REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI

Andare in basso

REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI Empty REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI

Messaggio  FABRIZIOS il Mer Nov 28, 2012 5:11 pm

buonasera a tutti mi sono iscritto al forum per esporvi il mio problema:
sto per prendere in fitto un terreno in provincia di salerno la cui destinazione d'uso è di tipo D7 (D/7 Fabbricati costruiti o adattati per speciali esigenze di attività industriale e non suscettibili di destinazione diversa senza radicali trasformazioni).
il terreno sorgeva su di un area agricola ma la particella specifica che mi interessa è stata regolarmente condonata con destinazione d'uso di tipo D7.
E' possibile su questo tipo di terreno fare attività di STOCCAGGIO e/o MESSA IN RISERVA di materiale di risulta nello specifico: CER 170904 (rifiuti di calcinazione non pericolosi) in CONTO TERZI?
Mi spiego meglio: consentire alle imprese di scaricare il suddetto materiale in questo terreno ritirando gli appositi formulari di identificazione e test di cessione dei calcinacci e poi provvedere in seguito allo smaltimento trasportando nuovamente il materiale nei centri di riciclaggio e frantumazione/trasformazione.
Il terreno è già provvisto di pavimento industriale e vasche di decantazione delle acque reflue e degli olii reflui, non ha nessun tipo di rischio idrologico poichè non sorge vicino a corsi d'acqua (torrenti ecc.)
Non riesco ad avere una risposta certa nemmeno rivolgendomi ad ingegneri e geometri spero che almeno voi riuscite ad aiutarmi.
Grazie in anticipo.
FABRIZIOS
FABRIZIOS
Nuovo Utente

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 28.11.12

Torna in alto Andare in basso

REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI Empty Re: REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI

Messaggio  CJM il Mer Nov 28, 2012 5:24 pm

ti consiglio un colloquio informale con Provincia e Comune
personalmente seguo una ditta che fa recupero rifiuti e sta in zona E
però ha un "nulla osta" comunale
quindi prima senti gli enti competenti e presentagli il progetto
CJM
CJM
Utente Attivo

Messaggi : 5476
Data d'iscrizione : 19.10.10

Torna in alto Andare in basso

REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI Empty Re: REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI

Messaggio  CROCIDOLITE il Mer Nov 28, 2012 5:25 pm

Fermo restando quando detto precedentemente da CJM, e ferma restando la destinazione d'uso D7, sulla cui idoneità alla realizzazione di un impianto di trattamento rifiuti ti consiglio di rivolgerti all'ufficio tecnico comunale, ti ricordo che per iniziare un'attività di gestione rifiuti devi conseguire PRIMA una autorizzazione, art. 208 o art. 213 o art. 216 del TUA
CROCIDOLITE
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Torna in alto Andare in basso

REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI Empty Re: REQUISITI TERRITORIALI PER L'APERTURA DI UN NUOVO IMPIANTO DI RECUPER/SMALTIMENTO NON PERICOLOSI IN CONTO TERZI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum