Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Andare in basso

Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  paolopjk il Lun Nov 08, 2010 9:37 am

Buongiorno,
sono nuovo del forum, ho provato a leggere un po' di topic ma non ho trovato la risposta al mio quesito.
Quello che vorrei capire è questo:
sono un distributore di prodotti elettrici e ritiro sia RAEE domestici che RAEE professionali.
Da giugno per i RAEE domestici sono obbligato al ritiro 1 contro 1 e per ogni RAEE preso in carico devo compilare la scheda di carico / carico (allegato I DM 8 marzo 2010 n.65) che sostuisce in pratica il registro di carico/scarico
Con l'introduzione del SISTRI e quindi con la sostituzione del registro di carico/scarico con la gestione dell'area Registro Cronologico devo iscrivermi e la scheda di carico scarico è sostituita dalla gestione telematica dell'area Registro Cronologico del SISTRI ?
Ho un po' di confusione in testa e se qualcuno mi potesse illuminare gliene sarei molto grato.
Grazie.
paolopjk
paolopjk
Nuovo Utente

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 08.11.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  VdT il Lun Nov 08, 2010 9:57 am

Al momento che io sappia i distributori sono esentati dall'iscriversi al SISTRI per i RAEE ritirati dall'uno contro uno. Diversa è la questione se il rifiuto pericoloso lo produci all'interno della tua attività.
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 36
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  paolopjk il Lun Nov 08, 2010 10:05 am

Ti riferisci ad una impresa che fa manutenzione (tecnico che monta un neon e che deve portare via e smaltire il neon vecchio) ?
paolopjk
paolopjk
Nuovo Utente

Messaggi : 2
Data d'iscrizione : 08.11.10

Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  Ospite il Lun Nov 08, 2010 10:47 am

I manutentori, intesi come impiantisti elettrici e/o termoidraulici, a quanto pare non devono aderire a Sistri in tema di RAEE.

Ma il rapporto RAEE/Sistri è uno dei meno studiati e chiari di tutto il mondo rifiuti.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  VdT il Lun Nov 08, 2010 11:13 am

I manutentori a seconda del contratto che hanno con il proprio cliente devono controllare l'obbligo di iscrizione o meno. Nel senso che se ritirano da un privato un neon per montarne uno nuovo e compilano la documentazione dell'uno contro uno non si iscrivono al sistri. Ma se effettuano manutenzione presso un'azienda e ritirano il vecchio per montare il nuovo e portano tutto ad impianto autorizzato allora devono iscriversi al sistri.
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 36
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  Ospite il Lun Nov 08, 2010 11:51 am

Non è esattamente così.

Anche il neon tolto da un'azienda può essere definito come RAEE domestico.

Infatti vedi l'art.3 comma 1 lettera o) del D.Lgs.151/05 e ss.mm.ii.
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  VdT il Lun Nov 08, 2010 12:08 pm

è sempre la solita storia. Io per sicurezza i RAEE derivanti da possessori di partita iva li prendo come professionali e non mi pongo più il problema. Comunque il manutentore dovrà poi autocertificare che il neon ritirato deriva da nucleo domestico e tu credi veramente che un elettricista in caso di controllo sappia difendersi di fronte ad un'accusa del genere? Meglio andare con i piedi di piombo e muoversi con prudenza che mettersi ad esaminare le sottigliezze della normativa
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 36
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  Ospite il Lun Nov 08, 2010 12:14 pm

Capisco la tua prudenza, ma se non applichi la normativa sei comunque soggetto a sanzioni.

Quando compili la scheda di trasporto devi anche indicare il codice CER, che per i RAEE domestici inizia per 20.

Se sbagli codice e indichi il RAEE domestico con il 16 puoi essere sanzionato.

Servirebbe un qualche chiarimento da parte del Ministero... ma siamo quasi ad una crisi di governo e perciò...
avatar
Ospite
Ospite


Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  VdT il Lun Nov 08, 2010 1:28 pm

per come la vedo io è difficile che io sia sanzionato se ritiro un raee professionale in quanto l'assimilazione ai raee domestici è puramente soggettiva. Di fronte ad un eventuale giudice è prudenziale smaltirlo con codice 16 ed avviarlo comunque a recupero o ad impianto autorizzato e non con codice 20 ed avviarlo a centro di raccolta producendo un autocertificazione dove l'elettricista di turno certifica sotto la sua reponsabilità che il raee proviene da nucleo domestico. E' la stessa storia dei famosi monitor che uno studio di liberi professionisti vorrebbe smaltire portandolo ad isola ecologica. Solo che l'isola ecologica non ti rilascia documenti e non puoi eliminarlo dai cespiti e quindi sei sanzionabile. Come vedi entrambe le strade mostrano lati sanzionabili.
VdT
VdT
Moderatore

Messaggi : 1860
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 36
Località : Bari e provincia

Torna in alto Andare in basso

Re: Distributori di prodotti RAEE - Cosa cambia con il SISTRI ?

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum