Codice CER elettrodi di saldatura

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  franci.mariani il Gio Gen 10, 2013 12:42 pm

Un'azienda cliente ha fatto effettuare delle analisi sugli elettrodi di scarto derivanti dalla saldatura, ai quali in precedenza attribuiva il codice 120113, dalle analisi è risultato un superamento dei limiti di Cromo, quindi rientrano nei rifiuti pericolosi. Quale codice CER è corretto attibuire a questo tipo di rifiuto?
Potrebbe essere appropriato il 120120* Corpi d'utensile e materiali di rettifica esauriti, contenenti sostanze pericolose?
Grazie.
Buona giornata
Francesca
avatar
franci.mariani
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 15.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  tfrab il Gio Gen 10, 2013 1:16 pm

franci.mariani ha scritto:dalle analisi è risultato un superamento dei limiti di Cromo, quindi rientrano nei rifiuti pericolosi. Quale codice CER è corretto attibuire a questo tipo di rifiuto?

io non sarei per l'automatismo che diventano pericolosi.
intanto perché se il CER è attribuito correttamente e non c'è voce a specchio non si vanno a vedere i limiti, il rifiuto è comqunque non pericoloso.
poi ci sarebbe da capire in che forma chimica sia presente il cromo: non mi pare ci sano ancora leghe metalliche classificate pericolose, ad esempio
avatar
tfrab
Utente Attivo

Messaggi : 373
Data d'iscrizione : 14.09.11
Età : 44
Località : Centro Italia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  franci.mariani il Gio Gen 10, 2013 1:35 pm

tfrab ha scritto:
franci.mariani ha scritto:dalle analisi è risultato un superamento dei limiti di Cromo, quindi rientrano nei rifiuti pericolosi. Quale codice CER è corretto attibuire a questo tipo di rifiuto?

io non sarei per l'automatismo che diventano pericolosi.
intanto perché se il CER è attribuito correttamente e non c'è voce a specchio non si vanno a vedere i limiti, il rifiuto è comqunque non pericoloso.
poi ci sarebbe da capire in che forma chimica sia presente il cromo: non mi pare ci sano ancora leghe metalliche classificate pericolose, ad esempio

Tra tutti gli elettrodi quelli con analisi fuori limite sono esclusivamente quelli legati alla saldatura dell'inox.
Tra l'altro mi ha inviato ora la risposta del laboratorio alle analisi e...si tratta di Nichel metallico e non Cromo Shocked , di seguito quanto ha scritto il laboratorio:

"Il Nichel, espresso come Nichel metallico, ha un limite di pericolosità pari a 10000 mg/kg, in qualsiasi altra forma il Nichel ha limite di pericolosità pari a 1000 mg/kg. Considerando che i rifiuti da saldatura (elettrodi usati) contengono circa 13000 mg/kg di Nichel il CER 120113 non è corretto in quanto fa riferimento a un rifiuto non pericoloso.Vi chiedo pertanto alla luce di quanto appena scritto di rivedere l’attribuzione del CER al rifiuto in questione in modo da emettere correttamente il rapporto analitico.

Alla luce di questo quale codice devo attribuire a questi elettrodi a Vs. parere?
Grazie mille per l'aiuto!
avatar
franci.mariani
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 15.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  Baseballz il Gio Gen 10, 2013 3:30 pm

Ma sei un consulente?

Io ti lascio solo un appunto in grassetto

LA CODIFICA DIPENDE DAL PROCESSO CHE GENERA IL RIFIUTO E NON DALL'ANALISI CHIMICA!!!!
avatar
Baseballz
Utente Attivo

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 20.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  Aurora Brancia il Gio Gen 10, 2013 5:28 pm

franci.mariani ha scritto:
Tra tutti gli elettrodi quelli con analisi fuori limite sono esclusivamente quelli legati alla saldatura dell'inox.
Tra l'altro mi ha inviato ora la risposta del laboratorio alle analisi e...si tratta di Nichel metallico e non Cromo Shocked , di seguito quanto ha scritto il laboratorio:

"Il Nichel, espresso come Nichel metallico, ha un limite di pericolosità pari a 10000 mg/kg, in qualsiasi altra forma il Nichel ha limite di pericolosità pari a 1000 mg/kg. Considerando che i rifiuti da saldatura (elettrodi usati) contengono circa 13000 mg/kg di Nichel il CER 120113 non è corretto in quanto fa riferimento a un rifiuto non pericoloso.Vi chiedo pertanto alla luce di quanto appena scritto di rivedere l’attribuzione del CER al rifiuto in questione in modo da emettere correttamente il rapporto analitico.
Alla luce di questo quale codice devo attribuire a questi elettrodi a Vs. parere?
Grazie mille per l'aiuto!
Con tutta la stima possibile per il collega che ha ritenuto opportuno fare questa segnalazione, concettualmente ineccepibile atteso che 13.000 è oggettivamente >10.000, per le esperienze che ho di "elettrodi usati" - e facendo monitoraggi di rischio chimico da saldatura ne ho ritengo a sufficienza - mi risulta che l'elettrodo da saldatura è fatto da un'anima metallica conduttrice di corrente, rivestita di materiali disossidanti/antiossidanti che contribuiscono a non fare ossidare la lega metallica durante la fusione indotta dalla ddp. Naturalmente, la scelta dell'elettrodo è condizionata dal materiale che si intende saldare con l'elettrodo stesso, quindi per l'inox -che è ad alto tenore di nichel rispetto ad altri acciai- è normale che l'anima contenga un tenore di nichel conforme. Tuttavia, l'anima dell'elettrodo è una lega metallica, al quale la famosa frase di rischio R40, con relativo valore limite a 10.000 mg/kg non è applicabile in virtù del disposto del punto 8 dell'introduzione all'Allegato D che detta, come già ricordatoda tfrab:
le caratteristiche delle leghe sono tali che la determinazione precisa delle loro proprietà mediante i metodi convenzionali attualmente disponibili può risultare impossibile: le disposizioni di cui al punto 3.4 non trovano dunque applicazione per le leghe di metalli puri (ovvero non contaminati da sostanze pericolose)

A questo aggiungiamo che non corrisponde del tutto a vero neppure che "in qualsiasi altra forma il Nichel ha limite di pericolosità pari a 1000 mg/kg", anche se questa è una tesi proditoriamente quanto falsamente portata avanti da parecchi "esperti" o meglio sedicenti tali: hanno valori limite di 1000 mg/kg solo e soltanto i composti del nichel già classificati come R45 o R49, ovvero cancerogeni.
Ciò che non è classificato come pericoloso per le etichettature, quindi al momento occorre fare riferimento alle sostanze comprese in Reg CE 1272/08 e s.m.i., non è classificato pericoloso e basta.

Legalmente, a parte che scientificamente, non è ammissibile che si attribuisca ad libitum una caratteristica di pericolosità ad un rifiuto, ma anche ad una merce del pari, in base al solo tenore di un metallo del quale non sono stati cercate ed identificate le specie chimiche presenti e classificate come pericolose, a maggior ragione se parliamo di una lega metallica. Altrimenti, corri il rischio di dire che il bronzo è pericoloso perchè contiene più del 70% di rame, ed alcuni composti del rame hanno valore limite al 25%. Quindi, se la scatoletta della confezione non riporta "R40-43" oppure l'attuale H351/H317 è almeno improprio oltre che arbitrario che tali caratteristiche possano essere attribuite ai residui della sola parte metallica (la parte di rivestimento se ne è infatti andata tutta saldando).
Infine, come ben Wink indirettamente ricordato da baseballz, un elettrodo da saldatura esaurito non è nè un corpo di utensile né un materiale di rettifica, è appunto solo e soltanto un rifiuto di saldatura: non vedo cos'altro meglio di essi possa rappresentare questa definizione codificata del rifiuto.

Si torna sempre alla primigenia questione che se e quando si assegna correttamente un codice CER, le analisi vanno effettuate solo nell'ipotesi di codici c.d. "a specchio". Se l'intera UE da diversi anni ha ritenuto che i rifiuti di saldatura (ossia ciò che residua dalle attività di saldatura) non sono pericolosi non mi pare il caso di inventarsi un Codice CER pericoloso da attribuire e detti rifiuti perchè il pur volenteroso analista non ha ben messo a fuoco il campo dell'applicabilità dei Valori Limite: attribuire un Codice sbagliato, sia pure "a fin di bene" ovvero in ottemperanza ad un malinteso senso di "valutazione precauzionale" comporterà sempre che il rifiuto esca con un FIR tecnicamente e giuridicamente falso.

Chiedo venia se -come al mio solito- mi sono dilungata, ma la problematica ha a mio avviso aspetti di notevolissima rilevanza pratica, valga per tutte il principio elementare per cui non si può dire nulla di niente e di nessuno, senza saperlo personalmente, nè averlo provato nè aver fatto nulla per poterlo provare. Sarebbe come passare davanti ad un salumiere e dire "vende latte che può essere andato a male": perchè, ci sei entrato e hai visto che ha confezioni mal conservate ovvero già scadute in vendita? Se ti denuncia per calunnia/diffamazione, vince.



_________________
Ognuno di noi, da solo, non vale nulla.
avatar
Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3644
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 64
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  Baseballz il Gio Gen 10, 2013 5:58 pm

E' già, vero Branca

si torna a parlare di leghe e di analisi fatte distruggendo la lega in acido con risultati dati senza tener conto dell'origine del rifiuto...

Ma tanto sarà sempre così

a me ridono sempre in faccia quando cito il punto 8 dell'allegato D

ehehehe
avatar
Baseballz
Utente Attivo

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 20.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  ambiente.mariani il Gio Gen 10, 2013 7:35 pm

Vi ringrazio per le risposte... mi avete chiarito un po' le idee!
Si faccio parte di uno studio di consulenza, sto approfondendo da poco il tema rifiuti e classificazioni varie, in sostituzione di un collega che se ne è andato e il tecnico di laboratorio che ha inoltrato lo scritto alla ditta mi aveva messo un po' in crisi... poichè ritenevo scontato che in materia, avesse sicuramente più esperienza di me! Evidentemente mi sbagliavo! Grazie davvero per il prezioso aiuto!
Ora che mi sto approcciando un po' più a fondo con i rifiuti, trovo questo forum sempre più utile ed interessante!
Buona serata!
Francesca
avatar
ambiente.mariani
Nuovo Utente

Messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.08.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  Baseballz il Ven Gen 11, 2013 10:03 am

Benvenuta Francesca

Fai bene attenzione ai colleghi analisti di laboratorio, il lavoro del consulente è quello di filtrare e utilizzare le proprie conpetenze per aiutare il cliente.

Non fidarti ne di loro nel del forum, ma solo della normativa, della tua testa e della tua esperienza... tua è la faccia di fronte al cliente e altissimi sono i rischi nel mondo dei rifiuti.

Ciao!
avatar
Baseballz
Utente Attivo

Messaggi : 84
Data d'iscrizione : 20.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Codice CER elettrodi di saldatura

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum