L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Admin il Mer Ott 27, 2010 11:00 am

Ecco l'intervista rilasciata a SistriForum dall'ufficio stampa del MATTM:

La bozza del cosiddetto "decreto semplificazioni", in discussione prima dell'estate, prevedeva uno slittamento, non approvato, dell'operatività del Sistri per i piccoli produttori di rifiuti. Si chiede se il Ministero ha in previsione di rimodulare, con atto proprio, l'applicazione integrale del sistema in modo da graduarne l'impatto sul mondo produttivo.
Con DM 28 settembre 2010 è stata confermata la data di operatività del SISTRI al 1° ottobre, con la sovrapposizione del sistema cartaceo con quello informatico; è stato prorogato al 30 novembre il termine per la consegna dei dispositivi elettronici; è stato prorogato al 1° gennaio il pieno avvio, sul piano operativo, del SISTRI. E' stata avviata così una partenza morbida del sistema, dando modo a quanti dispongono dei dispositivi di familiarizzare con il loro utilizzo ed essere pronti a partire il 1° gennaio. Non c'è, ad oggi, nessuna previsione di rimodulare l'applicazione del sistema.

Un problema che interessa in maniera trasversale enti ed aziende è la gestione dei RAEE. Con il decreto approvato prima dell'estate sono state introdotte importanti semplificazioni per la gestione di tali rifiuti. Tuttavia il testo approvato, precedente all'entrata in vigore del Sistri, non contiene riferimenti al nuovo sistema. Si chiedono chiarimenti in merito all' applicabilità del Sistri ai produttori di RAEE e se sono previsti interventi normativi o circolari esplicative.
Al momento il SISTRI non si applica ai produttori di RAEE, se non nel caso in cui questi soggetti producono rifiuti speciali pericolosi. Sull'argomento è in previsione l'emanazione di un provvedimento di chiarimento.

Dal confronto quotidiano tra gli operatori impegnati nella fase di sperimentazione e prima attivazione del sistema sono emerse una serie di criticità specifiche, di notevole rilevanza per intere categorie produttive, opportunamente raccolte e pronte ad essere vagliate. Non essendo il call center la struttura adatta a dare riscontro a tali problematiche, si chiede se il Ministero è disponibile a fornire dei riferimenti a strutture tecniche per esaminare e risolvere tali casistiche in tempi compatibili con la piena operatività del Sistri.
L'Amministrazione si è fatta parte attiva per cercare di dare risposta alle criticità rilevate in fase di distribuzione dei dispositivi ed in fase di loro utilizzo. E' stato potenziato il call center; sono state attivate linee dirette dedicate alle associazioni imprenditoriali per accelerare le risposte; vengono date risposte dirette a quanti si rivolgono al Ministero; sono stati organizzati, con le principali organizzazioni imprenditoriali corsi di formazione per i formatori (i tecnici delle associazioni loro aderenti), in modo da facilitare il contatto con gli operatori a livello territoriale; è in continuo aggiornamento il manuale operativo pubblicato sul portale Sistri, ecc.

Riguardo all'interoperabilità del Sistri con i sistemi gestionali già utilizzati dalle imprese, si chiede di conoscere i tempi di pubblicazione della documentazione definitiva e se il Ministero ritiene che la tardiva conclusione di questo importante processo sia motivo giustificato di un'ulteriore proroga dell'operatività.
Stanno proseguendo, con intensità, i rapporti con i tecnici delle Associazioni rappresentative delle aziende di software e con i grandi utenti del settore dei rifiuti. Sono stati fatti significativi passi in avanti per facilitare l'interoperabilità tra il SISTRI ed i sistemi di gestione aziendali. Si ritiene che a breve, una volta definiti tutti gli aspetti, verrà messa a disposizione sul portale SISTRI la documentazione relativa. Informazioni possono essere richieste anche alle associazioni di categoria interessate.

Si chiede se il Ministero è disponibile ad eliminare l'obbligo di iscrizione per i produttori che conferiscano i propri rifiuti unicamente ai circuiti organizzati di raccolta (ad es. oli e batterie esauste) e per le organizzazioni senza fini di lucro (ONLUS,...)
Tutti i soggetti,in quanto produttori di rifiuti pericolosi,devono iscriversi al SISTRI, in coerenza con la legislazione vigente.

In merito alla possibilità di delegare gli adempimenti dei piccoli produttori alle associazioni nazionali di categoria ed alle società di servizi di loro emanazione, si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad estendere tale facoltà anche ad altre società di servizi previa verifica di sussistenza di adeguati requisiti tecnico-professionali.
Non si è ritenuto opportuno , almeno in questa prima fase di avvio del sistema, estendere la facoltà di cui all'art 7, comma 1, del DM 17/12/2009 anche alle società di servizi previa verifica di sussistenza di adeguati requisiti tecnico-professionali. Ciò avrebbe comportato la costruzione di un sistema di accreditamento, troppo impegnativo e non proponibile in questa fase.

In questa fase sperimentale gli operatori stanno tentando di familiarizzare con il sistema in assenza di una manualistica ufficiale di riferimento, che è ancora in versione draft, utilizzando procedure spesso difformi tra loro. Si chiedono notizie circa i tempi di pubblicazione delle guide approvate in via definitiva e sull'entrata in vigore del regime sanzionatorio.
Con il "Manuale operativo", pubblicato sul portale del SISTRI si è cercato di offrire agli operatori una guida ragionata per facilitare l'utilizzo dei dispositivi elettronici. Il Manuale è uno strumento dinamico, in continuo aggiornamento, anche sulla base dei contributi provenienti dal mondo produttivo e da quanti interessati al sistema. Il Manuale sarà gradualmente arricchito di sezioni di carattere settoriale (es: trasporto marittimo dei rifiuti, rifiuti sanitari, demolitori,ecc).
Il regime sanzionatorio è contenuto nello schema di decreto legislativo di recepimento della direttiva rifiuti sul quale le competenti Commissioni parlamentari hanno espresso oggi il loro parere. Siamo, quindi, nella fase conclusiva di approvazione del provvedimento da parte del Consiglio dei Ministri, in seconda lettura. Si ritiene che ciò possa avvenire antro il mese di novembre.

Si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad introdurre ulteriori semplificazioni per la microraccolta dei rifiuti, con particolare riferimento all'obbligo di comunicazione preventiva dell'istradamento del veicolo.
Ad oggi non si ritiene opportuno prevedere ulteriori semplificazioni per la micro raccolta dei rifiuti. E' importante far partire il sistema e poi, sulla base dell'esperienza che maturerà, apportare, man mano, tutti i correttivi e miglioramenti necessari.

Si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad introdurre ulteriori semplificazioni per le piccole bonifiche di manufatti in amianto, con particolare riferimento all'obbligo di compilazione anticipata della scheda movimentazione, che comporterà un notevole aggravio economico dovuto all'inattività forzata dei veicoli e che risulta ridondante in quanto si tratta di lavori soggetti a comunicazione preventiva del piano di lavoro all'ASL competente per territorio.
Il SISTRI non è entrato nel merito delle procedure relative per specifiche fattispecie, quale quella indicata. Se interverranno altre semplificazioni, queste avranno evidenza generalizzata e non ristretta alle sole piccole bonifiche di manufatti in amianto.

Si chiede di conoscere la percentuale dei contributi versati dalle aziende che servirà a finanziare i controlli su strada, necessari anche in vigenza del nuovo sistema.
Non è stata stabilita alcuna percentuale delle risorse acquisite dal versamento dei contributi da destinare al finanziamento dei controlli su strada. E' un compito che spetta alle autorità di controllo.

Considerati i tempi tecnici delle sezioni regionali dell'Albo Gestori, si chiede se esiste la disponibilità ad introdurre misure che, nelle more di ricevere ed attivare i dispositivi, consentano, al pari di oggi, l'utilizzo dei veicoli dal momento della presentazione della richiesta di iscrizione.
La fase di distribuzione ed installazione delle black box sugli automezzi sta registrando le maggiori criticità che si sta, comunque, cercando di superare. Si sta facendo il possibile per rispettare i termini previsti. Il problema prospettato al momento non si pone.


Fonte: Ufficio stampa del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare

La ripubblicazione e ridistribuzione del testo è possibile esclusivamente alle seguenti condizioni:

1. I contenuti pubblicati non possono essere manomessi o alterati.
2. Deve essere riportata in maniera chiara la seguente dicitura: "(C) by SistriForum (http://www.sistriforum.com). Distribuzione libera, purché sia inclusa la presente dicitura".
3. Non è possibile riportare diverse diciture né apporre il proprio marchio di copyright.
4. Segnaliate alla redazione (sistriforum@libero.it) la pubblicazione dei contenuti.



Ultima modifica di Admin il Gio Ott 28, 2010 1:38 pm, modificato 2 volte

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  smonter il Mer Ott 27, 2010 11:13 am




Si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad introdurre ulteriori semplificazioni per la microraccolta dei rifiuti, con particolare riferimento all'obbligo di comunicazione preventiva dell'istradamento del veicolo.

Ad oggi non si ritiene opportuno prevedere ulteriori semplificazioni per la micro raccolta dei rifiuti. E' importante far partire il sistema e poi, sulla base dell'esperienza che maturerà, apportare, man mano, tutti i correttivi e miglioramenti necessari.

a bè certoo facciamolo partire così com'è, tanto le sanzioni le paghiamo noi!! Evil or Very Mad


Dal confronto quotidiano tra gli operatori impegnati nella fase di sperimentazione e prima attivazione del sistema sono emerse una serie di criticità specifiche, di notevole rilevanza per intere categorie produttive, opportunamente raccolte e pronte ad essere vagliate. Non essendo il call center la struttura adatta a dare riscontro a tali problematiche, si chiede se il Ministero è disponibile a fornire dei riferimenti a strutture tecniche per esaminare e risolvere tali casistiche in tempi compatibili con la piena operatività del Sistri.

L'Amministrazione si è fatta parte attiva per cercare di dare risposta alle criticità rilevate in fase di distribuzione dei dispositivi ed in fase di loro utilizzo. E' stato potenziato il call center; sono state attivate linee dirette dedicate alle associazioni imprenditoriali per accelerare le risposte; vengono date risposte dirette a quanti si rivolgono al Ministero; sono stati organizzati, con le principali organizzazioni imprenditoriali corsi di formazione per i formatori (i tecnici delle associazioni loro aderenti), in modo da facilitare il contatto con gli operatori a livello territoriale; è in continuo aggiornamento il manuale operativo pubblicato sul portale Sistri, ecc.

a parte le interminabili attese prima che risponda qualcuno, spesso chi risponde non sa cosa dire Evil or Very Mad

smonter
Utente Attivo

Messaggi : 473
Data d'iscrizione : 15.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  riger il Mer Ott 27, 2010 11:18 am

In merito alla possibilità di delegare gli adempimenti dei piccoli produttori alle associazioni nazionali di categoria ed alle società di servizi di loro emanazione, si chiede se esiste la disponibilità del Ministero ad estendere tale facoltà anche ad altre società di servizi previa verifica di sussistenza di adeguati requisiti tecnico-professionali.
Non si è ritenuto opportuno , almeno in questa prima fase di avvio del sistema, estendere la facoltà di cui all'art 7, comma 1, del DM 17/12/2009 anche alle società di servizi previa verifica di sussistenza di adeguati requisiti tecnico-professionali. Ciò avrebbe comportato la costruzione di un sistema di accreditamento, troppo impegnativo e non proponibile in questa fase.

cioè.... l'impianto elettrico di casa mia lo può fare chiunque, basta che in CCIAA abbia messo su sua dichiarazione di fare l'elettricista. Chissenefrega se ne va della sicurezza.
SISTRI invece serve che lo compili gente con una laurea, ma chiaramente mettere su un corso di laurea apposito era troppo complicato... Shocked
Ma con le officine come hanno fatto? UN CORSO e tutti contenti! fate un corso anche agli studi se proprio proprio proprio ce n'è bisogno, non la vedo complicata!

Considerati i tempi tecnici delle sezioni regionali dell'Albo Gestori, si chiede se esiste la disponibilità ad introdurre misure che, nelle more di ricevere ed attivare i dispositivi, consentano, al pari di oggi, l'utilizzo dei veicoli dal momento della presentazione della richiesta di iscrizione.
La fase di distribuzione ed installazione delle black box sugli automezzi sta registrando le maggiori criticità che si sta, comunque, cercando di superare. Si sta facendo il possibile per rispettare i termini previsti. Il problema prospettato al momento non si pone.
certo, se un mezzo sta fermo i mesi non è un problema loro.... MA HANNO CAPITO LA DOMANDA?

Ci sarebbe da commentare tutte le risposte (si possono definire risposte, visto che spesso non c'entrano nulla con la domanda posta?) ma dovremmo spostare il topic nella sezione sfoghi....
Crying or Very sad


riger
Moderatore

Messaggi : 3876
Data d'iscrizione : 15.07.10
Età : 35
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

intervista

Messaggio  matteos il Mer Ott 27, 2010 11:20 am

E che risposte sarebbero, queste?
Tipiche di chi ha inventato questo buroecomostro

matteos
Membro della community

Messaggi : 16
Data d'iscrizione : 13.10.10
Età : 47
Località : AREZZO

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  riger il Mer Ott 27, 2010 11:22 am

E' stato potenziato il call center;
già, hanno aggiunto la voce che ti dice che non ci sono operatori disponibili e ti riattacca in faccia
sono state attivate linee dirette dedicate alle associazioni imprenditoriali per accelerare le risposte;
ma se ne sanno meno di noi?!?
vengono date risposte dirette a quanti si rivolgono al Ministero;
Le risposte sono queste???
sono stati organizzati, con le principali organizzazioni imprenditoriali corsi di formazione per i formatori (i tecnici delle associazioni loro aderenti), in modo da facilitare il contatto con gli operatori a livello territoriale;
certo, così anche i corsi di formazione diventano business esclusivamente loro...
è in continuo aggiornamento il manuale operativo pubblicato sul portale Sistri
già, è così avanti che parla di procedure che non esistono....
ecc.
ah perché c'è anche altro? Shocked

riger
Moderatore

Messaggi : 3876
Data d'iscrizione : 15.07.10
Età : 35
Località : Brescia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Mattia8 il Mer Ott 27, 2010 11:23 am

Bravo Admin Basketball
Almeno, in via ufficiale sanno che esistono problemi, poi riscontriamo con amarezza che dalle risposte del Ministero pare emergere il totale disinteresse per le problematiche di chi lavora nel mondo dei rifiuti: "vedremo, faremo, al momento non prevediamo...".
Non si rendono conto di ciò che fanno e quindi dei problemi che creano, SONO INCAPACI.
Alla faccia della competititvità del sistema Italia.

Mattia8
Utente Attivo

Messaggi : 209
Data d'iscrizione : 04.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Mariangela il Mer Ott 27, 2010 11:34 am

Mattia8 ha scritto:Bravo Admin Basketball
Almeno, in via ufficiale sanno che esistono problemi, poi riscontriamo con amarezza che dalle risposte del Ministero pare emergere il totale disinteresse per le problematiche di chi lavora nel mondo dei rifiuti: "vedremo, faremo, al momento non prevediamo...".
Non si rendono conto di ciò che fanno e quindi dei problemi che creano, SONO INCAPACI.
Alla faccia della competititvità del sistema Italia.

Condivido No .....e ringrazio Admin. Smile

Mariangela
Utente Attivo

Messaggi : 940
Data d'iscrizione : 03.06.10
Età : 52
Località : PROVINCIA DI MILANO

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  luckyluke il Mer Ott 27, 2010 11:53 am

E' importante far partire il sistema e poi, sulla base dell'esperienza che maturerà, apportare, man mano, tutti i correttivi e miglioramenti necessari.
ah.., beh, certo...
come dire: l'importante è mettere su strada la macchina; poi, se non ha le ruote, non ha lo sterzo e si schianta alla prima curva... questo lo sistemiamo dopo... Shocked Shocked

luckyluke
Utente Attivo

Messaggi : 550
Data d'iscrizione : 24.09.10
Età : 46
Località : AP

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  VdT il Mer Ott 27, 2010 11:54 am

Perdonate l'intrusione ma ora mi sento confuso all'inverosimile. Il sistri non si applica a quelle aziende che smaltiscono RAEE? E per aziende intendo possessori di partita IVA che devono eliminare i RAEE siano essi pericolosi e non pericolosi per eliminarli dai cespiti. Quindi noi che siamo sia trasportatori che gestori di impianto di pretrattamento RAEE che facciamo? Siamo iscritti al SISTRI e ogni volta dobbiamo stampare copie in bianco? Qualcuno è in grado di darmi delle spiegazioni?

VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 34
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  luckyluke il Mer Ott 27, 2010 11:55 am

La fase di distribuzione ed installazione delle black box sugli automezzi sta registrando le maggiori criticità che si sta, comunque, cercando di superare. Si sta facendo il possibile per rispettare i termini previsti. Il problema prospettato al momento non si pone.
... e chiamiamole "criticità"....
Il problema non si pone a voi!! A noi che quotidianamente dobbiamo inventarci il modo di lavorare per bene si pone eccome!! Evil or Very Mad mad

luckyluke
Utente Attivo

Messaggi : 550
Data d'iscrizione : 24.09.10
Età : 46
Località : AP

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  greselin il Mer Ott 27, 2010 12:11 pm

è sconcertante l'elusività delle risposte date.
Non fannno nemmeno finta......
che rabbia
bur

greselin
Utente Attivo

Messaggi : 82
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 43
Località : Pordenone

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  smonter il Mer Ott 27, 2010 12:14 pm

luckyluke ha scritto:
E' importante far partire il sistema e poi, sulla base dell'esperienza che maturerà, apportare, man mano, tutti i correttivi e miglioramenti necessari.
ah.., beh, certo...
come dire: l'importante è mettere su strada la macchina; poi, se non ha le ruote, non ha lo sterzo e si schianta alla prima curva... questo lo sistemiamo dopo... Shocked Shocked

dimentichi che una volta partito il sistema, in parallelo parte quello sanzionatorio che ovviamente è "a carico nostro" Sad

smonter
Utente Attivo

Messaggi : 473
Data d'iscrizione : 15.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  isamonfroni il Mer Ott 27, 2010 1:38 pm

grazie Admin
ovviamente le risposte che ti hanno dato non potevano essere diverse da queste.
Anzi sono personalmente stupefatta dell'incisività e competenza con la quale ti hanno risposto........
Per lo meno questa volta si sono risparmiati le solite favolette che genericamente vengono somministrate agli organi di stampa e cioè:
1) la ministra è allibita di fronte alla resistenza del popolo avverso un sistema che combatte le ecomafie
2) SISTRI risolverà tutti i problemi economici delle aziende visto che consente un risparmio del 50/80% sui costi amministrativi di gestione dei rifiuti (SIC!)
3) SISTRI accelera le procedure consentendo agli operatori di liberare risorse (faremo tutti il part time?)
4) E' normale che nella fase di avvio di un sistema tanto innovativo si riscontrino "piccoli" problemi tecnici.....

Ciao I.

isamonfroni
Moderatrice

Messaggi : 12091
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 59
Località : roma

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Antonella Repetto il Mer Ott 27, 2010 2:04 pm

Bravo Admin e complimenti per il lavoro (ma come fai mi chiedo), naturalmente non ci aspettavamo alcunchè di illuminante benchè si ci speri in continuazione, ma a quanto pare non smentiscono (pur fregandosene) ciò che davvero il popolo pensa di loro.......ieri ho provato a seguire il seminario web di confindustria, ma dalla mia posizione lavorativa è davvero molto difficile, se qualcuno ricorda sono impiegata tuttologa e il sistri in mezzo alle attività di cui mi occupo e burocrazia che si sono inventati nel frattempo anche in tema contabile e amministrativo No ci sta come i cavoli a merenda.......domani proverò ad inserire la famigerata usb (ne sono terrorizzata dai commenti letti) e vediamo che succede, mi appello a tutto il popolo del forum per le richieste di aiuto che, ahimè, mi sa pioveranno da parte mia. Buon lavoro e grazie

Antonella Repetto
Utente Attivo

Messaggi : 347
Data d'iscrizione : 19.04.10
Età : 52
Località : Genova Savona e ritorno

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  orlando il Mer Ott 27, 2010 2:35 pm

Scusate visto che loro sono completamente disinteressati alle nostre problematiche, che oltre tutto non sono poche, perchè non cerchiamo di farci sentire in ogni modo del resto solo noi che quotidianamente trattiamo "rifiuti" possiamo meglio rendere lineare il Sistema sistri.
Chi ci governa non è abituato a lavorare, quindi semplicemete progetta e vorrebbe mettere in pratica qualcosa di mostruoso.
Invitiamo la nostra cara Ministra ed il suo staff di cervelloni nelle nostre sedi così toccano con mano tutte le problematiche, in continuo aumento tra l 'altro, del loro "GRANDE sistema di tracciabilità dei rifiuti".

orlando
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  BRENDOLAN il Mer Ott 27, 2010 2:49 pm

Bravo Admin....SEI GRANDE!!!! clap clap clap
Ancora una volta...ci hai voluto dimostrare quanto SONO DEFICENTI!!!!! bur
Ti hanno dato delle risposte-non risposte climb come del resto prevede il "VOCABOLARIO DELLA LINGUA ITALIANA PER I MINISTRI" rosik bla bla rosik
Buona la proposta di Orlando.....solo un pochino pericolosa....secondo me a venire presso le nostre sedi rischiano grosso.... martello sadomaso pissed

BRENDOLAN
Utente Attivo

Messaggi : 80
Data d'iscrizione : 18.10.10
Età : 43
Località : SAN DANIELE-UDINE

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  S.T.A. s.a.s. il Mer Ott 27, 2010 3:12 pm

è da un pò non scrivo nel forum aun pò per problemi di salute e un pò x miliardi di altre problematiche legate all'ambiente...e ringrazio admin per tutto il lavoro che fa e che, leggendo le risposte, mi fa solo dire ancora una volta


... ... che amarezza... ... ...



S.T.A. s.a.s.
Utente Attivo

Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 05.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  orlando il Mer Ott 27, 2010 3:59 pm

Ma noi.........non faremo del male a nessuno ahahahaha.
il mio obbiettivo cari lettori e "scrittori" del forumattivo è cercare di migliorare e rendere questa barzelletta chiamata sistri meno stupida per questo vi invito ad associarci e protestare vivamente contro il sisterma che ancora una volta ci mette a dura prova infischiandose della "crisi econimica" (vedi pagamento contributo annuale e pubblicizzazione del sistri come sistema che ridurrà i costi di gestione ambinetale) e nonostante stanno quotidianamente ricevendo critiche tramite tutti i canali attivi non ci interpellano per consigli e/o probabili risoluzioni di problematiche, visto che noi potremmo essere gli unici a rendere efficace ed efficiente i loro obiettivi.
spero di poter trovare in voi una fattiva collaborazione

orlando
Membro della community

Messaggi : 10
Data d'iscrizione : 30.04.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Admin il Mer Ott 27, 2010 6:59 pm

Bravo Admin e complimenti per il lavoro (ma come fai mi chiedo)
Infatti mi serve una mano: http://www.sistriforum.com/regolamenti-e-comunicazioni-f20/vuoi-diventare-moderatore-del-forum-t2509.htm#14898 pant

Admin
Amministratore

Messaggi : 6384
Data d'iscrizione : 13.01.10
Età : 43

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Ospite il Mer Ott 27, 2010 9:44 pm

Bravo Admin, bella la domanda sui contributi dai poveracci versati

Si chiede di conoscere la percentuale dei contributi versati dalle aziende che servirà a finanziare i controlli su strada, necessari anche in vigenza del nuovo sistema.
Non è stata stabilita alcuna percentuale delle risorse acquisite dal versamento dei contributi da destinare al finanziamento dei controlli su strada. E' un compito che spetta alle autorità di controllo.

e molto eloquente la riposta affraid affraid .

Hanno stabilito di conguagliare ( altre scartoffie e perdite di tempo ) chi ha pagato eccessivamente il BALZELLO, credo del 50% per i piccoli produttori però guarda guarda chi si iscrive oggi continua a pagare la tassa piena.

Un intermediario sull'orlo di una crisi di nervi.
Pierpaolo

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  VdT il Gio Ott 28, 2010 8:31 am

L'intervista mostra chiaramente come il ministro o la ministra o la minestra, sia poco attenta al reale svolgimento del lavoro delle aziende. Si ostina a definire ostile il comportamento delle aziende che cercano solo di mandare avanti il proprio lavoro e questo non è un comportamento egregio da parte di chi è componente del governo. Io sostengo ancora l'utilità del SISTRI ma resto sempre più allibito e spaventato del modo confuso con il quale hanno messo in piedi un progetto che andava visto e rivisto con professionisti del settore che lavorano veramente sul mercato e conoscono le esigenze delle aziende. e' facile progettare un sistema a livello teorico e poi obbligare tutti ad usarlo senza averlo mai testato realmente. La cosa spaventosa è che questo grande progetto sia stato messo in atto proprio in un settore dove le sanzioni sono rilevanti per ogni piccolezza. Non oso dire che sia un furto nelle tasche delle aziende ma mi sembra fin troppo sfrontata l'idea di far risparmiare le aziende richiedendo denaro per ogni dispositivo USB e black-box e usim e iscrizione e rinnovo del contributo. Mi sembra più un modo di rimpinguare le casse dello stato prelevandole da quei soggetti che sono il motore dell'economia italiana e che in questo momento vive una crisi non indifferente.

VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 34
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

intervista?

Messaggio  MACERO il Gio Ott 28, 2010 10:09 am

ma queste sono risposte?
a parte il solito grande lavoro degli admin di questo forum.. "tutto il resto è noia"
il ministro avrebbe dovuto rispondere con una risposta esaustiva o propositiva o magari con scusate stiamo facendo una marea di xxxxx .. come dovremme fare? aiutateci!!
e invece dice semplicemente
- ABBIAMO APPROVATO
- ABBIAMO POTENZIATO
- ABBIAMO FATTO PASSI SIGNIFICATIVI
- LA LEGGE E' LA LEGGE
- L'IMPORTANTE E' CHE IL SISTEMA PARTA

queste sono risposte?


io non so più come esprimere il mio disappunto su tutto quello che ci stanno facendo buttare giù

MACERO
Utente Attivo

Messaggi : 171
Data d'iscrizione : 16.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  VdT il Gio Ott 28, 2010 10:13 am

ma veramente ti aspetti che ci sia un'ammissione di colpa. Non potrà mai accadere o saranno costretti a rivedere il tutto e a cedere alle richieste di chi è obbligato ad utilizzare il SISTRI.

VdT
Moderatore

Messaggi : 1857
Data d'iscrizione : 23.02.10
Età : 34
Località : Bari e provincia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  S.T.A. s.a.s. il Gio Ott 28, 2010 10:36 am

VdT ha scritto:ma veramente ti aspetti che ci sia un'ammissione di colpa. Non potrà mai accadere o saranno costretti a rivedere il tutto e a cedere alle richieste di chi è obbligato ad utilizzare il SISTRI.

Ciao! secondo me a costo di fare ancora di più una figura da cioccolatai, continueranno fino a che tutto il sistema funzionerà. Non so se attualmente funziona e se hanno risolto i disservizi che c'erano, ma non so se avete sentito parlare del sistema informatizzato sulla gestione degli intra comunitari sulle imp/exp di merci: qualcuno dei miei clienti mi ha chiesto se i programmatori del SISTRI e programma intra non sono le stesse persone!!!!! E da quello che mi hanno raccontato mi sa che hanno ragione!!ah ah! Very Happy Very Happy bapho

S.T.A. s.a.s.
Utente Attivo

Messaggi : 246
Data d'iscrizione : 05.02.10

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  fantalele 4.0 il Gio Ott 28, 2010 5:38 pm

Admin ha scritto:
Bravo Admin e complimenti per il lavoro (ma come fai mi chiedo)
Infatti mi serve una mano: http://www.sistriforum.com/regolamenti-e-comunicazioni-f20/vuoi-diventare-moderatore-del-forum-t2509.htm#14898 pant

Intanto Supercomplimenti Capo. Sei la nostra luce in fondo al tunnel.
Io ti aiuterei volentieri ma:
primo, questo non è proprio il mio settore;
secondo, faccio gia il moderatore in un altro forum ma se puo essere utile potete girarmi le domande sul settore estetico.

fantalele 4.0
Moderatore

Messaggi : 3817
Data d'iscrizione : 18.03.10
Età : 49
Località : Belinlandia

Tornare in alto Andare in basso

Re: L'intervista di SistriForum al Ministero dell'Ambiente

Messaggio  Contenuto sponsorizzato Oggi a 4:58 am


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permesso di questo forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum