acetone o liq infiammabile nas?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

acetone o liq infiammabile nas?

Messaggio  vaghestelledellorsa il Ven Nov 11, 2011 2:28 pm

ho un rifiuto routinario composto da una miscela di acetone al 62% ed etanolo al 25% (il resto np)

Da analisi il p.inf. è sempre stato circa 25°C ergo PG III
e poichè l'acetone è PG II potevo sfruttare il 2.2.3.1.6 e dargli UN 1993 PG III.

OGGI -accidenti- ci è venuto p.inf 22°C .... ora ho dubbi Embarassed Embarassed

Devo dargli UN 1224 chetoni liq nas (poichè rubrica nas specifica e quindi prevalente su UN 1993 liq inf rubrica nas generica ) ??

Oppure gli assegno UN 1090 acetone in soluzione 62% PG II come da 3.1.2.9 considerando l'etanolo al 25% come non peric nonostante la disp speciale 144 dell'ADR (se lo prendessi da solo avrebbe sicuramente un p. inf ridicolo e quindi non ADR) Suspect Suspect oppure la sola presenza (anche se diluita !) dell'etanolo mi costringe a considerarla una miscela generica e quindi UN 1993 PG II Suspect

Perchè oggi ho qs dubbi ? sarà colpa dell'11.11.2011 ?? affraid affraid


vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 999
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: acetone o liq infiammabile nas?

Messaggio  benassaisergio il Ven Nov 11, 2011 7:18 pm

Poiché suppongo che il punto di ebollizione della miscela sia > 35°, la miscela è un liquido infiammabile, gruppo di imballaggio II.
Non credo si possa classificarla come UN 1224, perché l'etanolo non è un chetone (ma è materia pericolosa).
Non credo si possa classificarla come UN 1090 perché c'è anche l'etanolo (cos'è il riferimento a 3.1.2.9 ?).
Io classificherei come UN 1993 LIQUIDO INFIAMMABILE, N.A.S. (contenente etanolo e acetone), 3, II. Ricordarsi il nome tecnico fra parentesi !

benassaisergio
Utente Attivo

Messaggi : 614
Data d'iscrizione : 29.03.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: acetone o liq infiammabile nas?

Messaggio  vaghestelledellorsa il Gio Feb 19, 2015 11:02 am

Mi aggancio qua per relationem col topic Rolling Eyes Rolling Eyes

Ho trovato un test di un famoso editore di Forlì che dice:
Costui ha scritto:Gli alcoli contenenti fino al 5% di prodotti petroliferi sono identificati come:
1. idrocarburi liquidi nas , UN 3295..........V   F
2. alcoli nas UN 1987...............................V   F
3. liquidi infiammabili nas UN 1993...........V   F
Ok. a parte che ho sbirciato il correttore e quindi so già la risposta Embarassed  
però mi chiedo :  a quale soglia di [%]  avrei dovuto considerare "impurità tecnica" i prodotti petroliferi e quindi nemmeno valutarli ai fini della mia classificazione ?

Inoltre se i prodotti petroliferi li considero impurezze non posso e non devo applicare il sottostante cap. 2.1.2.3 dell'ADR che mi costringe a valutare ANCHE le impurezze come una miscela poiché "alcoli nas" NON E' una materia "nominativamente menzionata" cioé una rubrica individuale bensì una "rubrica nas specifica"


vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 999
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: acetone o liq infiammabile nas?

Messaggio  King Louie il Mar Feb 24, 2015 7:12 pm

vaghestelledellorsa ha scritto:però mi chiedo :  a quale soglia di [%]  avrei dovuto considerare "impurità tecnica" [...]

Un argomento simile fu discusso in 2008 da un gruppo di lavoro del SottoComitato Esperti ONU sul trasporto di merci pericolose. Gli esperti hanno deciso di non fissare una soglia e di lasciare la competenza al classificatore della merce. In un documento di discussione (UN/SCETDG/34/INF.33) si può trovare il parere seguente:

    Trace amounts. It is recognized that commercial products contain added ingredients, or impurities which may or may not have an affect on classification. It is difficult to define what is meant by “trace” amount without using cut-off values or concentration limits. However, there is not a consistent application of these values or limits since in some cases trace amounts of a material within a mixture or solution may affect the classification and in other cases they may not. As an alternative to referring to trace amounts, it may be appropriate to base the classification decision and indication of a technical name on whether or not a component of the mixture affects the hazard characteristic (primary or subsidiary risk) of the mixture or solution, not on a set quantity in which the component material is present or by referring to it as a trace quantity in the classification procedures.

Applicando questa logica la sottosezione 2.1.2.3 fu integrata nella edizione ADR 2011.

Link ai documenti rilevanti:
UN/SCETDG/33/INF.16
UN/SCETDG/34/INF.33
UN/SCETDG/34/INF.33/Add.1
UN/SCETDG/34/INF.75
ST/SG/AC.10/C.3/68, par. 86-89

King Louie
Utente Attivo

Messaggi : 81
Data d'iscrizione : 28.09.13
Età : 54
Località : Colonia e Trento

Tornare in alto Andare in basso

Re: acetone o liq infiammabile nas?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 11:29 pm


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum