Ultimi argomenti
» alimenti esplosivi
Da tfrab Ieri alle 12:10 pm

» Bibliografia suggerita per esame ADR
Da karl1 Ieri alle 11:14 am

» Autista esterno con partita iva
Da Paolo UD Ieri alle 10:50 am

» Fanghi di perforazione con bentonite
Da matteorossi Mer Nov 22, 2017 1:28 pm

» Manufatti cemento - cer.
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:56 pm

» Terre e rocce da scavo, la nuova disciplina
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:18 pm

» Codice CER acqua lavaggio betoniere calcestruzzo
Da Aurora Brancia Mar Nov 21, 2017 5:56 pm

» formulario o fattura di vendita?
Da Sciùr Colombo Mar Nov 21, 2017 5:54 pm

» Designazione ufficiale di trasporto per i rifiuti
Da homer Lun Nov 20, 2017 10:15 pm

» rifiuti contaminati da saliva
Da carla82 Lun Nov 20, 2017 2:37 pm


impianto di raccolta

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

impianto di raccolta

Messaggio  giuseppe.giovanni il Gio Dic 15, 2011 1:42 pm

come da art 183 del dl 3 aprole 2006 n 152 si intende per centro di raccolta l'operazione di prelievo, di cernita o di raggruppamento dei rifiuti per il loro trasporto.
a questo punto le domande sono 2, la mia società vorrebbe creare un impianto dove raccogliere materie plastiche, effettuare opera di riduzione volumetrica e poi commercializzare attraverso il conai o altre forme di spedizione per R3 sul territorio nazionale o estero.
secondo l'art 212 comma 18 noi non dovremmo dare alcuna garanzia finanziaria poichè dimostriamo che il rifiuto ha una finalità R3, giusto?
altra domanda la plastica noi la ritiriamo da impianti che differenziano da RSU, questi non vengono catalogati anche come R13 altrimenti non potrebbero darcela, ora il rifuto arriva non pulito quindi le bottiglie potrebbero presentare dei residui, questo costituisce un problema al fine del trasporto nazionale o estero?
grazie!
avatar
giuseppe.giovanni
Membro della community

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 22.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: impianto di raccolta

Messaggio  Admin il Gio Dic 15, 2011 4:42 pm

Oddio, che confusione...
L'art. 212, c. 18 riguarda i "compensi da corrispondere ai componenti del Comitato nazionale dell’Albo e delle Sezioni regionali dell’Albo". Forse art. 212, c.8? Ma stai parlando di attività di recupero, non di trasporto.

E non c'entrano nulla neanche i centri di raccolta. Il rifierimento normativo è l'art. 208 ovvero, se previsto, gli artt. 214 e 216 TUA.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6484
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re: impianto di raccolta

Messaggio  giuseppe.giovanni il Gio Dic 15, 2011 5:11 pm

allora io ho come cer di ingresso 15 01 02, 15 01 05, 15 01 06, 16 01 19, ovvero tutti gli imballaggi più i paraurti auto e altre parti provenienti da veicoli fuori uso. tutti questi prodotti nella fase di start up della società subiscono solo la riduzione volumetrica, mente in un secondo momento saranno acquistate macchine per la lavorazione. Ora possono nascere problemi al fine dell'export o della spedizione su territorio nazionale se questi prodotti nn sbiscono un lavoro di pulizia da agenti esterni?
avatar
giuseppe.giovanni
Membro della community

Messaggi : 32
Data d'iscrizione : 22.09.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: impianto di raccolta

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum