RAEE- SISTRI

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

RAEE- SISTRI

Messaggio  asstec il Lun Mar 21, 2011 3:18 pm

Salve, il quesito ('complesso')che sottopongo alla Vs. attenzione è:

siamo una azienda che è iscritta all'Albo Nazionale Gestori Ambientali secondo l'art. 212 comma 8 (trasporto conto proprio) dal 2006, saimo adesso iscritti a SISTRI per la sola produzione di rifiuti pericolosi.
Produciamo rifiuti pericolosi 150202-130802-130208 ... diversi da rifiuti RAEE.

Nella nostra attività capiterà di dover gestire per manutenzione, rifiuti RAEE tipo lampade fluorescenti, trasformatori per lampade fluorescenti e qualche rifiuto di tipo elettronico (schede cpu di pc etc).

-Occorre effettuare iscrizione particolare per gestione RAEE?
-Tratttandosi di piccole q.tà di rifiuti che potremmo trasportare ai sensi dell'art. 212 comma 8, si rende necessaria anche la iscirzione a SISTRI per il trasporto? con la conseguente gestione di UBOX e ecc..?
-I formulari per i rifiuti sono gli stessi che utilizziamo già o occorre utilizzarne altri?

Scusate per la disinformazione, ma la confusione regna sovrana.
Accetto anche link a siti che trattano tali tematiche, pur di dirimere la questione

Grazie
avatar
asstec
Nuovo Utente

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 08.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE- SISTRI

Messaggio  Admin il Lun Mar 21, 2011 3:24 pm

-Occorre effettuare iscrizione particolare per gestione RAEE?
No. Non rientrate nella categoria distributori-installatori. Li gestirete con le procedure ordinarie.
-Tratttandosi di piccole q.tà di rifiuti che potremmo trasportare ai sensi dell'art. 212 comma 8, si rende necessaria anche la iscirzione a SISTRI per il trasporto? con la conseguente gestione di UBOX e ecc..?
Sì per i pericolosi.
-I formulari per i rifiuti sono gli stessi che utilizziamo già o occorre utilizzarne altri?
Utilizzerete i formulari, dal momento che non si tratta di trasporti ammessi al regime semplificato di cui al DM 65/2010.
Per i rifiuti pericolosi: Sistri.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6482
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

NEON esausti

Messaggio  asstec il Gio Mar 24, 2011 5:47 pm

Grazie Admin
ulterire dubbio?

Ma se acquistiamo dei neon (fluorescenti) per successiva attività di montaggio/manutenzione presso terzi li possiamo trasportare?
Ma se è consentito il trasporto per i nuovi, come mai è necessaria autorizzazione per il trasporto dei vecchi se integri?
Inoltre, effettuando attività di manutenzione e, quindi , anche installazione, perchè non rientreremmo nella categoria distributori-installatori? Bisogna forse essere installatori autorizzati da produttori di AEE?
avatar
asstec
Nuovo Utente

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 08.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE- SISTRI

Messaggio  Admin il Gio Mar 24, 2011 8:21 pm

Ma se acquistiamo dei neon (fluorescenti) per successiva attività di montaggio/manutenzione presso terzi li possiamo trasportare?
Ma se è consentito il trasporto per i nuovi, come mai è necessaria autorizzazione per il trasporto dei vecchi se integri?
Cosa intendi per "neon nuovi"? Immagino si tratti di lampade da montare. Ma quelle non sono mica rifiuti.

Inoltre, effettuando attività di manutenzione e, quindi , anche installazione, perchè non rientreremmo nella categoria distributori-installatori? Bisogna forse essere installatori autorizzati da produttori di AEE?
Yes.
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6482
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 44

Tornare in alto Andare in basso

Re:RAEE-SISTRI

Messaggio  asstec il Ven Mar 25, 2011 10:51 am

Sempre grazie per le risposte chiare.

Era chiaro che il tubo fluorescente nuovo essendo da utilizzare non è ancora rifiuto. Ma se il pericolo sta a ciò che contiene, che sia rifiuto o no, rimane comunque la condizione di pericolosità.
Per fare un esempio analogo, è come se comprassi una barra di uranio da utilizzare in centrale e dicessi che non essendo ancora rifiuto mi sento autorizzato al trasporto. Dove sta il senso di questa affermazione? La condizione di pericolo dell'uranio, come del tubo fluorescente, è insita nelle caratteristiche dell'oggetto. Concordate?
Saluti
avatar
asstec
Nuovo Utente

Messaggi : 7
Data d'iscrizione : 08.05.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE- SISTRI

Messaggio  zesec il Ven Mar 25, 2011 11:32 am

Il trasporto di merci pericolose è disciplinato da accordi internazionali (su strada è disciplinato dall'ADR). Queste sono le norme che sono preposte a scongiurare i danni alle persone e alle cose, derivanti dal trasporto di merci pericolose (materie prime, prodotti finiti, ma anche rifiuti). E in tal senso, le stesse norme si applicano al prodotto finito e al prodotto esausto (rifiuto).
Le norme sui rifiuti hanno invece lo scopo di assicurare la tracciabilità del rifiuto, dalla produzione allo smaltimento. Perché il tubo fluorescente nuovo si presume che nessuno lo butti nel bosco, perché ha un'utilità, un certo valore, altrimenti nessuno lo produrrebbe (e infatti paghi per averlo o perché qualcuno te lo porti in azienda); al contrario il tubo fluorescente non funzionante è qualcosa che ti rimane tra le balle (infatti te ne disfi) e devi pagare per farlo portare via e smaltirlo e avresti un vantaggio economico a buttarlo nel bosco o nella roggia vicino al tuo stabilimento (se non ti beccano).
avatar
zesec
Moderatore e Partner

Messaggi : 1163
Data d'iscrizione : 14.10.10
Località : Trieste

Tornare in alto Andare in basso

Re: RAEE- SISTRI

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum