CER terreni laboratorio

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

CER terreni laboratorio

Messaggio  perhaps il Gio Giu 23, 2011 11:01 am

Buongiorno,
ho un quesito riguardo i rifiuti di un mio cliente che ha un laboratorio di analisi terreni ed acque.
La domanda è semplice: i solidi che riceve in analisi non sono ancora un rifiuto appunto perchè li deve analizzare e sono (terreni di bonifica, terreni puliti, ceneri di inceneritore, materiale di demolizione frantumato, etc.). Fatta l'analisi a lui comunque rimane una parte di materiale che proprio non utilizza nemmeno, ma che raccoglie e poi smaltisce. Altre volte fa solo prove granulometriche quindi non modifica la composizione del rifiuto. Qual'è il codice giusto da dare a questi rifiuti? E' corretto rifarsi all'attività vera che li ha originati (ad esempio terra e rcce da scavo, rifiuti da demolizione, ceneri,...) oppure alla sua attività di laboratorio benchè lui non li abbia modificati e quindi assegnare come fa qualche laboratorio il codice 160303, 160304 etc. ?
Magari talvolta è più complicato però riterrei, se si è a conoscenza dell'origine del rifiuto partire dalla macro area (prime due cifre) e quindi dall'attività vera che ha generato il rifiuto.
C'è qualche circolare o interpretazione o indicazione da parte di qualche soggetto ufficiale? Questo perchè la classificazione in 170504 o 03 gli viene "contestata" dai verificatori ISO14.
Grazie
P.
avatar
perhaps
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 21.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: CER terreni laboratorio

Messaggio  homer il Gio Giu 23, 2011 11:02 pm

il rifiuto proviene dal laboratorio, no codice 17 in genere si usa la denominazione "scarti di campioni per analisi" distinti in base alla matrice prevalente (organica/inorganica) ed alla pericolosità
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 661
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: CER terreni laboratorio

Messaggio  perhaps il Ven Giu 24, 2011 9:37 am

Grazie per la risposta

Visto che la denominazione non mi sembra esista tra i cer cosa consigli? Di utilizzare i due codici:
-160303* - Rifiuti inorganici, contenenti sostanze pericolose
-160304

e poi scrivere nelle annotazioni del registro di c/s la frase "scarti di campioni per analisi di laboratorio"?

Però così facendo mi sorge un dubbio. Se quindi io ricevo da analizzare da un mio cliente dei trucioli di legno, io invece di smaltirli a recupero come legno gli do un codice 160304 che non è che sia il massimo come codice (famiglia dei "rifiuti non spedificati altrimenti").
avatar
perhaps
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 21.02.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: CER terreni laboratorio

Messaggio  homer il Ven Giu 24, 2011 10:58 am

Concordo; i trucioli di legno li porti a casa e li metti nel camino............
Non credo che avrai tonnellate di trucioli, per cui se vanno a smaltimento poco male, tu devi gestire gli scarti di campioni in toto, se li separi per tipologia, ognuno col suo codice diventi matto, per cui fai 3/4 famiglie e vai avanti. Comunque nessun codice CER è perfetto, così come non c'è un codice per gli "scarti solidi di laboratorio": carta, pipette puntali, piastre, gel, etc contaminati chimicamente (non quelli potenzialmente infetti), spesso mescolati a guanti, mascherine, filtri.
avatar
homer
Utente Attivo

Messaggi : 661
Data d'iscrizione : 24.07.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: CER terreni laboratorio

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum