L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Admin il Mer Ott 27, 2010 11:00 am

Promemoria primo messaggio :

Ecco l'intervista rilasciata a SistriForum dall'ufficio stampa del MATTM:

La bozza del cosiddetto "decreto semplificazioni", in discussione prima dell'estate, prevedeva uno slittamento, non approvato, dell'operatività del Sistri per i piccoli produttori di rifiuti. Si chiede se il Ministero ha in previsione di rimodulare, con atto proprio, l'applicazione integrale del sistema in modo da graduarne l'impatto sul mondo produttivo.
Con DM 28 settembre 2010 è stata confermata la data di operatività del SISTRI al 1° ottobre, con la sovrapposizione del sistema cartaceo con quello informatico; è stato prorogato al 30 novembre il termine per la consegna dei dispositivi elettronici; è stato prorogato al 1° gennaio il pieno avvio, sul piano operativo, del SISTRI. E' stata avviata così una partenza morbida del sistema, dando modo a quanti dispongono dei dispositivi di familiarizzare con il loro utilizzo ed essere pronti a partire il 1° gennaio. Non c'è, ad oggi, nessuna previsione di rimodulare l'applicazione del sistema.

Un problema che interessa in maniera trasversale enti ed aziende è la gestione dei RAEE. Con il decreto approvato prima dell'estate sono state introdotte importanti semplificazioni per la gestione di tali rifiuti. Tuttavia il testo approvato, precedente all'entrata in vigore del Sistri, non contiene riferimenti al nuovo sistema. Si chiedono chiarimenti in merito all' applicabilità del Sistri ai produttori di RAEE e se sono previsti interventi normativi o circolari esplicative.
Al momento il SISTRI non si applica ai produttori di RAEE, se non nel caso in cui questi soggetti producono rifiuti speciali pericolosi. Sull'argomento è in previsione l'emanazione di un provvedimento di chiarimento.

Dal confronto quotidiano tra gli operatori impegnati nella fase di sperimentazione e prima attivazione del sistema sono emerse una serie di criticità specifiche, di notevole rilevanza per intere categorie produttive, opportunamente raccolte e pronte ad essere vagliate. Non essendo il call center la struttura adatta a dare riscontro a tali problematiche, si chiede se il Ministero è disponibile a fornire dei riferimenti a strutture tecniche per esaminare e risolvere tali casistiche in tempi compatibili con la piena operatività del Sistri.
L'Amministrazione si è fatta parte attiva per cercare di dare risposta alle criticità rilevate in fase di distribuzione dei dispositivi ed in fase di loro utilizzo. E' stato potenziato il call center; sono state attivate linee dirette dedicate alle associazioni imprenditoriali per accelerare le risposte; vengono date risposte dirette a quanti si rivolgono al Ministero; sono stati organizzati, con le principali organizzazioni imprenditoriali corsi di formazione per i formatori (i tecnici delle associazioni loro aderenti), in modo da facilitare il contatto con gli operatori a livello territoriale; è in continuo aggiornamento il manuale operativo pubblicato sul portale Sistri, ecc.

Riguardo all'interoperabilità del Sistri con i sistemi gestionali già utilizzati dalle imprese, si chiede di conoscere i tempi di pubblicazione della documentazione definitiva e se il Ministero ritiene che la tardiva conclusione di questo importante processo sia motivo giustificato di un'ulteriore proroga dell'operatività.
Stanno proseguendo, con intensità, i rapporti con i tecnici delle Associazioni rappresentative delle aziende di software e con i grandi utenti del settore dei rifiuti. Sono stati fatti significativi passi in avanti per facilitare l'interoperabilità tra il SISTRI ed i sistemi di gestione aziendali. Si ritiene che a breve, una volta definiti tutti gli aspetti, verrà messa a disposizione sul portale SISTRI la documentazione relativa. Informazioni possono essere richieste anche alle associazioni di categoria interessate.

Si chiede se il Ministero è disponibile ad eliminare l'obbligo di iscrizione per i produttori che conferiscano i propri rifiuti unicamente ai circuiti organizzati di raccolta (ad es. oli e batterie esauste) e per le organizzazioni senza fini di lucro (ONLUS,...)
Tutti i soggetti,in quanto produttori di rifiuti pericolosi,devono iscriversi al SISTRI, in coerenza con la legislazione vigente.

In merito alla possibilità di delegare gli adempimenti dei piccoli produttori alle associazioni nazionali di categoria ed alle società di servizi di loro emanazione, si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad estendere tale facoltà anche ad altre società di servizi previa verifica di sussistenza di adeguati requisiti tecnico-professionali.
Non si è ritenuto opportuno , almeno in questa prima fase di avvio del sistema, estendere la facoltà di cui all'art 7, comma 1, del DM 17/12/2009 anche alle società di servizi previa verifica di sussistenza di adeguati requisiti tecnico-professionali. Ciò avrebbe comportato la costruzione di un sistema di accreditamento, troppo impegnativo e non proponibile in questa fase.

In questa fase sperimentale gli operatori stanno tentando di familiarizzare con il sistema in assenza di una manualistica ufficiale di riferimento, che è ancora in versione draft, utilizzando procedure spesso difformi tra loro. Si chiedono notizie circa i tempi di pubblicazione delle guide approvate in via definitiva e sull'entrata in vigore del regime sanzionatorio.
Con il "Manuale operativo", pubblicato sul portale del SISTRI si è cercato di offrire agli operatori una guida ragionata per facilitare l'utilizzo dei dispositivi elettronici. Il Manuale è uno strumento dinamico, in continuo aggiornamento, anche sulla base dei contributi provenienti dal mondo produttivo e da quanti interessati al sistema. Il Manuale sarà gradualmente arricchito di sezioni di carattere settoriale (es: trasporto marittimo dei rifiuti, rifiuti sanitari, demolitori,ecc).
Il regime sanzionatorio è contenuto nello schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva rifiuti sul quale le competenti Commissioni parlamentari hanno espresso oggi il loro parere. Siamo, quindi, nella fase conclusiva di approvazione del provvedimento da parte del Consiglio dei Ministri, in seconda lettura. Si ritiene che ciò possa avvenire antro il mese di novembre.

Si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad introdurre ulteriori semplificazioni per la microraccolta dei rifiuti, con particolare riferimento all'obbligo di comunicazione preventiva dell'istradamento del veicolo.
Ad oggi non si ritiene opportuno prevedere ulteriori semplificazioni per la micro raccolta dei rifiuti. E' importante far partire il sistema e poi, sulla base dell'esperienza che maturerà, apportare, man mano, tutti i correttivi e miglioramenti necessari.

Si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad introdurre ulteriori semplificazioni per le piccole bonifiche di manufatti in amianto, con particolare riferimento all'obbligo di compilazione anticipata della scheda movimentazione, che comporterà un notevole aggravio economico dovuto all'inattività forzata dei veicoli e che risulta ridondante in quanto si tratta di lavori soggetti a comunicazione preventiva del piano di lavoro all'ASL competente per territorio.
Il SISTRI non è entrato nel merito delle procedure relative per specifiche fattispecie, quale quella indicata. Se interverranno altre semplificazioni, queste avranno evidenza generalizzata e non ristretta alle sole piccole bonifiche di manufatti in amianto.

Si chiede di conoscere la percentuale dei contributi versati dalle aziende che servirà a finanziare i controlli su strada, necessari anche in vigenza del nuovo sistema.
Non è stata stabilita alcuna percentuale delle risorse acquisite dal versamento dei contributi da destinare al finanziamento dei controlli su strada. E' un compito che spetta alle autorità di controllo.

Considerati i tempi tecnici delle sezioni regionali dell'Albo Gestori, si chiede se esiste la disponibilità ad introdurre misure che, nelle more di ricevere ed attivare i dispositivi, consentano, al pari di oggi, l'utilizzo dei veicoli dal momento della presentazione della richiesta di iscrizione.
La fase di distribuzione ed installazione delle black box sugli automezzi sta registrando le maggiori criticità che si sta, comunque, cercando di superare. Si sta facendo il possibile per rispettare i termini previsti. Il problema prospettato al momento non si pone.


Fonte: Ufficio stampa del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare

La ripubblicazione e ridistribuzione del testo è possibile esclusivamente alle seguenti condizioni:

1. I contenuti pubblicati non possono essere manomessi o alterati.
2. Deve essere riportata in maniera chiara la seguente dicitura: "(C) by SistriForum (http://www.sistriforum.com). Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura".
3. Non è possibile riportare diverse diciture né apporre il proprio marchio di copyright.
4. Segnaliate alla redazione (sistriforum@libero.it) la pubblicazione dei contenuti.



Ultima modifica di Admin il Gio Ott 28, 2010 1:38 pm, modificato 2 volte

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso


Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Admin il Gio Ott 28, 2010 6:00 pm

Grazie lo stesso, Lele.
Ricambierei volentieri sul tuo forum ma è già tanto se riesco a radermi da solo. Wink

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  AndreaAL il Ven Ott 29, 2010 10:49 am

Direi che dalle risposte o non si sono minimamente resi conto di quale melmoso caos è il sistri, o fanno finta di niente per non dover ammettere l'amara realtà...

Ma quale lotta alle ecomafie! In mezzo a tutto questo chissà quanto ci stanno sguazzando....

Aggiungo che in quanto contribuente sono parecchio disgustato di pagare un ministero che partorisce cose del genere... bur bur bur bur ka ka

AndreaAL
Utente Attivo

Messaggi : 113
Data d'iscrizione : 03.08.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  fantalele 4.0 il Ven Ott 29, 2010 11:51 am

Admin ha scritto:Grazie lo stesso, Lele.
Ricambierei volentieri sul tuo forum ma è già tanto se riesco a radermi da solo. Wink

ma quante ne sai

fantalele 4.0
Moderatore

Messaggi : 3817
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 49
Località : Belinlandia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  socada il Dom Ott 31, 2010 2:26 pm

Che schifo!!!
Ma nel Sistri mancano tutti i nomi dei produttori non obbligati a istriversi al sistri...
Ne vogliamo parlare?
Come faccio a fare registrazioni sul sistri se nn mi date la possibilità di selezionare il produttore?
E quessi vogliono far partire tutto il 1 gennaio??? boid

Per il momento mi godo questi giorni di tranquillità e farò delle belle vacanze di natale perche dal primo gennaio farò tante di quelle denunce

socada
Nuovo Utente

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Monica Bricc il Dom Ott 31, 2010 3:25 pm

socada ha scritto:Che schifo!!!
Ma nel Sistri mancano tutti i nomi dei produttori non obbligati a istriversi al sistri...
Ne vogliamo parlare?
Come faccio a fare registrazioni sul sistri se nn mi date la possibilità di selezionare il produttore?
E quessi vogliono far partire tutto il 1 gennaio??? boid

Per il momento mi godo questi giorni di tranquillità e farò delle belle vacanze di natale perche dal primo gennaio farò tante di quelle denunce

Ciao,
non mi ricordo su quale topic ma Riger ha detto che nell`elenco dei produttori hanno aggiunto "Soggetto non iscritto". si dovrebbe poter selezionare e poi inserire Intestazione, indirizzo, p,iva e cf nelle note.
Visto che facevano fatica ad inserirli tutti, hanno pensato di farlo fare a noi, ogni volta.

Monica Bricc
Utente Attivo

Messaggi : 167
Data d'iscrizione : 22.04.10
Età : 45

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  socada il Dom Ott 31, 2010 3:43 pm

Monica Bricc ha scritto:Ciao,
non mi ricordo su quale topic ma Riger ha detto che nell`elenco dei produttori hanno aggiunto "Soggetto non iscritto". si dovrebbe poter selezionare e poi inserire Intestazione, indirizzo, p,iva e cf nelle note.
Visto che facevano fatica ad inserirli tutti, hanno pensato di farlo fare a noi, ogni volta.

Una sett. fa non era così, almeno una cosa l'hanno sistemata!
Cmq resta il fatto che siamo troppi a lavorare sul portale del sistri e di conseguenza quest'ultimo si blocca! E se dal 1 gennaio quest'ultimo si blocca permettendomi di nn lavorare denunce a tutta!

(Potrebbero fare pure un portale a regione come soluzione)

socada
Nuovo Utente

Messaggi : 9
Data d'iscrizione : 14.10.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  anto74 il Dom Ott 31, 2010 4:22 pm

socada ha scritto:
Monica Bricc ha scritto:Ciao,
non mi ricordo su quale topic ma Riger ha detto che nell`elenco dei produttori hanno aggiunto "Soggetto non iscritto". si dovrebbe poter selezionare e poi inserire Intestazione, indirizzo, p,iva e cf nelle note.
Visto che facevano fatica ad inserirli tutti, hanno pensato di farlo fare a noi, ogni volta.

Una sett. fa non era così, almeno una cosa l'hanno sistemata!
Cmq resta il fatto che siamo troppi a lavorare sul portale del sistri e di conseguenza quest'ultimo si blocca! E se dal 1 gennaio quest'ultimo si blocca permettendomi di nn lavorare denunce a tutta!

(Potrebbero fare pure un portale a regione come soluzione)

Scusate ma significa che io trasportatore posso aprire la scheda movimentazione per il produttore non iscritto Question Question
Anche io ho provato sino ad una sett. fa e non avendo tale possibilità ancora non ho effettuato alcun movimento SISTRI (come trasportatore effettuo soprattutto microraccolta e quindi quasi tutti produttori non iscritti)

anto74
Membro della community

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 16.10.10
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  REPRINTER il Dom Ott 31, 2010 5:02 pm

anto74 ha scritto:
socada ha scritto:
Monica Bricc ha scritto:Ciao,
non mi ricordo su quale topic ma Riger ha detto che nell`elenco dei produttori hanno aggiunto "Soggetto non iscritto". si dovrebbe poter selezionare e poi inserire Intestazione, indirizzo, p,iva e cf nelle note.
Visto che facevano fatica ad inserirli tutti, hanno pensato di farlo fare a noi, ogni volta.

Una sett. fa non era così, almeno una cosa l'hanno sistemata!
Cmq resta il fatto che siamo troppi a lavorare sul portale del sistri e di conseguenza quest'ultimo si blocca! E se dal 1 gennaio quest'ultimo si blocca permettendomi di nn lavorare denunce a tutta!

(Potrebbero fare pure un portale a regione come soluzione)

Scusate ma significa che io trasportatore posso aprire la scheda movimentazione per il produttore non iscritto Question Question
Anche io ho provato sino ad una sett. fa e non avendo tale possibilità ancora non ho effettuato alcun movimento SISTRI (come trasportatore effettuo soprattutto microraccolta e quindi quasi tutti produttori non iscritti)




Devi farlo!
Se esiste la tracciabilità (Tutti i soggetti inscritti) è tutto ON LINE quindi confermi soltanto e firmi digitalmente. Salvo poi stampare dal produttore. E se il produttore quel giorno ha un problema, pur avendo fatto la SCHEDA SISTRI on line devi compilare a mano una SCHEDA SISTRI in bianco per giustificare sulla strada (ad un controllo) il viaggio. Cmq quella scheda è una semplice formalità in quanto esiste la versione elettronica.

Se invece il Produttore NON è inscritto, allora tu TRASPORTATORE devi compilare la Scheda Sistri Area Movimentazione, con i dati del produttore, e stamparla prima di partire.

Fare firmarla e lasciarne 1 copia al produttore che in questo caso la deve tenere 5 ANNI come un FIR e questo documento diventa un "documento ufficiale a valore legale".

Ma in questo caso, non è ben spiegato la 2à copia che fine fà in quanto il FIR ne ha 4 di copie.

Che facciamo? Le fotocopie?

SDR

REPRINTER
Utente Attivo

Messaggi : 286
Data d'iscrizione : 26.10.10
Età : 52
Località : La Spezia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  riger il Dom Ott 31, 2010 6:29 pm

anto74 ha scritto:
socada ha scritto:
Monica Bricc ha scritto:Ciao,
non mi ricordo su quale topic ma Riger ha detto che nell`elenco dei produttori hanno aggiunto "Soggetto non iscritto". si dovrebbe poter selezionare e poi inserire Intestazione, indirizzo, p,iva e cf nelle note.
Visto che facevano fatica ad inserirli tutti, hanno pensato di farlo fare a noi, ogni volta.

Una sett. fa non era così, almeno una cosa l'hanno sistemata!
Cmq resta il fatto che siamo troppi a lavorare sul portale del sistri e di conseguenza quest'ultimo si blocca! E se dal 1 gennaio quest'ultimo si blocca permettendomi di nn lavorare denunce a tutta!

(Potrebbero fare pure un portale a regione come soluzione)

Scusate ma significa che io trasportatore posso aprire la scheda movimentazione per il produttore non iscritto Question Question
Anche io ho provato sino ad una sett. fa e non avendo tale possibilità ancora non ho effettuato alcun movimento SISTRI (come trasportatore effettuo soprattutto microraccolta e quindi quasi tutti produttori non iscritti)

Il fatto che abbiano aggiunto una "finta anagrafica" non significa che puoi emettere la scheda conto terzi, per quella manca proprio la procedura purtroppo...
L'anagrafica di cui parlo può servire ai destinatari o ai trasportatori per movimentare il cronologico, per le schede ancora nessuna novità...

riger
Moderatore

Messaggi : 3876
Data d'iscrizione : 15.07.10
Età : 35
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  anto74 il Lun Nov 01, 2010 1:08 pm

Scusate ma significa che io trasportatore posso aprire la scheda movimentazione per il produttore non iscritto Question Question
Anche io ho provato sino ad una sett. fa e non avendo tale possibilità ancora non ho effettuato alcun movimento SISTRI (come trasportatore effettuo soprattutto microraccolta e quindi quasi tutti produttori non iscritti)
[/quote]

Il fatto che abbiano aggiunto una "finta anagrafica" non significa che puoi emettere la scheda conto terzi, per quella manca proprio la procedura purtroppo...
L'anagrafica di cui parlo può servire ai destinatari o ai trasportatori per movimentare il cronologico, per le schede ancora nessuna novità...[/quote]

Scusami Riger ma forse non ho capito niente di sto SISTRI ...Illuminami! sunny
Quale trasportatore, non sto movimentando niente nel cronologico perchè, da quello che ho capito, il cronologico del trasportatore si "apre" automaticamente con l'inizio del trasporto e si "chiude" con lo scarico a destino? è corretto? o devo comunque effettuarmi le registrazioni nel cronologico, nonostante l'impossibilità di operare con SISTRI dipenda dal fatto che o i miei clienti non hanno l'usb o, essendo esenti, io non posso aprire per loro la scheda. In ogni caso gli impianti ove conferisco non hanno ancora le usb funzionanti (almeno così dicono!!)


anto74
Membro della community

Messaggi : 29
Data d'iscrizione : 16.10.10
Località : Catania

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  riger il Lun Nov 01, 2010 6:10 pm

anto74 ha scritto:
Scusate ma significa che io trasportatore posso aprire la scheda movimentazione per il produttore non iscritto Question Question
Anche io ho provato sino ad una sett. fa e non avendo tale possibilità ancora non ho effettuato alcun movimento SISTRI (come trasportatore effettuo soprattutto microraccolta e quindi quasi tutti produttori non iscritti)

Il fatto che abbiano aggiunto una "finta anagrafica" non significa che puoi emettere la scheda conto terzi, per quella manca proprio la procedura purtroppo...
L'anagrafica di cui parlo può servire ai destinatari o ai trasportatori per movimentare il cronologico, per le schede ancora nessuna novità...

Scusami Riger ma forse non ho capito niente di sto SISTRI ...Illuminami! sunny
Quale trasportatore, non sto movimentando niente nel cronologico perchè, da quello che ho capito, il cronologico del trasportatore si "apre" automaticamente con l'inizio del trasporto e si "chiude" con lo scarico a destino? è corretto? o devo comunque effettuarmi le registrazioni nel cronologico, nonostante l'impossibilità di operare con SISTRI dipenda dal fatto che o i miei clienti non hanno l'usb o, essendo esenti, io non posso aprire per loro la scheda. In ogni caso gli impianti ove conferisco non hanno ancora le usb funzionanti (almeno così dicono!!)


si, a regime si apre e chiude autonomamente (salvo tua firma da fare comunque a mano). Il cronologico però potresti (e dovresti, anche se sanzioni non ci sono) movimentarlo già adesso a mano, quantomeno per prenderci su un po' di confidenza...

riger
Moderatore

Messaggi : 3876
Data d'iscrizione : 15.07.10
Età : 35
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 4:58 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 2 di 2 Precedente  1, 2

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum