Ultimi argomenti
» alimenti esplosivi
Da tfrab Ieri alle 12:10 pm

» Bibliografia suggerita per esame ADR
Da karl1 Ieri alle 11:14 am

» Autista esterno con partita iva
Da Paolo UD Ieri alle 10:50 am

» Fanghi di perforazione con bentonite
Da matteorossi Mer Nov 22, 2017 1:28 pm

» Manufatti cemento - cer.
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:56 pm

» Terre e rocce da scavo, la nuova disciplina
Da Aurora Brancia Mer Nov 22, 2017 12:18 pm

» Codice CER acqua lavaggio betoniere calcestruzzo
Da Aurora Brancia Mar Nov 21, 2017 5:56 pm

» formulario o fattura di vendita?
Da Sciùr Colombo Mar Nov 21, 2017 5:54 pm

» Designazione ufficiale di trasporto per i rifiuti
Da homer Lun Nov 20, 2017 10:15 pm

» rifiuti contaminati da saliva
Da carla82 Lun Nov 20, 2017 2:37 pm


Impianto di recupero - rigenerazione cartucce per stampanti

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Impianto di recupero - rigenerazione cartucce per stampanti

Messaggio  TimeTravel_0 il Gio Mag 19, 2011 6:20 pm

Ciao a tutti gli utenti di questo utilissimo forum.
Sono un nuovo iscritto ed anche io come tutti voi sono un destinatario del sistema SISTRI.
Passo subito ad esporre il mio problema, sperando che qualcuno possa davvero aiutarmi a capirci qualcosa.
Ho un negozio dove effettuo la rigenerazione delle cartucce per stampanti; ho l’autorizzazione provinciale per lo stoccaggio (R13) ed il recupero (R5) di rifiuti speciali non pericolosi.
Fino ad ora operavo in questo modo:
L’Azienda X mi portava il toner debitamente accompagnato da regolare DDT, come indicato nel Dm Ambiente 22 ottobre 2008
(Semplificazione adempimenti per specifiche tipologie di rifiuti - cartucce per stampanti -
Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare
Decreto 22 ottobre 2008 (Gazzetta ufficiale 12 novembre 2008 n. 265)
Semplificazione degli adempimenti amministrativi di cui all'articolo 195, comma 2, lettera s-bis) del decreto legislativo n. 152/2006, in materia di raccolta e trasporto di specifiche tipologie di rifiuti

Che recita
Il formulario di identificazione di cui all'articolo 193 del decreto legislativo n. 152/2006 è validamente sostituito dal documento di trasporto di cui al decreto del Presidente della Repubblica n. 472 del 14 agosto 1996, purché la consegna avvenga direttamente presso il luogo dove si effettuano le operazioni di recupero e non siano previsti depositi temporanei intermedi.

Praticamente a questo punto io lo caricavo sul registro di c/s come una operazione di carico in R13 e successivamente quando era stato rigenerato, in scarico in R5.

Ma ora col sistri come funziona?
Ho provato a leggere il manuale, ma sinceramente ci vuole una laurea; ho provato a contattare colleghi rigeneratori, ma nulla nemmeno su questo fronte.
Ora mi rivolgo a voi per un aiuto che spero possa dissipare i miei dubbi.

Premetto che sono iscritto al sistri sia come produttore (e li non ci sono problemi) che come recuperatore, ma solo in R5, visto che a me l’R13 non serve in quanto quando il cliente mi porta la cartuccia, io gliela rigenero e gliela riconsegno subito, quindi non la vado a stoccare in negozio.
Ho letto in alcuni post del forum che al sistri non interessa la gestione interna del rifiuto, per cui dovrei solo registrare nel registro cronologico del sistema il carico in R5 e poi basta, senza mai scaricarlo. Ma poi col mud mi troverei in carico ad esempio a fine anno 100 Kg di rifiuti che però effettivamente non ho più visto che li ho recuperati
Potete dirmi come gestire con questo sistema tutto il flusso?

Grazie in anticipo a tutti e scusate per il testamento che ho scritto
avatar
TimeTravel_0
Membro della community

Messaggi : 44
Data d'iscrizione : 19.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum