Milleproroghe: le proposte emendative in materia di Sistri

Andare in basso

190112

Messaggio 

Milleproroghe: le proposte emendative in materia di Sistri




Di seguito le proposte di emendamento presentate alla Camera, alcune delle quali già ritenute inammissibili.
C'è di tutto: proroga al 30 maggio, al 31 ottobre, al 31 dicembre, soppressione del Sistri, recupero dei contributi, eliminazione delle chiavi USB,...(e un refuso nella proposta 13.26...)

13.26
Sostituire il comma 2 con il seguente:
2. L'articolo 6 del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, i commi 2 e 3 sono sostituiti dai seguenti:
«2. A decorrere dalla data di entrata in vigore della presente disposizione, sono abrogati:
a) il comma 1116, dell'articolo 1, della legge 27 dicembre 2006, n. 296;
b) l'articolo 14-bis del decreto-legge 1o luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102;
c) il comma 2, lettera a), dell'articolo 188-bis, e l'articolo 188-ter, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e successive modificazioni;
d) l'articolo 260-bis del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 e successive modificazioni;

e) il comma 1, lettera b), dell'articolo 16 del decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205;
f) l'articolo 36 del decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, limitatamente al capoverso «articolo 260-bis»;
g) il decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 17 dicembre 2009 e successive modificazioni;
h) il decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 18 febbraio 2011 n. 52.
2-bis. Resta ferma l'applicabilità delle altre norme in materia di gestione dei rifiuti; in particolare, ai sensi dell'articolo 188-bis, comma 2, lettera b), del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, i relativi adempimenti possono essere effettuati nel rispetto degli obblighi relativi alla tenuta dei registri di carico e scarico nonché del formulario di identificazione di cui agli articoli 190 e 193 del medesimo decreto legislativo n. 152 del 2006 e successive modificazioni.

Bitonci Massimo, Simonetti Roberto, Montagnoli Alessandro, Polledri Massimo, Fugatti Maurizio, Comaroli Silvana Andreina, Togni Renato Walter, D'Amico Claudio

13.30
Sostituire il comma 3, con i seguenti:
3. All'articolo 6, comma 2, lettera f-octies), del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106, le parole: «il relativo termine, da individuare entro sessanta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, nei modi di cui all'articolo 28, comma 2, del regolamento di cui al decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare 18 febbraio 2011, n. 52, non può essere antecedente al 1 giugno 2012» sono sostituite dalle seguenti: «il relativo termine è fissato al 31 dicembre 2012».
3-bis. All'articolo 6, comma 2, secondo periodo, del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, le parole: «9 febbraio 2012» sono sostituite dalle seguenti: «31 ottobre 2012».

Togni Renato Walter, Dussin Guido, Lanzarin Manuela, Alessandri Angelo, Montagnoli Alessandro, Bitonci Massimo, Vanalli Pierguido

13.43 (parzialmente inammissibile)

Al comma 3, sostituire le parole: 2 aprile 2012 con le seguenti: 31 dicembre 2012.

Conseguentemente, dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
3-bis. Il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare provvede, con proprio decreto da emanare entro il 30 giugno 2012, a modificare il regolamento riguardante il sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), sulla base dei seguenti principi e criteri direttivi:
introdurre meccanismi compensativi a beneficio delle aziende che abbiano versato i contributi per gli anni 2010 e 2011;

semplificare le tecnologie del sistema di tracciabilità, eliminando l'utilizzo della chiave USB, a favore di un sistema di autenticazione con user-id e password, dotate di analoghe garanzie di sicurezza;
prevedere che l'utilizzo della black box di tracciamento del percorso effettuato dal mezzo sia slegato dal dispositivo USB al fine di garantire una maggiore tutela dei sistemi informatici aziendali;
introdurre meccanismi di semplificazione delle procedure operative esistenti, al fine di rendere più agevole il compito delle aziende e degli operatori di controllo;
rivedere l'apparato sanzionatorio del SISTRI per una maggiore efficienza ed equità;
migliorare i meccanismi di controllo e verifica tecnica al fine di ottenere la massima attendibilità dei risultati;
predisporre la realizzazione di strumenti di formazione interattiva che consentano a tutte le aziende nel territorio nazionale ed alle strutture formative di avere un'applicazione di riferimento informatizzata;
prevedere una scansione temporale adeguata per l'avvio del SISTRI per le micro-imprese, in modo da garantire la piena funzionalità del sistema;
le modalità di applicazione del SISTRI dovranno tenere conto delle esigenze e delle specifiche problematiche di alcune particolari tipologie di operatori, quali le imprese agricole, le imprese di raccolta e recupero dei rottami ferrosi e non ferrosi e i centri di raccolta dei Raee;
estendere l'obbligo di adesione al SISTRI alle imprese estere che operano sul territorio nazionale, al fine di impedire effetti distorsivi della concorrenza e per contrastare più efficacemente i fenomeni di smaltimento illegale dei rifiuti;
prevedere la formazione di un elenco delle tipologie di imprese interessate e della quantità di rifiuti prodotti per tipologia di impresa, attraverso il sistema informatico del SISTRI e la sua interconnessione con l'ISPRA e l'albo gestori ambientali;
attivare un organismo terzo per certificare annualmente l'efficacia del sistema, modificando le attribuzioni assegnate al Nucleo operativo ecologico dei Carabinieri.

Bratti Alessandro, Mariani Raffaella, Realacci Ermete, Benamati Gianluca, Bocci Gianpiero, Braga Chiara, Esposito Stefano, Ginoble Tommaso, Iannuzzi Tino, Marantelli Daniele, Margiotta Salvatore, Morassut Roberto, Motta Carmen, Viola Rodolfo Giuliano

13.9 (ident. 13.16., 13.44.)
Al comma 3, sostituire le parole: 2 aprile 2012 con le seguenti: 31 dicembre 2012.

Savino Elvira

13.49
Al comma 3, sostituire le parole: 2 aprile 2012 con le seguenti: 30 maggio 2012.

Tassone Mario, Ciccanti Amedeo, Occhiuto Roberto, Mantini Pierluigi, Calgaro Marco, Lusetti Renzo

13.1 inammissibile
Al comma 3, aggiungere in fine, le seguenti parole: A decorrere dall'entrata in vigore del presente decreto, per la gestione del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), la competente Direzione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare può avvalersi dell'Istituto superiore per protezione e la ricerca ambientale per lo svolgimento di tutte le attività diverse da quelle individuate dal contratto in essere avente ad oggetto la fornitura del relativo sistema informatico di cui al presente comma, ivi inclusa la gestione del relativo sito Internet. A decorrere dal medesimo termine, ogni sei mesi il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare presenta e illustra alle competenti Commissioni parlamentari una Relazione sullo stato di attuazione della gestione, da parte della competente Direzione del Ministero, del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI). A quest'ultimo fine, per quanto attiene alla verifica del funzionamento tecnico del Sistema, la competente Direzione del Ministero può avvalersi di DigitPA, secondo modalità stabilite con decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare di concerto con il Ministero dell'Istruzione, dell'università e della ricerca, da adottarsi entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore del presente decreto. Dall'attuazione della presente disposizione non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.

Benamati Gianluca

13.10
Dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
3-bis. All'articolo 6, comma 2, lettera f-octies) del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, convertito con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106, le parole: «1 giugno 2012» sono sostituite dalle seguenti: «31 dicembre 2012».

Savino Elvira

13.31 inammissibile
Dopo il comma 3, aggiungere il seguente:
3-bis. All'articolo 6 del decreto-legge 13 agosto 2011, n. 138, convertito, con modificazioni, dalla legge 14 settembre 2011, n. 148, il comma 3 è sostituito dal seguente:
«3. Con decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, da emanare entro il 31 ottobre 2012, sono individuate specifiche tipologie di rifiuti, alle quali, in considerazione della quantità e dell'assenza di particolari caratteristiche di criticità ambientale, sono applicate, ai fini del sistema di controllo di tracciabilità dei rifiuti, le procedure previste per i rifiuti speciali non pericolosi. Con il medesimo decreto di cui al primo periodo, sentite le associazioni rappresentative dei soggetti obbligati al SISTRI, le organizzazioni maggiormente rappresentative delle categorie economiche nonché le associazioni o gli organismi che rappresentano i produttori di sistemi informatici nel campo della gestione dei rifiuti, si provvede altresì a:
a) dotare il SISTRI di interfacce di interoperabilità con i software aziendali con relative modalità di erogazione dei servizi di supporto;
b) applicare il SISTRI prevedendo che gli adempimenti relativi all'iscrizione, alla movimentazione e alla registrazione a carico dei soggetti obbligati, possano essere delegati agli operatori professionali, quali i trasportatori, i soggetti che effettuano lo smaltimento o il recupero, i commercianti e intermediari non detentori, le associazioni di categoria;
c) prevedere meccanismi di revisione periodica del SISTRI a regime in maniera da recepire da parte degli interessati, disfunzioni da regolare, anche istituendo un gruppo di lavoro permanente che esamini tutte le istanze ricevute dagli iscritti e fornisca risposte in tempi brevi;
d) prevedere, in caso di violazioni, l'applicazione dell'istituto del ravvedimento operoso affinché il soggetto in buona fede, anche in considerazione di possibili errori fisiologici, abbia la possibilità di denunciare l'errore agli organi competenti senza incorrere in sanzioni e consentendo risparmi di risorse da destinare all'accertamento delle violazioni di maggiore gravità;
e) introdurre la trasposizione in digitale del sistema cartaceo, in particolare consentendo ai trasportatori professionali, che nel corso del trasporto sono gli effettivi detentori del rifiuto, di emettere i documenti di trasporto del SISTRI per conto dei produttori e di interagire in tempo reale con il sistema al fine di fornire le necessarie informative;
f) garantire congrui tempi per consentire l'adeguamento dei sistemi informatici aziendali al SISTRI nel rispetto di precise specifiche tecniche da pubblicare sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana».

Togni Renato Walter, Dussin Guido, Lanzarin Manuela, Alessandri Angelo, Montagnoli Alessandro, Bitonci Massimo, Vanalli Pierguido

13.8 inammissibile
Dopo il comma 4, aggiungere il seguente:
4-bis. Previa convenzione col servizio pubblico o col circuito organizzato di raccolta sono esonerati dall'iscrizione al SISTRI gli imprenditori agricoli, che trasportano e conferiscono i propri rifiuti pericolosi in modo occasionale e saltuario. Sono considerati occasionali i trasporti di rifiuti effettuati per non più di quattro volte l'anno e per non più di 100 kg/l annuali.

Brugger Siegfried, Zeller Karl


Ultima modifica di Admin il Gio Gen 19, 2012 5:02 pm, modificato 2 volte

_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6528
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 45

Torna in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Milleproroghe: le proposte emendative in materia di Sistri :: Commenti

avatar

Messaggio il Gio Gen 19, 2012 4:52 pm  cesanese

bur

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Gen 19, 2012 7:25 pm  annariri

Sul Sito Sole 24 : nel milleproroghe che andrà in aula parlamentare lunedì prossimo, c'è proroga del sistri al 30 giugno 2012

dunque pare che questo emendamento sia passato..

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Gen 19, 2012 7:30 pm  Admin

Un momento.
E' stato ammesso, ma dovrà poi essere approvato dal Parlamento.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Gen 19, 2012 7:41 pm  annariri

Admin ha scritto:Un momento.
E' stato ammesso, ma dovrà poi essere approvato dal Parlamento.
si, certo. Intendevo che l'emendamento è passato, ma ovviamente dovrà essere votato ed approvato lunedì. Vedremo. Personalmente se ci fosse uno slittamento sarei abbastanza contenta, ma questo andare avanti a balzelli, tre mesi in tre mesi, a cosa serve? Sono cose dette e ridette, lo so e lo sappiamo bene soprattutto noi di questo forum. Da lunedì ne avremo da dire...
Grazie Admin per la precisazione

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Gen 19, 2012 7:58 pm  mapi68

queste le ultime dichiarazioni
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
.. attendiamo e vedremo Rolling Eyes

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Gen 19, 2012 8:35 pm  Hope

Hanno la faccia come il c..o!! Evil or Very Mad

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 11:39 am  VdT

e' curioso come il SISTRI nato per combattere le famose eco-mafie, essere intransigente, preciso, puntuale, in tempo reale, stia diventando ad ogni modifica un versione slavata dell'attuale sistema di tracciabilità dei rifiuti....

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 12:03 pm  mariannam

VdT ha scritto:e' curioso come il SISTRI nato per combattere le famose eco-mafie, essere intransigente, preciso, puntuale, in tempo reale, stia diventando ad ogni modifica un versione slavata dell'attuale sistema di tracciabilità dei rifiuti....

Il 31 gennaio scade l'iscrizione annuale per il 2012. Ci hanno già rubato l'iscrizione per 2 anni e ad oggi il sistri non si sa ancora quando potrebbe essere pronto per partire.
Mi chiedo: dobbiamo farci rubare anche l'iscrizione per l'anno 2012? Sad

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 12:08 pm  VdT

è lo stesso problema che ho con tutti i clienti. Pagare o non pagare questo è il problema.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 12:21 pm  luanap

Il 31 gennaio scade l'iscrizione annuale per il 2012. Ci hanno già rubato l'iscrizione per 2 anni e ad oggi il sistri non si sa ancora quando potrebbe essere pronto per partire.
Mi chiedo: dobbiamo farci rubare anche l'iscrizione per l'anno 2012?

La scadenza del pagamento è il 30 aprile (art. 3 c. 7 del D.M. 52/2011: "Il contributo si riferisce all'anno solare di competenza, indipendentemente dal periodo di effettiva fruizione del servizio, e deve essere versato al momento dell'iscrizione. Negli anni successivi il contributo è versato entro il 30 aprile dell'anno al quale i contributi si riferiscono").

Questo però non toglie che se danno l'ennesima proroga dopo il 30 aprile io mi rifiuto di dire alle aziende che devono pagare!!!! pissed

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 12:59 pm  zesec

Per fare un po' d'ordine su emendamenti ammessi, innammissibili, accantonati, ritirati, votati, respinti e approvati in relazione alla data di partenza del Sistri, e relativi articoli pubblicati sui siti web che annunciano proroghe, forse è meglio limitarsi a considerare che tra gli emendamenti approvati dalle Commissioni I e V in sede referente, il 13.9, il 13.16 e il 13.44 prevedono l'ulteriore (settimo?) slittamento della partenza al 30 giugno 2012 (era il 2 aprile). L'emendamento 13.30, anch'esso approvato, prevede invece che la partenza per i piccoli produttori (<11 addetti) di rifiuti pericolosi, da definirsi con separato provvedimento, non possa avvenire anche qui prima del 30 giugno (era 1 giugno).
Prima cosa da osservare: emendamenti approvati in commissione, non in aula. In aula decide la Camera (e poi deciderà il Senato). Molto dipenderà anche da eventuale decisione del Governo di far votare la fiducia.
Seconda cosa: l'approvazione di questi emendamenti ha una certa "forza" in quanto hanno il parere favorevole del Governo, espresso dal sottosegretario Polillo alla Commissione.

Di seguito estratto del testo dell'emendamento approvato (in Commissione, non in Aula, lo ricordo di nuovo!) che prevede lo slittamento al 30 giugno:
"ART. 13.
Al comma 3, sostituire le parole: 2 aprile 2012 con le seguenti: 30 giugno 2012.
(...omissis...)"



Questo invece l'emendamento 13.30:
"Dopo il comma 3, aggiungere il seguente
3-bis. All’articolo 6, comma 2, lettera
f-octies), del decreto-legge 13 maggio 2011,
n. 70, convertito, con modificazioni, dalla
legge 12 luglio 2011, n. 106, le parole: « al
1o giugno 2012 » sono sostituite dalle seguenti:
« al 30 giugno 2012 »."

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 1:00 pm  zesec

Aggiungo che nel resoconto della seduta, può essere interessante valutare la verbalizzazione di questo intervento del sottosegretario:
"Il sottosegretario Gianfranco POLILLO
fa presente di aver parlato della questione
con il ministro competente, che gli ha
rappresentato come la proroga si renda
necessaria al fine di completare le riflessioni
in corso sulle modifiche da introdurre
al SISTRI."

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 1:27 pm  Admin

A Clini va riconosciuto il merito di un approccio più' sereno ed equilibrato all'"affaire Sistri". Se serve una proroga si organizza per tempo, evitando alle imprese uno straziante balletto dell'ultimo minuto.
Del resto che il sistema non sia pronto non lo si scopre l'ultimo giorno. E se questo ragionamento e' valido oggi, lo era ancora di più' un anno fa, ai "tempi della pietra" del Sistri.
Per fortuna, gli atteggiamenti "integralisti" del Mattm sulla vicenda sembrano superati.
E' gia' un risultato.

P.S. E' vero anche che adesso le proroghe devono essere disposte con legge, e non con decreto ministeriale, per cui ogni occasione utile (decreto legge) va adeguatamente sfruttata. Peraltro, in questa situazione emergenziale, le occasioni non mancano.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 5:28 pm  zesec

Questo un altro estratto della seduta di ieri, riferita alla riformulazione dei tre emendamenti di contenuto analogo (PdL, Lega e PD) in un unico testo (che poi, come ho scritto sopra, è stato approvato).
Di seguito la replica del deputato della Lega che accetta la riformulazione ma si lamenta del fatto che la proroga sia di soli due mesi (forse non riuscendo a calcolare che da inizio aprile a fine giugno passano tre mesi...).
Ma anche la chiusura del sottosegretario quando afferma che l'inserimento della pappardella sulla gestione informatica del Sistri è necessaria perché giustifica la proroga, ma soprattutto dice che in questo modo potranno essere utilizzati soggetti esterni per realizzare il sistema di tracciabilità.
Questa sarebbe una grande novità anche se, a mio avviso, la parte aggiunta non dice questo. Ma in Commissione nessuno gli ha chiesto se fosse ubriaco o se stesse cercando di pigliarli per i fondelli, quindi probabilmente sono io che non riesco a leggerla in quei termini. A voi la lettura.

Gioacchino ALFANO (PdL), relatore per la V Commissione, propone la seguente riformulazione degli identici emendamenti Savino 13.9, Bitonci 13.16 e Bratti 13.44: «Al comma 3, sostituire le parole: 2 aprile 2012 con le seguenti: 30 giugno 2012. Conseguentemente, al medesimo comma, aggiungere, in fine, i seguenti periodi: A decorrere dall'entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, per la gestione del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI) la competente Direzione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare può avvalersi dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale per lo svolgimento di tutte le attività diverse da quelle individuate dal contratto in essere avente ad oggetto la fornitura del relativo sistema informatico e la gestione del relativo sito Internet. A decorrere dal medesimo termine, ogni sei mesi il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare trasmette alle Camere una relazione sullo stato di attuazione del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI). A questo ultimo fine, per quanto attiene alla verifica del funzionamento tecnico del Sistema, la competente Direzione del Ministero può avvalersi di DigitPA, secondo modalità stabilite con decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, di concerto con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, da adottarsi entro trenta giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. Dall'attuazione della presente disposizione non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.»

Massimo BITONCI (LNP) accetta la riformulazione del proprio emendamento, anche se in questo modo la proroga viene allungata di soli due mesi, e rileva che la parte sulla gestione informatica del SISTRI avrebbe forse potuto essere inserita in altra sede.

Il sottosegretario Gianfranco POLILLO chiarisce che, senza la disciplina sulla gestione informatica, la proroga non avrebbe avuto senso: in sostanza si prevede che l'amministrazione competente possa utilizzare soggetti esterni per realizzare il sistema di tracciabilità.

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Ven Gen 20, 2012 6:04 pm  Admin

Forse si riferisce a digitPA, ma e' scritto coi piedi: esterno a cosa? Al MATTM?

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Sab Gen 21, 2012 6:02 pm  cesare

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

ma sarà vero? ci stanno togliendo la voglia di fare progetti e organizzare il nostro
lavoro. Viva l'Italia.
Ciao e buona domenica

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Gen 25, 2012 10:57 pm  Admin

Gli emendamenti riformulati e sopravvissuti, che dovrebbero diventare legge, sono i seguenti:

13.16. (ulteriore nuova formulazione) - ident. 13.9. (ulteriore nuova formulazione) , 13.44. (ulteriore nuova formulazione)
approvato

Al comma 3, sostituire le parole: 2 aprile 2012 con le seguenti: 30 giugno 2012.

Conseguentemente, al medesimo comma, aggiungere in fine i seguenti periodi: «A decorrere dall'entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto, per la gestione del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI), la competente Direzione del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare può avvalersi dell'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale per lo svolgimento di tutte le attività diverse da quelle individuate dal contratto in essere avente ad oggetto la fornitura del relativo sistema informatico e la gestione del relativo sito internet. A decorrere dal medesimo termine, ogni sei mesi il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare trasmette alle Camere una relazione sullo stato di attuazione del Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti (SISTRI). A quest'ultimo fine, per quanto attiene alla verifica del funzionamento tecnico del sistema, la competente Direzione del Ministero può avvalersi di DigitPA, secondo modalità stabilite con decreto del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare di concerto con il Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca, da adottarsi entro 30 giorni dalla data di entrata in vigore della legge di conversione del presente decreto. Dall'attuazione della presente disposizione non devono derivare nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica.»

13.30. (nuova formulazione)
approvato

Dopo il comma 3, aggiungere il seguente
3-bis. All'articolo 6, comma 2, lettera f-octies), del decreto-legge 13 maggio 2011, n. 70, convertito, con modificazioni, dalla legge 12 luglio 2011, n. 106, le parole: «al 1 giugno 2012» sono sostituite dalle seguenti: « al 30 giugno 2012».

Torna in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum