Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  annavi il Gio Apr 14, 2011 5:11 pm

Promemoria primo messaggio :

Per chi si volesse dilettare con l'argomento in oggetto posto il link a rete ambiente

http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2011:094:0002:0011:IT:PDF

Sono rimasta colpita per la complessità del testo.
avatar
annavi
Utente Attivo

Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 26.01.11
Età : 37

Tornare in alto Andare in basso


Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  dana78 il Gio Set 15, 2011 2:36 pm

C'E' QUALCUNO AL CONVEGNO DI ASSOLOMBARDA DI DOMANI ?

_________________
Like a Star @ heaven La follia è saltare sul tappeto della ragione Like a Star @ heaven
avatar
dana78
Utente Attivo

Messaggi : 335
Data d'iscrizione : 24.02.10
Età : 39
Località : Mi

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  FrancescaP il Gio Set 15, 2011 3:31 pm

vaghestelledellorsa ha scritto:
chet68 ha scritto:
chet68 ha scritto:Scusate se intervengo sicuramente a sproposito ma nessuno parla della prova della radioattività il certificato che accompagna i materiali così come previsto dalla dichiarazione di conformità dell'allegato III va fatto sempre? è una pratica già in uso?

concordo con la tua risposta ma e correggetemi se sbaglio ma se io devo fare una dichiarazione per ogni carico devo fare un certificato di radioattività per ogni carico quindi devo avere un chimico o chi per lui che mi controlla ogni carico ma quanto mi costa ?
niet kimiko! No
portale per controllo in ingresso + event rilevatore portatile (poco utile ma d'effetto) + sorveglianza visiva per individuazione sorgenti schermate (invisibili al portale, of course) e finale autodichiarazione:
NIET Kimiko! Wink Crying or Very sad
Ma siamo certi che non serve un Esperto Qualificato di I o II grado (una casta tutta particolare !)???
I prezzi si aggirano intorno ai 700 - 800 euro ad intervento What a Face

PS: Il D.Lgs 100/2011 modifica l'art. 157 del D.Lgs. 230/95 (Sorveglianza radiometrica su materiali o
prodotti semilavorati metallici); se di interesse http://www.anpeq.it/link11.pdf
avatar
FrancescaP
Utente Attivo

Messaggi : 168
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 45
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  pastorenomade il Gio Set 15, 2011 3:54 pm

Punto 1.5 degli allegati I e II: "Personale qualificato effettua il monitoraggio della radioattività di ogni partita".

La definizione di "personale qualificato" la trovate all'art. 2.
avatar
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 745
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 62
Località : Ameria-Umbria

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  vaghestelledellorsa il Gio Set 15, 2011 6:42 pm

pastorenomade ha scritto:Punto 1.5 degli allegati I e II: "Personale qualificato effettua il monitoraggio della radioattività di ogni partita". La definizione di "personale qualificato" la trovate all'art. 2.
straquoto Exclamation
FrancescaP ha scritto:
vaghestelledellorsa ha scritto: NIET Kimiko! Wink Crying or Very sad
Ma siamo certi che non serve un Esperto Qualificato di I o II grado (una casta tutta particolare !)??? I prezzi si aggirano intorno ai 700 - 800 euro ad intervento What a Face

PS: Il D.Lgs 100/2011 modifica l'art. 157 del D.Lgs. 230/95 .....
se leggi il c. 3 dell'art. 157 come modificato capisci che le modalità ed i contenuti dell'attestazione saranno oggetto di un DM che sta attendendo da 26 anni di vedere la luce (ciò vàra tì ! che tradotto dal vernacolo della Serenissima vuol dire : vedi un po' tu !)) Evil or Very Mad

PS: Come conosci i prezzi degli espertoni qualificati ? ne hai fatto esperienza diretta? a quale fine? (se posso chiedere, ben inteso ...) Wink
avatar
vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 1050
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  FrancescaP il Ven Set 16, 2011 9:45 am

@ Vaghestelledellorsa
Utilizziamo portale, strumentazione portatile ed esperto qualificato nell'ambito del controllo radiometrico sui rifiuti in ingresso al termovalorizzatore.
Secondo le MTD (o BAT per gli anglofoni ... ) sarebbe obbligatorio, ma non tutti lo fanno Evil or Very Mad
Se hai bisogno di info più precise ne possiamo parlare in MP.
Ciao.Francesca
avatar
FrancescaP
Utente Attivo

Messaggi : 168
Data d'iscrizione : 23.04.10
Età : 45
Località : Roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  armando77 il Mar Set 20, 2011 9:59 am

pastorenomade ha scritto:Punto 1.5 degli allegati I e II: "Personale qualificato effettua il monitoraggio della radioattività di ogni partita".

La definizione di "personale qualificato" la trovate all'art. 2.

personale qualificato per esperienza o formazione: il gestore dell'impianto recupero ferro che lo gestisce da 30 anni ha abbastanza esperienza o no?
questa esperienza deve essere certificata da qualcuno? non lo leggo da nessuna parte.
avatar
armando77
Utente Attivo

Messaggi : 399
Data d'iscrizione : 16.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  Mariangela il Mar Set 20, 2011 11:00 am

C'è una cosa che non mi è chiara e non capisco come verrà gestita. Rolling Eyes
Se una partita di rottame certificata, ed esempio demolizione di ferro CECA 01, quando arriva in acciaieria, quel giorno, il classificatore ha un diavolo x capello e per lui la partita non è omogenea ma mi classifica una percentuale di ferro pesante CECA 03, cosa si fa????? Come si giustifica il tutto??? Question scratch
E' qui che mi perdo!!! Soluzioni???
flower
avatar
Mariangela
Utente Attivo

Messaggi : 946
Data d'iscrizione : 03.06.10
Età : 53
Località : PROVINCIA DI MILANO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  pastorenomade il Mar Set 20, 2011 1:49 pm

Mariangela ha scritto:C'è una cosa che non mi è chiara e non capisco come verrà gestita. Rolling Eyes
Se una partita di rottame certificata, ed esempio demolizione di ferro CECA 01, quando arriva in acciaieria, quel giorno, il classificatore ha un diavolo x capello e per lui la partita non è omogenea ma mi classifica una percentuale di ferro pesante CECA 03, cosa si fa????? Come si giustifica il tutto??? Question scratch
E' qui che mi perdo!!! Soluzioni???
flower

Scusa Mariangela, ma se il classificatore un giorno sta storto e modifica la classificazione tu cosa vuoi o puoi farci? In fondo non cambierà nulla rispetto ad oggi, visto che, presumo, tu già classifichi i rottami in uscita. Può darsi che gli auditor di certificazione questa potrebbero considerarla una non conformità: chi glielo spiega che il classificatore dell'acciaieria non è infallibile?
Per curiosità, tu ora classifichi CECA?

X Armando 77: se il personale addetto al monitoraggio è qualificato sulla base dell'esperienza (non per la formazione), per me dipende da quando l'impianto è in possesso della strumentazione (mobile o fissa che sia). E' sottinteso che l'esperienza è riferita alla attività di monitoraggio della radioattività, non alla generica gestione dei rottami.
avatar
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 745
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 62
Località : Ameria-Umbria

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  Mariangela il Mar Set 20, 2011 3:29 pm

Scusa Mariangela, ma se il classificatore un giorno sta storto e modifica la classificazione tu cosa vuoi o puoi farci? In fondo non cambierà nulla rispetto ad oggi, visto che, presumo, tu già classifichi i rottami in uscita. Può darsi che gli auditor di certificazione questa potrebbero considerarla una non conformità: chi glielo spiega che il classificatore dell'acciaieria non è infallibile?
Per curiosità, tu ora classifichi CECA?


Si i rottami ferrosi che inviamo in acciaieria vengono classificati CECA, perchè mi fai questa domanda? Question
avatar
Mariangela
Utente Attivo

Messaggi : 946
Data d'iscrizione : 03.06.10
Età : 53
Località : PROVINCIA DI MILANO

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  pastorenomade il Mar Set 20, 2011 3:56 pm

Mariangela ha scritto:
Si i rottami ferrosi che inviamo in acciaieria vengono classificati CECA, perchè mi fai questa domanda? Question

Le acciaierie che conosco io hanno loro proprie specifiche.
avatar
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 745
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 62
Località : Ameria-Umbria

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  anpachi il Mar Set 20, 2011 4:00 pm

pastorenomade ha scritto:
Mariangela ha scritto:
Si i rottami ferrosi che inviamo in acciaieria vengono classificati CECA, perchè mi fai questa domanda? Question

Le acciaierie che conosco io hanno loro proprie specifiche.
Tipo?....se lo puoi dire naturalmente!
avatar
anpachi
Utente Attivo

Messaggi : 986
Data d'iscrizione : 16.09.11
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  pastorenomade il Mar Set 20, 2011 4:55 pm

anpachi ha scritto:
pastorenomade ha scritto:
Mariangela ha scritto:
Si i rottami ferrosi che inviamo in acciaieria vengono classificati CECA, perchè mi fai questa domanda? Question

Le acciaierie che conosco io hanno loro proprie specifiche.
Tipo?....se lo puoi dire naturalmente!

Ti dico solo che una importante acciaieria di Terni ha le proprie (presumo uniche per tutto il gruppo multinazionale). Ma non è detto visto che qui, e credo solo qui, fanno il lamierino (per intenderci, per esempio, quello delle cucine da incasso)
avatar
pastorenomade
Utente Attivo

Messaggi : 745
Data d'iscrizione : 03.11.10
Età : 62
Località : Ameria-Umbria

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  anpachi il Mar Set 20, 2011 5:00 pm

pastorenomade ha scritto:
anpachi ha scritto:
pastorenomade ha scritto:
Mariangela ha scritto:
Si i rottami ferrosi che inviamo in acciaieria vengono classificati CECA, perchè mi fai questa domanda? Question

Le acciaierie che conosco io hanno loro proprie specifiche.
Tipo?....se lo puoi dire naturalmente!

Ti dico solo che una importante acciaieria di Terni ha le proprie (presumo uniche per tutto il gruppo multinazionale). Ma non è detto visto che qui, e credo solo qui, fanno il lamierino.
ah beh sì come l'acciaieria di Cogne...adesso ho capito cosa intendi.
avatar
anpachi
Utente Attivo

Messaggi : 986
Data d'iscrizione : 16.09.11
Età : 48

Tornare in alto Andare in basso

???????

Messaggio  sint2001 il Gio Set 22, 2011 2:33 pm

Scusate la mia ignoranza a riguardo Embarassed
Ho da poco appreso dell'esistenza di questo regolamento e quindi ho le idee molto confuse.
Chiedo pertanto lumi al forum con due quesiti (tanto per iniziare)
1) chi riguarda il regolamento? le officine meccaniche, carpentieri ecc. che hanno rifiuti ferrosi o solo i centri di raccolta/demolitori?
2) se non si applica il regolamento cosa mi accade? (sanzioni?)
Grazie
avatar
sint2001
Membro della community

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 15.09.10
Località : Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  vaghestelledellorsa il Gio Set 22, 2011 3:11 pm

sint2001 ha scritto:Scusate la mia ignoranza a riguardo Embarassed
Ho da poco appreso dell'esistenza di questo regolamento e quindi ho le idee molto confuse.
Chiedo pertanto lumi al forum con due quesiti (tanto per iniziare)
....
prima di iniziare posso pakatamente consigliare di leggere gli 88 messaggi che compongono la discussione? Wink Wink
Troverai lumi, idee, soluzioni e nuovi dubbi. Very Happy ma te ne sarai fatta una tua idea.

A quel punto sarai pronto per fare una domanda, ti pare? Cool NdP Sad Sad Sad

PS: ... ad esempio si dimostra con chiarezza che riguarda soooolo i professionisti dei rifiuti, cioè gli impianti affraid
avatar
vaghestelledellorsa
Utente Attivo

Messaggi : 1050
Data d'iscrizione : 27.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  sint2001 il Gio Set 22, 2011 3:44 pm

vaghestelledellorsa ha scritto: prima di iniziare posso pakatamente consigliare di leggere gli 88 messaggi che compongono la discussione? Wink Wink
Troverai lumi, idee, soluzioni e nuovi dubbi. Very Happy ma te ne sarai fatta una tua idea.
A quel punto sarai pronto per fare una domanda, ti pare? Cool NdP Sad Sad Sad
Già letti... e quindi idee ancora più confuse.
Comunque grazie per la risposta.
avatar
sint2001
Membro della community

Messaggi : 43
Data d'iscrizione : 15.09.10
Località : Cuneo

Tornare in alto Andare in basso

Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  abigail il Gio Set 29, 2011 12:09 pm

Il regolamento 333 interessa i soggetti che effettuano attività di RECUPERO rottami e i soggetti che ricevono rottami già "NON RIFIUTI" e cioè che sono stati sottoposti ad attività di recupero.

Approfitto del topic per chiedere delle delucidazioni sull'argomento. (sperando di non uscire dal seminato..vogliate scusarmi se lo faccio)

-Non capisco che genere di analisi di laboratorio devono essere predisposte in base a quanto detto dal regolamento, e se queste analisi si riferiscono al punto 1.2 dell'all. 1 o al punto 1.6 dello stesso allegato. Cioè ai laboratori, che tipo di analisi devo far fare?

-Altro dubbio sta sulla dichiarazione di conformità:All.III putno 2... cosa si intende per "conformita ad una SPECIFICA SETTORIALE"? oppure "disposizioni tecniche di una specifica del cliente?

Grazieeeee Very Happy
avatar
abigail
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 27.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  PiazzaPulita il Gio Set 29, 2011 1:05 pm

...conformita ad una SPECIFICA SETTORIALE

ad esempio per le specifiche CECA:

http://www.alocci.com/Alocci_Rappresentanze_Industriali___SPECIFICHE_CECA.html

oppure AISI per l'acciaio inox:

http://it.wikipedia.org/wiki/Acciaio_inossidabile#Nomenclatura_AISI
avatar
PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 991
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  inagg il Gio Set 29, 2011 3:30 pm

FrancescaP ha scritto:@ Vaghestelledellorsa
Utilizziamo portale, strumentazione portatile ed esperto qualificato nell'ambito del controllo radiometrico sui rifiuti in ingresso al termovalorizzatore.
Secondo le MTD (o BAT per gli anglofoni ... ) sarebbe obbligatorio, ma non tutti lo fanno Evil or Very Mad
Se hai bisogno di info più precise ne possiamo parlare in MP.
Ciao.Francesca

Ciao a Tutti,

la protezione radiometrica è obblibatoria per legge (D Lgs 230/95 aggiornato dal D Lgs 100/11) per tutte le aziende che commerciano o depositano materiali ferrosi o metallici (senza dimenticare le fonderie).
Gli obblighi principali riguardano le procedure di sorveglianza redatte da un esperto iscritto all'albo di 2° o 3° grado.

Il Regolamento 333/2011 in tal senso non chiede nulla di più. Molte aziende si sono lamentate sul fatto che per avere un'attestazione ai fini del "zero waste" devono investire sul controllo radiometrico, aspetto che indipendentemente dalla 333 sono obbligati ad adempiere.

avatar
inagg
Membro della community

Messaggi : 38
Data d'iscrizione : 02.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  Cristina Cadamuro il Gio Set 29, 2011 8:02 pm

abigail ha scritto:

-Non capisco che genere di analisi di laboratorio devono essere predisposte in base a quanto detto dal regolamento, e se queste analisi si riferiscono al punto 1.2 dell'all. 1 o al punto 1.6 dello stesso allegato. Cioè ai laboratori, che tipo di analisi devo far fare?

-Altro dubbio sta sulla dichiarazione di conformità:All.III putno 2... cosa si intende per "conformita ad una SPECIFICA SETTORIALE"? oppure "disposizioni tecniche di una specifica del cliente?

Grazieeeee Very Happy

Si riferiscono al punto 1.2 dell'allegato 1 per i ferrosi e al punto 1.2 dell'allegato 2 per alluminio.

Per la seconda domanda: vale quello che ha già scritto Piazza Pulita.
Ciao
Cristina
avatar
Cristina Cadamuro
Utente Attivo

Messaggi : 72
Data d'iscrizione : 28.04.10
Età : 44
Località : Venezia - Padova, in giro (spesso) per l'Italia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  Ricardo il Ven Set 30, 2011 7:37 am

PiazzaPulita ha scritto:
...conformita ad una SPECIFICA SETTORIALE

ad esempio per le specifiche CECA:

http://www.alocci.com/Alocci_Rappresentanze_Industriali___SPECIFICHE_CECA.html

oppure AISI per l'acciaio inox:

http://it.wikipedia.org/wiki/Acciaio_inossidabile#Nomenclatura_AISI

ma dove si possono acquisire queste norme in formato ufficiale Exclamation Question
grazie
avatar
Ricardo
Utente Attivo

Messaggi : 146
Data d'iscrizione : 02.01.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  abigail il Lun Ott 03, 2011 11:56 am

[/quote]

Si riferiscono al punto 1.2 dell'allegato 1 per i ferrosi e al punto 1.2 dell'allegato 2 per alluminio.

[/quote]

Grazie mille della risposta, ma vorrei sapere anche che genere di analisi devo dire di fare ai laboratori.. Question Question Question

questo regolamento mi sta confondendo (fondendo) le idee.... bur
avatar
abigail
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 27.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  abigail il Lun Ott 03, 2011 12:00 pm

inagg ha scritto:

Gli obblighi principali riguardano le procedure di sorveglianza redatte da un esperto iscritto all'albo di 2° o 3° grado.


Question Question Le aziende che seguo non hanno un esperto iscritto all'albo (che albo???? Shocked ) e effettuano solo i controlli con lo spettrometro.. (non lo possono fare immagino.... Suspect )
Dove lo trovo un esperto?A questo punto mi sembra che nessuno seguiva le direttiva in materia di radioattività!!! Sad Sad
avatar
abigail
Nuovo Utente

Messaggi : 8
Data d'iscrizione : 27.05.11

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  PiazzaPulita il Lun Ott 03, 2011 2:09 pm

Dove lo trovo un esperto?

per sapere di più sull' "Esperto Qualificato":

http://it.wikipedia.org/wiki/Esperto_Qualificato

e due siti:

- http://www.anpeq.it/ (è presente una pagina con un elenco di EQ)
- http://www.espertiqualificati.it/
avatar
PiazzaPulita
Utente Attivo

Messaggi : 991
Data d'iscrizione : 30.11.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  isamonfroni il Lun Ott 03, 2011 2:11 pm

L'albo degli esperti qualificati in radioprotezione.
In genere si può chiedere all'ARPA competente per territorio che dispone di tali elenchi su base provinciale.
L'incarico si può tranquillamente attribuire ad un consulente esterno al quale affidare il compito di redigere procedure ed istruzioni, effettuare attività formativa ecc...
I costi sono generalmente sopportabili.
Quoto piazzapulita e le info che ha inserito.

_________________
Un kiss vale più di mille parole!
Ma, a volte bapho è ancora meglio!
avatar
isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12417
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 60
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: Regolamento Consiglio Ue 333/2011/Ue Criteri per determinare quando alcuni rottami metallici cessano di essere considerati rifiuti

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 4 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum