tempi di consegna rifiuti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

tempi di consegna rifiuti

Messaggio  Ranx il Ven Dic 16, 2011 10:18 am

Buon giorno a tutti; un collega mi pone un quesito:
posto che i rifiuti andrebbero ritirati e consegnati nel minor tempo possibile, quando ci sono modalità di trasporto diverse (terra-mare nello specifico) i tempi non possono essere ristrettissimi. In questi casi c'è un termine per la consegna e, se ci sono, dove sono previstele sanzioni per lo sforamento di questi tempi?

Ranx
Utente Attivo

Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: tempi di consegna rifiuti

Messaggio  Admin il Ven Dic 16, 2011 10:40 am

Situazione precedente alla scadenza del termine di cui all'articolo 12, comma 2 del decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare in data 17 dicembre 2009.

"La sosta durante il trasporto dei rifiuti caricati per la spedizione all'interno dei porti e degli scali ferroviari, delle stazioni di partenza, di smistamento e di arrivo, gli stazionamenti dei veicoli in configurazione di trasporto, nonché le soste tecniche per le operazioni di trasbordo non rientrano nelle attività di stoccaggio di cui all'articolo 183, comma 1, lettera 1), purché le stesse siano dettate da esigenze di trasporto e non superino le quarantotto ore, escludendo dal computo i giorni interdetti alla circolazione." (art. 195, c. 12 TUA)

Situazione in vigore dal giorno successivo alla scadenza del termine di cui all'articolo 12, comma 2 del decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare in data 17 dicembre 2009:

"Gli stazionamenti dei veicoli in configurazione di trasporto, nonche' le soste tecniche per le operazioni di trasbordo, ivi compreso quelle effettuate con cassoni e dispositivi scarrabili non rientrano nelle attivita' di stoccaggio di cui all'articolo 183, comma 1, lettera v), purche' le stesse siano dettate da esigenze di trasporto e non superino le quarantotto ore, escludendo dal computo i giorni interdetti alla circolazione". (art. 193, c. 11 TUA)

"Nel caso di trasporto intermodale di rifiuti, le attivita' di carico e scarico, di trasbordo, nonche' le soste tecniche all'interno dei porti e degli scali ferroviari, degli interporti, impianti di terminalizzazione e scali merci non rientrano nelle attivita' di stoccaggio di cui all'articolo 183, comma 1, lettera aa) purche' siano effettuate nel piu' breve tempo possibile e non superino comunque, salvo impossibilita' per caso fortuito o per forza maggiore, il termine massimo di sei giorni a decorrere dalla data in cui hanno avuto inizio predette attivita'. Ove si prospetti l'impossibilita' del rispetto del predetto termine per caso fortuito o per forza maggiore, il detentore del rifiuto ha l'obbligo di darne indicazione nello spazio relativo alle annotazioni della medesima Scheda SISTRI - Area movimentazione e informare, senza indugio e comunque prima della scadenza del predetto termine, il comune e la provincia territorialmente competente indicando tutti gli aspetti pertinenti alla situazione. Ferme restando le competenze degli organi di controllo, il detentore del rifiuto dovra' adottare, senza indugio e a propri costi e spese, tutte le iniziative opportune per prevenire eventuali pregiudizi ambientali e effetti nocivi per la salute umana. La decorrenza del termine massimo di sei giorni resta sospesa durante il periodo in cui perduri l'impossibilita' per caso fortuito o per forza maggiore. In caso di persistente impossibilita' per caso fortuito o per forza maggiore per un periodo superiore a 30 giorni a decorrere dalla data in cui ha avuto inizio l'attivita' di cui al primo periodo del presente comma, il detentore del rifiuto sara'
obbligato a conferire, a propri costi e spese, i rifiuti ad un intermediario, ad un commerciante, ad un ente o impresa che effettua le operazioni di trattamento dei rifiuti, o ad un soggetto pubblico o privato addetto alla raccolta dei rifiuti, in conformita' agli articoli 177 e 179".
(art. 193, c. 12 TUA)


Ultima modifica di Admin il Ven Dic 16, 2011 12:09 pm, modificato 1 volta

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: tempi di consegna rifiuti

Messaggio  Ranx il Ven Dic 16, 2011 10:58 am

Quindi, poniamo il caso:
- ritiro il semirimorchio con il rifiuto il giorno A e lo sgancio in porto
- la prima nave parte il giorno C (siamo a 3 giorni) e arriva il giorno E (quarto giorno)
A questo punto ho due giorni per andare in consegna (mandare un trattore ad agganciare il semirimorchio e consegnare a destino).
Se io aggancio il semirimorchio in porto il giorno H (settimo) e vado in consegna, come vengo sanzionato? per stoccaggio (gestione) non autorizzato (a) di rifiuti ai sensi dell'art. 256 del 152/2006?

Ranx
Utente Attivo

Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: tempi di consegna rifiuti

Messaggio  Ranx il Mer Feb 08, 2012 7:14 pm

Admin ha scritto:
Situazione in vigore dal giorno successivo alla scadenza del termine di cui all'articolo 12, comma 2 del decreto del Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare in data 17 dicembre 2009:

"Nel caso di trasporto intermodale di rifiuti, le attivita' di carico e scarico, di trasbordo, nonche' le soste tecniche all'interno dei porti e degli scali ferroviari, degli interporti, impianti di terminalizzazione e scali merci non rientrano nelle attivita' di stoccaggio di cui all'articolo 183, comma 1, lettera aa) purche' siano effettuate nel piu' breve tempo possibile e non superino comunque, salvo impossibilita' per caso fortuito o per forza maggiore, il termine massimo di sei giorni a decorrere dalla data in cui hanno avuto inizio predette attivita'. Ove si prospetti l'impossibilita' del rispetto del predetto termine per caso fortuito o per forza maggiore, il detentore del rifiuto ha l'obbligo di darne indicazione nello spazio relativo alle annotazioni della medesima Scheda SISTRI - Area movimentazione e informare, senza indugio e comunque prima della scadenza del predetto termine, il comune e la provincia territorialmente competente indicando tutti gli aspetti pertinenti alla situazione. Ferme restando le competenze degli organi di controllo, il detentore del rifiuto dovra' adottare, senza indugio e a propri costi e spese, tutte le iniziative opportune per prevenire eventuali pregiudizi ambientali e effetti nocivi per la salute umana. La decorrenza del termine massimo di sei giorni resta sospesa durante il periodo in cui perduri l'impossibilita' per caso fortuito o per forza maggiore. In caso di persistente impossibilita' per caso fortuito o per forza maggiore per un periodo superiore a 30 giorni a decorrere dalla data in cui ha avuto inizio l'attivita' di cui al primo periodo del presente comma, il detentore del rifiuto sara' obbligato a conferire, a propri costi e spese, i rifiuti ad un intermediario, ad un commerciante, ad un ente o impresa che effettua le operazioni di trattamento dei rifiuti, o ad un soggetto pubblico o privato addetto alla raccolta dei rifiuti, in conformita' agli articoli 177 e 179". (art. 193, c. 12 TUA)

Ma sono max 6 giorni per ogni operazione? Es.: 1 giorno per carico, 1 giorno per trasferimento e predisposizione pratiche imbarco, 4 giorni stazionamento in porto in attesa imbarco, 1 giorno navigazione e sbarco, 1 giorno per consegna.

Ranx
Utente Attivo

Messaggi : 294
Data d'iscrizione : 05.10.10
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: tempi di consegna rifiuti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 4:38 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum