Il governo non cede sul sistri

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Il governo non cede sul sistri

Messaggio  alex_gio1983 il Gio Mag 19, 2011 3:52 pm

Il Sistri sarà «pienamente operativo a partire dal 1° giugno». La posizione ufficiale del Governo è stata esplicitata ieri pomeriggio alla Camera durante il question time. Rispondendo all'interrogazione del parlamentare Mario Pepe, il ministro per i rapporti con il Parlamento, Elio Vito, (Stefania Prestigiacomo aveva dato forfait poco prima, delegando il collega) ha ribadito che non ci saranno altre proroghe all'entrata in vigore del sistema di tracciamento digitale dei rifiuti, scaricando peraltro parte delle responsabilità del ritardo nel percorso di avvicinamento su «episodi di vera e propria, deliberata, resistenza al cambiamento» da parte di «soggetti obbligati al Sistri».

Cigliegina sulla torta, il ministro Elio Vito ha affermato che il sistri a regime porterà ad una riduzione dei costi per la gestione dei rifiuti di oltre il 70% "il livello dei contributi è già inferiore al costo che le imprese attualmente sopportano per il solo acquisto della documentazione cartacea"
Fonte "Il sole 24 ore 19/05/2011 pag38"

Bene, ora cosa dico a tutti i miei clienti che stanno ancora attendendo le chiavette usb?

alex_gio1983
Membro della community

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 08.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  ormezzano il Gio Mag 19, 2011 4:03 pm

Caspita non mi risulta che i registri cartacei costassero 120€ ..... NO COMMENT

ormezzano
Utente Attivo

Messaggi : 116
Data d'iscrizione : 28.06.10
Età : 45
Località : Biella

Tornare in alto Andare in basso

Mah

Messaggio  AMAD80 il Gio Mag 19, 2011 5:02 pm

Se l'obbiettivo era contrastare la criminalità forse sarebbe costato di meno investire per intensificare i controlli contro di essa anzichè coinvolgere tutta la gente che non c'entra.
Ma un referendum per annullare questa legge non si può fare?

AMAD80
Membro della community

Messaggi : 39
Data d'iscrizione : 09.03.11

Tornare in alto Andare in basso

Referendum

Messaggio  Diego il Gio Mag 19, 2011 5:13 pm

Mi piace l'idea. Dovrebbero servire 500.000 elettori... credo che i numeri ci siano (aziende, loro dipendenti, eventuali familiari) senza neanche fare troppa pubblicità. Il problema sarebbe poi quello del quorum (e magari anche quello che il referendum si celebri Wink )

Diego
Utente Attivo

Messaggi : 73
Data d'iscrizione : 04.10.10
Località : verona

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  haik10 il Gio Mag 19, 2011 5:14 pm

Il Governo non cede sul Sistri , è fa bene .
Tanto ormai si stanno abituando a perdere voti e ad aggredire le aziende , i cittadini e i portafogli.
Questa presa di posizione , incrollabile , ci mostra di che pasta sono fatti i nostri amministratori , arroganti , incompetenti e assolutamente antidemocratici.
Inoltre se pensiamo alla politica energetica sul nucleare , tali soggetti stanno cercando di occultare il referendum popolare , fregandosene della volontà dei cittadini.
Quindi non è anomalo per loro insistere su un Eco-mostro come il Sistri che ad oggi è servito a fare cassa , mentre domani servirà a bloccare le imprese coinvolte nella gestione dei rifiuti.
Speriamo che al più presto questi personaggi vadano a lavorare seriamente e fuori dalla pubblica amministrazione , non se ne può più.

haik10
Utente Attivo

Messaggi : 317
Data d'iscrizione : 13.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  annariri il Gio Mag 19, 2011 5:54 pm

SISTRI dal 1° giugno: Governo nega proroga



di Noemi Ricci

giovedì 19 maggio 2011




Il SISTRI entrerà in vigore a giugno nonostante appelli e ricorsei: il Governo rifiuta la proroga e lasica nel aziende nel caos.
SISTRI: nessuna proroga all'entrata in vigore del 1° giugno. Vano anche l'appello a Berlusconi: associazioni e operatori sono rimasti inascoltati e tra pochi giorni dovranno fronteggiare le problematiche evidenziate (ancora una volta) nel Click Day dei giorni scorsi.

if (typeof(et_ord)=='undefined')
et_ord=Math.floor(Math.random()*10000000000000000);
if (typeof(et_tile)=='undefined') et_tile=1;
document.write('');








Il Ministro dei rapporti con il Parlamento Elio Vito, durante il question-time alla Camera, ha negato il rinvio fungendo da portavoce del Ministro per l'Ambiente Stefania Prestigiacomo.
Al sistema di tracciabilità dei rifiuti sono già state concesse due proroghe per i malfunzionamenti e per la numerosità dei soggetti interessati (oltre 320mila). In merito ai problemi Vito ammette che «ci sono stati ritardi sia nella fase d'iscrizione dei soggetti obbligati al Sistri sia nella fase successiva di distribuzione dei dispositivi elettronici che in diversi casi hanno registrato mal funzionamenti», ma lancia anche un'accusa: «non sono mancati episodi di deliberata resistenza al cambiamento».
Dunque, il Governo nega la gravità della situazione in cui versano le imprese, nonostante gli esiti disastrosi del click day dell'11 maggio: «il 90% delle imprese ha denunciato disfunzioni di ogni genere: inutilizzabilità dei dispositivi informatici forniti dal ministero, ore e ore di impossibilità di accedere al sistema, interruzioni nei collegamenti, procedure lunghissime».
Ancora una volta le organizzazioni ribadiscono che «il sistema nel suo insieme non è sufficientemente collaudato per poter essere utilizzato». Ma è inutile: «dal prossimo 1° giugno, 360 mila aziende non potranno produrre, trasportare e smaltire i rifiuti se non utilizzando le nuove procedure informatiche, pena gravi e onerose sanzioni».


Ma a Berlusconi non gli è bastata la sventola che ha preso nel suo feudo lombardo?
Non teme più nessuno? Non ascolta la Marcegaglia, non ascolta la voce delle imprese, non ascolta le interpellanze parlamentari, non coglie le voci di protesta dei cittadini. Ma che governo abbiamo? La mia usb non funziona, ho scritto almeno 30 mail, non ho mai avuto risposta; il Contact Center non risponde, cosa faccio?

annariri
Utente Attivo

Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  fabio65 il Gio Mag 19, 2011 6:37 pm

Intanto manda una raccomandata rr alla segreteria tecnica del Ministero Ambiente in Via Cristoforo Colombo n. 44 00147 ROMA , nella quale oltre ad inserire i dati della tua azienda il numero seriale del token ecc. spieghi quali sono le tue problematiche e l'impossibilità dal 1 giugno di operare con il sistri.
Successivamente stiamo a vedere che succede, ancora mancano 12 giorni.. Evil or Very Mad Evil or Very Mad

fabio65
Utente Attivo

Messaggi : 215
Data d'iscrizione : 22.10.10
Località : profondo sud

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  IlMee il Gio Mag 19, 2011 6:43 pm

http://www.asca.it/news-RIFIUTI__CIA__INDISPENSABILE_RINVIO_SISTRI__ANCORA_PROBLEMI_OPERATIVI-1018983-ECO-.html

IlMee
Membro della community

Messaggi : 18
Data d'iscrizione : 28.06.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  annariri il Gio Mag 19, 2011 6:49 pm

Ieri, ho letto in un messaggio del forum, che ora non riesco più a trovare, che CNA e Confartiginato di Pesaro avevano un appuntamento con il Prefetto di Pesaro Urbino per stamattina, durante il quale gli avrebbero consegnato per protesta i dispositivi USB dei loro associati. Ho provato a cercare nei siti ufficiali di queste associazioni, ma non ho trovato nulla. Qualcuno ha notizie in proposito?

annariri
Utente Attivo

Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  Sato il Gio Mag 19, 2011 6:53 pm

annariri ha scritto:Ieri, ho letto in un messaggio del forum, che ora non riesco più a trovare, che CNA e Confartiginato di Pesaro avevano un appuntamento con il Prefetto di Pesaro Urbino per stamattina, durante il quale gli avrebbero consegnato per protesta i dispositivi USB dei loro associati. Ho provato a cercare nei siti ufficiali di queste associazioni, ma non ho trovato nulla. Qualcuno ha notizie in proposito?
Eccoti accontentata...
http://www.vivereancona.it/index.php?page=articolo&articolo_id=296177
Il prefetto Orrei è una bravissima persona, e sicuramente si darà da fare..E' stato anche prefetto nella mia città, ed ha sempre ascoltato tutti...Speriamo che ascoltino lui...
..sato.. comp

Sato
Utente Attivo

Messaggi : 1470
Data d'iscrizione : 23.12.10
Località : Ovunque ce ne fosse il bisogno...

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  annariri il Gio Mag 19, 2011 6:57 pm

Sato ha scritto:
annariri ha scritto:Ieri, ho letto in un messaggio del forum, che ora non riesco più a trovare, che CNA e Confartiginato di Pesaro avevano un appuntamento con il Prefetto di Pesaro Urbino per stamattina, durante il quale gli avrebbero consegnato per protesta i dispositivi USB dei loro associati. Ho provato a cercare nei siti ufficiali di queste associazioni, ma non ho trovato nulla. Qualcuno ha notizie in proposito?
Eccoti accontentata...
http://www.vivereancona.it/index.php?page=articolo&articolo_id=296177
Il prefetto Orrei è una bravissima persona, e sicuramente si darà da fare..E' stato anche prefetto nella mia città, ed ha sempre ascoltato tutti...Speriamo che ascoltino lui...
..sato.. comp
Grazie, sei un mito: veloce ed efficace.

annariri
Utente Attivo

Messaggi : 337
Data d'iscrizione : 29.09.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  alex_gio1983 il Ven Mag 20, 2011 9:28 am

Magari sono solo io ad avere qualche preoccupazione, ma tutti i dubbi/problemi che le aziende si trovano ad affrontare quotidianamente come verranno risolti in questi settimana?

Inoltre qual'è la controparte a cui rivolgersi per eventuali problemi?
i carabinieri? La forestale? La provincia? La camera di commercio? Un call center? Il ministero dell'ambiente?

Es: una società che ha ricevuto dalla provincia l'autorizzazione per l'esercizio di una attività di recupero, e aspetta le chiavette a chi deve rivolgersi? In cciaa non sanno, il callcenter sistri non risponde, i carabinieri mi hanno detto che loro non sanno nulla, all'arpa mi hanno detto che loro non sanno nulla, la regione mi dice che è gestito a livello ministeriale.

E con l'aspetto sanzionatorio come la mettiamo? Chi si prende i rischi di operare comunque contro la legge?

Come lo dico ai miei clienti che tra una settimana dovranno chiudere gli impianti e non potranno ritirare gli ordini fatti?

Cari Saluti.

alex_gio1983
Membro della community

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 08.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  sviluppo il Ven Mag 20, 2011 9:36 am

Ragazzi, abbiate fiducia!
Ricordiamoci che nel question time si è parlato solo dei costi e non delle problematiche tecniche.......
Settimana prossima c'è un nuovo incontro che potrebbe darci speranze:
http://www.regione.vda.it/notizieansa/details_i.asp?id=114016

sviluppo
Utente Attivo

Messaggi : 242
Data d'iscrizione : 08.03.10
Età : 31
Località : Mercato San Severino

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  luketto81 il Ven Mag 20, 2011 12:29 pm

Il problema però è che se si arriva troppo vicini alla scadenza e poi non viene prorogato le aziende si trovano in difficoltà. Seguo 2 aziende che non riescono a far funzionare il SISTRI ed io non so proprio a chi rivolgermi. Io ho sbagliato sottovalutando forse il problema, ma non credo di essere quello che ha commesso gli errori più gravi.

luketto81
Membro della community

Messaggi : 17
Data d'iscrizione : 29.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Rumors....

Messaggio  corrini il Lun Mag 23, 2011 12:13 pm

Claudio Bovino dal sito IPSOA:

SISTRI, dalla lettera al premier al Ministro possibilista, lo stop ci puo' stare

Forse....

Ciao a tutti..

corrini
Membro della community

Messaggi : 19
Data d'iscrizione : 22.01.10
Località : PV/MI

Tornare in alto Andare in basso

partenza sistri

Messaggio  mircodb75 il Lun Mag 23, 2011 1:06 pm

ma secondo voi partira' questo sistri il 1 giugno????? bounce

mircodb75
Nuovo Utente

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 13.05.11

Tornare in alto Andare in basso

FACCIAMO FINTA DI NIENTE

Messaggio  Jerry il Lun Mag 23, 2011 1:26 pm

Stamattina sono stata a un convegno in Unioncamere Lombardia dove si è parlato tra 'altro dell'estensione della responsabilità ammiistrativa delle imprese ai reati ambientali e del D.Lgs 28/2011.

Del SISTRI abbiamo avuto un report tecnico e freddino ma bocche cucite su eventuali proroghe ma, onestamente, la platea, per la prima volta scarna a un evento di questo tipo, non ha fatto domande in merito.

Se nessuno dice niente, forse non c'è niente da dire.

Jerry
Membro della community

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 08.04.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Il governo non cede sul sistri

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 2:48 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum