SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  silviamnt il Ven Lug 29, 2011 4:22 pm

Ciao a tutti,vorrei un consiglio:
un cliente estero ci chiede se possibile rottamare presso di noi apparecchiature fuori uso che entrano in Italia in conto riparazione.La proprietà del bene è quindi del cliente che per evitare spese di spedizione materiale non riparato e rottamarselo a casa propria vorrebbe lo facessimo al posto suo.
A questo punto vi chiedo se conoscete la procedura amministrativa corretta da seguire...DDT DI VENDITA ? ma se il materiale è in Italia come facciamo a chiudere il reso non riparato?
Grazie mille!
avatar
silviamnt
Membro della community

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.06.10
Età : 43
Località : Bologna

Tornare in alto Andare in basso

Re: SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  Gabriele Stefani il Ven Lug 29, 2011 4:25 pm

di che materiale si tratta?
ha un controvalore economico (all'atto del recupero/smaltimento) o è solo a debito (pagate per "affidarlo" ad un trasportatore)?

_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  silviamnt il Ven Lug 29, 2011 4:39 pm

Gabriele Stefani ha scritto:di che materiale si tratta?
ha un controvalore economico (all'atto del recupero/smaltimento) o è solo a debito (pagate per "affidarlo" ad un trasportatore)?

Si tratta di apparecchiature elettroniche fuori uso,il cliente le manda a noi per rigenerarle,non vuole spendere soldi per farsele mandare indietro come reso non riparato e rottamarle .Per noi è solo un costo perchè dobbiamo smaltirle come 160214 spendendo soldi per trasporto e costo al kg del materiale.
Quello che chiedo è se esiste un modo legale per dichiararle non riparabili,tenerle qui e rottamarle per conto del cliente...ad es:basta un'autorizzazione del cliente?
grazie!
avatar
silviamnt
Membro della community

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.06.10
Età : 43
Località : Bologna

Tornare in alto Andare in basso

Re: SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  Gabriele Stefani il Ven Lug 29, 2011 5:02 pm

silviamnt ha scritto:
Gabriele Stefani ha scritto:di che materiale si tratta?
ha un controvalore economico (all'atto del recupero/smaltimento) o è solo a debito (pagate per "affidarlo" ad un trasportatore)?

Si tratta di apparecchiature elettroniche fuori uso,il cliente le manda a noi per rigenerarle,non vuole spendere soldi per farsele mandare indietro come reso non riparato e rottamarle .Per noi è solo un costo perchè dobbiamo smaltirle come 160214 spendendo soldi per trasporto e costo al kg del materiale.
Quello che chiedo è se esiste un modo legale per dichiararle non riparabili,tenerle qui e rottamarle per conto del cliente...ad es:basta un'autorizzazione del cliente?
grazie!

se ho capito bene, le apparecchiature riparabili, le sistemate e le ridate al vs cliente; le apparecchiature danneggiate irreversibilmente vengono smaltite.

in modo piuttosto semplice, fate figurare che il vs cliente ha una unità locale presso il vostro laboratorio: nell vostra sede ci sarà un registro di carico/scarico rifuti intestato al vs cliente, corredato da tutte le copie dei FIR (1a e 4a copia) che il vs cliente vi recapita nn appena le riceve assieme alle fatture di smaltimento/recupero.
questo vi permette di non figuare voi come produttori dei rifiuti, nonchè di lasciare anche gli aspetti economici direttamente in capo al vs cliente. l'unica cosa, presumo, sarai tu o qualche tuo collega, a registrare le varie operazioni nel registro C/S.

unica formalità da tenere in considerazione: redigete una scrittura privata tra voi e il vs cliente dove reciprocamente dichiarate da accettare queste modalità operative. non dovrebbe servire visto il rapporto di fiducia tra le parti, ma per evitare possibili problemi/contestazioni .. è sempre meglio prevenire.

_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  silviamnt il Ven Lug 29, 2011 5:09 pm

Gabriele Stefani ha scritto:
silviamnt ha scritto:
Gabriele Stefani ha scritto:di che materiale si tratta?
ha un controvalore economico (all'atto del recupero/smaltimento) o è solo a debito (pagate per "affidarlo" ad un trasportatore)?

Si tratta di apparecchiature elettroniche fuori uso,il cliente le manda a noi per rigenerarle,non vuole spendere soldi per farsele mandare indietro come reso non riparato e rottamarle .Per noi è solo un costo perchè dobbiamo smaltirle come 160214 spendendo soldi per trasporto e costo al kg del materiale.
Quello che chiedo è se esiste un modo legale per dichiararle non riparabili,tenerle qui e rottamarle per conto del cliente...ad es:basta un'autorizzazione del cliente?
grazie!

se ho capito bene, le apparecchiature riparabili, le sistemate e le ridate al vs cliente; le apparecchiature danneggiate irreversibilmente vengono smaltite.

in modo piuttosto semplice, fate figurare che il vs cliente ha una unità locale presso il vostro laboratorio: nell vostra sede ci sarà un registro di carico/scarico rifuti intestato al vs cliente, corredato da tutte le copie dei FIR (1a e 4a copia) che il vs cliente vi recapita nn appena le riceve assieme alle fatture di smaltimento/recupero.
questo vi permette di non figuare voi come produttori dei rifiuti, nonchè di lasciare anche gli aspetti economici direttamente in capo al vs cliente. l'unica cosa, presumo, sarai tu o qualche tuo collega, a registrare le varie operazioni nel registro C/S.

unica formalità da tenere in considerazione: redigete una scrittura privata tra voi e il vs cliente dove reciprocamente dichiarate da accettare queste modalità operative. non dovrebbe servire visto il rapporto di fiducia tra le parti, ma per evitare possibili problemi/contestazioni .. è sempre meglio prevenire.


Oddio!!la parte dell'unità locale mi sembra un po laboriosa!Noi abbiamo tanti clienti e già siamo produttori di rifiuti con 2 unità locali!
Secondo te non basta una autorizzazione del cliente allo smaltimento per conto loro?logicamente non facciamo pagare lo smaltimento perchè non siamo smaltitori !Lo faremo figurare in altro modo...
comunque grazie,spero che il cliente cambi idea Crying or Very sad


avatar
silviamnt
Membro della community

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.06.10
Età : 43
Località : Bologna

Tornare in alto Andare in basso

Re: SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  Gabriele Stefani il Ven Lug 29, 2011 5:19 pm

silviamnt ha scritto:
Oddio!!la parte dell'unità locale mi sembra un po laboriosa!Noi abbiamo tanti clienti e già siamo produttori di rifiuti con 2 unità locali!

per far figurare l'unità locale, nn devi fare nessuna carta: basta che in sede da voi ci sia un registro di carico/scarico intestato al vs cliente. però se avete più clienti, e poi più di uno vi chiede questo servizio .. diventa un casino si!

silviamnt ha scritto:
Secondo te non basta una autorizzazione del cliente allo smaltimento per conto loro?logicamente non facciamo pagare lo smaltimento perchè non siamo smaltitori !Lo faremo figurare in altro modo...

mi pare che la soluzione ottimale sia questa: avviate a recupero/smaltimento i rifiuti figurando voi come produttori; i costi li ribaltate direttamente al/ai cliente/i .. prevedendo una clausola aggiuntiva nei contratti che avete in essere con lui/loro (per esperienza suggerisco sempre di mettere per iscritto questo .. sia per le responsabilità, sia per gli aspetti economici).

_________________
Come lo scoglio infrango. Come l'onda travolgo.
avatar
Gabriele Stefani
Moderatore

Messaggi : 3268
Data d'iscrizione : 23.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  silviamnt il Sab Lug 30, 2011 5:38 pm

Gabriele Stefani ha scritto:
silviamnt ha scritto:
Oddio!!la parte dell'unità locale mi sembra un po laboriosa!Noi abbiamo tanti clienti e già siamo produttori di rifiuti con 2 unità locali!

per far figurare l'unità locale, nn devi fare nessuna carta: basta che in sede da voi ci sia un registro di carico/scarico intestato al vs cliente. però se avete più clienti, e poi più di uno vi chiede questo servizio .. diventa un casino si!

silviamnt ha scritto:
Secondo te non basta una autorizzazione del cliente allo smaltimento per conto loro?logicamente non facciamo pagare lo smaltimento perchè non siamo smaltitori !Lo faremo figurare in altro modo...

mi pare che la soluzione ottimale sia questa: avviate a recupero/smaltimento i rifiuti figurando voi come produttori; i costi li ribaltate direttamente al/ai cliente/i .. prevedendo una clausola aggiuntiva nei contratti che avete in essere con lui/loro (per esperienza suggerisco sempre di mettere per iscritto questo .. sia per le responsabilità, sia per gli aspetti economici).


Grazie mille !penso seguirò quest'ultima opzione!!
avatar
silviamnt
Membro della community

Messaggi : 34
Data d'iscrizione : 28.06.10
Età : 43
Località : Bologna

Tornare in alto Andare in basso

Re: SMALTIMENTO APPARECCHIATURE DI UN CLIENTE

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum