 81/08 e s.m.i., prescrive di privilegiare i DPC, dispositivi di protezione collettiva e quindi l'impiantistica e le procedure, rispetto ai DPI, dispositivi di protezione individuale e quindi mascherine oronasali, tute e quant'altro.
Per come mi descrivi l'attività, che temo proprio di conoscere, mi sa che in alcune aree e/o per alcuni operatori si stia fuori da questi limiti igienistico-occupazionali. Peraltro, l'acqua a quelle polveri lì gli fa un baffo, non essendo come noto i metalli igroscopici, e si otterrebbe solo di rovinare il materiale: l'inumidimento, o abbattimento ad umido che dir si voglia, è infatti indicato per le polveri inerti minerali sì, ma non metalliche: rocce, terreni e derivati li abbatti ad acqua... Nè è pensabile la protezione con teli plastici, mentre si scarica: si potrebbe però ipotizzare un unico punto di accettazione, posto alla massima distanza possibile dal confine perimetrale, con protezioni belle alte sui 3 lati in posizione di sopravento prevalente, e successive movimentazioni di piccole quatità per lo stoccaggio torno torno.
Per rendersi conto della necessità di limitare la ricaduta di polveri all'esterno del perimetro aziendale, inoltre, occorrerebbe condurre un indagine in doppio, ossia campionare fuori dal perimetro quando c'è lavorazione e quando non c'è lavorazione, e comparare i dati sia qualitativamnrte che quantitativamente.
A puro titolo informativo, le sostanze con limitazione alle emissioni sono ovviamente tutte cose che fanno male anche alla salute, e viceversa: quindi, se c'è il rischio dentro c'è anche fuori -magari di meno- ma se c'è fuori figurati dentro! (ILVA dovrebbe docere nel tema, ma di dati statistici sulle malattie professionali non se n'è fin qui detta mezza virgola,chissà com'è...)
D'altra parte, come tu notavi, l'ampiezza delle aree comporta dei problemi operativi anche complessi: se poteste compartimentare tutto in grossi capannoni - che di certo abbatterebbe enormemente e in maniera soddisfacente la polverosità esterna indotta - poi avreste il problema indoor dei gas di scarico degli automezzi di movimentazione, fosse solo per i camion che entrano per scaricare o caricare, e lì sareste di fatto costretti a prevedere ed installare degli impianti di aspirazione (a pavimento, per piacere, che a soffitto non servono ad una ceppa in questi casi!) e a convogliarli anche ad abbattimenti con filtri almeno meccanici belli potenti.
Come vedi, sono indicazioni generiche, ma ti rendi conto che senza conoscenza nemmeno cartacea di dati necessari non posso fare di meglio.

_________________
sto ancora cercando un aforisma che mi identifichi senza confondimenti indesiderati, ma non c'è.
Aurora Brancia
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3796
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  l-simoni il Mar Gen 29, 2013 3:36 pm

Ancora grazie, utilissima!
purtroppo, come temevo, mi sa che mi sono infilato in una bella rogna....per ora, in attesa di cercar di capire bene, anche con il loro rspp, il da farsi, sono riuscito a fargli stoccare e movimentare la ferrolega solo all'interno di un capannone, con i mezzi che entrano e escono da un portone sempre aperto (comunque l'attività è piccola, faranno circa 40.000 T/anno). adesso si pone il pb di captare e filtrare anche all'interno del fabbricato che ti assicuro che quando movimentano il materiale sembra di essere nella ns amata val padana in gennaio, ma quello in sospensione non è acqua!!!!mi spaventa quello che dirà la proprietà quando proporremo un impianto di captazione e filtraggio con filtri a maniche o case del genere!!!!
alternative? Grazie!
l-simoni
l-simoni
Membro della community

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 28.01.13

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  Aurora Brancia il Mar Gen 29, 2013 4:16 pm

l-simoni ha scritto:adesso si pone il pb di captare e filtrare anche all'interno del fabbricato che ti assicuro che quando movimentano il materiale sembra di essere nella ns amata val padana in gennaio, ma quello in sospensione non è acqua!!!!mi spaventa quello che dirà la proprietà quando proporremo un impianto di captazione e filtraggio con filtri a maniche o case del genere!!!!
alternative? Grazie!
Pb? e da dove esce adesso questo piombo? Idea magari, rispondimi in MP che agli altri gliene po' fregà de meno!

_________________
sto ancora cercando un aforisma che mi identifichi senza confondimenti indesiderati, ma non c'è.
Aurora Brancia
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3796
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  marcosperandio il Mar Gen 29, 2013 5:15 pm

Mi Sa che abbrevia problema non piombo!

_________________
santa
Gli uomini malvagi sopravvivono alle loro gesta. I buoni vengono selpolti insieme alle loro ossa. -- William Shakespeare- "Giulio Cesare"
marcosperandio
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 51
Località : Provincia Bergamo

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  Aurora Brancia il Mar Gen 29, 2013 5:21 pm

Very Happy già!
e però, la regola delle 3 consonanti non è rispettata: "problema" dovrebbe essere almeno pbm!
Ma perchè scrivete come i codici fiscali? avete qualcosa di particolare contro le vocali?
nn, qlc, cmq, grz, prg... e che è!
Comunque, non vedo alternative alla captazione forzata, su cui insisto: griglie aspiranti a livello dei primi 70-80 cm di muro perimentrale tutte messe "torno torno", con condotta di convogliamento e impianto di abbattimento esterno al capannone (costa meno ed è più facile cambiare i filtri), e mucchiettone di bricchetti al centro, così la polvere che comunque sedimenterebbe per il suo peso specifico viene facilitata ad abbattersi.
L'altra cosa da prevedere è una spazzatrice automatica da azionare appena si è posato il polverone, per evitare che allo scarico successivo lo spostamento d'aria rimobilizzi il tutto.
E ora basta, che questo è un forum sui rifiuti... anzi, era per il sistri, figurati!

_________________
sto ancora cercando un aforisma che mi identifichi senza confondimenti indesiderati, ma non c'è.
Aurora Brancia
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3796
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  isamonfroni il Mar Gen 29, 2013 6:06 pm

Aurora Brancia ha scritto: E ora basta, che questo è un forum sui rifiuti... anzi, era per il sistri, figurati!

No no AURY...., che basta? E' vero che è un forum sui rifiuti, ma che diamine! Non ci sono mica solo quelli e la tua competenza è utilissima!!!

GRZ Razz Razz

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
isamonfroni
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12696
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 61
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  Aurora Brancia il Mar Gen 29, 2013 6:08 pm

isamonfroni ha scritto:
Aurora Brancia ha scritto: E ora basta, che questo è un forum sui rifiuti... anzi, era per il sistri, figurati!

No no AURY...., che basta? E' vero che è un forum sui rifiuti, ma che diamine! Non ci sono mica solo quelli e la tua competenza è utilissima!!!

GRZ Razz Razz
PRG ! Razz

_________________
sto ancora cercando un aforisma che mi identifichi senza confondimenti indesiderati, ma non c'è.
Aurora Brancia
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3796
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 66
Località : Napoli

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  l-simoni il Mar Gen 29, 2013 6:51 pm

isamonfroni ha scritto:
Aurora Brancia ha scritto: E ora basta, che questo è un forum sui rifiuti... anzi, era per il sistri, figurati!

No no AURY...., che basta? E' vero che è un forum sui rifiuti, ma che diamine! Non ci sono mica solo quelli e la tua competenza è utilissima!!!

GRZ Razz Razz

brava isamonfroni! concordo pienamente con te!intanto se chiudi questo tread, ti beccherò prima o poi su altri forum!!!e stavolta stai certa che ti riconoscerò al volo!un saluto e un grazie dalla nebbiosa val padana!!!
l-simoni
l-simoni
Membro della community

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 28.01.13

Torna in alto Andare in basso

Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe Empty Re: Autorizzazione emissioni: stoccaggio di ferroleghe

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum