Quale testo unico sotto l'albero di Natale?

Andare in basso

221210

Messaggio 

Quale testo unico sotto l'albero di Natale?




A Natale entra in vigore il D.Lgs 3 dicembre 2010, n. 205 (cosiddetto "quarto correttivo").
Si tratta, in realtà di una doppia partenza.
Come già evidenziato, infatti, l'entrata in vigore di una parte delle nuove disposizioni è prevista per il 1 gennaio 2011, essendo legata al termine di cui all'articolo 12, comma 2 del DM 17 dicembre 2009.
Ci riferiamo agli articoli 188, 188-bis, 188-ter, 189, 190 e 193 della parta quarta, oltre al regime sanzionatorio riguardante il Sistri.
Dunque il Sistri, ma non solo.
Avremmo, nel transitorio, una parte quarta del TUA senza gli artt. 188-bis e 188-ter e con l'attuale testo dell'art. 188 (Oneri dei produttori e dei detentori), 189 (Catasto dei rifiuti), 190 (Registri di carico e scarico) e 193 (Trasporto dei rifiuti) con tutte le conseguenze di un sistema non a regime per tacere degli errori di drafting (nel testo infatti si fa più volte riferimento p.e. all'art. 188-bis, di fatto non ancora vigente).
Si tratterebbe di una settimana.
In realtà il prevedibile rinvio dell'operatività del Sistri (annunciato oggi alla Camera dal Ministro) ritarderebbe anche l'entrata in vigore dei citati articoli e le novità già evidenziate resterebbero ancora nel cassetto.



_________________
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
Admin
Amministratore

Messaggi : 6530
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 45

Torna in alto Andare in basso

- Argomenti simili
Condividi questo articolo su: diggdeliciousredditstumbleuponslashdotyahoogooglelive

Quale testo unico sotto l'albero di Natale? :: Commenti

avatar

Messaggio il Mer Dic 22, 2010 8:00 pm  pastorenomade

E' un bel rompicapo.
Non potrebbero, col decreto di proroga, limitarsi a prorogare la sola entrata in vigore del sistema sanzionatorio del sistri? Non so come possa essere concepito il DM di proroga ma io mi aspetterei proprio questo anche perchè, oltre al sistri, il D.Lgs. 205/2010 recepisce una direttive CE (con conseguente rischio di sanzioni per l'Italia per il mancato recepimento)

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Mer Dic 22, 2010 8:03 pm  Admin (Online)

No.
Non possono modificare una norma di rango primario con un decreto ministeriale.
Il DM conterrà semplicemente un differimento della scadenza prevista dall'articolo 12, comma 2 del DM 17 dicembre 2009 e (mi auguro) disposizioni sul cosiddetto "mini mud", anch'esso disciplinato da DM.
Su questo non dovremmo avere sorprese....

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Dic 23, 2010 5:39 pm  pastorenomade

Vedremo il dm, ma oltre all'apparato sanzionatorio per sistri, gli attuali articoli 188, 188-bis, 188-ter, 189, 190 e 193 saranno prorogati anch'essi e si tornerà alla situazione ante 205/2010?

Torna in alto Andare in basso

avatar

Messaggio il Gio Dic 23, 2010 5:50 pm  zesec

Si

Torna in alto Andare in basso

Messaggio   Contenuto sponsorizzato

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum