Ultimi argomenti
» sanzione
Da chris Oggi alle 3:33 pm

» Obbligo Consulente ADR?
Da Patrizia Oggi alle 3:31 pm

» attribuzione codice EER - Microsfere per granigliatura (zirconia)
Da muso di lepre Oggi alle 12:01 pm

» un pò di chiarezza sulla categoria 1
Da Admin Ieri alle 6:16 pm

» CONAI: rifiuti imballati e accertamento del pagamento del contributo
Da elf-elf Ieri alle 2:08 pm

» MUD per azienda di servizi
Da Input Ieri alle 8:29 am

» Compilazione scheda TR-RAEE
Da paolodap Ven Mag 17, 2019 9:02 am

» Produzione rifiuti pericolosi cantiere e sistri 2018.
Da Admir Gio Mag 16, 2019 4:14 pm

» Monitor in accordo con ADR 2109
Da Maniscalco Mer Mag 15, 2019 7:29 pm

» TETRACLOROETILENE_ADR
Da tfrab Lun Mag 13, 2019 2:47 pm


Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Andare in basso

Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010 - Pagina 3 Empty Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010

Messaggio  fiatogrosso il Mar Gen 11, 2011 10:48 am

Promemoria primo messaggio :

Veniamo subito al caso pratico.
Una azienda produce contenitori in alluminio e nel corso del processo produttivo genera scarti e ritagli di alluminio sino ad ora codificati CER 12.01.04.
Con il Decreto 205, art. 184-bis. Sottoprodotto questi scarti non sarebbero più sottoposti al regime di rifiuti in quanto:
- La sostanza è originata da un processo produttivo il cui scopo primario non è produrre questa sostanza.
- E' certo che la sostanza sarà utilizzata nel corso di un successivo processo di produzione da parte di terzi - rifusione dell'alluminio per produrre ancora alluminio.
- La sostanza può essere utilizzata senza alcun ulteriore trattamento dalla normale pratica industriale - L'ottenimento di Al da alluminio riciclato è un trattamento conosciuto, ma più economico che l'ottenerlo dalla materia prima bauxite.
- L'ulteriore utilizzo è legale.

Ne concludo che gli scarti di alluminio non debbano più essere inseriti nella gestione rifiuti, ma trattati come normale merce, sottoprodotti appunto. Come esso anche altri sottoprodotti: ritagli di banda stagnata.
Sarei grato di avere osservazioni in merito.
fiatogrosso
fiatogrosso
Utente Attivo

Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 17.10.10

Torna in alto Andare in basso


Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010 - Pagina 3 Empty Re: Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010

Messaggio  marcosperandio il Mer Mag 09, 2012 9:07 pm

MauroC ha scritto:Questa discussione , insieme a quella dei codici specchio (imballaggi in metallo ecc.), è secondo me la discussione TOP, ossia la vera essenza di un forum! Very Happy

Io riapro la devo riaprire, e vi chiedo per il momento se qualcuno di voi ha mai trattato rifiuti di materiale plastico, poi magari scenderò nei particolari.
l'amico riger, che da un pò effettivamente latita dal forum lavora in un impianto di riciclaggio materie plastiche e le sue uscite, se non ricordo male, sono essenzialmente sottoprodotti.
Contattalo in MP o cerca rigerplast provincia di Brescia.

_________________
santa
Gli uomini malvagi sopravvivono alle loro gesta. I buoni vengono selpolti insieme alle loro ossa. -- William Shakespeare- "Giulio Cesare"
marcosperandio
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 50
Località : Provincia Bergamo

Torna in alto Andare in basso

Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010 - Pagina 3 Empty Re: Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010

Messaggio  Luca Bartoletti il Lun Nov 26, 2012 11:56 pm

Confermo anche io la differenza tra il comma 1 e 2
Luca Bartoletti
Luca Bartoletti
Nuovo Utente

Messaggi : 1
Data d'iscrizione : 26.11.12

Torna in alto Andare in basso

Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010 - Pagina 3 Empty Re: Sottoprodotto, ossia il D.Lgs.205/2010

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum