Ultimi argomenti
» vasca interrata
Da rao_gpp Ieri alle 2:22 am

» Incidente Borgo Panigale
Da valterb Mer Ago 15, 2018 1:22 pm

» centro di raccolta e sanzioni
Da Admin Ven Ago 10, 2018 6:09 pm

» Un po' di storia...
Da Admin Gio Ago 09, 2018 3:54 pm

» Fatturazione in rapporto di intermediazione rifiuti
Da Paolo UD Mer Ago 08, 2018 10:12 am

» SISTRI 2.0 ?
Da fabiodafirenze Mar Ago 07, 2018 6:05 pm

» Smaltimento fusti ferro
Da Admin Dom Ago 05, 2018 2:34 pm

» Punto vendita AEE e obbligo schedario
Da marcogio85 Dom Ago 05, 2018 2:12 pm

» 170904, 170107 (macerie) dal 1° giugno
Da Claudia00 Mer Ago 01, 2018 8:59 pm

» Tempo a disposizione per la classificazione del rifiuto dopo la sua produzione
Da magonero Mar Lug 31, 2018 9:05 pm


Cantieri di manutenzione non edile

Andare in basso

Cantieri di manutenzione non edile

Messaggio  sadema70 il Mer Nov 16, 2011 7:26 pm

Un mio cliente effettua fornitura di arredamenti nuovi a grossi uffici e rimozione di quelli obsoleti, nonché lavori di riparazione sugli arredi esistenti che possono prevedere la produzione di rifiuti in cantiere.
Avendo cantieri in tutta Italia, vorrebbe portare tutti i mobili obsoleti e rifiuti da manutenzione presso il suo sito produttivo e da qui avviare a smaltimento il cassone una volta pieno (ovviamente con il materiale proveniente da diversi cantieri).
Il mio grosso dubbio è con quale documento dovrebbe accompagnare questi rifiuti durante il viaggio da cantiere a sede produttiva.
Non essendo un impianto di recupero/smaltimento, non risulta applicabile il FIR, ma a vostro avviso basterebbe un semplice DdT?
Io gli ho consigliato di scrivere sul DdT "materiale da sottoporre a verifica in sede" in modo che solo in sede si stabilisca che questo è rifiuto ed il produttore sarebbe il mio cliente e non il suo committente.
Qualcuno ha suggerimenti in merito?
Grazie mille a chi riuscirà a chiarirmi le idee.
avatar
sadema70
Membro della community

Messaggi : 28
Data d'iscrizione : 23.02.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Cantieri di manutenzione non edile

Messaggio  CROCIDOLITE il Mer Nov 16, 2011 9:52 pm

sadema70 ha scritto:Un mio cliente effettua fornitura di arredamenti nuovi a grossi uffici e rimozione di quelli obsoleti, nonché lavori di riparazione sugli arredi esistenti che possono prevedere la produzione di rifiuti in cantiere.
Avendo cantieri in tutta Italia, vorrebbe portare tutti i mobili obsoleti e rifiuti da manutenzione presso il suo sito produttivo e da qui avviare a smaltimento il cassone una volta pieno (ovviamente con il materiale proveniente da diversi cantieri).
Il mio grosso dubbio è con quale documento dovrebbe accompagnare questi rifiuti durante il viaggio da cantiere a sede produttiva.
Non essendo un impianto di recupero/smaltimento, non risulta applicabile il FIR, ma a vostro avviso basterebbe un semplice DdT?
Io gli ho consigliato di scrivere sul DdT "materiale da sottoporre a verifica in sede" in modo che solo in sede si stabilisca che questo è rifiuto ed il produttore sarebbe il mio cliente e non il suo committente.
Qualcuno ha suggerimenti in merito?
Grazie mille a chi riuscirà a chiarirmi le idee.

1) il problema non è se si può o meno utilizzare un FIR, bensì il fatto che non siamo in presenza di impianto di recupero smaltimento e nemmeno un impianto autorizzato per RAEE.

2) trasportare rifiuti, perchè di questo si tratta anche in vista del fatto che il tuo cliente intende smaltirli, necessita anche di iscrizione all Albo Gestori Ambientali, effettuarli senza le necessarie iscrizioni all'Albo è un reato.

3) Se l'ipotesi è quella di rivendere il mobilio usato, presuppone che questa attività venga riportata nell'oggetto sociale dell'azienda

12) gestire rifiuti senza le necessarie autorizzazioni è un reato, e scrivere su un DDT "materiale da sottoporre a verifica in sede" equivale a compiere un ulteriore illecito.


avatar
CROCIDOLITE
Utente Attivo

Messaggi : 3053
Data d'iscrizione : 29.09.10
Località : IO/NOI/GAIA

Torna in alto Andare in basso

Re: Cantieri di manutenzione non edile

Messaggio  isamonfroni il Gio Nov 17, 2011 12:35 am

Più chiaro di così................

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12580
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Torna in alto Andare in basso

Re: Cantieri di manutenzione non edile

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum