Ultimi argomenti
» Registro c/s trasportatore e impresa edile
Da Paolo UD Ieri alle 2:56 pm

» Iscrizione Responsabile Tecnico
Da Paolo UD Gio Mag 24, 2018 12:02 pm

» DA TRASPORTATORE E INTERMEDIARIO
Da garri Mer Mag 23, 2018 3:06 pm

» Cessione ramo d'azienda - Trasferimento iscrizione
Da Giuliggia Mar Mag 22, 2018 1:16 pm

» R13 & successivo R5: come si registrano?
Da paolodap Lun Mag 21, 2018 9:32 am

» Registro produttore e registro trasportatore
Da Pedro78 Ven Mag 18, 2018 3:23 pm

» Pagamenti e sanzioni Sistri: facciamo il punto
Da Admin Gio Mag 17, 2018 10:19 pm

» Ritiro rifiuti dalle isole maggiori
Da matteorossi Gio Mag 17, 2018 4:54 pm

» Dati errati attività azienda
Da cirillo Mer Mag 16, 2018 3:02 pm

» informazioni mondo adr, come quantificare il lavoro.
Da karl1 Mer Mag 16, 2018 9:48 am


IMPIANTO DI STOCCAGGIO ED ANALISI CHIMICHE

Andare in basso

IMPIANTO DI STOCCAGGIO ED ANALISI CHIMICHE

Messaggio  peppec il Dom Set 18, 2011 6:10 pm

Ciao a tutti
Vi propongo questa situazione, supponiamo di prendere in considerazione una società che raccoglie e trasporta in microraccolta un solo CER proveniente quindi da più produttori che hanno lo stesso processo produttivo che non varia mai nel tempo e lo conferisce presso il proprio impianto di stoccaggio esclusivamente autorizzato in D15.

1) Tale impianto è obbligato a richiedere ai singoli produttori di quel CER le analisi, se si per quanto tempo deve tenere in archivio tali analisi e ogni quanto tempo deve richiedere ai singoli produttori una nuova analisi considerando che il processo produttivo di questi non varia o bastano solo le analisi che l'impianto effettua in fase di uscita necessarie per lo smaltimento finale es. D1 di quel CER?

2) Come devono essere poi le analisi in uscita dall'impianto di stoccaggio per quel CER considerando che da FIR il detentore risulta l'impianto stesso, i produttori di quel CER sono diversi ma il processo produttivo che ha generato quel CER è lo stesso? (A tal proposito ho sentito parlare di lotti centra qualcosa)

E' URGENTISSIMOOOOOO GRAZIE.
avatar
peppec
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 25.02.11
Età : 32

Torna in alto Andare in basso

Re: IMPIANTO DI STOCCAGGIO ED ANALISI CHIMICHE

Messaggio  Admin il Dom Set 18, 2011 6:50 pm

Ciao,

le analisi, se necessarie, vanno effettuate da ogni singolo produttore.
Immagino si tratti di rifiuti classificati non pericolosi, con codice a specchio pericoloso.
In ordine alla periodicita', la normativa nazionale e' vincolante solo per i rifiuti avviati a discarica e per quelli conferiti ad impianti di recupero agevolato ( http://www.sistriforum.com/t167-certificato-di-analisi ). Controlla eventuali prescrizioni nel tuo provvedimento autorizzativo.
La seconda domanda non e' chiara. Il detentore deve indicare l'origine dei rifiuti e le eventuali operazioni a cui li ha sottoposto. In questo caso, immagino uno stoccaggio per lotti omogenei.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6506
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum