Trasporto in conto proprio rifiuti biodegradabili

Andare in basso

Trasporto in conto proprio rifiuti biodegradabili

Messaggio  Tarcisio Vavassori il Mar Mar 22, 2011 12:29 am

Buonasera a tutti. Probabilmente è già stato affrontato questo argomento ma avrei bisogno che qualcuno mi chiarisse i dubbi seguenti:
- una impresa, già iscritta al SISTRI in quanto produttore anche di rifiuti pericolosi (anche se in piccole quantità), svolge principalmente attività di manutenzione di verde o realizzazione di giardini per pubblici e privati con produzione di sfalci, erba, ecc. (CER 20.02.21 - rifiuti biodegradabili) nei vari cantieri;
- l'impresa ha ottenuto regolare autorizzazione e gestisce un centro di compostaggio solo ed esclusivamente per i rifiuti provenienti dai propri cantieri trasportati in conto proprio;
- l'impresa deve essere autorizzata al trasporto di tali rifiuti?
- ogni trasporto dal cantiere al centro di compostaggio deve avvenire tramite formulraio?

Grazie mille in anticipo
avatar
Tarcisio Vavassori
Membro della community

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 22.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporto in conto proprio rifiuti biodegradabili

Messaggio  Admin il Mer Mar 23, 2011 10:11 am

In linea generale, per il trasporto dei propri rifiuti occorre essere iscritti all'Albo Gestori ex art. 212, c.8.
Sulla necessità del formulario per la tratta cantiere-sede l'orientamento prevalente è quello dell'esonero, in virtù dell'art. 266 TUA, a mente del quale i rifiuti da manutenzione "si considerano prodotti" presso la sede del manutentore.
V'è da dire, peraltro, che i medesimi trasporti, laddove soggetti al Sistri, devono essere accompagnati da scheda movimentazione compilata a mano.
Nel tuo caso, poi, i rifiuti sono destinati ad un impianto di recupero, benchè gestito dal manutentore stesso. In questo caso direi che è necessario il fir.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6500
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Trasporto in conto proprio di rifiuto biodegradabili.

Messaggio  Tarcisio Vavassori il Mer Mar 23, 2011 11:21 am

Admin ha scritto:In linea generale, per il trasporto dei propri rifiuti occorre essere iscritti all'Albo Gestori ex art. 212, c.8.
Sulla necessità del formulario per la tratta cantiere-sede l'orientamento prevalente è quello dell'esonero, in virtù dell'art. 266 TUA, a mente del quale i rifiuti da manutenzione "si considerano prodotti" presso la sede del manutentore.
V'è da dire, peraltro, che i medesimi trasporti, laddove soggetti al Sistri, devono essere accompagnati da scheda movimentazione compilata a mano.
Nel tuo caso, poi, i rifiuti sono destinati ad un impianto di recupero, benchè gestito dal manutentore stesso. In questo caso direi che è necessario il fir.

Grazie mille x la risposta. Ne approfitto due chiederti due altri chiarimenti. Il trasporto in contro proprio dai cantieri di produzione al centro di compostaggio dell'impresa deve avvenire con formulario FIR. Siccome sia nel cantiere di produzione dei rifiuti biodegradabili (erba, rami, sfalci, ecc. con CER = 20.02.01, nel mio post precedente avevo erroneamente scritto 20.02.21) che nel centro di compostaggio non esiste una postazione PC x la gestione del SISTRI, come si potrebbe fare?
X quanto riguarda il trasporto in contro proprio di tali rifiuti, la frase "in linea generale..." con cui mi hai risposto implica che potrebbe non essere necessaria l'autorizzazione x l'impresa: mi puoi dare delle indicazioni o dei riferimenti x verificare se si rientra o meno nelle eventuali esclusioni?

Grazie di nuovo
avatar
Tarcisio Vavassori
Membro della community

Messaggi : 13
Data d'iscrizione : 22.12.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: Trasporto in conto proprio rifiuti biodegradabili

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum