principio prevenzione

Andare in basso

principio prevenzione

Messaggio  Ambiente Legale il Mar Lug 10, 2012 12:11 pm

Lo sapete che la legge n. 28/2012 modifica il Codice ambientale in tema di prevenzione della produzione dei rifiuti!
Infatti, ai sensi dell’art. 180, D.Lgs n. 152/06, al fine di promuovere in via prioritaria la prevenzione e la riduzione della produzione e della nocività dei rifiuti, le pubbliche amministrazioni perseguono iniziative dirette alla:
a) promozione di strumenti economici, eco-bilanci, sistemi di certificazione ambientale, utilizzo delle migliori tecniche disponibili, analisi del ciclo di vita dei prodotti, azioni di informazione e di sensibilizzazione dei consumatori, l'uso di sistemi di qualità, nonché lo sviluppo del sistema di marchio ecologico ai fini della corretta valutazione dell'impatto di uno specifico prodotto sull'ambiente durante l'intero ciclo di vita del prodotto medesimo;

b) previsione di clausole di bandi di gara o lettere d’invito che valorizzino le capacità e le competenze tecniche in materia di prevenzione della produzione di rifiuti;

c) promozione di accordi e contratti di programma o protocolli d'intesa anche sperimentali finalizzati, alla prevenzione ed alla riduzione della quantità e della pericolosità dei rifiuti.

Il comma 1-bis, così come modificato dall’art. 1, comma 3-bis della legge n. 28/2012, prevede che il Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare adotta entro il 12 dicembre 2012 un programma nazionale di prevenzione dei rifiuti ed elabora indicazioni affinché tale programma sia integrato nei piani di gestione dei rifiuti.
La scadenza è stata anticipata di un anno dalla legge n. 28 cit., prima si diceva, infatti, “… entro il 12 dicembre 2013”.

Si è poi aggiunta la disposizione che “entro il 31 dicembre di ogni anno, a decorrere dal 2013, il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare presenta alle Camere una relazione recante l'aggiornamento del programma nazionale di prevenzione dei rifiuti e contenente anche l'indicazione dei risultati raggiunti e delle eventuali criticità registrate nel perseguimento degli obiettivi di prevenzione dei rifiuti”.
L'articolo 29 della Direttiva 2008/98/CE prevede, infatti, l'obbligo per i Paesi membri di adottare Piani nazionali di prevenzione entro il 2013. La modifica era, pertanto, necessaria al fine di adeguarsi alle disposizioni dell’Unione.
avatar
Ambiente Legale
Partner

Messaggi : 53
Data d'iscrizione : 10.01.12

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum