Sistri: sono operative le semplificazioni

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Admin il Lun Nov 21, 2011 8:53 pm

Promemoria primo messaggio :

Dalle guide rapide pubblicate oggi, 21 novembre 2011:

Nell’attuale versione vengono introdotte le seguenti semplificazioni:
a - Possibilità, per il Trasportatore, di firmare la presa in carico e le registrazioni cronologiche entro 10 giorni dal trasporto;
b - Registrazioni cronologiche generate sempre in automatico dal SISTRI nel registro cronologico delTrasportatore;
c - Possibilità, per il Trasportatore, di prendere in carico e/o consegnare il rifiuto senza la necessità di inserire il dispositivo USB veicolo nel computer del produttore e/o dell’impianto (utilizzando l’Area Conducente ad Accesso Pubblico ad inizio e fine giornata);
d - Possibilità di indicare nella scheda SISTRI il volume di un rifiuto in alternativa al peso;
e - Possibilità, per il Produttore, di scegliere se mantenere il peso verificato a destino dall’impianto o modificarlo in fase di associazione della scheda SISTRI al registro cronologico;
f - Possibilità, per il Produttore, di effettuare la registrazione cronologica di scarico entro 10 giorni dalla data di presa in carico del Trasportatore;
g - Possibilità, per il Destinatario, di effettuare e firmare la registrazione cronologica di carico entro 2 giorni dall’accettazione del rifiuto;
h - Introduzione della causale “carico cumulativo rifiuti urbani” su registri cronologici dell’Impianto;
i - Possibilità, per l’Intermediario, di compilare la scheda SISTRI per conto del Produttore;
Microraccolta:
• Semplificazioni nell’utilizzo del dispositivo USB veicolo (come anticipato nel precedente
punto c);
• Semplificazioni per il Produttore (come anticipato nei precedenti punti d, e, f, i);
• Gestione dei casi particolari “tentata presa” e “carichi sopraggiunti durante il giro”;
• Eliminazione dichiarazione tragitto;
• Implementazione “Comunicazione trasporto rifiuti” senza l’obbligo di indicare i seguenti
dati:
- Quantità o volume “presunto”;
- Numero colli e tipo imballaggio;
- Nominativo conducente;
- Targa mezzo di trasporto.

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso


Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Aurora Brancia il Sab Dic 10, 2011 8:51 pm

non leggerle nell'ordine come stanno scritte, nè con lo spirito di uno che quando si scrive un carico lo fa da subito con la USB...
rileggile ad esempio così:


i - Possibilità, per l’Intermediario, di compilare la scheda SISTRI per conto del Produttore;
d - Possibilità di indicare nella scheda SISTRI il volume di un rifiuto in alternativa al peso;
c - Possibilità, per il Trasportatore, di prendere in carico e/o consegnare il rifiuto senza la necessità di inserire il dispositivo USB veicolo nel computer del produttore e/o dell’impianto (utilizzando l’Area Conducente ad Accesso Pubblico ad inizio e fine giornata);
a - Possibilità, per il Trasportatore, di firmare la presa in carico e le registrazioni cronologiche entro 10 giorni dal trasporto;
f - Possibilità, per il Produttore, di effettuare la registrazione cronologica di scarico entro 10 giorni dalla data di presa in carico del Trasportatore;
e - Possibilità, per il Produttore, di scegliere se mantenere il peso verificato a destino dall’impianto o modificarlo in fase di associazione della scheda SISTRI al registro cronologico;
g - Possibilità, per il Destinatario, di effettuare e firmare la registrazione cronologica di carico entro 2 giorni dall’accettazione del rifiuto;

Adesso, come la leggi, tu? Io, la leggo che ho un buco di almeno 48 ore in cui può succedere di tutto senza che nessuno lo sappia, perchè il trasportatore può anche girare senza scheda sistri, e se "va tutto come previsto" quella scrittura "in toto" potrebbe anche darsi che non la farà mai nessuno, e non è detto che il produttore lo venga mai a sapere o se ne possa accorgere.
Buon giorno, Italia!

Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3461
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 63
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  zesec il Dom Dic 11, 2011 2:37 am

Ho poco più che sbirciato la nuova guida rapida, ma non capisco questa lettura del possibile trasporto senza scheda sistri e senza che sia eseguita alcuna registrazione.
Esiste una nuova procedura che permette esclusivamente (e non è poco) di eliminare quei passaggi che obbligavano all'inserimento del dispositivo conducente nel pc del produttore. Il viaggio è tuttavia accompagnato da una scheda sistri cartacea sulla quale deve essere riportata, manualmente, la data e l’ora di presa in carico.
Ma per poter stampare la scheda sistri (ancorché senza data e ora di presa in carico) la scheda dovrà già essere stata elaborata (con tutti i dati relativi a tipologia del rifiuto, quantità, classi di pericolo, imballaggio, targa automezzo, percorso, conducente, numero di scarpe, taglia delle mutande, ecc.) e firmata da produttore e trasportatore (ciascuno per la sua parte di dati).
I dieci giorni sono utili al trasportatore solo per comunicare al sistri l'esatta ora di presa in carico e trasporto e le eventuali annotazioni del conducente. Ma tutti i dati presenti sulla scheda sistri saranno già stati comunicati (con le firme del produttore e del trasportatore) prima della partenza. E ad inizio giornata (o comunque prima di iniziare il trasporto), con l'accesso all'area conducente ad accesso pubblico, il conducente comunica al sistri che girerà con quel mezzo per fare tutti i viaggi previsti (=per i quali è stata compilata e firmata apposita scheda sistri). E il sistema registrerà (attraverso la comunicazione del gps) il percorso di quel mezzo, le sue deviazioni rispetto al percorso annunciato e le soste del conducente per scaricare i rifiuti nei campi coltivati o per fare pipì. E a fine giornata, con un secondo accesso all'area conducente ad accesso pubblico, il sistri sarà di nuovo avvisato che quel mezzo ha terminato i suoi viaggi.
A me non sembra un grande colpo alla tracciabilità dei rifiuti, fatta eccezione per la mancata comunicazione in tempo reale al sistri del momento esatto in cui parte il mezzo dal produttore e arriva all'impianto (che però mi sembra inutile se il sistema registra costantemente e trasmette gli spostamenti del mezzo con il gps della black box). Però c'è la comunicazione preventiva (compilazione e firma scheda sistri), l'avviso di partenza ad inizio giornata, il gps, la telecamera dell'impianto, la comunicazione a fine giornata, la registrazione finale entro 10 giorni con i pochi dati mancanti (ma già presenti sul documento che ha accompagnato tutto il trasporto).
Sinceramente, mi pare più di quanto potessero assicurare il formulario e il registro di carico e scarico.
Probabilmente io non colgo qualcosa di fondamentale. E mi piacerebbe capire bene questa cosa.

zesec
Moderatore e Partner

Messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Trieste

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  marcosperandio il Dom Dic 11, 2011 10:34 am

quoto in toto l'amico zesec.
Unico dubbio che devo approfondire riguardando le prove fatte nell'ultimo test riguarda il discorso aggiunta manuale dell'orario effettivo di partenza.
Sulla scheda in partenza effettivamente c'è un campo annotazioni manuali che io compe produttore e destinatario non ho però facoltà di compilare sulla piattaforma. Pensavo fosse per eventuali annotazioni dell'autista durante il viaggio e per l'orario valesse quello di firma della scheda che se non ricordo male compare. Ci riaggiorniamo domani.

_________________
santa
Gli uomini malvagi sopravvivono alle loro gesta. I buoni vengono selpolti insieme alle loro ossa. -- William Shakespeare- "Giulio Cesare"

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Admin il Dom Dic 11, 2011 11:35 am

C'e' un punto da chiarire.
Secondo quanto indicato su tutte le guide rapide, i vari soggetti coinvolti nella filiera hanno a disposizione i tempi di legge per "firmare le registrazioni (di carico o scarico).
Zesec evidenzia, giustamente, che cio' non vale per la scheda movimentazione e che la stessa, dunque, va firmata prima del trasporto.
Dopodiche' il sistema genera automaticamente le movimentazioni sui registri, che vanno firmate nei tempi previsti.
Se e' cosi' la situazione sarebbe abbastanza sotto controllo. Il dubbio nasceva dal discorso dei movimenti salvati e non firmati che, per come ricordo io, possono essere tranquillamente annullati.
Dovro' fare un po' di prove. Del resto, da domani, inizia il test permanente...

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  marcosperandio il Dom Dic 11, 2011 12:24 pm

a meno che non abbiano di nuovo cambiato, nonostante quello che hanno scritto per produttori/destinatari non c'è ancora automatismo nella creazione cronologico.
Domani proviamoci.
ciaoo

_________________
santa
Gli uomini malvagi sopravvivono alle loro gesta. I buoni vengono selpolti insieme alle loro ossa. -- William Shakespeare- "Giulio Cesare"

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Aurora Brancia il Dom Dic 11, 2011 1:20 pm

zesec ha scritto:
Sinceramente, mi pare più di quanto potessero assicurare il formulario e il registro di carico e scarico.
Probabilmente io non colgo qualcosa di fondamentale. E mi piacerebbe capire bene questa cosa.

Il mio pensiero, con i relativi ragionamenti e deduzioni conseguenti, scaturisce dalla puntuale coscienza che il peccato originale non è nel sistri ma già nel 152/2006 in versione originale.
Versione 2006, art. 189 c. 3:

"chiunque effettua a titolo professionale... nonchè le imprese e gli enti che producono rifiuti pericolosi... comunica annualmente... etc. etc."
e subito dopo all'art. 190 esplicitano in maniera indiretta "chi altro non è" tenuto neppure al registro di carico e scarico. Nè il sistri ha o persino può risolvere realmente la questione, con la sua modulazione di obbligo di iscrizione come oggi la conosciamo e derivante dalla parziale marcia indietro fatta con il decreto bersani de 2008, men che mai con queste "semplificazioni" che lasciando del tempo per il salvataggio del "movimento" lasciano spazi di manovra secondo me troppo ampi.
Beninteso, e sempre a mio avviso, quest'assurdità trae la sua natura "peccaminosamente originale" ancora anni ed anni prima, per la precisione nell'art. 2 del DM 145/98, quando si consentì la compilazione materiale del FIR anche ai trasportatori: mai disposizione fu più nefasta per la corretta gestione dei rifiuti, sempre facendo salva la correttezza dei tantissimi che lavorano pulito.
Immagino ricordiate lo "scandalo" estivo dei liquami da pozzi neri sversati in mare a capri. Tutti hanno/avete pensato che ciò fosse stato causato/attribuibile al lucro derivante dal mancato costo di smaltimento dei liquami in parola.
Io vi propongo una lettura alternativa della cosa: ipotizziamo che anzichè sversare quei liquami in mare in uno dei posti con il mare più limpido che esista (dico io: pure idioti!) un qualunque bottino che ha appena svutato un pozzo nero e giri anche con tanto di FIR con il suo bravo codice 200304 si fermi lungo una strada poco trafficata o anche nottetempo e quel contenuto lo sversa in un fognuolo (da noi, definito "saittella"), e una volta sversati i liquami in un posto dove oggettivamente ci sono o dovrebbero essere solo liquami se ne vada in giro caricando "altrove" rifiuti altri e privi di ogni scrittura. Chi volete che si metta mai a fare un controllo sul materiale -comunque puzzolentissimo- che verrà poi scaricato magari addirittura in un depuratore per reflui urbani? Se noi consentiamo ad un trasportatore di girare anche senza nemmeno la scheda in bianco e di salvare la registrazione entro 10 giorni, se non la salvo quella scrittura non sarà registrata del tutto oppure, ed è esattamente ciò che io temo potrebbe succedere affraid, che al posto di quei 6000 litri di semplice cacchina vecchia vengano in realtà caricati 6000 litri di fetenzie reali e pericolose rilevate presso produttori tanto conniventi (pensate a quelli che di fatto producono in rifiuti il decuplo della loro produzione ufficialmente fatturata...) quanto del tutto inconsapevoli e/o che si sono fidati del CER assegnato da intermediario/trasportatore/destinatario finale. E se il destinatario finale ha a propria volta 2 giorni di tempo per registrare il movimento in ingresso ci sono 48 ore di buco in cui quel bottino potrà andare raccogliendo tanti "6.000 lt" che possono diventare 600 a registrazione, con 5400 lt x N carichi di cui non sapremo mai più niente. E parimenti, sempre in teoria, i fanghi documentalmente derivanti dal trattamento in un impianto di depurazione se documentalmente provengono da rifiuti non pericolosi potrebbero a loro volta risultare documentalmente non pericolosi e così via. Sulla quantità di fanghi prodotti e sul loro smaltimento, infine, preferirei in questa discussione stendere un velo non pietoso ma addirittura peloso, come dice la gialappa's band.
Vi ricordo ancora, sempre come esempio a caso, che le imprese edili che producono solo rifiuti non pericolosi e che hanno meno di 10 dipendenti non sono tenute all'iscrizione sistri, e giusto giusto sono registrate per il trasporto conto proprio ma non sono tenute a nulla o quasi. Se uno scarrabile pieno di terriccio e pietre va girando con un DdT dove c'è scritto "terre e rocce di riporto per rilevati e sottofondi stradali", chi mai potrà accertare se per caso dentro (o anche solo sotto i primi 70 cm di "terreno normale") ci sono terreni provenienti da un sito contaminato sfuggiti in maniera del tutto legale da una bonifica dove in subappalto è stata chiamata l'impresina di movimento terra con i famosi 2 fratelli operai/autisti e il titolare ultraottantenne?
Aggiungo che, secondo me, i veri ecomafiosi non sono da cercarsi sempre e solo nei destinatari finali, come invece pare abitudine ormai consolidata, ma nell'enorme sottobosco di contorno: ma se non abbiamo gli strumenti per censire anche i produttori di rifiuti non pericolosi nè quindi tipologia e quantità dei rifiuti da coloro prodotti ci stiamo molto semplicemente a prendere in giro, sistri o non sistri.

Io vorrei che quelli che, come ritengo/spero siate voi, alla gestione rifiuti attengono con proprietà normativa, correttezza imprenditoriale e attenzione amministrativa inizino a prendere coscienza dell'altra metà del cielo della munnezza, quella metà oscura che nella pratica ha giustificato i costi -a mio avviso comunque abnormi- del sistri che sta dando problemi di applicazione SOLO A CHI GESTISCE CORRETTAMENTE I RIFIUTI, sistri che per la stessa base su cui è stato costruito non risolverà nè preverrà praticamente nulla.
Ecco perchè consentire dei "movimenti non firmati" secondo me è come una ciliegina sulla torta: così com'è, e da tanto, noi un vero catasto dei rifiuti che per essere catasto non può prescindere anche dai non pericolosi o dagli assimilabili agli urbani da chiunque prodotti non lo abbiamo nè lo avremo MAI, sistri o non sistri, e se non abbiamo un catasto della produzione a monte una seria programmazione di gestione ed eliminazione dei rifiuti non saremo altrettanto MAI in grado di farla.
Programmare la gestione dei rifiuti come andrebbe fatta è qualcosa che non spetta al solo MATTM, e che non può non coinvolgere almeno il ministero delle attività produttive e quello della salute. Mi piacerebbere aggiungerci il Ministero dell'economia, perchè i soldi che ci girano intorno sono davvero tanti.
Buona domenica a tutti !

Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3461
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 63
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  teogros il Dom Dic 11, 2011 3:45 pm

Ragazzi, troppa roba da leggere di Domenica! Very Happy

Io credo che l'aspetto che scaturisce prepotente da tutte le giuste considerazioni che fate sopra è l'assoluto VUOTO normativo in cui ci troviamo e ci troveremo dal 9 Febbraio. Questo è il problema enorme di SISTRI: non ha basi legislative certe! Si demanda il 90% dell'attuazione del sistema a documenti e guide pubblicate su un portale che non hanno assolutamente alcun valore legale e questo, come sapete meglio di me, si tradurrà matematicamente in sanzioni contro gli utenti.

Bisogna ripartire da capo!

teogros
Membro della community

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Sato il Dom Dic 11, 2011 5:56 pm

Sono, come tutti sanno, un "Sistriscettico" della prima ora..
Il nuovo ministro "culo di pietra", esperto in record (da Guinnes dei Primati) di progetti europei, (secondo il suo CV 500 all'anno!!) ha deciso di mettere pannicelli caldi su questa telenovela pietosa chiamata sistri, con la pretesa che possa guarire.
Anche lui si sta comportando come la Presty, con il prosciutto sugli occhi e sensibile ai sussurri di chi gli suggerisce che il sistri è più facile da usare di un cellulare, e da bravo burocrate abituato a leggere la regolarità documentale, ovviamente approva.
Io invece, da Ecomafioso dichiarato, (non ho pagato il contributo 2011..!!!), continuo a sostenere che il sistri non partirà ne ora ne mai....Ma veramente pensano di costringere 70.000, 100.000 aziende a fare in un mese scarso quello che in 2 anni non son stati capaci di fare migliaia di soggetti come associazioni, consulenti, corsi, manuali, ecc. ?? Veramente Clini ( ed il suo ministero) pensa che mentre lui la notte di Natale taglia il panettone in famiglia, gli operatori del settore stiano li a scervellarsi con le chiavette e con manuali cervellotici scritti da chi non conosce la normativa? O a fare le prove su un sistema considerato da tutti non funzionante e morto?? Se escludiamo i grossi impianti ed altrettanti grossi trasportatori, la realtà italiana è formata da migliaia di piccole aziende che (specialmente ora) non hanno tempo e personale da spendere e che arriveranno al 9 Febbraio completamente impreparati, bloccando di fatto tutto la filiera del rifiuto. E le semplificazioni normative riguardante le esclusioni di soggetti non interessati al sistri, dove sono finite?? Si parlava di rifiuti NON PERICOLOSI, e non di modiche quantità di PERICOLOSI. Perchè costringere all'utilizzo chi poi verrà escluso?? L'unica cosa che questo ministro dovrebbe fare, se dice di essere "un tecnico", è quello di buttare nel cesso la 151, la 152, il T.U. sistri, e rifare tutto daccapo parallelamente ad un software di tracciabilità, funzionali l'uno all'altro.. Non si può codificare in un software una normativa rigida che però funziona quotidianamente con le eccezioni. Vanno prima studiate le eccezioni, e sappiamo tutti quali sono, basterebbe passare sei mesi in un impianto o con un trasportatore, e poi costruirci attorno la normativa. Ma si sa, in Itaglia l'egocentrismo, la supponenza, la mancanza di trasparenza, sono dei pilastri che reggono la pubblica amministrazione a discapito di chi poi questi pilastri li paga. Continuo ad essere scettico sulla partenza del 9 Febbraio, viste le quantità delle variabili in gioco, e quando le variabili sono tante, o ci sono più soluzioni, o la soluzione richiede un tempo infinito...
Ed il 9 Febbraio è vicino....
..Sato,, comp

Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Aurora Brancia il Dom Dic 11, 2011 6:57 pm

Sato ha scritto:... l'egocentrismo, la supponenza, la mancanza di trasparenza, sono dei pilastri che reggono la pubblica amministrazione a discapito di chi poi questi pilastri li paga.

ppsssss.... ppppsssssss... signor Sato ? Salve, mi scusi il disturbo: ma volevo segnalarle che ha omesso/dimenticato anche l'ignoranza, l'arroganza e la protervia di gran parte di quelli che si paludano nella veste di controllori. Oppure, se non le ha omesse/dimenticate ma intenzionalmente non citate, i miei complimenti perché è decisamente molto più signore di quanto non voglia apparire Laughing

Aurora Brancia
Moderatrice

Messaggi : 3461
Data d'iscrizione : 02.09.11
Età : 63
Località : Napoli

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Sato il Dom Dic 11, 2011 7:22 pm

Aurora Brancia ha scritto:....ma volevo segnalarle che ha omesso/dimenticato anche l'ignoranza, l'arroganza e la protervia di gran parte di quelli che si paludano nella veste di controllori.
Cara Aurora:
emmica posso occupare tutto il forum??? Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Anche se un dubbio mi attanaglia il cervello, un dubbio atroce a cui non trovo mai risposta: se mi viene contestato il peso verificato a destino più basso di quello presunto in partenza come un possibile caso di spargimento "a spaglio" nei campi, nel caso contrario dovrebbero darmi una ..medaglia perchè, con la stessa presunzione, potrei averli raccolti per strada?? Shocked Shocked Shocked
La verità è un'altra, cara Aurora...Oltre ad essere noi obbligati a viaggiare con una copia conforme dell'autorizzazione al trasporto, anche i controllori dovrebbero portare con se ed esibirlo " a semplice richiesta verbale del fermato" documento comprovante corso ambientale sostenuto, nonchè votazione riportata... Very Happy Very Happy
..Sato.. comp
P.S. Non sono un signore e non pretendo di esserlo, anzi... boid

Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Six gear il Lun Dic 12, 2011 12:31 pm

Aurora Brancia ha scritto:
Il mio pensiero, con i relativi ragionamenti e deduzioni conseguenti, scaturisce dalla puntuale coscienza che il peccato originale non è nel sistri ma già nel 152/2006 in versione originale.
Versione 2006, art. 189 c. 3:

"chiunque effettua a titolo professionale... nonchè le imprese e gli enti che producono rifiuti pericolosi... comunica annualmente... etc. etc."
e subito dopo all'art. 190 esplicitano in maniera indiretta "chi altro non è" tenuto neppure al registro di carico e scarico. Nè il sistri ha o persino può risolvere realmente la questione, con la sua modulazione di obbligo di iscrizione come oggi la conosciamo e derivante dalla parziale marcia indietro fatta con il decreto bersani de 2008, men che mai con queste "semplificazioni" che lasciando del tempo per il salvataggio del "movimento" lasciano spazi di manovra secondo me troppo ampi.
Beninteso, e sempre a mio avviso, quest'assurdità trae la sua natura "peccaminosamente originale" ancora anni ed anni prima, per la precisione nell'art. 2 del DM 145/98, quando si consentì la compilazione materiale del FIR anche ai trasportatori: mai disposizione fu più nefasta per la corretta gestione dei rifiuti, sempre facendo salva la correttezza dei tantissimi che lavorano pulito.
Immagino ricordiate lo "scandalo" estivo dei liquami da pozzi neri sversati in mare a capri. Tutti hanno/avete pensato che ciò fosse stato causato/attribuibile al lucro derivante dal mancato costo di smaltimento dei liquami in parola.
Io vi propongo una lettura alternativa della cosa: ipotizziamo che anzichè sversare quei liquami in mare in uno dei posti con il mare più limpido che esista (dico io: pure idioti!) un qualunque bottino che ha appena svutato un pozzo nero e giri anche con tanto di FIR con il suo bravo codice 200304 si fermi lungo una strada poco trafficata o anche nottetempo e quel contenuto lo sversa in un fognuolo (da noi, definito "saittella"), e una volta sversati i liquami in un posto dove oggettivamente ci sono o dovrebbero essere solo liquami se ne vada in giro caricando "altrove" rifiuti altri e privi di ogni scrittura. Chi volete che si metta mai a fare un controllo sul materiale -comunque puzzolentissimo- che verrà poi scaricato magari addirittura in un depuratore per reflui urbani? Se noi consentiamo ad un trasportatore di girare anche senza nemmeno la scheda in bianco e di salvare la registrazione entro 10 giorni, se non la salvo quella scrittura non sarà registrata del tutto oppure, ed è esattamente ciò che io temo potrebbe succedere affraid, che al posto di quei 6000 litri di semplice cacchina vecchia vengano in realtà caricati 6000 litri di fetenzie reali e pericolose rilevate presso produttori tanto conniventi (pensate a quelli che di fatto producono in rifiuti il decuplo della loro produzione ufficialmente fatturata...) quanto del tutto inconsapevoli e/o che si sono fidati del CER assegnato da intermediario/trasportatore/destinatario finale. E se il destinatario finale ha a propria volta 2 giorni di tempo per registrare il movimento in ingresso ci sono 48 ore di buco in cui quel bottino potrà andare raccogliendo tanti "6.000 lt" che possono diventare 600 a registrazione, con 5400 lt x N carichi di cui non sapremo mai più niente. E parimenti, sempre in teoria, i fanghi documentalmente derivanti dal trattamento in un impianto di depurazione se documentalmente provengono da rifiuti non pericolosi potrebbero a loro volta risultare documentalmente non pericolosi e così via. Sulla quantità di fanghi prodotti e sul loro smaltimento, infine, preferirei in questa discussione stendere un velo non pietoso ma addirittura peloso, come dice la gialappa's band.
Vi ricordo ancora, sempre come esempio a caso, che le imprese edili che producono solo rifiuti non pericolosi e che hanno meno di 10 dipendenti non sono tenute all'iscrizione sistri, e giusto giusto sono registrate per il trasporto conto proprio ma non sono tenute a nulla o quasi. Se uno scarrabile pieno di terriccio e pietre va girando con un DdT dove c'è scritto "terre e rocce di riporto per rilevati e sottofondi stradali", chi mai potrà accertare se per caso dentro (o anche solo sotto i primi 70 cm di "terreno normale") ci sono terreni provenienti da un sito contaminato sfuggiti in maniera del tutto legale da una bonifica dove in subappalto è stata chiamata l'impresina di movimento terra con i famosi 2 fratelli operai/autisti e il titolare ultraottantenne?
Aggiungo che, secondo me, i veri ecomafiosi non sono da cercarsi sempre e solo nei destinatari finali, come invece pare abitudine ormai consolidata, ma nell'enorme sottobosco di contorno: ma se non abbiamo gli strumenti per censire anche i produttori di rifiuti non pericolosi nè quindi tipologia e quantità dei rifiuti da coloro prodotti ci stiamo molto semplicemente a prendere in giro, sistri o non sistri.

Una riflessione del tutto personale.
Ma qual'è dunque la differenza dal "prima del Sistri" al "Sistri" fino al "Dopo Sistri"?
Come è stato più volte detto e sostenuto, lo stesso sistema della tracciabilità e della registrazione si basa sulla "buona fede" dell'utenza.
Chi non aderisce o chi vuole nascondere lo farà... salvo controlli 24/7 da controllori in buona fede.

Il difetto, sempre secondo la mia riflessione, risiede proprio nella cultura sbagliata di "minimizzare" o "voler minimizzare" i problemi per poter lucrare di più... Una cultura che in un certo qual modo ci è sempre piaciuta...

Magari da semplice radical Chich mi sto solo raccontando balle.

Six gear
Utente Attivo

Messaggi : 634
Data d'iscrizione : 17.11.10
Età : 34
Località : Perugia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  marcosperandio il Lun Dic 12, 2011 4:58 pm

marcosperandio ha scritto:a meno che non abbiano di nuovo cambiato, nonostante quello che hanno scritto per produttori/destinatari non c'è ancora automatismo nella creazione cronologico.
Domani proviamoci.
ciaoo
Fatta qualche prova (così sono contenti gli amici del ministero e il grafico avrà un minimo di attività..).
Allora:
- non avevo ancora provato il discorso del volume, in effetti barrando il flag del peso da verificare a destino becca solo il volume non richiedendo come obbligatorio il peso.
- continua ad esserci la possibilità di aprire schede senza il cronologico di carico che può essere fatto successivamente prima dell'associazione della scheda per creare lo scarico.
- la scheda va firmata e l'orario di firma compare nel pdf (che risulta però scaricabile solo dopo che il trasportatore ha compilato la sua parte e questa è una vaccata che ho già segnalato nel test ufficiale delle scorse settimane).
- la possibilità di associare e firmare successivamente il cronologico c'era già prima ed è rimasto, si tratta di rispettare i tempi per non avere problemi (immagino che il destino firmi la scheda in arrivo prima possibile per chiudere il cerchio e questo farà partire il conteggio per i vari tempi di firma produttore/trasportatore/destino sul cronologico).
- continua a non essermi chiaro l'uso della sezione "per compilazione manuale" dove ci sono campi per data e ora presa in carico, annotazioni conducente e firme produttore e trasportatore. Forse sono effettivamente questi i campi che sostituiscono l'automatismo di compilazione che c'era con l'uso dei token BB: il problema nasce nel fatto che non trovo come inserirli poi nel sistema. Dovrebbe essere fatto nella sezione 8 del trasportatore, sezione che avendo io provato a compilare conto terzi il trasportatore il sistema non mi propone. Occorrerebbe qualcuno con chiavetta trasportatore per verificare se abbiano ribaltato sui trasportatori l'onere di inserimento di dati che altrimenti verrebbero persi sulla piattaforma.

_________________
santa
Gli uomini malvagi sopravvivono alle loro gesta. I buoni vengono selpolti insieme alle loro ossa. -- William Shakespeare- "Giulio Cesare"

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  PiazzaPulita il Lun Dic 12, 2011 5:32 pm

...provando, tanto per farli contenti e cercare di comprendere, le "comunicazioni per operazioni di microraccolta", dopo una attesa notevole, appare:

Raggiunto il tempo limite per il caricamento della pagina

E' stato raggiunto il limite di tempo massimo per scaricare la pagina richiesta.
Le possibili cause sono:

1) Mancanza di connessione della vostra rete locale;
2) Il servizio contattato ha riscontrato dei problemi; provate a collegarvi più tardi;
3) Altri problemi di rete locale e remota.


c'è bisogno di aggiungere commenti?

PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  marcosperandio il Lun Dic 12, 2011 5:37 pm

PiazzaPulita ha scritto:...provando, tanto per farli contenti e cercare di comprendere, le "comunicazioni per operazioni di microraccolta", dopo una attesa notevole, appare:

Raggiunto il tempo limite per il caricamento della pagina

E' stato raggiunto il limite di tempo massimo per scaricare la pagina richiesta.
Le possibili cause sono:

1) Mancanza di connessione della vostra rete locale;
2) Il servizio contattato ha riscontrato dei problemi; provate a collegarvi più tardi;
3) Altri problemi di rete locale e remota.


c'è bisogno di aggiungere commenti?
dov'è, magari ci posso provare io e te le mando (trattasi di manuale?)

_________________
santa
Gli uomini malvagi sopravvivono alle loro gesta. I buoni vengono selpolti insieme alle loro ossa. -- William Shakespeare- "Giulio Cesare"

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  PiazzaPulita il Lun Dic 12, 2011 5:42 pm

@marcosperandio

grazie ma il problema nasce da

Utente Trasportatore connesso a Sistri -> Area Movimentazione -> Comunicazione trasporto per microraccolta -> nuova scheda per Produttore iscritto

... e adesso mi restituisce lo stesso errore per Gestione Azienda

PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  marcosperandio il Lun Dic 12, 2011 5:46 pm

PiazzaPulita ha scritto:@marcosperandio

grazie ma il problema nasce da

Utente Trasportatore connesso a Sistri -> Area Movimentazione -> Comunicazione trasporto per microraccolta -> nuova scheda per Produttore iscritto

... e adesso mi restituisce lo stesso errore per Gestione Azienda
Fino ad un'oretta fa viaggiava bene.
Ciao.
MArco

_________________
santa
Gli uomini malvagi sopravvivono alle loro gesta. I buoni vengono selpolti insieme alle loro ossa. -- William Shakespeare- "Giulio Cesare"

marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 48
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  teogros il Lun Dic 12, 2011 6:08 pm

Che ci pensino loro a fare questi stramaledetti TEST! @

teogros
Membro della community

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  PiazzaPulita il Lun Dic 12, 2011 6:15 pm

infatti, era solo per vedere se funzionava meglio...

visto che nulla è cambiato rispetto all'ultima volta ho scollegato e riposto la USB nel cassetto... adesso aspetto i dati di utilizzo

se ne riparla a febbraio 2012

PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 941
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Admin il Lun Dic 12, 2011 6:27 pm

Ho commesso la fesseria di aggiornare una chiavetta.
E' al 45% dopo ventotto minuti...

(to be continued)

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  teogros il Lun Dic 12, 2011 6:36 pm

Admin ha scritto:Ho commesso la fesseria di aggiornare una chiavetta.
E' al 45% dopo ventotto minuti...

(to be continued)

Il Ministero (e non solo, vista una mail interna di una importante associazione di caegoria!) ti direbbe che è colpa tua, che non hai mai familiarizzato con le chiavette USB. Rolling Eyes Question Suspect

teogros
Membro della community

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 25.01.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Admin il Lun Dic 12, 2011 6:39 pm

40 minuti: poteva andare peggio...

Dopo il flop di maggio, un test di tenuta del sistema non sarebbe una cattiva idea.
Solo che stavolta mancherebbero i volontari.

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Sato il Lun Dic 12, 2011 7:27 pm

[quote="teogros"]
Admin ha scritto:
Il Ministero (e non solo, vista una mail interna di una importante associazione di caegoria!) ti direbbe che è colpa tua, che non hai mai familiarizzato con le chiavette USB. Rolling Eyes Question Suspect

Il ministero, le associazioni, la selex e tutta quella baracca che si sostiene con i NOSTRI soldi, il 10 Febbraio faranno una bella puXXXXXa a tutti, quando gli ospedali si bloccheranno perchè i trasportatori non hanno tempo, voglia e soldi da perdere dietro ad una cosa inutile, perchè i delegati delle ASL o non vogliono responsabilità, o non sono disponibili, o sono stanchi di aggiornarsi su una cosa che non esiste, quando gli impianti di trattamento o stoccaggio si bloccheranno perchè i trasportatori saranno fermi, quando le attività che producono pericolosi, saranno costrette a fermarsi perchè eccederanno nei quantitativi di stoccaggio senza che nessuno venga a ritirarli, ed altre situazioni forse peggiori di queste, che il nuovo strabiliante-super-ministro-tecnico non ha ancora bene afferrato...Non ha ancora capito che questo sistema E' MORTO e deve in fretta e in furia prepararne un altro, se vuole portare avanti la tracciabilità con un minimo di credibilità..
..Sato.. comp

Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Charlie75 il Lun Dic 12, 2011 7:49 pm

Bravo Sato,
il punto è da sempre questo.
Che partano pure il 9 febbraio con questo aborto e poi?? Tutto o quasi si bloccherà e quindi? Stop al sistema con annessa figuraccia del super tecnico?

Clini, se dotato di buon senso, troverà una soluzione che spero vada nella direzione di lasciare finalmente in pace tutti gli operatori che da due anni devono sottostare alle str...ate di quell'analfabeta di Pelaggi.

Io spero che parta il 9 febbraio, come speravo partisse in tutte le altre date previste e prorogate, ora il Sistri non esisterebbe più. Quanto ai lecchini, analfabeti e ignoranti si salveranno, nella nostra Itaglietta un posto per loro si troverà sempre.

Charlie75
Utente Attivo

Messaggi : 122
Data d'iscrizione : 12.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  zesec il Lun Dic 12, 2011 8:12 pm

marcosperandio ha scritto:
marcosperandio ha scritto:a meno che non abbiano di nuovo cambiato, nonostante quello che hanno scritto per produttori/destinatari non c'è ancora automatismo nella creazione cronologico.
Domani proviamoci.
ciaoo
Fatta qualche prova (così sono contenti gli amici del ministero e il grafico avrà un minimo di attività..).
Allora:
- non avevo ancora provato il discorso del volume, in effetti barrando il flag del peso da verificare a destino becca solo il volume non richiedendo come obbligatorio il peso.
- continua ad esserci la possibilità di aprire schede senza il cronologico di carico che può essere fatto successivamente prima dell'associazione della scheda per creare lo scarico.
- la scheda va firmata e l'orario di firma compare nel pdf (che risulta però scaricabile solo dopo che il trasportatore ha compilato la sua parte e questa è una vaccata che ho già segnalato nel test ufficiale delle scorse settimane).
- la possibilità di associare e firmare successivamente il cronologico c'era già prima ed è rimasto, si tratta di rispettare i tempi per non avere problemi (immagino che il destino firmi la scheda in arrivo prima possibile per chiudere il cerchio e questo farà partire il conteggio per i vari tempi di firma produttore/trasportatore/destino sul cronologico).
- continua a non essermi chiaro l'uso della sezione "per compilazione manuale" dove ci sono campi per data e ora presa in carico, annotazioni conducente e firme produttore e trasportatore. Forse sono effettivamente questi i campi che sostituiscono l'automatismo di compilazione che c'era con l'uso dei token BB: il problema nasce nel fatto che non trovo come inserirli poi nel sistema. Dovrebbe essere fatto nella sezione 8 del trasportatore, sezione che avendo io provato a compilare conto terzi il trasportatore il sistema non mi propone. Occorrerebbe qualcuno con chiavetta trasportatore per verificare se abbiano ribaltato sui trasportatori l'onere di inserimento di dati che altrimenti verrebbero persi sulla piattaforma.
Grazie Marco per le interessanti informazioni.
Capisco tutti coloro che protestano, si lamentano, prevedono il disastro, decretano o hanno decretato la fine del sistri o si associano per chiederne la fine. E' giusto che questo forum serva anche a questo.
Però dopo mesi e mesi in cui sul forum si parla esclusivamente di questo, se ogni tanto qualcuno (come in questo caso ha fatto Marco) riporta informazioni tecniche sul funzionamento del sistema, a me fa piacere leggerle. Ed aggiungo: ne faccio tesoro perché mi interessa capire come funziona. Se avrò sprecato tempo, pazienza: è una scelta che non deve per forza essere razionale, intelligente o condivisa.
So che mi attirerò l'antipatia e le critiche di molti, ma il mio intervento ha il senso di questa proposta: ci siano pure i thread e le sezioni per le critiche, per il boicottaggio, per gli sfoghi, ma non sarebbe male se recuperassimo anche un po' di spazio per discutere del funzionamento del sistema, senza che ogni volta ci sia qualcuno devìa il discorso sulle (legittime e ragionevoli, non lo discuto) ragioni di chi questo sistema non lo vuole. Poi se ogni tanto in mezzo alle discussioni tecniche qualcuno sbotta un po', pazienza (a me è capitato più volte...). Però il fatto che questo atteggiamento diventi un sistema (o per lo meno un'abitudine), è un peccato per chi stupidamente si ostina a cercare di capirlo.
Poi fate un po' come volete: sopravviverò anche leggendo filippiche di critica in mezzo a interventi più tecnici.
Comunque ripeto: grazie per i preziosi (per me) contributi di chi si smazza per provare il mostro e condividere informazioni tecniche sul funzionamento del sistema.

zesec
Moderatore e Partner

Messaggi : 1161
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Trieste

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Sato il Lun Dic 12, 2011 9:35 pm

zesec ha scritto:
...Poi fate un po' come volete: sopravviverò anche leggendo filippiche di critica in mezzo a interventi più tecnici.
Comunque ripeto: grazie per i preziosi (per me) contributi di chi si smazza per provare il mostro e condividere informazioni tecniche sul funzionamento del sistema.
Su questo hai perfettamente ragione...(e ci mancherebbe)..Capire il sistema è giusto ed umano, ed aggiungo doveroso se si vuol essere ligi alle leggi, ma da utilizzatore finale qual sono, nella triplice veste di produttore/trasportatore/impianto, nonchè titolare di micro-impresa, se permetti non ho ne voglia ne tempo ne risorse da dedicare a questo mostro, e se la disobbedienza civile è sempre stata lecita in altri frangenti, in questo caso, dove si va a toccare l'esistenza stessa di migliaia di imprese, la trovo lecita e sacrosanta....Ci si lamenta sempre di essere sudditi di un potere che aumenta le tasse, mette l'ici, ruba, è amica delle banche, va con le minorenni, e chi più ne ha più ne metta, spesso più per puro politicantismo (che brutta parola..!!) che per un danno reale e tangibile alle nostre tasche, ma sul sistri che tocca direttamente il lavoro e quindi le tasche di migliaia di persone, non solo disobbedisco, ma sono pronto a scendere in piazza col forcone per reclamare il mio diritto di lavorare in santa pace, senza essere costretto a soluzioni cervellotiche che favoriscono soltanto le aziende strutturate, le associazioni di categoria e i consulenti che guadagnano spiegando ma non operando col mostro....( e non è una critica ma una constatazione) Certo, è tutto informatizzato: i commercialisti, la CCIIAA, L'inps, l'Inail, ma con una differenza che nessuno ancora ha colto: sono sistemi di Back-office...Ossia a fine serata/giornata/settimana/lavoro, invio i miei dati, ed amen...Vorrei vedere la reazione di un commercialista, se per fare la contabilità ad un cliente debba prima collegarsi con l'agenzia dell'entrate per farsi tracciare in tempo reale quello che scrive...!!!! E' tutto lì il problema.... A fine serata, al Mattm, sono disposto ad inviargli anche il mio numero di scarpe, ma ad inizio mattina deve lasciarmi in pace, cosa che questo sistri non fa...
Ciao
..Sato.. comp

Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Sistri: sono operative le semplificazioni

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 12:19 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 4 Precedente  1, 2, 3, 4  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum