Ultimi argomenti
» vasca interrata
Da paolodaru Oggi alle 11:00 am

» Incidente Borgo Panigale
Da valterb Ieri alle 1:22 pm

» centro di raccolta e sanzioni
Da Admin Ven Ago 10, 2018 6:09 pm

» Un po' di storia...
Da Admin Gio Ago 09, 2018 3:54 pm

» Fatturazione in rapporto di intermediazione rifiuti
Da Paolo UD Mer Ago 08, 2018 10:12 am

» SISTRI 2.0 ?
Da fabiodafirenze Mar Ago 07, 2018 6:05 pm

» Smaltimento fusti ferro
Da Admin Dom Ago 05, 2018 2:34 pm

» Punto vendita AEE e obbligo schedario
Da marcogio85 Dom Ago 05, 2018 2:12 pm

» 170904, 170107 (macerie) dal 1° giugno
Da Claudia00 Mer Ago 01, 2018 8:59 pm

» Tempo a disposizione per la classificazione del rifiuto dopo la sua produzione
Da magonero Mar Lug 31, 2018 9:05 pm


Trasporto piastre Petri da laboratorio (CER 180103*)

Andare in basso

Trasporto piastre Petri da laboratorio (CER 180103*)

Messaggio  Andrea1969 il Gio Lug 21, 2011 4:29 pm

Si tratta di piastre Petri utilizzate in laboratorio per analisi batteriologiche. Le piastre contengono il terreno di coltura e "possono" contenere colonie di Escherichia Coli, in quanto questo è uno dei batteri oggetto di analisi (in realtà questo avviene solo se l'analisi da esito positivo).
Ad oggi il rifiuto è stato assegnato alla rubrica UN 3291.

Mi riferisco al DPR 254/03 e al cap. 2.2.62.1.11.1 ADR.

A mio parere tale classificazione appare discutibile: il rifiuto in questione, pur essendo correttamente assegnato al CER 180103*, non è un rifiuto medico o d'ospedale, ma solo ad esso assimilato per la gestione (DPR 254/03 art. 15): vista la possibilità di presenza di materie infettive che in caso di esposizione possono provocare un'invalidità permanente o una malattia mortale o potenzialmente mortale per l'uomo o l'animale, il rifiuto dovrebbe essere assegnato alla rubrica UN 2814 (materie infettanti per l'uomo).

Se vogliamo vederla in un altro modo e consideriamo le piastre Petri in questione come se fosse un rifiuto medico d'ospedale, trovo che la nota al cap. 2.2.62.1.11.1 ADR stabilisce che "i rifiuti medici o rifiuti d'ospedale assegnati al CER 180103..." devono essere classificati in categoria A o B e quindi in alternativa alle rubriche UN 2814/UN 2900 o UN 3291. La possibilità di presenza di Escherichia Coli pone il materiale in categoria A (che comprende "Escherichia Coli, verotoxinogeno - solamente colture") e quindi richiede l'assegnazione alla rubrica UN 2814 (materie infettanti per l'uomo).

Sari grato per altre informazioni o considerazioni! No
avatar
Andrea1969
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 20.07.11

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum