Ultimi argomenti
» alimenti esplosivi
Da tfrab Ieri alle 12:10 pm

» Bibliografia suggerita per esame ADR
Da karl1 Ieri alle 11:14 am

» Autista esterno con partita iva
Da Paolo UD Ieri alle 10:50 am

» Fanghi di perforazione con bentonite
Da matteorossi Mer Nov 22, 2017 1:28 pm

» Manufatti cemento - cer.
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:56 pm

» Terre e rocce da scavo, la nuova disciplina
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:18 pm

» Codice CER acqua lavaggio betoniere calcestruzzo
Da Aurora Brancia Mar Nov 21, 2017 5:56 pm

» formulario o fattura di vendita?
Da Sciùr Colombo Mar Nov 21, 2017 5:54 pm

» Designazione ufficiale di trasporto per i rifiuti
Da homer Lun Nov 20, 2017 10:15 pm

» rifiuti contaminati da saliva
Da carla82 Lun Nov 20, 2017 2:37 pm


Celle di silicio rotte: sottoprodotti?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Celle di silicio rotte: sottoprodotti?

Messaggio  IlariaABC il Lun Ott 17, 2011 3:17 pm

Le celle di silicio rotte durante il processo di fabbricazione di pannelli fotovoltaici possono essere considerate sottoprodotto? se sì quali sono le modalità con cui possono essere vendute a utilizzatori fuori dalla comunità europea?

grazie
avatar
IlariaABC
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 17.10.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Celle di silicio rotte: sottoprodotti?

Messaggio  Admin il Lun Ott 17, 2011 4:21 pm

Benvenuta nel Forum Smile

Tu che conosci bene i processi di produzione e di eventuale recupero delle celle, chiediti se sono soddisfatti i requisiti di legge:

"a) la sostanza o l’oggetto è originato da un processo di produzione, di cui costituisce parte integrante, e il cui scopo primario non è la produzione di tale sostanza od oggetto;
b) è certo che la sostanza o l’oggetto sarà utilizzato, nel corso dello stesso o di un successivo processo di produzione o di utilizzazione, da parte del produttore o di terzi;
c) la sostanza o l’oggetto può essere utilizzato direttamente senza alcun ulteriore trattamento diverso dalla normale pratica industriale;
d) l’ulteriore utilizzo è legale, ossia la sostanza o l’oggetto soddisfa, per l’utilizzo specifico, tutti i requisiti pertinenti riguardanti i prodotti e la protezione della salute e dell’ambiente e non porterà a impatti complessivi negativi sull’ambiente o la salute umana."


In particolare:
(punto b): esiste la certezza che tali oggetti saranno utilizzati (p.e. contratti con altre aziende che attestino che tali scarti vengono completamente ceduti)? Esiste la certezza che tutti saranno utilizzati (o magari alcune celle vengono successivamente scartate dal destinatario)?
(punto c): a quale trattamento vengono sottoposte le celle di silicio una volta arrivate a destinazione?
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6484
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum