Emulsioni clorurate

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Emulsioni clorurate

Messaggio  Ospite il Mer Gen 16, 2013 4:43 pm

Ciao a tutti.
Qualcuno mi sa dire il limite (e il relativo riferimento di legge) per definire se una emulsione è classificata come clorurata oppure no?
Grazie!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  isamonfroni il Mer Gen 16, 2013 5:50 pm

Nel mondo dei rifiuti, non esiste solo la legge........c'è anche un po' di chimica che bisognerebbe conoscere.... Rolling Eyes

Un'emulsione è clorurata se contiene composti del Cloro, a prescindere dalla loro concentrazione.

Se non li contiene non lo è.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12417
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  Aurora Brancia il Mer Gen 16, 2013 6:31 pm

Eli_Bia ha scritto:Ciao a tutti.
Qualcuno mi sa dire il limite (e il relativo riferimento di legge) per definire se una emulsione è classificata come clorurata oppure no?
Grazie!!
Atteso che è evidente che tu non abbia proprio idea di cosa significhi "clorurata", mi viene istintivo chiederti se almeno sai cosa sia un'emulsione.

Mi spiego: il sale da cucina è chimicamente Cloruro di Sodio, in sigla NaCl. Secondo te, se io metto del sale da cucina nell'acqua, e credo tu sappia che il sale da cucina nell'acqua si scioglie fio ad un certo punto, otterrò un'emulsione clorurata o cos'altro?

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Emulsioni clorurate

Messaggio  Ospite il Ven Gen 18, 2013 2:21 pm

isamonfroni ha scritto:Nel mondo dei rifiuti, non esiste solo la legge........c'è anche un po' di chimica che bisognerebbe conoscere.... Rolling Eyes

Un'emulsione è clorurata se contiene composti del Cloro, a prescindere dalla loro concentrazione.

Se non li contiene non lo è.

Stanti le mie più o meno limitate conoscenze di chimica (non oggetto dell'argomento), la domanda nasce dal fatto che il medesimo rifiuto il cui certificato analitico è stato consegnato ad ARPA, è stato una volta classificato come clorurato e una volta no, adducendo da parte dell'ente la giustificazione che per classificare una emulsione clorurata, il composto clorurato in essa contenuto deve superare il limite del 2% (o 0,2%, non ricordo con precisione).
Chidevo pertanto un semplice chiarimento....

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  Ospite il Ven Gen 18, 2013 2:25 pm

Aurora Brancia ha scritto:
Eli_Bia ha scritto:Ciao a tutti.
Qualcuno mi sa dire il limite (e il relativo riferimento di legge) per definire se una emulsione è classificata come clorurata oppure no?
Grazie!!
Atteso che è evidente che tu non abbia proprio idea di cosa significhi "clorurata", mi viene istintivo chiederti se almeno sai cosa sia un'emulsione.

Mi spiego: il sale da cucina è chimicamente Cloruro di Sodio, in sigla NaCl. Secondo te, se io metto del sale da cucina nell'acqua, e credo tu sappia che il sale da cucina nell'acqua si scioglie fio ad un certo punto, otterrò un'emulsione clorurata o cos'altro?

Non ho mai avuto occasione di dover smaltire un'emulsione contenente cloruro di sodio inteso come sale da cucina... a parte quando scolo la pasta, ma grazie a dio in quel caso nessuno mi ha ancora richiesto analisi e formulario!!!
Trattandosi di rifiuti, mi sembrava evidente che si stesse parlando di emulsione oleosa classificata ai capitoli 12 e 13 dell'Allegato D, parte IV del D.Lgs. n. 152/2006.

Mi permetto semplicemente di segnalare, scevra da ogni polemica, che il sindacare sulle mie conoscenze in materia non mi ha comunque fornito una risposta esaustiva alla domanda da me posta.
Grazie comunque!!

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  CROCIDOLITE il Ven Gen 18, 2013 3:28 pm

Eli_Bia ha scritto:Ciao a tutti.
Qualcuno mi sa dire il limite (e il relativo riferimento di legge) per definire se una emulsione è classificata come clorurata oppure no?
Grazie!!

Vista la tua battuta sullo scolo della pasta, la prima domanda che ti devi fare è: cos'è un emulsione?

dicesi emulsione la dispersione di un fluido in un altro, dove l'uno non è miscibile nell'altro. quando condisci un'insalata, il limone e l'olio (agitati tra loro) non sono miscibili l'uno nell'altro e il risultato è una emulsione.

come poi ti ha correttamente riportato Isa, la sola presenza di cloro rende clorurata una emulsione: ad esempio una dispersione acqua - olio alogenato, per il lubrificazione nel taglio dei metalli, è un'emulsione clorurata, indifferentemente dal quantitativo di cloro contenuto.


Ultima modifica di CROCIDOLITE il Ven Gen 18, 2013 3:29 pm, modificato 1 volta
avatar
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  isamonfroni il Ven Gen 18, 2013 3:29 pm

Scusaci Eli -Bia, ma io credo di averti risposto.......
Un emulsione è clorurata se contiene composti del Cloro, altrimenti non lo è
Non esiste alcun limite di legge.

Tra l'altro non capisco perchè un rifiuto debba essere classificato dall'ARPA Shocked

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12417
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  Aurora Brancia il Ven Gen 18, 2013 3:39 pm

Eli_Bia ha scritto:...
Eli_Bia ha scritto:Ciao a tutti.
Qualcuno mi sa dire il limite (e il relativo riferimento di legge) per definire se una emulsione è classificata come clorurata oppure no?
Grazie!!

Trattandosi di rifiuti, mi sembrava evidente che si stesse parlando di emulsione oleosa classificata ai capitoli 12 e 13 dell'Allegato D, parte IV del D.Lgs. n. 152/2006.

Mi permetto semplicemente di segnalare, scevra da ogni polemica, che il sindacare sulle mie conoscenze in materia non mi ha comunque fornito una risposta esaustiva alla domanda da me posta.
Grazie comunque!!

A mio avviso le risposte appena postate dovrebbero essere sufficienti, ma ad ogni buon conto nella mia abitudine a dettagliare cerco anche io di spiegarmi in maniera meno sibillina e soprattutto senza ironie, che vedo poco apprezzate: se stiamo parlando di "robe oleose" di cui ai codici CER 12 01 06/07, 12 01 08/09, 13 01 04/05, 13 02 05/04, 13 03 06/07 etc. (dove le due cifre prima dello slash stanno ad indicare i "non alogenati" o "non clorurati" e le due cifre dopo lo slash quelli alogenati o clorurati), non c'è un limite percentuale per cui si chiamano alogenati o clorurati, basta che contengano composti alogenati quelli in famiglia 12 o composti organici clorurati quelli in famiglia 13.
La precedente dicitura codificata CE esplicitava - secondo me forse in maniera più chiara per la tua domanda- soltanto "contenenti alogeni" per i primi e "contenenti composti organici clorurati" per i secondi. Questa dicitura è stata però dismessa perchè, soprattutto in relazione alla famiglia 13, è il fattore "clorurato" quanto quello "alogenato" in sè, prescindendo dalla natura organica o meno, che fa la differenza.

Se ti crea perplessità il fatto che siano tutti codici comunque pericolosi e ciò nonostante la codifica richieda classificazioni differenti, il criterio è che se ci sono alogeni in genere (anche il cloro è un alogeno) il destino principe di questi rifiuti -che sarebbe la termodistruzione o la cogenerazione di energia termica attesi i pCi di solito molto alti- può implicare che si verifichi se l'impianto di destinazione abbia o meno tecnologia idonea a prevenire la formazione di "indesiderati di processo" tossici, quali le diossine, per citare i più famosi.

Per quanto attiene infine la "classificazione" da parte di ARPA di un rifiuto in base ad un risultato analitico, qualunque sia l'arpa in questione ed io qualche sospettuccio ce l'avrei, temo ci sia il solito terrificante errore procedurale in base al quale -ahinoi spesso!- si trova l'Interpretatore Folle di Norme che continua ad ignorare dopo 15 anni ed infinite procedure di infrazione che non è la composizione merceologico-chimica ad assegnare il codice bensì l'origine del rifiuto. Le analisi sono necessarie per dirimere la questione solo nei c.d. "codici a specchio", e non so più quante volte ciò sia stato chiarito: non a sufficienza, vedo.



_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  homer il Ven Gen 18, 2013 5:29 pm

..scusate, nella mia esperienza mi è sempre bastato chiedere al produttore dell'emulsione: "ma tu che olio emulsionabile usi? " e poi vedere la scheda di sicurezza. Da lì risulta se l'olio è alogenato o no; nessuno, in genere, aggiunge alogeni ad emulsioni o tanto meno acqua salata.
In tanti anni ne ho trovato uno solo che usava un olio alogenato, ma faceva lavorazioni metalliche molto particolari.
N.B.: acqua + olio non fanno un'emulsione ma un liquido bifasico; con appositi agenti emulsionanti si mescolano e viene un bel liquido lattiginoso, appunto emulsionato.
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 661
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  Aurora Brancia il Ven Gen 18, 2013 5:50 pm

homer ha scritto:..scusate, nella mia esperienza mi è sempre bastato chiedere al produttore dell'emulsione: "ma tu che olio emulsionabile usi? " e poi vedere la scheda di sicurezza. Da lì risulta se l'olio è alogenato o no; nessuno, in genere, aggiunge alogeni ad emulsioni o tanto meno acqua salata.
In tanti anni ne ho trovato uno solo che usava un olio alogenato, ma faceva lavorazioni metalliche molto particolari.
N.B.: acqua + olio non fanno un'emulsione ma un liquido bifasico; con appositi agenti emulsionanti si mescolano e viene un bel liquido lattiginoso, appunto emulsionato.
Ok

_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  CROCIDOLITE il Ven Gen 18, 2013 5:54 pm

homer ha scritto:..scusate, nella mia esperienza mi è sempre bastato chiedere al produttore dell'emulsione: "ma tu che olio emulsionabile usi? " e poi vedere la scheda di sicurezza. Da lì risulta se l'olio è alogenato o no; nessuno, in genere, aggiunge alogeni ad emulsioni o tanto meno acqua salata.
In tanti anni ne ho trovato uno solo che usava un olio alogenato, ma faceva lavorazioni metalliche molto particolari.
N.B.: acqua + olio non fanno un'emulsione ma un liquido bifasico; con appositi agenti emulsionanti si mescolano e viene un bel liquido lattiginoso, appunto emulsionato.

Homer, la situazione è già difficoltosa: se ci inserisco anche gli agenti emulsionanti ci vogliono 25 post per intenderci.
avatar
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  Ospite il Mer Gen 23, 2013 2:11 pm

Tutti chiarissimi e brillantissimi. Grazie

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: Emulsioni clorurate

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum