Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  VdT il Mar Dic 13, 2011 12:12 pm

Buondì a tutti. Qualcuno ha una definizione certa per distinguere il cessionario dall'intermediario rifiuti? Il cessionario come figura esiste nella gestione dei rifiuti o è semplicemente una forma diversa di identificare l'intermediario?

2) Secondo voi la Croce Rossa Italiana se fa intermediazione è esentata dall'iscrizione all'albo gestori ambientali alla cat. 8? Che io sappia gli unici esentati sono i sistemi collettivi o sbaglio? Ho riletto l'art. 212 comma 5 del D.lgs 152/2006 ma non vedo come possano essere esentati.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  luckyluke il Mar Dic 13, 2011 12:44 pm

nei formulari spesso mi capita di leggere "cessionario" nel campo annotazioni, ma per quel che so io non è altro che un altro modo di chiamare l'intermediario di rifiuti.

Scusa la domanda, VdT, ma cosa c'entra la CRI con l'intermediazione dei rifiuti?
avatar
luckyluke
Utente Attivo

Messaggi : 552
Data d'iscrizione : 24.09.10
Età : 46
Località : AP

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  VdT il Mar Dic 13, 2011 12:46 pm

è un dubbio che devo togliermi. Stando alla definizione di intermediario solo le imprese svolgono la funzione di intermediazione e come tali sono obbligati all'iscrizione alla categoria 8. Ma mi chiedo cosa accade se un ente quale la Croce Rossa Italiana ad esempio, in virtù di un vecchio decreto (che sto ancora cercando) si interponesse tra ente pubblico che deve smaltire i propri beni e il trasportatore e l'impianto. In questo caso è un intermediario? Lo so che può sembrarvi strano ma è una domanda che mi è stata posta e alla quale vorrei dare un risposta oltre a togliermi definitivamente il tarlo dalla testa.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Croce Rossa Italiana intermediazione

Messaggio  CDS sicilia il Mar Mag 29, 2012 12:24 am

Oggi la Croce Rossa Italiana continua a porsi come intermediario nello smaltimento rifiuti fra la Pubblica Amministrazione e gli operatori del settore. Credo sia oggi reato ambientale dal momento in cui la Croce Rossa Italiana (almeno quella siciliana) non è iscritta presso l'albo gestori ambientali come intermediario, grave lacuna;
mi chiedo anche se quel D.Lgs che vedeva lo smaltimento della carta con la CRS come una attività di autofinanziamento sia ancora attivo e se non sia in contrasto con il D.Lgs sui rifiuti?
avatar
CDS sicilia
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 29.05.12

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  Gabriele Stefani il Mar Mag 29, 2012 8:19 am

CDS sicilia ha scritto:Oggi la Croce Rossa Italiana continua a porsi come intermediario nello smaltimento rifiuti fra la Pubblica Amministrazione e gli operatori del settore. Credo sia oggi reato ambientale dal momento in cui la Croce Rossa Italiana (almeno quella siciliana) non è iscritta presso l'albo gestori ambientali come intermediario, grave lacuna; mi chiedo anche se quel D.Lgs che vedeva lo smaltimento della carta con la CRS come una attività di autofinanziamento sia ancora attivo e se non sia in contrasto con il D.Lgs sui rifiuti?
non comprendo il ruolo della CRI in tutto questo processo.
probabilmente viene chiamata in causa la CRI come destinatario finale dei proventi dalla vendita dei rifiuti nobili (ho letto della carta): se fosse così, non capisco la necessità di identificare la CRI come intermediario, quando non mi risulta che l'ente entri in nessun modo nel processo di gestione (se non a livello economico).
qualora per qualsiasi ragione, la CRI ricoprisse il ruolo di intermediario, questa deve essere iscritta in cat. 8 .. come tutti gli altri intermediari.
ma anche qui vedo una anomalia: se tutta questa empasse è architettata per finanziare (con la vendita dei rifiuti nobili) la CRI, questa dove trova i fondi per presentare le garanzie finanziarie .. richiede per l'iscrizione in cat. 8? mi sembra la storia del cane che si morde la coda.
trovo molto più sensato che la CRI resti fuori da tutto questo discorso, e che gli eventuali finanziamenti vengano devoluti dagli effettivi intermediari.


Ultima modifica di ilGabri il Mar Mag 29, 2012 8:27 am, modificato 1 volta

_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  VdT il Mar Mag 29, 2012 8:32 am

Il problema della Croce Rossa è che è identificata come primo interlocutore a causa di un vecchissimo decreto (di non ricordo più quale anno e secolo). Attualmente la Croce Rossa non prende nemmeno possesso del materiale che le viene conferito e lo gestisce direttamente come rifiuto prendendone i compensi eventuali. Non hanno idea di cosa sia l'albo nazionale gestori ambientali e della categoria 8 poichè qualche furbo trasportatore ha detto loro che non hanno bisogno di fare nulla se non di figurare come famigerati cessionari nei formulari. Confusione all'italiana insomma.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  Gabriele Stefani il Mar Mag 29, 2012 8:39 am

VdT ha scritto: .. vecchissimo decreto (di non ricordo più quale anno e secolo).
nn mi pare che il D.Lgs. 152/06 e s.m.i. richiamino particolari deroghe o esclusioni, pertanto, credo anche che il vecchissimo decreto da Voi citato sia superato ed abrogato.
sempre per esperienza personale, nella gestione dei rifuti in qualità di manutentore presso strutture ospedaliere, mi sono capitati dei casi dove la CRI si è messa di traverso con richieste strampalate (giri di fatture): problema risolto nel momento in cui ho chiesto mi venisse formalizzata per iscritto la richiesta, e mi venisse rilasciata una dichiarazione di assunzione di responsabilità da parte della direzione CRI.

OT: è l'assurdo del sistema italiano. il sistema detta le regole, sanziona chi non le rispetta .. ma è il primo che le ignora!

_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  VdT il Mar Mag 29, 2012 8:55 am

Elimina il Voi che mi fai sembrare vecchio Very Happy
Ho citato quel decreto perchè con le sedi della croce rossa con le quali ho avuto a che fare hanno tirato fuori quel vecchio decreto a baluardo delle loro ragioni. Io ho risolto eliminando completamente l'intermediario ed eseguendo i lavori a regola d'arte con e senza il loro consenso.

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  Gabriele Stefani il Mar Mag 29, 2012 8:59 am

VdT ha scritto:Elimina il Voi che mi fai sembrare vecchio Very Happy
chiedo venia!
sarà mia premura utilizzare il VU! Laughing

_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  VdT il Mar Mag 29, 2012 9:04 am

il VU mi piace Razz

_________________
La regola d'oro per postare un nuovo argomento: Usa il tasto cerca (tranquillo non esplode nulla), poi leggi i vari topic....e se proprio non trovi quello che cerchi apri un nuovo topic.
avatar
VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 35
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Cessionario e intermediario quale differenza? Il caso della Croce Rossa Italiana

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum