Ultimi argomenti
» dove conservare le copie dei formulari
Da cirillo Oggi alle 5:01 pm

» Annalaura
Da cirillo Ieri alle 3:00 pm

» INTERMEDIARIO CON DETENZIONE
Da cirillo Ieri alle 2:53 pm

» Prefisso Alfabetico di Serie
Da cirillo Lun Ago 21, 2017 11:04 pm

» Errore formulario: responsabilita' impianto di destino
Da cirillo Lun Ago 21, 2017 10:40 am

» Classificazione rifiuti ecotossici
Da lore68 Gio Ago 17, 2017 10:08 am

» Termovalorizzatore PERCHÉ?
Da lore68 Mer Ago 16, 2017 2:11 pm

» ADR e sanzioni
Da pablISTRI Sab Ago 12, 2017 12:22 pm

» Deposito Temporaneo e sanzioni
Da pablISTRI Ven Ago 11, 2017 4:18 pm

» Terre e rocce da scavo, la nuova disciplina
Da Aurora Brancia Gio Ago 10, 2017 5:22 pm


Scarichi interni

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Scarichi interni

Messaggio  BB il Lun Nov 08, 2010 4:04 pm

SO che questo argomento è già stato trattato, ma col SISTRI (a quanto ho capito dai vari interventi) non c'è possibilità di scrivere gli scarichi interni ( = invio a trattamento). E allora cosa si fa??? Dove li segnalo i rifiuti che tratto? Premetto che il caso che ho in mente sono rifiuti liquidi mandati a depurare, che quindi non rimangono in impianto in quanto diventano acqua, che viene scaricata, e fanghi, che carico nel registro produttore, e scarico quando vengono a prenderseli.
Sono preoccupata perchè per un impianto mobile, trattamento acque di falda, la provincia aveva dato la prescrizione che non ci fosse rifiuto in stoccaggio. Ovvero quello che arriva oggi lo tratto oggi e alla sera l'impianto è vuoto. Come faccio a dimostrare questo funzionamento "a batch" se non ho (più) la possibilità di segnare i trattamenti interni???
A I U T OOOOOOO
avatar
BB
Utente Attivo

Messaggi : 306
Data d'iscrizione : 24.02.10
Età : 34
Località : Venezia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarichi interni

Messaggio  Sid il Lun Nov 08, 2010 4:30 pm

A quanto dicono ai vari convegni, al momento non si ha molta scelta.
SISTRI è stato concepito, almeno fin'ora, solo per occuparsi della tracciabilità dei rifiuti durante gli spostamenti.
Chi scarica dal registro cronologico del gestore lo fa a proprio rischio e pericolo; non è detto che un domani non gli venga data ragione dagli sviluppatori del Sistema, ma ad oggi questa procedura non è scritta, o prescritta, da nessuna parte.
avatar
Sid
Utente Attivo

Messaggi : 107
Data d'iscrizione : 28.07.10
Località : Bergamo&Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarichi interni

Messaggio  marcosperandio il Lun Nov 08, 2010 10:18 pm

BB ha scritto:SO che questo argomento è già stato trattato, ma col SISTRI (a quanto ho capito dai vari interventi) non c'è possibilità di scrivere gli scarichi interni ( = invio a trattamento). E allora cosa si fa??? Dove li segnalo i rifiuti che tratto? Premetto che il caso che ho in mente sono rifiuti liquidi mandati a depurare, che quindi non rimangono in impianto in quanto diventano acqua, che viene scaricata, e fanghi, che carico nel registro produttore, e scarico quando vengono a prenderseli.
Sono preoccupata perchè per un impianto mobile, trattamento acque di falda, la provincia aveva dato la prescrizione che non ci fosse rifiuto in stoccaggio. Ovvero quello che arriva oggi lo tratto oggi e alla sera l'impianto è vuoto. Come faccio a dimostrare questo funzionamento "a batch" se non ho (più) la possibilità di segnare i trattamenti interni???
A I U T OOOOOOO
Io sono un impianto come quello da te descritto (depuratore conto terzi di reflui industriali).
Non vedo il problema: nel cronologico gestore avrò tutti i carichi in ingresso da me scaricati e accettati (e firmati).
Nel cronologico produttore avrò i carichi di rifiuti prodotti dal trattamento (fanghi, sabbie, vaglio, reagenti da laboratorio interno etc).
Nessuna registrazione per l'acqua depurata in uscita.
A meno che (come anche io ho), l'autorizzazione preveda qualche ulteriore registrazione (tipo la portata trattata giornaliera o settimanale) COD etc.
In questi casi la cosa migliore è scrivere agli enti per chiedere lumi.
Io farò così: per il COD che devo registrare su ogni scarico lo metto nelle annotazioni (nella scheda o nella riga del cronologico gestore) così come sto mettendo adesso il numero di FIR.
per le portate è effettivamente più problematico, si potrebbe segnare il dato sull'ultimo movimento del giorno/settimana.
per l'impianto mobile idem tenendo bene in considerazione quello che c'è scritto sull'autorizzazione!!
avatar
marcosperandio
Moderatore

Messaggi : 4732
Data d'iscrizione : 14.09.10
Età : 49
Località : Provincia Bergamo

Tornare in alto Andare in basso

Re: Scarichi interni

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum